Vai al contenuto


Foto

Per I Rasati A "macchinetta"


  • Per cortesia connettiti per rispondere
53 risposte a questa discussione

#1 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 29 gennaio 2004 - 11:46

Vorrei invitare tutti i membri di questo forum che usano rasarsi "a macchinetta" (a zero o a pochi mm)a collaborare per individuare le migliori soluzioni per chi come me si trova a dover affrontare problematiche controverse.
Ho piu' volte sollevato una perplessità:dal momento che ormai sono rasato a 1 o 2 mm ed avrei necessità di riempire il vertex(molto rado) e le tempie(vuote con attaccatura stile DIABOLIK),mi chiedo se sia in questi casi "OBBLIGATORIO" provare un trapianto con tecnica FUE o si possa anche effettuare un intervento STRIP,tenendo conto che quando si hanno i capelli lunghi,un trapianto per quanto non riesca a rispecchiare le aspettative,garantisce cmq un miglioramento_
mentre per chi si rasa a zero o a pochi mm,se l'intervento non fosse soddisfacente,si preclude anche quest'ultima possibilità di look a causa della cicatrice se si è optato per la tecnica strip.
Sicuramente chi è nelle mie condizioni di look,si riconoscerà nelle cose che scrivo.
Il problema è dunque la cicatrice:
esistono secondo quanto ne sapete,metodi validi per un rasato "stile Ronaldo",di mascherare la cicatrice in caso di esito trapiantizio sfavorevole o semplicemente per tenersi il look rasato(con capelli di densità omogenea a me piace).
Provo mentre aspetto le proposte -risposte dei "colleghi rasati",a buttare giu' io qualche idea:
1)TATTOO
so che esistono dei bravissimi tatuatori capaci di riprodurre sulla pelle tutte le forme e colori(in un documentario su quelli americani, ho visto cose pazzesche).
Non credete che sarebbe possibile "colorare" la cicatrice in modo da renderla indistinguibile anche rasandosi a zero?
2)FUE
non è possibile trapiantare u.f. con un mini intervento fue sulla cicatrice?
3)Il solito dermatch o matita da trucco.
già li usiamo per scurire la chierica,non credete che sarebbe ancor piu' facile scurire un sottile e ben fatta cicatrice?
aspetto pareri
-Shon-

#2 Cappy

Cappy
  • Salusmaster User
  • 328 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2004 - 04:42

Qualche risposta breve (a causa dell'orario http://forum.salusma...tyle_emoticons/default/smile.gif ) :

1. Il problema dei tatuaggi sulla cicatrice sembra essere quello delle variazioni di colore con il passare del tempo (sia dei capelli, sia del tatuaggio).
Potresti ritrovarti tra X anni con una cicatrice evidenziata dal tatuaggio scolorito.

2. L'attecchimento delle UF sulla cicatrice sembra essere un terno al lotto. In ogni caso e' sempre inferiore all'attecchimento su zone "sane"

3. Ho visto delle foto su forum americani di cicatrici mascherate con dermatch ma su capelli tagliati a 5 mm. Il risultato era buono nel senso che la cicatrice era molto meno evidente, ma si notava sempre. Su capelli piu' corti secondo me la cicatrice si noterebbe comunque.

#3 stripozzoli

stripozzoli
  • Salusmaster User
  • 49 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2004 - 10:19

ciao...

allora ..io sono rasato a zero da circa 10 anni....ed effettivamente il tuo dubbio e' anche il mio....pero' da inesperto quale sono sui trapianti...io pensavo che il problema non esiste piu' perche' basta farsi il trapianto con tecnica FUE.

perche' non prendi in considerazione la FUE invece della strip?

mi sa che mi sono perso un dettaglio importante...perche' io stavo gia' esusltando tra me e me....yes..ho risolto il problema...mi faccio sto trapianto con la fue...e se poi fa schifo...mi raso a zero di nuovo e pace a tutti.

perche' vuoi provare la strip? forse perche' da piu' risultati della FUE?

ciao
ale

#4 Cappy

Cappy
  • Salusmaster User
  • 328 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2004 - 12:45

Credo che allo stato attuale i principali vantaggi di strip vs vue siano il costo e il numero di UF impiantate per singola sessione.

Se uno si puo' permettere la spesa e l'eventuale maggior durata dell'intervento la FUE sembra essere in assoluto la soluzione ideale (soprattutto per chi anche abitualmente porta i capelli molto corti).

#5 stripozzoli

stripozzoli
  • Salusmaster User
  • 49 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2004 - 01:00

ok cappy...

ma fammi capire....per singola sessione tu intendi le 8 ore che devi stare li sulla sedia a farti bucherellare la boccia....giusto?
ora...vorrei capire...si puo' tornare il giorno dopo a fartela bucare di nuovo...o bisogna aspettare molto di piu'?

il costo non e' un problema...ovvero..lo e'....ma siccome non voglio rischiare di trovarmi con una ciofeca di lavoro....e quindi impossibilitato a tornare rasato.....a questo punto...i soldi...vanno spesi!
questo e' quello che penso io.
tu invece?

ciao
ale

#6 Cappy

Cappy
  • Salusmaster User
  • 328 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2004 - 03:32

Esatto, parlo delle 8 ore di bucherellamento boccia http://forum.salusma...tyle_emoticons/default/smile.gif
Nel caso di strip in un giorno te ne piazzano a bizzeffe, nel caso di FUE devi fare piu' sedute (anche in giorni consecutivi volendo).

Sul costo sono completamente d'accordo con te... l'idea di avere uno smiley sul retro della testa per il resto della mia vita mi terrorizza.
Preferisco sapere che volendo ho sempre la possibilita', se non di radermi a zero, di tagliare i capelli molto corti.

#7 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2004 - 03:44

Le motivazioni che mi rendono un po' perplesso circa la fue sono fondamentalmente legate al buon esito dell'intervento.
Non dimentichiamo che trattasi di una tecnica assai piu' giovane e che personaggi del calibro di HASSON(il mago che ha operato anche il "nostro" Sansone)non la ritengono affidabile.
Aggiungo che abbiamo avuto la possibilità di osservare parecchi "miracoli" e "miracolati",grazie a foto tratte da siti d'oltreoceano e ormai cominciamo anche a poter valutare i risultati sorprendenti di "qualcuno di noi"(cito ancora Sansone);
sappiamo ormai che affidandosi a Shapiro o ad Hasson per esempio,si ottiene per certo un lavoro molto efficace.
Riguardo alla tecnica FUE,non ho personalmente esaminato foto di lavori altrettanto ben riusciti(invito chi ha delle foto in merito,a postarne i link),nè conosco una varietà di nomi "importanti"che la eseguano(mi pare che solo un ESOSISSIMO medico ....di nome JONES credo ed il suo "discepolo Dott. Cole ma non ne sono sicuro).Mancano cmq riferimenti certi che garantiscano le stesse possibilità di successo della tecnica STRIP.
In primo momento ero intenzionato fermamente a farmi operare con la tecnica FUE e contattai anche la DHI di Atene come alcuni ricorderanno ,ma alla fine mi è mancato il coraggio di rischiare un trapianto che poteva anche risultare infruttuoso.
Attualmente cerco di capire in che modo si potrebbe risolvere il problema della cicatrice(in fondo non dovrebbe essere così difficile occultare una piccola e ben fatta lineetta),vorrei cmq decidere entro l'inizio estate per poi passare finalmente all'intervento.
1)il problema del tatuaggio che scolorisce non mi pare un gran problema:
si puo' ritoccare ogni tot anni,no? e se con il passare del tempo i capelli imbiancano...si puo' anche rimuovere e rifarlo piu' chiaro...in fondo è una piccola linea. Ripeto che ho visto dei tatuatori FENOMENALI e non credo che abbiano difficoltà a colorare in maniera perfettamente uguale una piccola linea dal momento che sono abituati a riprodurre sulla pelle,vere opere d'arte.
2)Ho avuto modo nel corso degli anni,di notare persone che si erano palesemente sottoposte a un intervento con tecnica strip e che mentre aspettavano la ricrescita,andavano in giro con la loro cicatrice dietro al cranio(una volta me ne capito' uno al cinema seduto proprio davanti a me).
Viene da pensare a quella persona come ad uno che non piacendosi,ci sta provando con un intervento.
Anche quando i capelli saranno spuntati,se il look dovesse essere quello del "rasato" per scelta o per insoddisfazione nei confronti del trapianto,si rimarrebbe "bollati" come uno che ci ha provato a cambiare in meglio con un trapianto.
Ho poi notato un po' di settimane fa un ragazzo rasato a 1 o 2 mm,che aveva fra dietro la testa e la zona laterale(sinistra mi pare)un paio di cicatrici che essendo piu' corte(non passavano da destra a sinistra l'intera testa)e asimmetriche(erano inclinate e non parallele fra loro),lasciavano pensare ai segni di un incidente o chissa' che,ma di certo non denunciavano un trapianto di capelli.
Che ne dite?se si potessero effettuare delle cicatrici un po' diverse dal solito(piu' corte e asimmetriche anzichè passare da una parte all'altra della testa),non sarebbero meno brutte o cmq meno indicative di un trapianto?
-Shon-

#8 Cappy

Cappy
  • Salusmaster User
  • 328 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2004 - 04:35

Woods in Australia e' un po' il papa' della tecnica FUE e opera (sembrerebbe con successo) da una decina d'anni.
In america e Canada cosi' a memoria mi vengono in mente Dr. Feller, Dr.Cole e Dr.Jones che invece la usano da un anno o poco piu'.

Una buona testimonianza con tanto di foto la puoi trovare sul sito di bverotti (che per dovere di cronaca ha recentemente iniziato a lavorare per Jones)

http://users.pandora.be/bverotti/ht2/

Altre testimonianze le puoi trovare seguendo i vari forums americani.

Rimango dell'idea che la strip sia la tecnica migliore se uno accetta il compromesso di non tagliare mai i capelli al di sotto di una certa lunghezza principalmente perche' e' piu' economica e garantisce buoni risultati (non considero volutamente i rischi di lesioni nervose perche' con il dottore giusto le percentuali sembrano essere estremamente basse).

Dopo aver visto diverse foto di cicatrici giudicate ottime io personalmente ho deciso che avere una linea (sottile quanto si vuole ma sempre evidente) che mi attraversa la testa da orecchio ad orecchio non fa per me.
Preferisco spendere di piu' e usare una tecnica meno invasiva che al momento sembra garantire la stessa percentuale di attecchimento e gli stessi risultati a parita' di UF.

Chiaramente se poi uno si mette a paragonare trapianti FUE da 1000 UF con strip da 5000 e' chiaro che i risultati saranno molto diversi. http://forum.salusma...tyle_emoticons/default/smile.gif

Non dimentichiamo che trattasi di una tecnica assai piu' giovane e che personaggi del calibro di HASSON(il mago che ha operato anche il "nostro" Sansone)non la ritengono affidabile.


Hai un riferimento? Ho sempre letto che H&W non erano intenzionati a operare in FUE, ma non ho mai letto da nessuna parte che la ragione fosse l'affidabilita' del metodo di estrazione o l'attecchimento delle UF.
Anzi ho sempre visto dei messaggi molto vaghi da parte di joetronic (portavoce di H&W) in merito e li ho interpretati come un voler dire "Cavallo vincente non si cambia".

#9 stripozzoli

stripozzoli
  • Salusmaster User
  • 49 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2004 - 05:01

hey cappy??

hai per caso l'indirizzo del sito di sto woods?

andro' in australia a breve...e magari gli faccio una visitina.

grazias

ale

#10 Cappy

Cappy
  • Salusmaster User
  • 328 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2004 - 06:57

http://www.thewoodstechnique.com/

Premetto che credo sia carissimo e che faccia un massimo di 6/700 UF al giorno.
Non dico sia il migliore, pero' e' sicuramente la persona con piu' esperienza in campo FUE.

#11 stripozzoli

stripozzoli
  • Salusmaster User
  • 49 Messaggi:

Inviato 31 gennaio 2004 - 09:49

grazie cappy,

gli ho appena spedito una mail per chiedergli quanto mi vuole spennare.

cmq..forse mi sbaglio...ma mi era sembrato di capire che wong i trapianti con la tecnica fue li fa..no?? non ho capito una mazza?:-)

ciao
ale

#12 cripto

cripto
  • Salusmaster User
  • 603 Messaggi:

Inviato 31 gennaio 2004 - 01:46

no, wong non li fa..

ma ha espresso il suo interesse per questa tecnica, è tutt'altro che chiuso alle innovazioni utili...

#13 stripozzoli

stripozzoli
  • Salusmaster User
  • 49 Messaggi:

Inviato 31 gennaio 2004 - 02:56

hey shon67,

sto facendo un po' di ricerca ultimamente....e sto incominciando a capire meglio il problema...

cmq...stavo guardando una cicatrice che ho sulla mano....e poi ho pensato alla tua teoria del tatuaggio per nascondere lo sbrego da HT ...e mi e' venuto in mente che si potrebbe fare una prova con una cicatrice gia' esistente...si va dal tipo..e gli si dice..coprimela in modo che non si veda piu'....
se il risultato e' perfetto....allora...magari l'idea e' buona...solo che poi...rimane l'incognita sul fatto che quando si va al mare..e ci si abbronza...sono cazzi..o no?

ciao
ale

#14 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2004 - 02:57

Rispondo prima a Cappy:
Non ho riferimenti documentabili riguardo al fatto che i "Grandi" della tecnica strip
siano contro la FUE ma mi pare che Sansone(e di questo chiedo conferma a lui),si senti' dire da Hasson che secondo lui i capelli impiantati con tecnica FUE.....NON RICRESCONO.
Aggiungo una mia considerazione:
non capisco come mai,se la tecnica FUE desse realmente e certamente gli stessi risultati della STRIP,dovrebbe essere,come accade,messa da parte da tanti mostri sacri della chirurgia della calvizie(es. i soliti H e W o SHAPIRO).Non credo al discorso di non voler abbandonare il cavallo vincente della strip o almeno non solo a quello....credo che sarebbe interesse dei piu' bravi e gia' affermati medici,poter offrire i vantaggi di una tecnica diversa e volta a diverse esigenze a parità di risultato.
Concludo dicendo che dalle telefonate con SANSONE,ho ricevuto un'impressione entusiasta simile a quella che comunicano i posts americani dei pazienti dei piu' volte citati esecutori di tecnica STRIP(e le foto di SANSONE confermano una realtà che avevamo già potuto ammirare,anche se forse in maniera piu' scettica,in alcune patient's gallery)ma ad esempio,non ho ricevuto la stessa convinta e convincente impressione dalla recente telefonata fatta a MisterPrada(che invito a intervenire per chiarire-grazie-),il quale,operato piu' o meno nel periodo di Sansone,non mi pare abbia potuto constatare alcunchè di determinante.

Passo ora a rispondere a Stripozzoli:
Credo che provare a farsi mascherare una cicatrice sulla mano con un tattoo,potrebbe gia' dare una certa idea di cio' che si puo' ottenere con tali tecniche ma in realtà non penso che sia proprio lo stesso che mascherare una cicatrice fra i capelli rasati.Forse ci vorrebbe qualcuno fra i nostri amici rasati di salusmaster che fosse disposto a farsi mascherare con un tatuaggio una eventuale cicatrice gia' presente fra i suoi capelli cortissimi(per esempio il ricordo di una caduta da xxxxxno o di una mazzata in testa dei tempi piu' giovanili e irrequieti...he he),io non ne ho neanche di piccolissime altrimenti avrei gia' provato.
Chi si offre?
Spero che le informazioni che ci stiamo scambiando e che continueremo a scambiarci,possano servire a far prendere la giusta decisione a noi che a causa del taglio rasato,temiamo così tanto la cicatrice.

a tutti buona notte
-Shon-

#15 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2004 - 03:11

Ancora due cose:
1)direi che sarebbe utile contattare attraverso una ricerca fra i siti del settore,i piu' bravi tatuatori e i migliori centri di quest'arte,per chiedere cosa pensano riguardo al tipo di "mascheramento" che cerchiamo e/o se hanno gia' effettuato lavori su cicatrici da trapianto(potremmo chiedere in tal caso,se hanno conservato delle foto dei risultati ottenuti).
2)mi pare di capire che la maggior parte degli intenzionati a trapiantarsi o dei già trapiantati,continui a usare minox. + fina;
io dopo 5 anni di uso piu' o meno continuo,ho smesso da piu' di un mese ma vorrei riprendere alla prima certezza di minimo peggioramento.
Il problema è che mi faccio spesso domande sugli effetti collaterali che una terapia "a vita" puo' portare: si è parlato di tachicardia,tamponamento cardiaco,etc.,per il minox. e di problemi di disfunzioni sessuali,alterazioni del liquido seminale e ultimamente di ansia,per Fina(ho riscontrato un po' tutti gli effetti in varie fasi di tempo ed è per questo che ho smesso con l'intenzione di capire se si è trattato di suggestioni,coincidenze o realtà).
Ho letto l'articolo presente sull'home page di Salusmaster e sono rimasto pietrificato:mentre il titolo pareva far capire che la fina scongiura il tumore prostatico comune,il contenuto dello stesso articolo spiega che alcune forme maligne vengono addirittura a verificarsi con maggior probabilità:
RISULTATI
Il PCPT (Prostate Cancer Prevention Trial) mostra una riduzione del 24,8% nell’incidenza del carcinoma prostatico con la somministrazione di finasteride. Tumori ad alto grado di malignità sono stati osservati nel 6,4% dei pazienti sottoposti alla cura con finasteride, contro il 5,1% dei pazienti sotto placebo.
L’incremento dei tumori ad alto grado è stato rilevato durante il primo anno di esposizione alla finasteride e non si è sviluppato ulteriormente con il passare del tempo.
Tale osservazione, combinata con le precedenti evidenze che mostrano una alterazione nelle caratteristiche citologiche e biologiche nel tumore prostatico trattato con terapia ormonale, suggeriscono che la differenza di percentuale nelle patologie maligne potrebbero essere artefatte e che l’applicazione della scala Gleason potrebbe non essere appropriata.

DISCUSSIONE
Dovrebbero essere prospettati ai pazienti i benefici e i rischi dati dall’assunzione di finasteride, integrando i sintomi urologici e sessuali nel processo decisionale di ciascuno di essi. Affermazioni generiche a favore o contro l’utilizzo di tale farmaco ignorano le preferenze del paziente e il differenziale tra i rischi e i benefici derivanti dall’utilizzo di finasteride.

Che ne dite? io sono molto preoccupato
-Shon-

#16 Cappy

Cappy
  • Salusmaster User
  • 328 Messaggi:

Inviato 02 febbraio 2004 - 01:46

Non ho riferimenti documentabili riguardo al fatto che i "Grandi" della tecnica strip
siano contro la FUE ma mi pare che Sansone(e di questo chiedo conferma a lui),si senti' dire da Hasson che secondo lui i capelli impiantati con tecnica FUE.....NON RICRESCONO.

Attenzione alle citazioni di terza mano di questo tipo, soprattutto quando ci sono diversi casi ben documentati di ricrescita con tecnica FUE (bverotti e' un buon esempio ma se ne trovano tanti altri sui vai forum americani).
Non scordiamoci inoltre che Woods opera da piu' di 10 anni esclusivamente con tecnica FUE.

non capisco come mai,se la tecnica FUE desse realmente e certamente gli stessi risultati della STRIP,dovrebbe essere,come accade,messa da parte da tanti mostri sacri della chirurgia della calvizie(es. i soliti H e W o SHAPIRO).Non credo al discorso di non voler abbandonare il cavallo vincente della strip o almeno non solo a quello....credo che sarebbe interesse dei piu' bravi e gia' affermati medici,poter offrire i vantaggi di una tecnica diversa e volta a diverse esigenze a parità di risultato.


La mia impressione e' che commercialmente non sia altrettanto vantaggiosa e che quindi venga messa da parte per quella ragione.

Un trapianto FUE e' estremamente piu' laborioso e permette di trapiantare un numero molto piu' limitato di UF al giorno (Woods sembra ne faccia 600/700, altri dottori sono sempre sui 1000 o giu' di li).

Un dottore specializzato nella strip che riesce normalmente a fare le megasessioni di 3500 e passa UF a seduta probabilmente non vede la necessita' di cambiare per passare a una tecnica molto piu' laboriosa e costosa per il paziente.

Diciamo che per molte persone il problema cicatrice sul retro della testa non si pone. Magari hanno gia' avuto un intervento STRIP in passato e quindi un intervento con H&W gli puo' dare ottimi risultati senza modificare o addirittura migliorando la cicatrice. Altri magari semplicemente non lo vivono come un problema.

Io dopo aver visto diverse foto della zona donatrice con capelli molto corti (o addirittura rasati http://forum.salusma...tyle_emoticons/default/huh.gif ) ho deciso che non fa per me e che preferisco spendere di piu' se proprio "devo" ma conservare la liberta' di potermi tagliare tutto cortissimo in qualsiasi momento.

http://forum.salusma...tyle_emoticons/default/smile.gif

#17 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 03 febbraio 2004 - 02:33

Perdonate se ancora una volta riferisco notizie che non posso far risalire ad una fonte documentabile ma forse qualcuno ricorderà l'argomento e saprà ricondurre il tutto a un'intervista fatta a qualche "famoso" del calibro di Hasson o Shapiro:
Il problema della FUE,ricordo di averlo letto con certezza nelle dichiarazioni di non so chi,non risiede solo nella piu' difficile esecuzione lavorativa che obbliga a sedute costosissime e con minor numero di uf impiantate per volta.
Il rischio della non-ricrescita o cmq della ricrescita in percentuale minima rispetto alle unità impiantate,è correlato anche al modo di estrazione delle unità stesse,le quali vengono "strappate" dalla cute con possibilità di danno traumatico e irreversibile.
Nessuno ricorda niente di queste teorie di alcuni grossi nomi?
non me lo si venga a dire per favore.
Preciso che non c'è tono polemico in cio' che scrivo e che il mio unico,come credo di tutti,scopo è di ricercare per appurare la strada migliore.
Sarebbe forse opportuno chiedere tramite mail,il parere di quei chirurghi bravi con la strip,per sapere esattamente cosa pensano della fue e perchè non intendono praticarla.
Se qualcuno avesse già avuto quest'idea e avesse ricevuto una risposta,prego di passarla al forum.Chiedo l'intervento di Sansono a confermare o smentire cio' che mi pare di ricordare circa il parere di Hasson in merito alla FUE.
Chiedo l'intervento di Mysterprada a confermare o smentire cio' che mi pare di aver capito dal nostro colloquio telefonico e cioè che a un po' di mesi dall'intervento FUE non ha ancora verificato un'attendibile e apprezzabile ricrescita delle uf impiantate.

'notte a tutti
-Shon-

#18 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 03 febbraio 2004 - 01:51

Riguardo poi a cio' che chiedevo circa l'aspetto "farmacologico a vita" , come intendete regolarvi voi tutti?avete letto anche l'articolo che ho preso dalla Home page sul tumore prostatico?

#19 RAFFAELE1

RAFFAELE1
  • Banned
  • 1494 Messaggi:

Inviato 03 febbraio 2004 - 02:38

nn credo che questi farmaci funzionino a vita(quando funzionano)percio è un problema che nn sussiste quando vedi che i capelli tornano sottili come prima che usassi la finasteride smetti con la speranza che la tua prostata nn si sia suicidata prima anche se penso che quando si arriva a perdere la parte frontale della capigliatura(dove la finastedire nn serve a niente)uno fa prima a rasarsi un altro discorso e per i trapiantati io nn avrei il coraggio di trapiantarmi mentre uso la finasteride perche avrei paura che dopo 2 3 anni nn mi fa piu effetto e mi troverei nella situzione di avere i capelli trapiantati davanti con una buona densita una voragine dietro una cicatrice di 20cm sulla nuca senza la possibbilita di fare ulteriori trapianti e senza la possibilita di potermi rasare

#20 Cappy

Cappy
  • Salusmaster User
  • 328 Messaggi:

Inviato 03 febbraio 2004 - 04:46

shon67 :
Senza offesa, ma continuando a riportare notizie errate ed incomplete fai solo disinformazione che non giova a nessuno.
Ti consiglio di approfondire un po le ricerche sulla FUE... fortunatamente informazioni e testimonianze iniziano ad essercene a sufficienza per permettere ad ognuno di noi di farsi un idea sulla validita' o meno di questa nuova tecnica.

Qualche link ai siti dei dottori che operano con FUE:

Dr. Woods : http://www.thewoodstechnique.com
Dr. Cole : http://www.forhair.com
Dr Feller : http://www.fellermedicaldata.com/
Dr. Jones : http://www.hair-doctor.ca/
Dr.Alvi : http://www.alvi-arma...ransplants.com/

Bverotti (un paziente fue con diverse foto sul suo sito) :

http://users.pandora.be/bverotti/ht2/

Se mastichi bene l'inglese dai pure un occhiata a questi forum :

http://www.hairlosshelp.com/forums/
http://www.hair-restoration-info.com

http://forum.salusma...tyle_emoticons/default/smile.gif




1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi