Jump to content
Sign in to follow this  
rsw

Testosterone E Calvizie?

Recommended Posts

Ma guarda che non dice che non è il testo a provocarlo...

Dice che chi ha predisposizione è danneggiato anche dal testo, quindi non tutti... quindi per chi ha i tessuti ipersensibili agli androgeni di certo non è un toccasana avere ipertestosteronemia o comunque valori alti e stimolati ad esempio con un'attività intensa in palestra.

Infatti è meglio fare sport di durata più lunga e con sforzi più frequenti ma meno pesanti, come può essere calcio, pallacanestro, jogging... se notate i giocatori di calcio ad esempio hanno raramente problemi di capelli, come quelli di basket... anche i nuotatori. Mentre i bodybuilder sfoggiano quasi sempre il petto, le braccia, e una bella pelata. Saluti..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente ritengo che la diceria secondo cui la calvizie sia dovuta ad un mero eccesso di testosterone non sia più presa in considerazione da tempo, soprattutto tra chi ha approfondito anche di poco i meccanismi connessi all'alopecia androgenetica, come la grande maggioranza degli utenti di questo Forum.

 

Ben diverso è - a mio fallibile parere - il discorso relativo invece alla teoria secondo cui i soggetti geneticamente predisposti ad un arretramento frontoparietale potrebbero avere in questa zona follicoli ipersensibili al testosterone, senza una rigorosa proporzionalità con la quantità di ormone in circolo.

Che io sappia, tale ipotesi è condivisa dalla maggioranza dei medici specialisti in Dermatologia accreditati nell'ambito tricologico e - come ha detto Lilboy - non è affatto contraddetta dal link da te inserito, in cui mi pare che vengano esposte in maniera divulgativa nozioni già presenti in molti topic di questo Forum.

 

Ciao,

Nemicodelvento

Edited by nemicodelvento

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma guarda che non dice che non è il testo a provocarlo...

Dice che chi ha predisposizione è danneggiato anche dal testo, quindi non tutti... quindi per chi ha i tessuti ipersensibili agli androgeni di certo non è un toccasana avere ipertestosteronemia o comunque valori alti e stimolati ad esempio con un'attività intensa in palestra.

Infatti è meglio fare sport di durata più lunga e con sforzi più frequenti ma meno pesanti, come può essere calcio, pallacanestro, jogging... se notate i giocatori di calcio ad esempio hanno raramente problemi di capelli, come quelli di basket... anche i nuotatori. Mentre i bodybuilder sfoggiano quasi sempre il petto, le braccia, e una bella pelata. Saluti..

Share this post


Link to post
Share on other sites

X lilboy, asssolutamente no!

 

Viene detto chiaramente che i calvi non sono più sensibili al testosterone (se fosse così sarebbero molto muscolosi con poco testosterone dal momento che quest'ormone agisce soprattutto sulle ossa e sui muscoli), ma sono più sensibili alla 5-alfa reduttasi (cioè hanno livelli maggiori di 5 alfa reduttasi), che è tutta un'altra cosa! E' questo che non ti vuoi mettere in testa. Essere sensibili al T o alla sua conversione non c'entra assolutamente niente. Anzi si antagonizzano a vicenda!

 

Anche io frequento le palestre, i bodybuilder migliori raramente sono pelati (guarda le riviste, guarda Swatzneger e i più grandi Mr. Olympia) (nonostante le dosi ingenti di T che qualcuno di loro prende...), mi sembra ovvio se uno trasforma in grande quantità il testo (anabolizzante) in diidrotestosterone (non anabolizzante, anzi dannoso per l'azione di ormoni anabolizzanti come l'IGF-I) non può essere molto muscoloso.

 

I corridori (fisico quasi da bodybuilder) non sono quasi mai pelati e mi sembra ovvio per le ragioni dette sopra.

 

Suppongo (bisognerebbe provare e che io sappia non è mai stato fatto) che se una persona prendesse molto T e molta fina simultaneamente difficilmente diventerebbe calva.

 

X Nemicodelvento, penso che alcune delle cose scritte in quell'articolo non sono ben chiare a tutti gli utenti di questo forum, altrimenti non ci sarebbe chi come Lilboy insiste sul testosterone, inoltre in molti siti questi argomenti non sono ben esposti o lo sono in maniera tale da causare facili fraintendimenti con espressioni come calvizia da androgeni (ma quali? Ce ne sono tanti...), altri siti (compreso questo) parlano spesso di cure che non soltanto sono assolutamente inutili nella cura dell'AGA (altro termine che causa confusione) come ad esempio cortisone, estrogeni, ciproterone, spironolattone, ma addirittura estremamente dannose per la salute.

 

In America ci sono state persone (non metto il link perchè è pesante...) che si sono fatte castrare (operazione sicuramente efficace per annullare i livelli di DHT ma con gli ovvi effetti collaterali...) pur di non diventare calve a furia di sentire i dermatologi che dicevano che gli androgeni causano la caduta dei capelli.

 

La scienza ufficiale (che NON è alcuni dermatologi italiani) dice che il T , contrariamente ai DHT, non causa NESSUN tipo di calvizie. Poi aldilà di quella singola frase che tu hai citato, quel dottore dice chiaramente che l'androgeno attivo a livello cutaneo non è il T, ma il DHT, in poche parole per lui ma anche per la scienza ufficiale, il T a livello dermatologico, è un ormone inattivo. E' quello che dico anche io.

 

Per quanto riguarda l'arretramento frontoparietale, dubito che sia dovuto al T in eccesso, altrimenti ce l'avrebbero tutti gli atleti.

 

Fra l'altro su Wikipedia si dice chiaramente che il testo abbia una benefica azione sui follicoli proprio è anabolizzante (stimola la sintesi proteica e quindi anche dei capelli).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda gli atleti molti sono stempiati ma non calvi, te ne potrei elencare un'infinità.

Comunque tu dici che "la scienza" ha testato queste cose ecc ecc... quell'articolo non ha niente di scentifico anzi mi sembra buttato lì per caso, mentre alcuni scritti da Dermatologi ed Endocrinologi come il Dott. Marliani dicono il contrairo, e Marliani ha entrambe le specializzazioni. Come mai?

I neri sono stempiati più di noi mediamente ed hanno alti livelli di T. Molti alteti presentano stempiature più evidenti di persone normali... Inoltre il dht non ha alcuna influenza sulle tempie se non minima.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I neri non sono calvi, guarda bene! Infatti la calvizie è un fenotipo presente quasi soltanto nei bianchi. I neri sono rasati, non calvi (un pò come Ronaldo che è un capellone ma sebrava calvo, e le persone ci sono cascate nelle sue pubblicità). Gli atleti di qualunque sport (compresi i bodybuilder) non sono quasi mai calvi, DHT e muscoli sono due cose poco compatibili (o si fa testo in buone quantità o si fa DHT).

 

Il dottor Mariani ha detto che il T non è un ormone dermatologicamente inattivo, quindi la sensibilità al testosterone non ha niente a che vedere con caratteri negativi e sintomi di scarse performance fisiche e sessuali come irsutismo e calvizie.

 

Le persone calve hanno infatti bassi livelli di testosterone libero e questo li predispone all'insulinoresistenza e quindi al diabete mellito (classico sintomo di basse quantità di testosterone non legato). Vuoi avere un articolo veramente scientifica di questo? Eccolo: http://www3.interscience.wiley.com/cgi-bin/fulltext/121568539/PDFSTART

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Il dottor Mariani ha detto che il T non è un ormone dermatologicamente inattivo, quindi la sensibilità al testosterone non ha niente a che vedere con caratteri negativi e sintomi di scarse performance fisiche e sessuali come irsutismo e calvizie.

 

Le persone calve hanno infatti bassi livelli di testosterone libero e questo li predispone all'insulinoresistenza e quindi al diabete mellito (classico sintomo di basse quantità di testosterone non legato).

 

Scusa se ti chiedo di chiarire il tuo pensiero, ma la tua tesi si limita solo a ritenere che il testosterone non causa calvizie oppure asserisci, piuttosto, che livelli bassi di testosterone determinano o indicano l'alopecia ( assieme ad altre patologie )?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per prima cosa vorrei scusarmi per un errore: il Dot. Mariani ha detto in un articolo che il testosterone è un ormone dermatologicamente inattivo.

 

Per le stempiature credo che a volte si tratta semplicemente di un attaccatura alta dei capelli che non per forza ha delle cause endocrine, e non per forza intacca la salute dei capelli.

 

Per le stempiature il testosterone non ne può essere la causa perchè è un ormone anabolizzante, non può essere neanche il DHT perchè esso è presente in piccole quantità nelle tempie, si deve perciò concludere che o si tratta semplicemente di un attaccatura un po alta dei capelli o bisogna cercare la causa in altri fattori.

 

Anche se sicuramente il testosterone non causa nessun tipo di calvizie si deve rritenere che di per sè una sua carenza non può causare la caduta dei capelli, altrimenti le donne sarebbero calve (ma hanno gli estrogeni che in piccola parte sono anabolizzanti anche loro, di fatto infatti gli androgeni anabolizzanti sono quelli che si trasformano in estrogeni, come il testosterone e il nandrolone).

 

 

Ritengo tuttavia che la causa principale della calvizie ippocratica è l'eccesso (magari anche subclinico o occulto) di cortisolo, il DHT aggrava soltanto la situazione e aiuta i glucocorticoidi nel diminuire il loro principale ormone antagonista (il testosterone), ritengo quindi che la causa vera di questo male va ricercata nello scarso rapporto ormoni anabolizzanti (GH, IGF-I, testosterone)/ormoni catabolizzanti (glucocorticoidi).

 

Si sta sperimentando un farmaco cotro la depressione chiamato antalarmina il quale antagonizza il CRF (fattore di rilascio della corticotropina) e perciò diminuisce la sintesi di glucocorticoidi, sono sicuro che quando verrà venduto si cureranno molti mali che affliggono l'umanità (es. calvizie). Tra l'altro siccome è una cura di tipo soppressivo e non sostitutivo non c'è il pericolo di dipendenza tipico di tutte le cure ormonali sostitutive.

 

A rafforzare l'idea che siano i glucocorticoidi e non gli androgeni a essere la causa della calvizie, vi invito a prendere in considerazione le donne in menopausa, esse vanno incontro a una perdita di capelli che, pur essendo molto variabile a seconda degli individui, avviene sempre. Le donne in menopausa vanno incontro a una forte diminuizione di androgeni ed estrogeni, quindi il loro rapporto anabolismo/catabolismo si abbassa e con esso anche le qualità dei capelli (oltre a quella di tutto il corpo), se gli androgeni causassero veramente calvizie la loro capigliatura migliorerebbe notevolmente dopo la menopausa. E' l'ennessima prova che per curare la calvizie bisogna diminuire i glucocorticoidi e non gli androgeni!

 

 

Viviamo in una società androfoba, vigorofoba e gerontofila! Bisogna finirla col dare adddosso al testosterone per mali (es. calvizie) di cui esso non è minimamente colpevole.

Edited by rsw

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...