Vai al contenuto


Foto

Capelli Artificiali


  • Per cortesia connettiti per rispondere
55 risposte a questa discussione

#41 RAFFAELE1

RAFFAELE1
  • Banned
  • 1494 Messaggi:

Inviato 26 aprile 2004 - 08:03

ron è il cranio ora scusa nn c è l hai pieno di crateri?

#42 Ronald

Ronald
  • Banned
  • 983 Messaggi:
  • Località:Terra di Nord Est

Inviato 27 aprile 2004 - 08:02

ron guarda che te l'ha chiesto fin, mica io. io ho detto un'altra cosa.... ;)

#43 ron2

ron2
  • Salusmaster User
  • 631 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2004 - 02:17

Scusa Ronald, sto invecchiando ;-)

#44 Dott. Massimo Morselli

Dott. Massimo Morselli
  • Salusmaster User
  • 156 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2004 - 12:50

[quote]Ciby 2003:
Capelli artificiali? Forse questo post è stato inserito nella sezione sbagliata del forum!! Ma non stiamo parlando di trapianto di capelli? CAPELLI PROPRI E NON CAPELLI ARTIFICIALI! Questo termine mi fa pensare ai capelli del caro xxxxx...
[/quote]

Potrei anche essere d’accordo, ma ho inserito questo post per rispondere a Aragorn, che su questo stesso forum mi aveva scritto:

[quote]Aragorn:
La invito piuttosto a titolo deontologico nel rimuovere dai suoi siti i contributi legati alla soluzione della calvizie tramite impianto di capelli artificiali, poichè queste non rappresentano una soluzione ne etica ne efficace al problema.
[/quote]

A rigore, forse questa sezione non dovrebbe comprendere i capelli artificiali, ma il loro utilizzo è legittimato dalle normative europee per uso da parte di dermatologi e chirurghi, e non mi sembra giusto relegarli tra le parrucche.

[quote]Curioso:
Io penso che sia lecito parlarne.
SE scoprissero una fibra artificiale che non desse problemi saremmo tutti a posto.
Nessuna cicatrice e capelli a volonta'.
Mi pare che sia una cosa da tenere d'occhio.
[/quote]

La fibra “ideale” probabilmente non ci sarà mai, tuttavia la tecnologia ha messo a punto materiali pressochè inerti per uso protesico, attualmente ben utilizzati anche per i capelli artificiali.

[quote]Aragorn, a proposito del business che si prospetta in USA per la revoca del divieto FDA:
Appunto si è risposto da solo.
Business e cavie da laboratorio, questa è la direzione presa da una parte della professione medica e da alcune lobbies.
Mi permetta di non essere d'accordo con questa sua scelta, lei è liberissimo di proseguirla e di valutarne i benefici per i pazienti che a mio avviso e da quello di tantissimi altri professionisti del settore sono considerati nulli e spesso controproducenti.
[/quote]

Non sono interessato né all’impianto di capelli artificiali né al business americano.

[quote]Raffa 75:
comunque se dovessero trovare un materiale o un sistema che funziona potrebbero essere l'ideale magari per fare il vertex,e dedicare le 6500UF prelevabili per fare l'HAIR LINE.........
Lady Marmelade:
Brasi ha detto e io stessa ho letto che in un anno perdi tipo il 15 o 20 % dei capelli artificiali che ti mettono,quindi....
[/quote]

La caduta è uno dei vari problemi legati ai capelli artificiali, che sono anche assai delicati e impegnativi da gestire: meglio a mio avviso come prima scelta optare per l’autotrapianto.

[quote]Curvadong:
L' opportunità che un calvo,anche non totale, ha di decidere per l'impianto di fibre artificiali non può vedere schierati due dottori nello stesso sito con idee opposte
Ronald:
dubito che tesauro voglia lo scontro col suo collega moderatore, ha già abbastanza grane con noi utenti
[/quote]

Nessuno scontro, con l’amico dott. Tesauro ci siamo confrontati sui capelli artificiali anche in sede pubblica: non mi sembra scandaloso che i medici abbiano idee divergenti su argomenti specifici, in particolare:

[quote]Dott. Tesauro:
Chi si volesse informare in modo specifico sulle fibre usate dal Dott. Morselli
Perchè in Italia non sono vietate?
Perche sono classificate in modo diverso e molti cavilli burocratici ostacolano la loro messa al bando.
[/quote]

Quanto alle "fibre usate dal dott. Morselli", non uso le fibre artificiali, non le ho mai impiantate né ho intenzione di impiantarle.
Perché in Italia non sono vietate? Perché con una normativa europea e nazionale che ha avuto un iter molto travagliato, qualche anno fa sono state autorizzate come dispositivo medico protesico le fibre che rispondono ai requisiti richiesti dal Ministero.
La “messa al bando” che prima non c’era, ora c’è grazie a questa legge: sono vietate le fibre non certificate.

[quote]Fonte ISHR(?):I capelli artificiali purtroppo non sono ancora stati vietati per legge; ciò è avvenuto in America e in quasi tutti i paesi della Comunità Europea, in quanto dannosi per la salute. L'ISHR (Italian Society of Hair Restoration) ha iniziato una guerra accesa con chi applica ancora questa nefanda tecnica.[/quote]

I capelli artificiali certificati sono autorizzati in tutti i Paesi della Comunità Europea.
In USA e in Italia la battaglia contro i capelli artificiali, alla quale anche io ho partecipato come membro (e socio fondatore) della ISHR, venne intrapresa prima che apparissero sul mercato le nuove fibre ora autorizzate per legge: contro queste nuove fibre nessuno ha finora portato alcuna documentazione negativa, ai congressi si sono sempre ascoltati contro le nuove fibre artificiali argomenti datati e spesso mal documentati.
Il dott. Richard Shiell, che è il più importante chirurgo della calvizie australiano, fondatore della ISHRS e che come me a suo tempo si era schierato contro i capelli artificiali, ha recentemente scritto e dichiarato di aver usato con buoni risultati i capelli artificiali giapponesi. A differenza della ISHR, la ben più importante ISHRS che accoglie i più famosi chirurghi del mondo di hair restoration non prevede l’espulsione di chi la pratica, e accetta il dibattito sui capelli artificiali senza pregiudiziali: al congresso di New York ha addiritura organizzato un workshop su questa tecnica vietata in USA!


[quote]Chi si volesse informare in modo specifico sulle fibre usate dal Dott. Morselli, e sui motivi per i quali è stata rifiutata la licenza per la commercializzazione negli Stiti Uniti può consultare questo link della Food and Drug Administration.
http://63.75.126.224...or=0&q=biofibre
[/quote]

Qualche tempo fa, molto ingenuamente la ditta Medicap produttrice delle fibre italiane certificate dalle leggi europee credette di poter ottenere la revoca del divieto FDA fornendo all’ente americano la propria documentazione. Ma la normativa USA richiede (giustamente) che la sperimentazione venga ripetuta in America. Per questo la richiesta venne respinta, adducendo le motivazioni che avevano portato al divieto nel lontano 1982, e invitando sostanzialmente la ditta italiana a ripetere la sperimentazione negli USA.


[quote]Brasileiro:
Comunque al di la del parere di Tesauro, vorrei chiedere a Morselli quali sono i vantaggi competivi dell'impianto di capelli artificiali rispetto ad una protesi di altissimo livello.
[/quote]

L’impianto di capelli artificiali è una tecnica medica riservata a dermatologi e chirurghi plastici, che simula molto bene una capigliatura normale, le protesi sono parrucchini applicati o incollati, con tutti i relativi inconvenienti, non ultimo l’impossibilità di pettinarsi all’indietro: a differenza dei capelli artificiali le protesi creano notevoli complessi di dipendenza psicologica, e stati d’ansia in soggetti particolarmente sensibili, per il timore di venire “scoperti”.

[quote]Rambo:
Mi dispiace che un medico italiano ritenuto "bravo" perda il suo tempo con i capelli "artificiali"...
[/quote]

Non “perdo tempo”, mi è sembrato corretto in passato offrire collaborazione a una piccola ditta italiana avversata in patria e che produce le migliori fibre artificiali del mondo, nello scontro con il colosso giapponese seriamente intenzionato a monopolizzare il mercato mondiale. Ora le fibre italiane sono conosciute in tutto il mondo, al pari di quelle giapponesi.


[quote]fin:
qulunque dermatologo non dico bravo ma quanto meno di buon senso sconsiglierebbe ad un proprio paziente i capelli artificiali!!!
[/quote]

Conosco dermatologi italiani e stranieri che da molti anni impiantano milioni di capelli artificiali senza problemi sui pazienti che sono risultati idonei in base a un test molto severo.
Le ditte che producono capelli artificiali certificati obbligano i dermatologi che vogliono impiantarli a superare un corso teorico-pratico che li abilita al loro uso, prima di fornirgli le fibre.

[quote]Ron 2:
Io ho più volte scritto nel forum di aver portato capelli artificiali per circa 6 anni senza i risultati nefasti che descrivete voi e descrive soprattutto la lobby di chirurghi dell'autotrapianto (che si è vista portar via una buona fetta di clienti dai pochi in Italia che praticano con successo questa tecnica ormai da anni), nonchè la lobby dei venditori di parrucche.
[/quote]

Ha toccato un tasto dolente: anch’io ho notato tra i colleghi chirurghi della calvizie il timore, a mio avviso infondato, di venire privati di parte della propria clientela: l’impianto può essere eseguito da solo da qualunque dermatologo che abbia una buona manualità e conosca i princìpi della sterilità, nel proprio ambulatorio attrezzato con una lampada e un lettino.
La cosa più importante è procedere prima alla selezione dei pazienti, con categorica esclusione di quelli valutati non idonei.
I timori dei chirurghi sono infondati, perchè i clienti che si rivolgono ai capelli artificiali sono in massima parte timorosi della chirurgia, e la rifiutano a priori. Un chirurgo che pratichi anche l’impianto potrebbe “invadere” questa fetta di clientela, e inoltre come afferma il dott. Shiell non trovarsi a mal partito quando l’area donatrice di un proprio paziente è esaurita e si richiedono altri capelli.
Alla lobby dei venditori di parrucche si aggiungono le ben più importanti multinazionali dei farmaci anticalvizie, che a mio avviso stanno valutando l’opportunità di acquistare le ditte che producono fibre artificiali per gestirle in proprio, o farle sparire dal mercato prima che una ricerca USA provochi la revoca del divieto FDA (ma forse questa è pura fantasia).

#45 Brasileiro

Brasileiro
  • Salusmaster User
  • 2817 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2004 - 01:30

Dottore,
grazie per le sue precise risposte.

E' vero che l'uso costannte e prolungato delle fibre artificiali puo portare all'atrofia del cuoio capelluto?

Se cio fosse vero sarebbe un prezzo piuttosto alto da pagare per avere i capelli

grazie

#46 fin

fin
  • Salusmaster User
  • 643 Messaggi:
  • Località:napoli

Inviato 28 aprile 2004 - 01:56

doc moselli io una cosa non ho capito!!ma lei oggi impianta o no capelli artificiali????

#47 curvadong

curvadong
  • Salusmaster User
  • 3445 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2004 - 02:30

Adesso sarebbe opportuno che il(moderatore)medico Tesauro intervenisse a dire la sua opinione.Ringrazio comunque Morselli.

#48 curioso2

curioso2
  • Salusmaster User
  • 83 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2004 - 05:24

Scusate la domanda forse delirante....
ma i capelli propri, recisi, quelli che si lasciano sul pavimento del parrucchiere
possono essere inseriti con la stessa tecnica con cui si "fissano" o "annodano" (non so bene il meccanismo) quelli artificiali?
Non crescerebbero.... pero' meglio di nulla.

Mi rendo ben conto che se fosse possibile qualcuno gia' lo farebbe...
... ma mi e' venuta questa curiosita' (del resto "curioso" sono).

Casomai questo post lo mettete in bacheca assieme a quello sui peli delle gambe autotrapiantati che girava tempo fa.
:D

#49 ciby2003

ciby2003
  • Salusmaster User
  • 236 Messaggi:

Inviato 29 aprile 2004 - 12:57

Ciao ron2.
Rispetto certamente la tua opinione, ma mi sorgono alcune domande.
Quindi 500 forellini ogni 3 mesi? Ma questa tecnica a che prezzo ti è stata proposta? Ma poi il tutto per 6 anni? Circa: 500x4x6=12000 forellini sul cranio?
Ma tutto questo quanto ti è costato?
A presto.
ciby

#50 Dott. Massimo Morselli

Dott. Massimo Morselli
  • Salusmaster User
  • 156 Messaggi:

Inviato 05 maggio 2004 - 09:56

Brasileiro:
E' vero che l'uso costannte e prolungato delle fibre artificiali puo portare all'atrofia del cuoio capelluto?


Se le fibre sono di buona qualità e impiantate correttamente questo problema non sussiste.

fin:
doc morselli io una cosa non ho capito!!ma lei oggi impianta o no capelli artificiali????


Non impianto i capelli artificiali, che considero una tecnica più adatta ai dermatologi che ai chirurghi, per varie ragioni.

curioso2:
ma i capelli propri, recisi, quelli che si lasciano sul pavimento del parrucchiere
possono essere inseriti con la stessa tecnica con cui si "fissano" o "annodano" (non so bene il meccanismo) quelli artificiali?


Purtroppo non è possibile impiantare capelli propri nè eterologhi, cioè di un altro individuo, l'organismo li rigetta come corpi estranei. Diverso è l'autotrapianto, che più che un trapianto di capelli è in realtà un autotrapianto omologo di tessuto cutaneo (il follicolo) contenente il capello.
E' probabile che lo scarso attecchimento dei grafts troppo "puliti" dal tessuto follicolare sia dovuto proprio all'insufficiente spessore della guaina follicolare che separa il capello dalla parete della cavità destinata ad accoglierlo.

#51 ron2

ron2
  • Salusmaster User
  • 631 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2004 - 07:41

Attenzione CYBY: la zona ricevente ad essere bucherellata era sempre la stessa, vale a dire le tempie, e successivamente i primi due cm di attaccatura.
Quindi i forellini erano sempre i medesimi.
Il costo era di 3000 lire a capello, mi pare.
Io spendevo 600.000 lire ogni 2/3 mesi, quindi ne mettevo circa 2/300 ogni volta.
Certo, spendevo parecchio, però per lo meno avevo un risultato immediato ed ho potuto passare un'adolescenza senza problemi estetici ;-)

Certo, forse sarebbe stato meglio un trapianto sulle tempie, visto che i capelli trapiantati non cadono, però non avevo tutti quei soldi insieme per farlo.

#52 ciby2003

ciby2003
  • Salusmaster User
  • 236 Messaggi:

Inviato 09 maggio 2004 - 12:00

Grazie ron....... la precisazione era d'obbligo, non conosco le tecniche artificiali di impianto.
A presto.
ciby

#53 warhola

warhola
  • Unregistered
  • 1210 Messaggi:
  • Interessi:tricologia

Inviato 10 maggio 2004 - 09:26

....Diverso è l'autotrapianto, che più che un trapianto di capelli è in realtà un autotrapianto omologo di tessuto cutaneo (il follicolo) contenente il capello.....

ciao, rivolgo la domanda a tutti (domanda forse un po' banale) ma con l'autotrapianto il problema è risolto definitivamente?

Se una persona è predisposta geneticamente a perdere i capelli, anche se effettua l'autotrapianto, con il passare degli anni la medesima zona non viene nuovamente colpita?

#54 Sambora

Sambora
  • Salusmaster User
  • 289 Messaggi:
  • Interessi:nessuno

Inviato 10 maggio 2004 - 09:39

I capelli trapiantati non cadono più perchè non sono soggetti all'azione del DHT, gli altri potrebbero continuare a cadere, per questo generalmente è sconsigliato il trapianto prima dei 30 anni o comunque prima che la calvizie si sia un pò stabilizzata, ed è anche importante gestire nel migliore dei modi il proprio patrimonio di UF per eventuali altri interventi qualora fossero necessari.

#55 curvadong

curvadong
  • Salusmaster User
  • 3445 Messaggi:

Inviato 10 maggio 2004 - 09:40

Sì esatto,infatti devi fare attenzione al punto esatto nel quale vanno a cadere i capelli...li raccogli e te li fai ritrapiantare..così se uno ha l'occhio di lince va avanti tranquillo per una 40ina d'anni.C'è un francese che è partito con 3000 uf e le ha sempre raccolte tutte ad ogno nuova caduta,è al 7° ri-trapianto e sono sempre 3000 uf...

#56 warhola

warhola
  • Unregistered
  • 1210 Messaggi:
  • Interessi:tricologia

Inviato 10 maggio 2004 - 10:03

ok grazie ;)




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi