Jump to content

chris4017e

Inactive
  • Content Count

    1,341
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

chris4017e last won the day on January 31 2019

chris4017e had the most liked content!

About chris4017e

  • Birthday 11/06/1975

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0
  1. Un saluto a tutto il forum, sono un utente di vecchia data. Per riassumere la mia storia molto brevemente: ho cominciato ad indossare ormai 7 anni fa, circa. Prima sono stato un assiduo frequentatore di salusmaster, ricordo che feci le prime apparizioni in concomitanza con quelle di Medusa, molto indietro nel tempo quindi. Facevo domande, cercavo di capire, interagivo con gli altri utenti al punto da avere stretto qualche amicizia virtuale e di scrivere anche spaccati di vita personali (logorroico da competizione, cintura nera di off-topic...). Sono stato così tanto tempo sul forum nella sez.protesi senza indossarla che ho rappresentato un caso singolare e che probabilmente nessuno pensava più che mi sarei deciso infine a farlo. Evidentemente invece questo, ormai inaspettatamente direi, accadde. Voglio approfittare per dirvi che Medusa non mi spinse, tutt’altro. Probabilmente mi vedeva troppo indeciso (avevo anche una ragazza che non vedeva di buon occhio la mia intenzione, come sapeva, più casini vari) o forse il fatto è solo da ascrivere al suo carattere, ma ha dimostrato nella circostanza di fare prevalere i buoni rapporti con me, dandomi un parere spassionato, ai propri interessi. Questo mi scuserà Medusa se l’ho voluto riportare – perché oggi potrebbe sembrare semplicemente uno spot artefatto– ma è la sacrosanta verità e glielo devo riconoscere. Più che uno “spottone” quindi che venga accolto solamente come un giusto riconoscimento che gli devo pubblicamente. Bene, poi una volta indossato? Beh dapprima la condivisione circa le prime impressioni, le prime installazioni, ecc. Poi sono progressivamente andato in dissolvenza, fino a scomparire, ed è di questo, segnatamente, che voglio scrivere. Questo è il motivo per cui ho fatto capolino ora. Quando non si legge più un utente viene immediato pensare che abbia intrapreso altri percorsi, dopotutto se il detto dice "chi tace acconsente" è più veritiero invece ritenere che chi tace non dice niente, e quindi immagino che un user che scompare possa innescare domande di ogni tipo e contrapposte, ognuna delle quali tutto sommato plausibili. E' forse quindi un segnale positivo – per chi legge e cerca feedback - riferire di questo comportamento, tipico a molti e ricorrente, ma il più delle volte nient'affatto allarmante e che è meno misterioso di quanto si possa supporre: se un utente prima attivo scompare è più probabile che sia passato alla "fase successiva" e se la stia godendo, piuttosto che immaginarselo inghiottito in un buco nero. Non che la cosa possa riguardarmi così direttamente in fondo in quanto non sono più un personaggio da forum da troppo anche solo per essere ricordato (quindi nessuno a domandarsi di me in particolare), ma dico più in generale. Se uno scompare molto banalmente e molto probabilmente sta disegnando la stessa traiettoria di molti già prima di lui. Per me la domanda "che fine avrà fatto?" - rispetto ad utenti di cui rileggevo discussioni passate scorrendo temporalmente all'indietro il forum (e come ho già scritto io ero un topo da forum) - era una di quelle che destava più interesse. Ad alcuni poi mandai pure degli mp per capire cosa fosse accaduto nel frattempo, magari per avere pareri a distanza di anni dall'inizio della loro avventura. Certi risposero, altri no, altri nemmeno saranno stati mai raggiunti dai miei tentativi, suppongo. Ricordo che con qualcuno ci fu qualche scambio, uno che mi aveva preceduto sul forum e di parecchio. Lui, che "indossava" ancora, fondamentalmente mi descrisse cose che poi ho sperimentato personalmente sulla mia pelle in seguito: quando metti via un problema non lo stai più a vivisezionare, nè torni nella anticamera che ti ha preparato a superarlo, te lo getti alle spalle proprio. Poi c'è la vita insomma, che si fa largo e inghiotte tempo, e in qualche modo si vuole recuperare quello perduto, così ecco che il distacco da un forum si spiega molto banalmente e forse benché reale sarà anche una ricostruzione deludente questa, ma è la mia... Io penso un po' più intensamente alla protesi giusto in corrispondenza delle manutenzioni o dei tagli, tutto il resto del tempo voglio passarlo nel modo più naturale possibile e senza nemmeno ricordarmi di averla in testa. Non sono così sprovveduto da cadere in una forma di totale autoinganno, ma cercate di capire cosa voglio intendere grossomodo. Il forum per me è stato un trampolino, lunghissimo nella rincorsa, questo tocca ammetterlo, poi però il salto è arrivato. Quasi a volere recuperare tutta la mia evanescenza l’ho colpevolmente disertato. Colpevolmente perché qualcosa al forum glielo dovevo. Ho anche provato a restituire però devo dire che questo è stato nella mia fase di non portatore, il mio era quindi un contributo “non qualificato”, detto per capirci, era una presenza e una partecipazione tutto fuorché tecnica. Sapete, questo processo psicologico che porta alcuni, come me, ad un allontanamento progressivo dal forum una volta risolto il "problema", è un fattore anche di inerzia. Frequentando il forum così spesso mi veniva automatico seguitare a farlo, esattamente com’è per le altre routine in genere, nel momento in cui ho smesso invece mi sembrava sempre più difficile fare anche solo questa piccola cosa, ossia fare una apparizione per dirvi che “ehi! Va tutto bene!”. Naturalmente mi rendo conto che una buona fetta di utenti non lo condividerà nonostante possa capirlo. Quelli che portano il contributo e danno sostegno qui nonostante siano nella mia stessa condizione di potere badare ad altro e minimizzare i tempi hanno la mia ammirazione e bisognerebbe riconoscere quanto sono importanti (a proposito, ma ci sono ancora!? Sapete com’è... io lo do per scontato ma non frequentando più...). Bene, tutto qua, in sintesi per i meno vogliosi di leggersi il mappazone riepilogo: - ciao come butta? - se qualcuno scompare non necessariamente ha mollato tutto (protesi inclusa) - io indosso ancora a distanza di anni ma ho poco tempo e voglia di soffermarmi sul forum diversamente dal passato - complimenti doppi a chi, da portatore, continua a seguire il forum e ad aiutare i niubbi (detto affettuosamente)
  2. dovendo esprimermi su sestosenso posso dire che l'ho preso subito in simpatia e si tratta di un prodotto che parte quindi già in vantaggio ,per quanto mi riguarda. Il motivo è semplice: va a coprire piccolo un buco nella pur vastissima gamma di prodotti resi disponibili da Luca. Non so se qualcuno l'abbia fatto notare a Luca o ci sia arrivato lui stesso, posso però sicuramente dire che questo sestosenso ci voleva. Mancava una mousse così. Mancava proprio una mousse a dirla tutta. Veniamo ora a Sestosenso un po' più nel dettaglio: L'impatto visivo è notevole poichè la mousse di Luca si presenta sotto forma di un flacone-dispenser dalle dimensioni imponenti (ben 400ml), frontalmente campeggia il logo di Luca e l'etichetta indicante il nome dell'ultimo ritrovato del nostro amico - la versione che ho provato è quella STRONG - mentre nella parte opposta possiamo leggere i dettagli d'uso e la lista degli ingredienti per i più interessati alla composizione. Agendo sul beccuccio dosatore con una breve pressione viene rilasciata una porzione di spuma grande come una noce, nel mio caso una piccola porzione si è dimostrata comunque produttiva per una discreta zona, il che è in qualche modo rivelatore dell'efficacia e delle potenzialità di Sestosenso. Il bello è che il prodotto fa effettivamente quel che promette, poichè i capelli saranno comunque ancora gestibili e docili anche dopo che avrete applicato la mousse, pure più volte, ed anzi io ho già preso l'abitudine di spazzolarli, senza difficoltà ,per distribuirla ,piuttosto che concentrarla su una piccola ciocca specifica. Il profumo di Sestosenso è godibile, non è fastidioso in quanto non troppo intenso ed è parimenti gradevole , credo che luca rivolga particolare attenzione a questo dettaglio a giudicare anche dagli ultimi suoi prodotti che ho potuto provare (mi riferisco a Gocce di Cupido in particolare ,che ha un profumo addirittura estasiante). E ora tiriamo le somme: test passato, con merito, dal momento che oltre a disciplinare il capello (com'era richiesto) la schiuma non lo mortifica seccandolo o appiattendolo. Il che è stato abbastanza sorprendente per quella che era la mia esperienza precedente in fatto di schiume: me le ricordavo appiccicose e capaci di indurire rapidamente il capello inaridendolo. Sestosenso viceversa lo lascia morbido e pettinabile. In particolare avevo un punto sul quale volevo capire e verificare l'utilità della spuma: nel primo terzo del capo, per fare sì che più di qualche ciuffo assecondasse le mie volontà e che potessi indirizzare a mio piacimento l'orientamento dei capelli. Come forse avrete già letto Sestosenso riesce a dare corpo ai capelli, quindi per i fissaggi spinti e in special modo se vi piace l'effetto bagnato ,meglio rivolgersi altrove, magari al gel Settimocielo che , volendo ,meglio può accondiscendere le volontà più estreme; non dico che la mousse non possa svolgere questo compito ,anzi ,ma mi sono reso conto che per quanto mi riguarda sarebbe un peccato farne quell'uso e sarebbe come "sottoimpiegarla" rispetto alle sue peculiari capacità e a ciò che mi interessa ottenere da lei. E' invece proprio per ravvivare i capelli , disciplinandoli armoniosamente ,che la spuma dà il meglio di sè e che il suo utilizzo è consigliabile e soddisfacente, anche oltre le aspettative. Forse ho trovato il prodotto che meglio si comporta in questo (sesto)senso. Piccola nota finale: Persino dopo qualche giorno dalla manutenzione ,a capelli non più pulitissimi ,l'avere impiegato Sestosenso sulla capigliatura l'ha in qualche modo risollevata, ridandole un po' dello smalto perduto. E' stata una ulteriore sopresa positiva. In conclusione un altro buon prodotto che va ad arricchire la gamma di luca sotto alla voce styling.
  3. ok chiarissimo Mac. Avevo forse allargato un po' troppo la discussione incasinandola. Purtroppo non ho il numero di quella dea di cui ho parlato altrimenti...me lo tenevo! eheh senza rancore sergio ;)
  4. ehi Mac! rispetto la tua legittima posizione, piuttosto condivisa anche entro questa discussione. Penso tuttavia che avessi visto anche tu la ragazza di cui ho scritto con ottime probabilità l'avresti trovata decisamente attraente ;e il fatto che indossasse non so se sarebbe stato pregiudizievole di futuri sviluppi fra voi. Bella forte, fidati xD Chiaramente posso solo supporlo, con questo non cerco di cambiare le tue idee o importi le mie, figurati, volevo solo riflettere - raccontando quell'episodio - sul come teorizzare sia diverso dall'avere sotto gli occhi un esempio vero e proprio. A me è capitato di vedere questa ragazza e accidenti era ...hot (pur in foto pudiche ,lo riconfermo! eheh come posso dire: avete presente quel tipo di ragazza sia angelica sia seducente? ma qui vado OT...). Insomma il mio umilissimo e personalissimo parere è che la protesi è uno dei dettagli estetici, fosse anche percepito di default come negativo non è in ogni caso l'unica variabile ,se poi ci mettiamo anche la personalità allora il quadro si amplia e complica ulteriormente; Io penso che una persona sia una somma di fattori e salvo idiosincrasie specifiche insuperabili - legittime ,of course - escludere aprioristicamente una donna per quel fatto sia un poco tranciante. Detto questo senza volere essere "buonista" (va be uso questo termine anche se se ne abusa largamente ormai, ma ci siamo capiti) ,è solo il mio parere, ognuno può scegliere quello che preferisce per sé ed esprimere i suoi gusti ,ci mancherebbe eh! Normale che l'essere passato attraverso certe angosce riguardo l'AGA mi porti pure a soffermarmi un attimo in più sulla cosa anche quando riguarda gli altri. Anzi forse il grosso limite è ,più che quello estetico ,proprio questo qua: nel momento in cui sto con una donna con lo stesso mio escamotage è un po' come ritrovarmi con una persona di cui so il tormento e che in qualche modo indirettamente può rinnovare e amplificare lo stesso mio... (oltre che i tempi stretti in bagno, zazza, va da sè! eheh) un po' contorto forse ma va beh.. Già credo di avere letto ,se non qui in qualche altra discussione, che in effetti stare con qualcuno che sperimenta il nostro stesso 'handicap estetico' ci ricorda continuamente una condizione della quale cerchiamo di "dimenticarci" e che così invece avremmo sempre ben presente. Il senso del mio primo intervento nella discussione ,comunque , voleva essere portare solo una mia piccolissima testimonianza che ha dimostrato a me stesso come - anche considerando prettamente il lato estetico - mi possa benissimo piacere pure una ragazza con la protesi. Tutto qui. Ouch! Se sono riuscito a stupire te che ne senti di tutti i colori la devo avere detta proprio grossa eheh...
  5. bravissimo. il tocco personale è sempre la cosa migliore. io ritaglio fino allo spasimo il lace nel perimetro (front escluso) invece, perchè non è mai veramente "a filo"
  6. ciao zazza! scusa non ho capito. ti riferisci alla mia intenzione di eliminare la richiesta di graduare il front o a come ho sempre fatto fin qui??? non posso nascondere che parte del mio dubbio origina da questo post di DirtyDiamond: http://forum.salusmaster.com/topic/55388-uno-degli-errori-principali-della-factoryecco-come-fare-per-evitarlo/ E dal dubbio che il diradamento centrale/frontale sia una possibilità tanto più che è la parte dove vado a "pasticciare" più frequentemente con ritocchi e pettinate etc. quindi una strategia conservativa potrebbe essere, mi dico, quella di non partire con quella zona ,che è proprio la più vulberabile, già in qualche modo indebolita. Mi spiace solo finire col perdere un po' di naturalezza,mi auguro di no, ma forse meglio trovare il più opportuno compromesso fra questa e una certa stabilità.
  7. Scusate se faccio necroposting o quasi... ma questa discussione era abbastanza stimolante... Leggendola mi è tornato in mente che ,quando ero in procinto di indossare la protesi per la prima volta ,facevo i primi esperimenti appoggiandola in testa scattando foto per provare a immaginarmi l'effetto che avrebbe poi fatto (sorvoliamo circa l'utilità della cosa eheh..) e in quel periodo mi scambiai quelle foto (e poi forse successivamente anche quelle coi primi risultati dell'installazione ,ma questo non lo ricordo con certezza) con quelle di una ragazza che, ora non so ,ma in quel periodo ha frequentato il nostro forum e che stava intraprendendo lo stesso mio "percorso" nei medesimi tempi... Ragazzi...una fata...uno schianto! Anche se ero ancora nel mio lungo periodo di elaborazione del lutto per una storia importante finita, vedere le sue foto mi diede una certa strigliata dall'apatia che mi avvolgeva (almeno tanto da realizzare: "va beh allora qualcuna mi può ancora piacere..."). Ed erano foto dove lei era vestita, voglio precisare ahah! Bhe, non era carina. Era mozzafiato. E qui riconosco come i gusti sono gusti ,sono però piuttosto sicuro che anche quello con i gusti più distanti dai miei l'avrebbe trovata COME MINIMO piacevole. Ricordo ,da quel poco di scambio che abbiamo avuto, che era una persona gradevole e spiritosa, e benchè abitasse lontano (altro Paese) penso che avrei camminato sulle ginocchia per raggiungerla - facendo tappa intermedia a Santiago di Compostela per ringraziare - se avessi potuto stare con lei. Taglio degli occhioni meraviglioso, colore chiaro spettacolare ,leggero strabismo di venere (io lo trovo bellissimo), guance alte e piene, sorriso radioso da resa incondizionata... Tutta questa pappardella solo per dire che...se una è bella, bella forte, come lo era questa ragazza...MA CHI SE NE FREGA DELLA PROTESI! Non mi disincentiverebbe proprio per nulla. Devo dire che mi veniva difficile concentrarmi sulla capigliatura con un quadro d'insieme così disarmante, ma credo le stesse bene anche la protesi comunque ahah Però , tornando in tema (è vero che le belle ragazze rimbecilliscono, l'ha provato la scienza) ,c'è un però...ed è tecnico! Ossia, io sono uno lento nella manutenzione, senza contare i ritocchini e le pettinate e le aggiustatine che mi fanno essere un frequentatore assiduo e affezionato del bagno, mi immagino come potrebbe essere complicato un domani convivere e sincronizzare i miei tempi con qualcuno che avesse le mie stesse esigenze! Ci vorrebbero due bagni... Non sto dicendo che sia un ostacolo insormontabile (nel forum c'è almeno una coppia che penso conviva,che io ricordi...) ma una rottura di balle per entrambi si. Già solo io come portatore basto...se mi penso a convivere con una donna che starebbe in bagno la metà del tempo in cui ci starei io,non posso non pensare al fatto che era quello di cui la Lear si lamentava con Bowie durante il loro periodo insieme (credo che lui avesse lunghe sessioni di trucco oltre alla cura dei capelli). Ma figuriamoci in casa i david bowie fossere due! un saluto speciale ad alissss (se mi sta leggendo)
  8. Io invece sto pensando se fare un ordine senza graduare il front - come ho invece sempre fatto - per vedere se c'è poi tanta differenza. Sono ancora indeciso al riguardo a dirla tutta. Temo il front e la parte immediatamente retrostante vadano incontro a un impoverimento più veloce che invece si potrebbe rallentare ordinando una densità non graduata. Solo congetture eh. Fin qui ho ordinato cose come 70/80 o 75/85 etc. magari a sto giro ordino tutto 80 o tutto 90...bho. Voi la percepite esteticamente in modo netto la differenza di un front graduato, che va progressivamente a infoltirsi, rispetto ad uno non graduato??? Un saluto a tuttI ! ! !
  9. E' verissimo. Come l'insegnante ,mentre spiega ad altri fissa sempre meglio nella mente ciò che va impartendo. Penso ad alcune cose che cerco di fare con la chitarra. Ecco...probabilmente non le saprei spiegare accuratamente, ed il motivo è che io per primo non le padroneggio completamente. Quando sai spiegare una cosa molto bene allora - e solo allora - l'hai acquisita davvero.
  10. Credo che in molti casi sia così: si risolve e si "dimentica". Ma non per ingratitudine, proprio invece perchè si è raggiunta una stabilità che prima, quando ci si preoccupava e ci si affannava alla ricerca di una soluzione tranquillizzante, era solo un miraggio. Si avvia a quel punto una specie di recupero del tempo speso nell'angosciarsi su spazi virtuali destinandolo altrove. In definitiva è molto poco solidale come percorso, questo lo riconosco e ben più meritevoli sono quelli che contribuiscono continuativamente alla crescita del forum. Pensate però, parimenti ,come questi desaparecidos spesso stiano vivendo una nuova vita, dove almeno la propria immagine non è più un problema, tanto da non aggrapparsi più al forum quasi fosse una scialuppa di salvataggio. Devo ammettere che quelli che risolvono e rimangono sono i migliori e io non sono stato disciplinato in questo senso. Penso si tratti di persone speciali senza le quali il forum si inaridirebbe, sono persone che anche se non hanno alcun beneficio da trarne scelgono di proteggere e sviluppare questa creatura (il forum). Sono le nostre stelle polari. Chi in fondo se ne va avendo per lo più preso e preso e preso (vampirismo?) non è certo un esempio da seguire, benchè sia rappresentativo dell'utenza a mio avviso più comune. Io mi prendo le critiche e la responsabilità di questa mia ammissione: Ho preso tantissimo, Ho dato molto poco in proporzione. Ma non dimentico - almeno quello - quanto è stato importante questo spazio nella mia vita, oltra all'ovvio motivo anche da un punto di vista umano.
  11. grazie mille del tuo feedback, molto importante per me! un saluto ;)
  12. Ciao! Sono curioso circa l'effetto che può dare un Lace più spesso di quello super sottile che ordino solitamente. Mi chiedo se qualcuno abbia provato su di se (o ha semplicemente visionato su altri) il Lace più spesso e se lo reputi adeguato anche per una eventuale esposizione di almeno una parte del front o se, viceversa, il confronto con il Lace supersottile sia impietoso e troppo marcato sotto il pdv della resa estetica. Inoltre mi domando se il lace più spesso sia percettibilmente "più presente" del leggero Lace sottile o se questa differenza è irrilevante. Grazie a chiunque vorrà/saprà rispondermi e un grosso abbraccio totale a tutto il forum!
×
×
  • Create New...