Jump to content

Ventilazione - Half & Single Node


Recommended Posts

Questa mattina avevo un po' di tempo da dedicare alla risoluzione del problema dei nodi troppo visibili in HL. Ricordo che i miei impianti sono dei ritagli ricavati da protesi standard, quindi mini protesi ritagliate in punti in cui i nodi non sono proprio invisibili. Per le modalità di ventilazioni potete trovare informazioni sul web, quindi mi limito a postare foto del risultato della ventilazione di due differenti tipi di nodo (i nodi non sono ovviamente scoloriti)

 

Half node - E' il nodo più piccolo che si riesce a fare e dovrebbe essere utilizzato nei primi millimetri della linea frontale. Ovviamente, rigorosamente con capello singolo e molto fine (evidenziato dalla zona rossa)

 

Single node - Il più utilizzato sia con capello singolo che multiplo, risulta essere più visibile del precedente. Evidenziato in foto nell'area blu.

 

 

 

Il nodo Half è leggermente meno resistente del nodo singolo, anche se nei miei primi e unici due impianti Free Style in cui è stato messo, non ho notato un diradamento superiore agli altri a nodo singolo.

Per quanto riguarda la difficoltà del procedimento di ventilazione, direi che dopo 15-20 minuti di pratica si riesce a ventilare un singolo nodo in circa 4-5s, quindi meno complicato di quanto può sembrare.

Link to post
Share on other sites

@bradpitt: annodare i capelli alle maglie del lace con ago di ventilazione http://forum.salusmaster.com/topic/50380-ago-di-ventilazione-per-reinfoltire-una-zona-del-lace-dove-acquistarlo/ . Quello del secondo video è identico al mio ed è quello cinese. Poi c'è quello tedesco che ha un'angolazione differente ed è più semplice da utilizzare (+ facile uscire dalla maglia del lace tirando il capello)

 

@Wiliam: esperto sicuramente no, ma ti assicuro che con la mia visiera ad ingrandimento il lavoro da fare non è molto complicato. Sicuramente per fare rinfoltimenti e correzioni varie è l'ideale. Nodi piccoli e facili da far scomparire completamente con la decolorazione. Io ho acquistato su aliexpress e con meno di 10€ ti arriva a casa l'ago di ventilazione con 4 differenti misure (da un capello a 4).

 

Il prossimo lavoro lo faccio sul mio impianto, così possiamo giudicare il risultato dopo decolorazione, graduazione e finitura HL.

Edited by Mercuzio67
Link to post
Share on other sites

innanzitutto complimenti a mercuzio, grande intraprendenza e iniziativa, a vantaggio di tutto il forum

devo dire che anche io avevo provato a dotarmi di ago di ventilazione e a fare qualcosa di simile

tuttavia, il risultato era stato disatroso, in un'ora avrò messo 5-6 nodi in totale, pure fatti male

 

v'è da dire che:

- non avevo una lente di ingrandimento decente

- il mio ago era leggermente diverso, come indicato in foto

yq1Wqtd.jpg

 

Il mio fine, più che migliorare la linea frontale con nodi sottili, era di operare piccolissimi reinfoltimenti mirati... andando a correggere diradamenti della protesi che rendono difficile lo styling

occorre, quindi, lavorare tra i capelli esistenti

chiedo a mercuzio se ciò gli sia risultato possibile, o si è limitato a intervenire semplicemente in zona di lace vergine

 

ad ogni modo riproverò, magari comprando un altro ago

 

p.s. per wiliam, i capelli li puoi comprare facilmente, basta una ciocca per extensions

Link to post
Share on other sites

Ciao Max,

 

grazie per i complimenti. Anche io ho provato con quel tipo di ago perché mi sembrava più semplice e ti confermo che è un disastro. Utilizzando la versione Asian Needle, dopo un po di pratica il movimento viene automatico, anche se per l'inclinazione dell'ago il German Needle (mio prossimo acquisto) è più semplice e consente di annodare più velocemente. Senza visiera con gli ingrandimenti è "mission impossibile", quindi la difficoltà da te riscontrata è secondo me dovuta al fatto di non aver utilizzato gli "attrezzi" adatti.

 

Le mie prove le ho fatte con una "testina" e devo dire che anche questa è indispensabile. Credo però che la prossima volta ne taglierò una parte, in modo da creare uno spazio vuoto da utilizzare per la ventilazione. Per quanto riguarda la zona da annodare è indifferente, dato che vedendo con un ingrandimento almeno come da foto sopra, problemi non ne dovresti avere. Anzi, rinfoltire in zone diverse dalla linea frontale è ancora più semplice perché sai già quale lato dell'esagono ventilare per mantenere la direzione corretta del capello (basta posizionarli come i capelli che sono nelle vicinanze).

 

 

Edited by Mercuzio67
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Il blog è di un tizio piuttosto in gamba, uno di quelli che seguo. Nell'ultima foto, potete vedere la ricostruzione dei temple point e la superba installazione

 

http://hairssay514.blogspot.it/2015/01/making-waves.html

 

Se vi fate un giro nel blog, troverete molte cose interessanti.

Edited by Mercuzio67
Link to post
Share on other sites

notevole!

da un'occhiata rapida ho appreso che ci sono dei wig makers professionali che operano per lo più per il mercato dell'intrattenimento teatrale e televisivo

Ingenuamente in questi anni ho pensato che la produzione fosse solo cinese, ma, evidentemente, per committenze particolari, e tra queste, innanzitutto, quelle finalizzate alle esigenze di scena, esiste anche la possibilità di rivolgersi al mercato interno

qui uno di questi :

http://www.samcoxwigdesign.com/

 

e questo uno degli esempi in gallery

9356074_orig.jpg

 

ora, dopo aver scolorito i nodi col metodo ice... niente male, vero?

Link to post
Share on other sites

Grande Max, questo mi era sfuggito!

Come hai detto tu, ce ne sono molti che fanno dei lavori eccezionali ed il mio obiettivo per la linea frontale è proprio quello. Con una "sfumatura" del genere e nodi perfettamente scoloriti", si raggiunge quasi la perfezione. Questo è il potenziale di questi impianti e là dobbiamo arrivare. :sorriso-02:

Edited by Mercuzio67
Link to post
Share on other sites

Segnalo questo sito per l'acquisto di materiale utile per i nostri impianti. Chi avesse bisogno di un ago di ventilazione, può trovarlo qui

 

https://www.banburypostiche.co.uk/Foundation_Tools_And_Accs

 

Ho trovato anche questo tipo di colla, appositamente sviluppato per "cinema e TV", che mi incuriosisce non poco

 

https://www.banburypostiche.co.uk/TV_Matt_Spirit_Gum_Adhesive_Glue_30cc_10065

 

Questo prodotto invece, potrebbe essere interessante utilizzarlo a protezione della colla sul lace in eccesso, o comunque in HL (ho provato con i vari scalp protector, ma diventano bianchi a contatto con l'acqua)

 

http://www.dauphines.co.uk/p-kryolan-fixier-spray-50ml.htm

Edited by Mercuzio67
Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

Oggi ho fatto qualche foto agli impianti, in modo da verificare alcuni punti riguardanti nodi, stili e dintorni. Nella foto in alto, l'impianto è un Flat Back, densità 85 e capelli spessi. Nella foto in basso, Flat Back, densità 80 e capelli fini. In foto le differenze non si notano, ma i due impianti con capelli fini hanno un peso di 31 e 33 g, mentre quello con capelli spessi di ben 47 g!!!

 

Ydvv6Iw.jpg

 

Come si può vedere, con i capelli fini i nodi sono piccoli e scoloriti molto bene, mentre con i capelli spessi si notano moltissimo (scolorimento effettuato in fabbrica). Nella foto successiva, possiamo notare la differenza tra il FB a capelli fini e il Free Style con densità 100.

 

1qma0Op.jpg

 

Nel Flat Back, i nodi sono esclusivamente singoli, mentre nel Free Style ci sono diverse tipologie di nodi, tra cui il nodo Half che consente di far uscire il capello in due opposte direzioni (maggior responsabile del disordine del FS). Il nodo viene posizionato nel reticolo in tutti i modi. Ci sono anche single nodi e nodi doppi, ma la ventilazione sull'esagono ed il tipo di nodi, fanno si che lo stile vada in avanti e ai lati.

 

Nei mie test iniziali, avevo anche provato un impianto Free Style di un noto concorrente della NHS. Vengono utilizzati nodi con capelli multipli e il nodo half viene fatto in direzione verticale, cioè un capello va verso il back e l'altro verso il peak. I capelli rimangono schiacciatissimi, con un evidente effetto parrucca tipo gli impianti di CR.

 

JKOhz8G.jpg

 

Per quel poco che ho visto, direi che la percezione di densità di impianti con capelli fini è di circa 10-15 punti inferiore. Diciamo che una densità 80 con capelli spessi, dovrebbe teoricamente corrispondere ad una densità 90-95 con capelli fini.

 

@Max: per quanto riguarda gli stili, il Flat Back è ventilato da tutti nello stesso modo e con lo stesso tipo di nodo singolo, mentre per il Free Style, direi che la ventilazione ed i nodi sono ad muzzum.

Edited by Mercuzio67
Link to post
Share on other sites

Si, ovviamente i nodi degli impianti non sono scoloriti.

ciao mercuzio ma nel flat un minimo di rosetta c'é? Perchè sarei tentato di provarla visto la quasi assenza di nodi ma ho paura che nella zona rosetta poi risulti innaturale visto che i capelli sono indirizzati tutti verso il back
Link to post
Share on other sites

ciao mercuzio ma nel flat un minimo di rosetta c'é? Perchè sarei tentato di provarla visto la quasi assenza di nodi ma ho paura che nella zona rosetta poi risulti innaturale visto che i capelli sono indirizzati tutti verso il back

 

Ciao homer, se scegli la rosetta, te la mettono su qualunque stile. Non vale invece il contrario (se non mi ricordo male, sul Free Style non si può togliere).

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...