Jump to content
Sign in to follow this  
tin

Capelli E Mercurio

Recommended Posts

Non so se conoscete il problema delle amalgame dentali che rilasciano mercurio

ma molto prabilmente chi ha problemi di capelli come l' alopecia androgenetica, le varie dermatiti, forfora, sebo, stati squamanti, follicoliti decalvanti, e' un possessore di otturazione dentali di amalgama.

Sono le vecchie otturazioni ...dette comunemente piombature quelle di colore argento per capirci.

Le otturazione di amalgame rilasciano mercurio al 50% e metalli pesanti che attraverso la saliva che normalmente deglutiamo si depositano negli organi vitali crendo patologie e abbassamento delle difese immunitarie

il meccanismo e' semplice la saliva ha un azione corrossiva scioglie i metalli.

questo e' un problema ... vuol dire che mandiamo giu saliva sporca di metalli.

Pensate che per rilevare la presenza di mercurio ed gli altri metalli pesanti nel organismo

come oro argento, cadmio, nickel , rame , alluminio , bario, cromo-cobalto, palladio, zirconio , stagno,

traccie di piombo si deve effettuare un esame particolarissimo che e' l'esame dei capelli ...

qui in Italia lo fanno pochissimi e richiede molto competenza. Perche proprio l'esami dei capelli ?

Proprio nei capelli si deposita maggiormente il mercurio ....
Per questo le cure che abbiamo fatto in tutti questi anni non avuto seguito ...hanno fallito

Non e' una questione di qualita o di prodotti ... secondo me queste erano piu o meno tutte valide...

ma non potevano compensare un danno cosi grave come l'atrofia del follicolo pilifero

avendo di fronte un problema cosi vasto a livello tossicologico ed immunologico come appunto l'intossicazione cronica mercuriale.

Il mercurio e' veleno enzimatico .... blocca l'attivita degli enzimi ... crea danni a livello intracellulare , ormonale

negli ultimi anni a questo veleno sono state imputate moltissime patologie del sistema immunitario ... malattie autoimmuni degenerative come la Sclerosi multipla , Celiachia, Autismo , morbo di Alzaimer, quasi tutte le patolgie dell' intestino o dei danni ai villi intestinali e qualcuno finalmente adesso .... parla di capelli ...

I capelli forse hanno avuto la peggio ...essendo per natura piu delicati

puo' darsi che senza il mercurio nei denti molti bulbi non sarebbero atrofizzati in cosi poco tempo ...

Il mercurio ha lavorato sui capelli sia direttamente intossicando i bulbi piliferi che indirettamente ....variando i livelli ormonali ...agendo sui valori del sangue ...danneggiando i villi intestinali che non sono in grado di assorbire il nutriente.

Di certo ci sono tante altre patologie che portano la caduta dei capelli ....

viviamo in un mondo cosi inquinato e contaminato ... ma un conto e' avere dei veleni ed che agiscono dall'esterno, un conto averli in bocca che sciolgono attraverso la saliva... e vengono convertiti in IONI di Metallo che di fatto migrano negli organi.

La domanda e' se noi rimovessimo la causa ... ( la probabile causa )

cioe rimovessimo metalli pesanti dall'organismo attraverso le tante terapie chelanti che ci sono oggi

il bulbo attrofizzato potrebbe recuperare la normale attivita biologica ?

Non e' che il bulbo atrofizzato ...non riprende perche a livello cellulare ce la presenza massiccia di mercurio ?

E' un bella domanda che voglio postare a tutti voi affezionati di questo sito

ora sarebbe il caso di andare a vedere se le persone con tutti i denti sani ... hanno avuto calvizie ...

mi rendo conto che e' una provocazione ... ma forse e' il caso di verificare ?

ringrazio questo sito e i loro amministratori perche oggi abbiamo qualche marcia in piu grazie agli impianti in lace newage

un aiuto validissimo contro questo problema estetico cosi umiliante, demorilizante che molti sottovalutano ... deridono...minimizzano, fanno finta di ignorare.

Non voglio illudere nessuno ... ma promettere che molti bulbi potrebbero essere recuperati la fonte da intossicazione

Che potere hanno i metalli pesanti sul bulbo pilifero ?

questo mio post ha solo a scopo informativo ...se a qualcuno interessa si potrebbe condividere l'informazione..

Edited by tin

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao Tin.

 

Discoso molto interessante e dotto, ma:

1. Ti sei accorto che hai scritto nella sezione protesi? Ormai per noi la faccenda è conclusa... Appena finisco la risposta ti trasloco in quella opportuna, anche se secondo me sarebbe molto più opportuna una rivista di medicina, o un istituto di ricerca, perché quello che proponi di fare è una cosa molto seria (uno studio epidemiologico)

2. Ritengo doveroso precisare che tutto ciò che dici vale, in caso, la livello STATISTICO. Su questo forum c'è gente che se dici che qualcosa fa forse leggermente male, soprattutto ai capelli, son capaci di prendere il trapano Bosch e cavarsi le otturazioni da soli! C'è chi vive tranquillo anche con otturazioni fatte negli anni 70 e con le difese immunitarie più efficienti degli altri

3. Il tuo ragionamento è dotto ed interessante, però necessita di materiale a supporto. Non è chiaro, per chi non è esperto, quali siano le cose scientificamente provate, queli siano le idee diffuse ma mai provate e quali siano le tue tesi da dimostrare. Sarebbe opportuno, soprattutto quando si parla di pericolosità, citare articoli scientifici (se qualcosa è dimostrato pericoloso si trova sicuramente un articolo scientifico sul web) con i test clinici che la dimostrano. Sempre perché in questo forum molti utenti sono pronti a prendere alla lettera ogni intervento

 

ciao,

za'

Share this post


Link to post
Share on other sites

sottolineo una cosa nuovamente: secondo me VeRAMENTE la tua proposta non è da forum, dove non sai chi risponde, se veramente è pelato (c'è chi scive allarmatissimo e poi, quando mette le foto....), ecc. Ecc.

Il tuo ragionamento è una buona proposta da studio scientifico, se conosci qualcuno dell'ambiente proponilo, poi magari può usare il forum per reclutare soggetti

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo ... e' giusto che questo argomento venga spostato nella giusta sezione ...

Le amalgame prodotto negli anni 60-70 hanno un livello di mercurio ancora piu alto ho sentito dire fino al 60% di volume di carica ( riempitivo )

La questione e' il soggetto ...come risponde il soggetto all' attacco del mercurio ?

Persone piu sensibili al mercurio vanno incontro a malattie degenerative con un solo grammo

leggete ... le testimonianze sui forum , su youtube

Altre persone con sistema immunitario piu forte riescono a resistere con 7-8 amalgame nella bocca ... MA POI ?

bisogna vedere se nel tempo prossimo gli arriva il conto tutto insieme.

parlimo di capelli.... andatevi a vedere i tanti sintomi che da un intossicazione cronica da mercurio troverete

forte caduta dei capelli, invecchiamento precoce del capello

e comunque patologie a carico del bulbo pilifero

Le ricerche non stanno andando nella direzione giusta.... il mercurio brucia la matrice del bulbo

lavora a livello intracellulare ... Tutti i metalli messi nella bocca sciolgono e migrano

Ma anche con le resine le cose non e' che vanno molto bene ... sono meno tossiche

ho visto persone rimuovere amalgame recuperare una piccolissima parte dei loro capelli

ecco secondo me questo e' il momento per iniziare una cura ... adesso avvrebbe effetto

una volta rimosse le amalgame e chelato bene l'organismo dai metalli pesanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve Tin, mi fa molto piacere che la pensi come me riguardo a questo scabroso argomento. Condivido appieno le tue argomentazioni anche se credo che una problematica così controversa, non sia facilmente condivisibile dagli altri utenti del forum. Mesi fa postai un quesito simile anche se molto più sintetico, ma nonostante parecchie visualizzazioni, non ho avuto nessuna risposta in merito, neanche dagli esperti. Non so se l’argomentazione in oggetto sia considerata una bufala, forse perché qui in Italia il problema non è stato mai preso in seria considerazione come in altri Paesi Europei, basti pensare che in Svezia, Danimarca e Germania le amalgame dentarie sono state bandite da tempo e diversi studi hanno dimostrato la reale pericolosità di tali sostanze. La correlazione dell’intossicazione cronica da mercurio o altri metalli pesanti con l’alopecia (androgenetica o altro), sicuramente non è facile da dimostrare, ma considerando gli effetti nefasti del mercurio sull’organismo, si può sicuramente dedurre, che i soggetti già predisposti per altre probabili cause alla perdita dei capelli, certamente aggraverebbero la loro situazione. La mia sensibilità al problema amalgame, è derivata dalla mia situazione personale, in quanto portatore da anni di tali materiali, ho manifestato, oltre a problemi di capelli, altri disturbi che mi hanno indotto ad approfondire con accertamenti approfonditi che hanno confermato un’intossicazione cronica da mercurio. Ora sto procedendo in un percorso di rimozione/disintossicazione che spero mi porti a dei benefici in termini di salute e perché no, a migliorare il mio stato dei capelli. Solo il tempo mi darà risposte!!

Buona vita

Share this post


Link to post
Share on other sites

le amalgame di mercurio fanno cadere i capelli ... e' la prima causa secondo le nuove ricerche effettuate nel dicembre del 2011 in Svezia

perche intossicano e atrofizzzano i bulbi piliferi e matrice, favorisce l'eccesso di sebo, dermatiti , psoriasi , stati desquamanti, forfora

altera le normali funzione degli ormoni prolattina, testosterone, progesterone ecc.

favorisce la proliferazione della candita albicans, favorisce l'impianto di helicobacter pylorii nello stomaco

di cui ancora non si conosce la causa .... e non si riesce debellare con i normali cicli antibiotici

appiattisce il villi intestinali

rendendo vano il processo di assorbimento del nutriente, creando processi auto-immuni come la Celiacha , intolleranza al glutine, lattosio, nickel

non servono riscontri scientifici ...verificate voi stessi .. chi ha amalgame di mercurio ha problemi di capelli

e' lui il nemico che stiamo cercando da molto tempo in aggiunta ai metalli pesanti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che il mercurio nel sangue sia tossico e'dimostrato, il problema che pongo io e'....ma in che quantita? Se calcoli che mediamente una persona abbia in bocca 3 - 4 otturazioni con amalgama in mercurio, e calcolando che ogni otturazione pesi 2 grammi circa, ha in bocca 8 grammi di amalgama e circa la meta di mercurio ok? Alllora a meno che inghiotta l otturazione questa persona quanto assimila di mercurio all anno? Se ripeseremo le amalgame dopo 10 anni, avremmo una diminuzione delle stesse di un paio di grammi in totale, e sto molto esagerando. 2 grammi di amalgama per un totale di 1grammo di mercurio,diviso 10 anni sono 0,1g l anno di mercurio assimilato.... 0,00027 al giorno. E una quantita infinitesimale.... ora se ci sono tabelle che portano il limite di tossicita di questo materiale nel sangue potremo capire se tutto cio puo avere valenza o sono solo parole campate in aria.... personalmente ti posso dire che avevo a 13 anni ben 4 amalgame di mercurio, e le ho rimosse verso i 30.... solo che fino a quell eta mi chiamavano bon jovi.... verso i 36 il crollo dei miei capelli nonostante da anni non ne avevo piu di queste amalgame. Comunque e una mia esperienza e basta....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le tabelle internazionali indicano il limite a 10 microgrammi, cioe' se non sbaglio 0,01 grammi. Correggetemi se sbaglio. Se cosi fosse 0,1grammi l anno per via delle amalgame sempre approssimativamente e' migliaia di volte sotto la soglia. Visto che quello 0,01 e' giornaliero perche' accertato in test ematico....

Edited by esteban

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che il mercurio sia tossico è risaputo.

Che il mercurio rilasciato dagli amalgami dentali possa essere coinvolto in alcuni problemi di salute mi sembra plausibile.

 

Ma non capisco proprio come possano gli amalgami dentali essere alla base del processo alopecia androgenetica (ciò che interessa la maggior parte di noi), che esisteva già secoli-millenni prima dell'utilizzo dell'amalgama con mercurio. Inoltre l'aga è certo presente in persone senza amalgami (me ad esempio) e perfino negli altri primati, che di sicuro non sono andati dal dentista.

Inoltre perchè mai il mercurio dovrebbe andare a colpire solo una parte dei capelli (guarda caso proprio le zone dove il DHT è più attivo e i bulbi più sensibili), lasciando intatta la corona ippocratica.

 

Considerando i possibili effetti dannosi del mercurio praticamente su tutti gli apparati, attribuirgli anche la colpa dell'aga (che ha cause genetiche e ormonali) mi sembra più una speranza dell'autore della tesi, che una realtà.

D'altra parte basterebbe farsi rimuovere le otturazioni e godersi i capelli. Troppo facile, non credete? :ciao:

Edited by bandini

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che il mercurio sia tossico è risaputo.

Che il mercurio rilasciato dagli amalgami dentali possa essere coinvolto in alcuni problemi di salute mi sembra plausibile.

 

Ma non capisco proprio come possano gli amalgami dentali essere alla base del processo alopecia androgenetica (ciò che interessa la maggior parte di noi), che esisteva già secoli-millenni prima dell'utilizzo dell'amalgama con mercurio. Inoltre l'aga è certo presente in persone senza amalgami (me ad esempio) e perfino negli altri primati, che di sicuro non sono andati dal dentista.

Inoltre perchè mai il mercurio dovrebbe andare a colpire solo una parte dei capelli (guarda caso proprio le zone dove il DHT è più attivo e i bulbi più sensibili), lasciando intatta la corona ippocratica.

 

Considerando i possibili effetti dannosi del mercurio praticamente su tutti gli apparati, attribuirgli anche la colpa dell'aga (che ha cause genetiche e ormonali) mi sembra più una speranza dell'autore della tesi, che una realtà.

D'altra parte basterebbe farsi rimuovere le otturazioni e godersi i capelli. Troppo facile, non credete? :ciao:

In Italia la legislazione del 2001 vieta l’impiego delle amalgame dentali nelle donne in gravidanza, nei soggetti allergici al mercurio o con problemi renali. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) riconobbe, già nel 1981, che i soli vapori liberati dalle otturazioni di amalgama sono la maggiore fonte di esposizione al mercurio per l'essere umano. Uno studio epidemiologico (Tubingen, Germania 1993) su 20000 pazienti tedeschi dimostrò che il solo mercurio nella saliva (cioè escludendo i vapori inalati direttamente dall'amalgama) costituisce per il 40% degli individui un carico superiore a quello ammesso dalla OMS. Lo stesso studio evidenziò una limpida correlazione statistica tra il numero di amalgame e una serie di patologie e sintomi, tra i quali anche alopecia. Da quanto si evince dai vari studi di molti paesi mondiali ed europei , il mercurio ed i vari metalli contenuti nell’amalgama sono altamente tossici. Il problema della questione, non riguarda il mercurio a livello ematico, ma bensì quello che si è accumulato nel corso degli anni a livello cellulare/tessutale nell’ organismo che è difficilmente rilevabile, se non con la biopsia cerebrale o il test mineralogramma, la prima la escluderei!! Se si mantengono fonti tossiche e se non ci si disintossica, l’organismo non riesce più a smaltire e si avrà un’intossicazione cronica sempre più pesante con tutte le possibili conseguenze. Perciò non bisogna cadere nella trappola dei calcoli matematici con i limiti consentiti dalla legge, ma bisogna partire dal presupposto che il mercurio, dopo il plutonio è la sostanza più tossica del pianeta e non dovrebbe essere assorbita dal nostro organismo neanche in minima percentuale. Purtroppo questo è difficile da realizzare, perché siamo circondati da tale sostanza e non è facile restargli alla larga, ma addirittura tenerlo in bocca!!

Per quanto concerne i problemi dei capelli, non è dato certo che della disintossicazione tutti ne gioverebbero, ma è doveroso ricordare che l’intossicazione cronica da mercurio, anche se non figurerebbe come causa primaria, in alcuni soggetti sicuramente rappresenterebbe un’ aggravante. Si pone la questione di individuare la dose tossica sopra la quale viene causata la perdita di capelli da tossicità mercuriale. Bisogna distinguere due situazioni: l'alopecia indotta da insulti ambientali può insorgere quando si raggiunge il valore tollerabile per la tossicità acuta nella popolazione generale, oppure può insorgere a dosi decisamente inferiori, se l'individuo è geneticamene suscettibile alla tossicità da mercurio, nel qual caso prevale un meccanismo immuno-tossico su base genetica. Dunque, portatori di amalgama con una maggiore suscettibilità, sviluppano sintomi di tossicità anche a dosi inferiori al valore soglia tossico per la popolazione generale. È noto che l'amalgama è una fonte di esposizione prolungata nel tempo a basse dosi di vapori di mercurio e una serie di studi (Svezia, Danimarca e Germania), individuano pazienti in cui c'è una netta correlazione con l'alopecia, ed è per questo che la situazione varia da soggetto a soggetto. Il mercurio e gli altri metalli pesanti sono veleni enzimatici che provocano gravi disturbi nella funzione enzimatica. Provocano malassorbimento delle vitamine, in particolare quelle del gruppo B, infatti la loro carenza porta ad una riduzione dell’attività del follicolo, carenze di selenio, che insieme alla cisteina è di importanza fondamentale per la produzione del capello da parte del follicolo, carenza di zinco, naturale anti DHT, fondamentale per la salute dei capelli, carenza di rame importante per l’assorbimento ed utilizzazione del ferro. Tutti questi fattori non possono essere trascurati da chi ha problemi di capelli.

Scusate se sono stato estenuante nell’esposizione, ma sono molto sensibile al problema, ad ogni modo voglio segnalarvi un link, da dove potete trovare tutte le informazioni approfondite sulle intossicazioni da metalli pesanti e le amalgame.

Buona vita

 

www.cristianadistefano.it

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Italia la legislazione del 2001 vieta l’impiego delle amalgame dentali nelle donne in gravidanza, nei soggetti allergici al mercurio o con problemi renali. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) riconobbe, già nel 1981, che i soli vapori liberati dalle otturazioni di amalgama sono la maggiore fonte di esposizione al mercurio per l'essere umano. Uno studio epidemiologico (Tubingen, Germania 1993) su 20000 pazienti tedeschi dimostrò che il solo mercurio nella saliva (cioè escludendo i vapori inalati direttamente dall'amalgama) costituisce per il 40% degli individui un carico superiore a quello ammesso dalla OMS. Lo stesso studio evidenziò una limpida correlazione statistica tra il numero di amalgame e una serie di patologie e sintomi, tra i quali anche alopecia. Da quanto si evince dai vari studi di molti paesi mondiali ed europei , il mercurio ed i vari metalli contenuti nell’amalgama sono altamente tossici. Il problema della questione, non riguarda il mercurio a livello ematico, ma bensì quello che si è accumulato nel corso degli anni a livello cellulare/tessutale nell’ organismo che è difficilmente rilevabile, se non con la biopsia cerebrale o il test mineralogramma, la prima la escluderei!! Se si mantengono fonti tossiche e se non ci si disintossica, l’organismo non riesce più a smaltire e si avrà un’intossicazione cronica sempre più pesante con tutte le possibili conseguenze. Perciò non bisogna cadere nella trappola dei calcoli matematici con i limiti consentiti dalla legge, ma bisogna partire dal presupposto che il mercurio, dopo il plutonio è la sostanza più tossica del pianeta e non dovrebbe essere assorbita dal nostro organismo neanche in minima percentuale. Purtroppo questo è difficile da realizzare, perché siamo circondati da tale sostanza e non è facile restargli alla larga, ma addirittura tenerlo in bocca!!

Per quanto concerne i problemi dei capelli, non è dato certo che della disintossicazione tutti ne gioverebbero, ma è doveroso ricordare che l’intossicazione cronica da mercurio, anche se non figurerebbe come causa primaria, in alcuni soggetti sicuramente rappresenterebbe un’ aggravante. Si pone la questione di individuare la dose tossica sopra la quale viene causata la perdita di capelli da tossicità mercuriale. Bisogna distinguere due situazioni: l'alopecia indotta da insulti ambientali può insorgere quando si raggiunge il valore tollerabile per la tossicità acuta nella popolazione generale, oppure può insorgere a dosi decisamente inferiori, se l'individuo è geneticamene suscettibile alla tossicità da mercurio, nel qual caso prevale un meccanismo immuno-tossico su base genetica. Dunque, portatori di amalgama con una maggiore suscettibilità, sviluppano sintomi di tossicità anche a dosi inferiori al valore soglia tossico per la popolazione generale. È noto che l'amalgama è una fonte di esposizione prolungata nel tempo a basse dosi di vapori di mercurio e una serie di studi (Svezia, Danimarca e Germania), individuano pazienti in cui c'è una netta correlazione con l'alopecia, ed è per questo che la situazione varia da soggetto a soggetto. Il mercurio e gli altri metalli pesanti sono veleni enzimatici che provocano gravi disturbi nella funzione enzimatica. Provocano malassorbimento delle vitamine, in particolare quelle del gruppo B, infatti la loro carenza porta ad una riduzione dell’attività del follicolo, carenze di selenio, che insieme alla cisteina è di importanza fondamentale per la produzione del capello da parte del follicolo, carenza di zinco, naturale anti DHT, fondamentale per la salute dei capelli, carenza di rame importante per l’assorbimento ed utilizzazione del ferro. Tutti questi fattori non possono essere trascurati da chi ha problemi di capelli.

Scusate se sono stato estenuante nell’esposizione, ma sono molto sensibile al problema, ad ogni modo voglio segnalarvi un link, da dove potete trovare tutte le informazioni approfondite sulle intossicazioni da metalli pesanti e le amalgame.

Buona vita

 

www.cristianadistefano.it

 

non sottovalute i metalli pesanti nell' organismo ...

i metalli pesanti come il mercurio sono responsabili di diversissime patologie sub-cliniche

Pensate un attimo ... quali sono gli organi che portano nutrimento ai capelli ?

Se ho depositi di metallo nell l'intestino, nel fegato , nei reni cosa arrivera' alla radice del capello ?

arriveranno un mucchio di tossine ...

La mineral TEST effettua l'esame dei metalli pesanti unicamente dai capelli

e questo dovrebbe far riflettere molto attentamente tutti voi...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

In Italia la legislazione del 2001 vieta l’impiego delle amalgame dentali nelle donne in gravidanza, nei soggetti allergici al mercurio o con problemi renali. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) riconobbe, già nel 1981, che i soli vapori liberati dalle otturazioni di amalgama sono la maggiore fonte di esposizione al mercurio per l'essere umano. Uno studio epidemiologico (Tubingen, Germania 1993) su 20000 pazienti tedeschi dimostrò che il solo mercurio nella saliva (cioè escludendo i vapori inalati direttamente dall'amalgama) costituisce per il 40% degli individui un carico superiore a quello ammesso dalla OMS. Lo stesso studio evidenziò una limpida correlazione statistica tra il numero di amalgame e una serie di patologie e sintomi, tra i quali anche alopecia. Da quanto si evince dai vari studi di molti paesi mondiali ed europei , il mercurio ed i vari metalli contenuti nell’amalgama sono altamente tossici. Il problema della questione, non riguarda il mercurio a livello ematico, ma bensì quello che si è accumulato nel corso degli anni a livello cellulare/tessutale nell’ organismo che è difficilmente rilevabile, se non con la biopsia cerebrale o il test mineralogramma, la prima la escluderei!! Se si mantengono fonti tossiche e se non ci si disintossica, l’organismo non riesce più a smaltire e si avrà un’intossicazione cronica sempre più pesante con tutte le possibili conseguenze. Perciò non bisogna cadere nella trappola dei calcoli matematici con i limiti consentiti dalla legge, ma bisogna partire dal presupposto che il mercurio, dopo il plutonio è la sostanza più tossica del pianeta e non dovrebbe essere assorbita dal nostro organismo neanche in minima percentuale. Purtroppo questo è difficile da realizzare, perché siamo circondati da tale sostanza e non è facile restargli alla larga, ma addirittura tenerlo in bocca!!

Per quanto concerne i problemi dei capelli, non è dato certo che della disintossicazione tutti ne gioverebbero, ma è doveroso ricordare che l’intossicazione cronica da mercurio, anche se non figurerebbe come causa primaria, in alcuni soggetti sicuramente rappresenterebbe un’ aggravante. Si pone la questione di individuare la dose tossica sopra la quale viene causata la perdita di capelli da tossicità mercuriale. Bisogna distinguere due situazioni: l'alopecia indotta da insulti ambientali può insorgere quando si raggiunge il valore tollerabile per la tossicità acuta nella popolazione generale, oppure può insorgere a dosi decisamente inferiori, se l'individuo è geneticamene suscettibile alla tossicità da mercurio, nel qual caso prevale un meccanismo immuno-tossico su base genetica. Dunque, portatori di amalgama con una maggiore suscettibilità, sviluppano sintomi di tossicità anche a dosi inferiori al valore soglia tossico per la popolazione generale. È noto che l'amalgama è una fonte di esposizione prolungata nel tempo a basse dosi di vapori di mercurio e una serie di studi (Svezia, Danimarca e Germania), individuano pazienti in cui c'è una netta correlazione con l'alopecia, ed è per questo che la situazione varia da soggetto a soggetto. Il mercurio e gli altri metalli pesanti sono veleni enzimatici che provocano gravi disturbi nella funzione enzimatica. Provocano malassorbimento delle vitamine, in particolare quelle del gruppo B, infatti la loro carenza porta ad una riduzione dell’attività del follicolo, carenze di selenio, che insieme alla cisteina è di importanza fondamentale per la produzione del capello da parte del follicolo, carenza di zinco, naturale anti DHT, fondamentale per la salute dei capelli, carenza di rame importante per l’assorbimento ed utilizzazione del ferro. Tutti questi fattori non possono essere trascurati da chi ha problemi di capelli.

Scusate se sono stato estenuante nell’esposizione, ma sono molto sensibile al problema, ad ogni modo voglio segnalarvi un link, da dove potete trovare tutte le informazioni approfondite sulle intossicazioni da metalli pesanti e le amalgame.

Buona vita

 

www.cristianadistefano.it

 

non sottovalute i metalli pesanti nell' organismo ...

i metalli pesanti come il mercurio sono responsabili di diversissime patologie sub-cliniche

Pensate un attimo ... quali sono gli organi che portano nutrimento ai capelli ?

Se ho depositi di metallo nell l'intestino, nel fegato , nei reni cosa arrivera' alla radice del capello ?

arriveranno un mucchio di tossine ...

La mineral TEST effettua l'esame dei metalli pesanti unicamente dai capelli

e questo dovrebbe far riflettere molto attentamente tutti voi...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mercurio non agisce solo direttamente sul bulbo pilifero ma anche indirettamente ammalando gli organi che portano il nutrimento

minerali , aminoacidi , L-Cisteina, vitamine gruppo B, la produzione di cheratina

intestino , fegato , reni , pancreas, cervello alterazioni della Serotonina come causa diretta di insonnia depressione ansia

una persona che inizia ad avere problemi di insonnia, depressione,ansia che chioma puo avere secondo voi ?

e' un organismo sofferente che presenta dei capelli deboli e sono il primo campanello d'allarme.

Il capello e' spento opaco , spesso grasso untuoso, assottigliato, che raggiunge a malapena i 10 cm e poi cade.

La fase del Telogen e' piu dominante della crescita Anagen e del riposo Catagen

E' un capello sfinito ... quelle povere ghiandole sebacee, non sanno piu cosa fare, e' producono certamente piu sebo,

visto la presenza massiccia di elementi tossici che fino ad oggi non se conosceva l'esistenza.

Guardate che dormire bene e' un dei processi piu importanti per l'essere umano che spesso non consideriamo.

Ma sono i depositi di metallo quelli che creano i piu grossi problemi.

L'intestino e' un 1 Kg d'organo e' sicuramente il piu grosso deposito di metalli pesanti e tossine di cibo non digerito.

L'Idrocolon-Terapia sembra un essere ottimo metodo per pulire dolcemente le tossine ed collanti intestinali che spesso rimangono attaccati alle pareti del colon in modo del tutto silenzioso.

Ma con effetti che a lungo andare riconosciamo come le stisi croniche, il gonfiore , ecc.

Non esiste solo il mercurio come elemento tossico puo' darsi che siano piu metalli che ci stanno causando problemi al cuoio capelluto potrebbe essere l'alluminio oppure il cadmio, il piombo.

Bisogna necessariamente fare il esame del " capello " presso un centro autorizzato per esempio la mineral test

http://www.mineral-test-sas.com/index.php/basi-scientifiche/

E poi una volta chiuso il rubinetto (rimosse le amalgame ) bisogna considerare l'idea di andare a scandagliere

dove abbiamo depositi di metallo ...

Sudare ... fare delle saune o bagni turchi sembra essere uno strumento valido per espellere grandi quantita di metalli pesanti.

L'assunzione di Acido Ascorbico puro puo essere utilizzato per" muovere " i metalli depositati e iniziare a chelarsi in profondita'

Il mercato offre tante soluzione ... Chelom CSM e' forse il piu conosciuto ... abbiamo poi

la Zeolite Attivata (Zecla ZCA ) e' una polvere vulcanica usata in Ucraina e Russia su pazienti contaminati

sembra dare ottimi risultati nelle persone intossicate dal mercurio in quanto assorbe metalli in-organici nel lume intestinale.

Abbiamo poi delle erbe che possono essere usate come chelanti naturali Coriandolo , Chlorella.

tutte sostanze che hanno un grande potere nel neutralizzare i radicali liberi.

Anche per i capelli ce sempre qualche novita' le bufale tuttavia sono sempre dietro l'angolo

dopo il fallimento e la delusione di Crescina in questo periodo sento molto parlare dell' Olio di Argan puro prodotto in tunisia

ma torno a ripetere e' inutile iniziare una cura se la causa sono i deposito di metalli

Edited by tin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le tabelle internazionali indicano il limite a 10 microgrammi, cioe' se non sbaglio 0,01 grammi. Correggetemi se sbaglio. Se cosi fosse 0,1grammi l anno per via delle amalgame sempre approssimativamente e' migliaia di volte sotto la soglia. Visto che quello 0,01 e' giornaliero perche' accertato in test ematico....

 

Che il mercurio sia tossico è risaputo.

Che il mercurio rilasciato dagli amalgami dentali possa essere coinvolto in alcuni problemi di salute mi sembra plausibile.

 

Ma non capisco proprio come possano gli amalgami dentali essere alla base del processo alopecia androgenetica (ciò che interessa la maggior parte di noi), che esisteva già secoli-millenni prima dell'utilizzo dell'amalgama con mercurio. Inoltre l'aga è certo presente in persone senza amalgami (me ad esempio) e perfino negli altri primati, che di sicuro non sono andati dal dentista.

Inoltre perchè mai il mercurio dovrebbe andare a colpire solo una parte dei capelli (guarda caso proprio le zone dove il DHT è più attivo e i bulbi più sensibili), lasciando intatta la corona ippocratica.

 

Considerando i possibili effetti dannosi del mercurio praticamente su tutti gli apparati, attribuirgli anche la colpa dell'aga (che ha cause genetiche e ormonali) mi sembra più una speranza dell'autore della tesi, che una realtà.

D'altra parte basterebbe farsi rimuovere le otturazioni e godersi i capelli. Troppo facile, non credete? :ciao:

 

perche il mercurio lavora a livello intracellulare .... e' un veleno enzimatico ... blocca l'attivita degli enzimi

lavora cosi bene che il dna modificato puo essere trasmesso alla prole durante la gravidanza

traccie di mercurio sono state trovate sia nella prostata che nelle ovaie

si ha cosi un danno tossicologico dato dalla quantita e' uno immunologico dato dagli anticorpi che reagiscono ad un solo grammo

ma non esiste solo il mercurio ce anche oro argento cadmio rame zinco alluminio palladio cromo-cobalto stagno zinco traccie di piombo non dichiarate !

la questione pero e' il soggetto ....quanto e' sensibile il soggetto a questi metalli non organici ?

Edited by tin

Share this post


Link to post
Share on other sites

voglio segnalarvi questo interessante post ...

 

altri 2 potenti nemici del sistema immunitario

il glutine e' il lattosio hanno un impatto distruttivo sull'organismo molto piu potente delle amalgame di mercurio e dei metalli pesanti.

i cereali come il grano di frumento, l'orzo , kamut , segale quindi i derivati le farine

con o senza glutine indeboliscono il sistema immunitario perche sono destinati all'uso umano

Molti ancora si ostinano a voler consumare cereali pane , pasta, biscotti, farine,

ma i chicchi non destinati all' uso umano ... qualcuno dice che meglio lasciarli agli uccelli che hanno un apparato digestivo progettato dalla natura.

La natura non l'ha previsto che gli uomini si cibassero di cereali ecco perche oggi ci sono le intolleranze gravi al glutine , al lattosio

e' malattie toste come il diabete 1 e mellito.

Ora mi rendo conto che quello che dico ha una certa rilevanza su tutti noi ... non e' facile accettare quanto appena detto !

Non e' facile abbondanare la pizza con la mozzarella al sabato con gli amici !

Eppure uno dei piatti nazionali che noi siamo abituati a consumare come la semplice pasta al il pomodoro con il parmiggiano sopra

sono un dei veleni piu tosti che l'umanita possa ricordare.

La pasta contiene glutine ... come ben sappiamo sta dando gravi problemi a tutta l'umanita

il pomodoro non ha mai fatto parte della nostra dieta alimentare e' stato importato ... ed e' resposabili oggi

di gravi problemi ai reni , alla prostata, alla tiroide.

il parmiggiano contiene lattosio uno zucchero molto difficile da digerire e che sta dando gravi problemi

ma e' sotto gli occhi di tutti la questione GLUTINE LATTOSIO.

Oggi molti studi scientifici imputano al consumo del lattosio un incremento dei tumori al seno , alle ovaie , alla prostata.

Ma cose si alimentava l'uomo di tanti anni fa ?

Ecco vi voglio fare un esempio di come si cibava l'uomo primitivo .... in particolare l'uomo di neanderthal

cosa mangiava ... questo signore ?

La sua alimentazione era basta esclusivamente da cacciagione e pesca fatta in giornata

animali abbattuti e consumati in giornata ( animali che non erano certi allevati con ormoni, OGM , antibiotici )

animali cresciuti allo stato brado ... selvaggio...

il resto della dieta e' frutta , verdura , radici , frutta secca, bacche

NON CE OMBRA DI CEREALI ... miei cari signori !

ed difatti il suo sistema immuntario era potentissimo.

Andatevi a vedere la sua giornata tipo di questo personaggio

sempre in agguato per cercare nuovo cibo per lui e' la sua famiglai

pronto cimentarsi in corse, salti, leggendarie arrampicate , senza un filo di fiatore , senza un filo di stanchezza cronica

muscoli naturali in tensione .... porca miseria !

oggi cosa siamo in confronto a nostri progenitori ... siamo delle ombra !

Adesso fate un confronto con la dieta che facciamo oggi...

e' incredibile mangiamo di piu ed invece siamo piu deboli ... ma cos'e' una barzelletta ?

SONO I CEREALI ....

La gente pero si e' si svegliata ....la gente adesso e' attenta....la gente ha capito !

molte persone stanno imitando la dieta dell'uomo di neanderthal.... e' ufficciale !

L'uomo primitivo non ha coltivato un solo chicco di grano

Ha iniziato a coltivarlo pensando che avrebbe complementato la sua dieta

e' di fatto ha iniziato a indebolirsi .... la storia parla chiaro

popoli come gli egiziani .. come i romani inizialmente pontentissimi perche basavo la loro dieta

su carne , pesce , frutta e verdura... si sono successivamente indeboliti

hanno indebolito il loro sistema immunitario nel primo momento in cui hanno iniziato a coltivare campi di cereali

Share this post


Link to post
Share on other sites

:lol:

 

Vabbè, avevi iniziato in maniera analitica e la tua ipotesi di relazione causa-effetto con l'aga poteva anche essere credibile.

Ora hai messo dentro di tutto, facendo un minestrone difficile da digerire. :bandierabianca-01:

Comunque puoi provare tu stesso ad eliminare tutti quei "veleni" dalla tua dieta e far sapere al forum i miglioramenti.

Edited by bandini

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

:lol:

 

Vabbè, avevi iniziato in maniera analitica e la tua ipotesi di relazione causa-effetto con l'aga poteva anche essere credibile.

Ora hai messo dentro di tutto, facendo un minestrone difficile da digerire. :bandierabianca-01:

Comunque puoi provare tu stesso ad eliminare tutti quei "veleni" dalla tua dieta e far sapere al forum i miglioramenti.

 

 

OK hai ragione, ho divagato troppo... a noi interessano i capelli ... ed il nemico dei capelli sono

i metalli pesanti che ossidano le cellulare creando radicali liberi , creano malattie autoimmuni come la follicolite decalvante, alopecia androgentica

la piu grossa carica dei metalli pesanti l' abbiamo beccata dai vaccini ed in secondo tempo dalle amalgame.

Chi ha mantenuto i capelli oggi ?

Molto probabilmente tutti quelli che per cause sconosciute non si sono vaccinati ( grazie ai loro genitori che non ci sono cascati )

sempre grazie ai genitori hanno avuto molto cura dei loro denti , eleminando meticolasamente lo zucchero sintetico dalla dieta

sopratutto con una corretta igiene dentale che a molti puo' da noia ... e' incredibile ma e cosi !

in questo modo si sono salvati dalla carie. Niente carie ... niente otturazioni di amalgame

 

OK VENIAMO AI FATTI NELLA ZONA DI ROMA CE QUALCUNO CHE MI PUO AIUTARE A FARE UN LACE

DOPO CONTRIBUTO ISCRIZIONE ( ? )

 

Io non credo che siano divagazioni fuori luogo, anzi mi permetterei di aggiungere un altro veleno alimentare spesso trascurato e sottovalutato per la salute in generale e anche dei capelli, “Il saccarosio”. Per chi non lo sapesse è il comune zucchero bianco. Il consumo regolare di zucchero, oltre ad essere trasformato in grasso e nuocere ai denti, non permette di assorbire regolarmente vitamine e minerali. Il rapporto che esiste tra zucchero e caduta dei capelli, è dato dal fatto che un suo consumo eccessivo stimola un’eccessiva produzione di insulina. Questo crea uno scompiglio agli ormoni e alle ghiandole che li producono, con conseguenze negative sul sistema immunitario. Credo si sappia bene quanto la salute dei capelli sia legata agli ormoni!! Comunque state alla larga dallo zucchero bianco e soprattutto dai dolcificanti artificiali, che sono dei veri veleni! L’alimentazione scorretta, di sicuro non è la sola causa dell’indebolimento della chioma, ma di certo non la mantiene in salute!!

Buona vita :ciao:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si va be allora tutto fa cadere i capelli... se lo zucchero fosse cosi deleterio per i capelli i bambini che ne mangiano quantita industriali sarebbero tutti calvi.... se iniziamo a tirare in ballo gli alimenti non si finira mai, e conservanti e acidificanti e alcoolici e zuccheri e grassi e glutine e latticini e via cosi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si va be allora tutto fa cadere i capelli... se lo zucchero fosse cosi deleterio per i capelli i bambini che ne mangiano quantita industriali sarebbero tutti calvi.... se iniziamo a tirare in ballo gli alimenti non si finira mai, e conservanti e acidificanti e alcoolici e zuccheri e grassi e glutine e latticini e via cosi...

Forse sono stato frainteso, io non ho asserito che se uno mangia una zolletta di zucchero diventa calvo! Ho voluto solo specificare che un consumo regolare e smodato di zucchero in soggetti già predisposti a problemi di capelli, probabilmente aggraverebbe ulteriormente la loro già precaria situazione. Se solo si conoscesse il processo produttivo, si chiarirebbe molto sulla natura nociva di questa sostanza. Dico solamente che crea dipendenza, forte acidificazione del sangue, che il nostro organismo, per mantenere il PH ad un livello accettabile, è costretto a tamponare ricorrendo alle proprie riserve di sali minerali. Di conseguenza il nostro corpo, privato di preziose sostanze minerali, può manifestare una serie di sintomi, che vanno dalla caduta dei capelli all’accumulo di scorie sotto forma di cuscinetti di adipe, cellulite e ritenzione idrica. Io escluderei i bambini dalla sfera calvizie perché è un problema che non li riguarda, a loro crea altri problemi come ad esempio disturbi comportamentali come aggressività e depressione, obesità, carie e molte altre patologie. Poi non si può generalizzare su tutto e tutti. Ogni individuo e ogni calvizie sono una storia a se, ma l’alimentazione resta un’ argomento da non sottovalutare, “Noi siamo ciò che mangiamo”. Poi, in fondo, ognuno fa ciò che ritiene più opportuno!

Buona vita

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse sono stato frainteso, io non ho asserito che se uno mangia una zolletta di zucchero diventa calvo! Ho voluto solo specificare che un consumo regolare e smodato di zucchero in soggetti già predisposti a problemi di capelli, probabilmente aggraverebbe ulteriormente la loro già precaria situazione. Se solo si conoscesse il processo produttivo, si chiarirebbe molto sulla natura nociva di questa sostanza. Dico solamente che crea dipendenza, forte acidificazione del sangue, che il nostro organismo, per mantenere il PH ad un livello accettabile, è costretto a tamponare ricorrendo alle proprie riserve di sali minerali. Di conseguenza il nostro corpo, privato di preziose sostanze minerali, può manifestare una serie di sintomi, che vanno dalla caduta dei capelli all’accumulo di scorie sotto forma di cuscinetti di adipe, cellulite e ritenzione idrica. Io escluderei i bambini dalla sfera calvizie perché è un problema che non li riguarda, a loro crea altri problemi come ad esempio disturbi comportamentali come aggressività e depressione, obesità, carie e molte altre patologie. Poi non si può generalizzare su tutto e tutti. Ogni individuo e ogni calvizie sono una storia a se, ma l’alimentazione resta un’ argomento da non sottovalutare, “Noi siamo ciò che mangiamo”. Poi, in fondo, ognuno fa ciò che ritiene più opportuno!

 

 

Per prima cosa andrebbe indagato cosa ci e' stato messo nel sangue attraverso i vaccini a cui noi tutti siamo

stati sottoposti in eta' infantile.

adesso pero ' la verita sta uscendo fuori .... e' qualcuno inizia a parlarne .

Sono uscite fuori parole come MERCURIO e Metalli pesanti ...

Piu tardi la seconda botta con le amalgame di mercurio .... metalli pesanti, GLUTINE , LATTOSIO

molto probabilmente le persone che oggi hanno mantenuto una buona chioma e perche non si sono vaccinati.

A tal proposito adesso ... ( chissa perche tutto adesso ) ci sono dei professori

che stanno attuando delle terapie per eleminare i vaccini attivi nel sistema immunitario.

Il problema fondamentale e' questo i metalli pesanti

nell'organismo ossidano le cellule creando radicali liberi...

 

Edited by tin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...