Vai al contenuto


Foto

F.u.e. ovvero: metodo di estrazione


  • Per cortesia connettiti per rispondere
40 risposte a questa discussione

#21 Sambora

Sambora
  • Salusmaster User
  • 289 Messaggi:
  • Interessi:nessuno

Inviato 09 luglio 2004 - 11:24

www.piucapelli.it

#22 ilciumbia

ilciumbia
  • Salusmaster User
  • 104 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 01:08

@ Bras:

Vero, a Torino e' stato dato molto spazio alla FUE (ricordate, io c'ero...). Cole ne e' ovviamente entusiasta, in quanto ha fatto una "scommessa" su se stesso dedicandosi quasi completamente alla FIT. Ciononostante, mi e' sembrato molto bravo e molto convinto dei suoi mezzi (forse anche troppo... :innocente: ).

Il suo "collega di studio", il dott. Paul Rose, invece, e' stato molto piu' realista. La FIT, ha detto lui, non deve essere considerata alternativa alla strip, ma in grado ci trattare casi specifici e diversi. Ha ammesso di non avere dati attendibili riguardo alla ricrescita a lungo termine, soprattutto per capire se le UF vengono danneggiate, non tanto dal prelievo ma durante l'inserimento.
Ebbene si': questo perche', essendo la FUE una tecnica molto stancante per il chirurgo, si teme che, dopo aver estratto molte UF si sia troppo stanchi per riuscire a fare un lavoro a regola d'arte anche in zona ricevente.

Comunque: tutto cio' per dire che, Cole a parte, anche chi pratica o sta imparando la FUE non e' (ancora) completamente convinto che sia la panacea di tutti i mali, quanto piuttosto una tecnica che sta nascendo, con tutte le incognite e i possibili problemi di gioventu' di ogni novita'.

Ciaux

Ciumbia.

#23 Brasileiro

Brasileiro
  • Salusmaster User
  • 2817 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 01:16

Grazie mille per il tuo contributo Ciumbia, molto utile come al solito.

Sarebbe interessante visionare il materiale di supporto con il quale Cole ha fatto i suoi interventi, per capire meglio lo stato dell'arte.

Il fatto che ci sia molto interesse presso i migliori chirurghi mondiali mi fa pensare che la FUE sia una tecnica molto interessante, a prescindere da considerazioni relative al suo perimetro di applicazione.

Posta più spesso, ci fa piacere sentire la tua voce :okboy:

grazie

Bras

#24 morfeo

morfeo
  • Salusmaster User
  • 65 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 03:24

Ho rasato i capelli a 3mm e non si vede nulla.
Ciao

#25 Luchetto

Luchetto
  • Salusmaster User
  • 528 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 04:36

Scusate l'intromissione ma vorrei capire come è possibile che sulla zona donatrice nn si veda nulla!!!!!!!!!!!!!!!

La differenza tra la zona di prelievo e quella immediatamente circostante sicuramente si nota come noteremo un diradamento frontale o centrale diffuso.

Gli esiti cicatriziali poi sono un altro discorso.

#26 Ciccio79

Ciccio79
  • Salusmaster User
  • 392 Messaggi:
  • Località:Roma

Inviato 09 luglio 2004 - 04:46

ciò che non è dimostrato semplicemente non esiste.

Questa sì che è una perla...
Forse voleva dire "ciò che non è dimostrabile"?
Cmq anche così l'affermazione risulterebbe falsa.
Se tutti la pensassero come lei temo che nessuno pubblicherebbe più nulla dato che aspetterebbe di veder pubblicato qualcosa sull'argomento da parte di qualcun altro che a suo volta è in attesa di notizie "scientificamente valide"...
Qui non stiamo parlando della cura per il cancro, si può sperimentare utilizzando il buon senso.
Lei parla di esiti cicatriziali di una procedura che avrà praticato quante volte, cinque? Dieci?
Ed immagino in sessioni che potremmo definire micro.
Invece di parlare a vanvera perché non richiama uno dei pazienti sui quali ha usato la FUE a distanza di un anno e gli chiede di rasare la zona donatrice ad 1mm (magari dietro la promessa di un'anltra microsessione gratis...conoscendo i suoi standard sono sicuro che il paziente gradirebbe)?
Così ci togliamo lo sfizio no?
E magari ci dice anche che tipo di punch ha usato e di che dimensione.

#27 Ciccio79

Ciccio79
  • Salusmaster User
  • 392 Messaggi:
  • Località:Roma

Inviato 09 luglio 2004 - 04:49

Scusate l'intromissione ma vorrei capire come è possibile che sulla zona donatrice nn si veda nulla!!!!!!!!!!!!!!!

La differenza tra la zona di prelievo e quella immediatamente circostante sicuramente si nota come noteremo un diradamento frontale o centrale diffuso.

Gli esiti cicatriziali poi sono un altro discorso.

Come saprai finché non si perde circa il 50% dei propri capelli non è visible alcun diradamento.
Puoi ben capire quindi come sia possibile prelevare il 30-40% dei capelli presenti in zona donatrice senza avere alcuna ripercussione estetica.
Ciao

#28 Aragorn

Aragorn
  • Salusmaster User
  • 844 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 04:58

Scusate l'intromissione ma vorrei capire come è possibile che sulla zona donatrice nn si veda nulla!!!!!!!!!!!!!!!

La differenza tra la zona di prelievo e quella immediatamente circostante sicuramente si nota come noteremo un diradamento frontale o centrale diffuso.

Gli esiti cicatriziali poi sono un altro discorso.


Questo tipo di risultanze dipende essenzialmente dalla densità presente nella zona donatrice.
Come certamente saprai, un diradamento delle zone tipicamente affette da AA risulta visibile ad occhio nudo solo dopo che si è perso un 30/50% della densità originale (la percentuale è dipendente dalla densità originale).
La FUE punta su questo presupposto per far si che un prelievo diffuso delle u.f. nella "safe zone" non comporti un diradamento visibile.
E' per questo che i candidati migliori che si sottopongono a tale tecnica sono i pazienti che dispongono di una ricca zona donatrice in termini di densità.
Tale presupposto è comunque presente anche se in misura minore per la tecnica strip.
Il chirurgo FUE valuterà le singole zone candidate per il prelievo, marcandole e stabilendo le più adatte per non provocare alterazioni visibili.
E' chiaro che un limite di prelievo esiste ma può essere teoricamente di alcune migliaia di u.f. ed è proprio in relazione alla densità preesistente.
Se non sono stato chiaro, fammi sapere.

Ciao :babbonatale:

#29 Ciccio79

Ciccio79
  • Salusmaster User
  • 392 Messaggi:
  • Località:Roma

Inviato 09 luglio 2004 - 04:59

Questo paziente ha avuto sessioni multiple di FUE presso il dott. Feller per un totale di circa 1500 graft prelevati solo in zona occipitale con un punch da ben 1mm.
A distanza di un anno la zona è stata rasata per procedere ad un'ulteriore sessione FUE.
Caro dott. Morselli, ecco i suoi esiti cicatriziali :

Immagine inserita

Per chi vuole leggersi i lresoconto completo lo trovate qui :

http://www.hairlossh...&threadid=36188

Ciao

#30 Aragorn

Aragorn
  • Salusmaster User
  • 844 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 05:02

Come saprai finché non si perde circa il 50% dei propri capelli non è visible alcun diradamento.
Puoi ben capire quindi come sia possibile prelevare il 30-40% dei capelli presenti in zona donatrice senza avere alcuna ripercussione estetica.
Ciao


Scusa ma abbiamo postato insieme.
Hai visto l'offerta di Peter, forse non ti conviene arrivare fino a S. Domingo.

Ciao :babbonatale:

#31 Luchetto

Luchetto
  • Salusmaster User
  • 528 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 05:04

Sei stato chiarissimo Aragon pero' ancora nn sono convinto della tecnica.

#32 Luchetto

Luchetto
  • Salusmaster User
  • 528 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 05:07

Per ciccio : la foto è stata scattata con il flash e infatti ha un rifelsso strano pero' se fai attenzione i capelli sono a macchie.

Ecco quello che mi fa paura della fue proprio quell'effetto.

#33 Ciccio79

Ciccio79
  • Salusmaster User
  • 392 Messaggi:
  • Località:Roma

Inviato 09 luglio 2004 - 05:10

Vorrei ricollegarmi all'ultimo post di Aragorn.
Malgrado le apparenze FUE e Strip usano esattamente lo stesso artifico estetico di base in zona donatrice.
Entrambi infatti puntano a diradare la zona fino al limite esteticamente accettabile.
Ovviamente lo fanno in modo diverso.
La strip sostanzialmente tira la pelle tutt'intorno all'area di incisione allontanando così i follicoli l'uno dall'altro.
Così facendo però avremo un diradamento maggiore in prossimità dell'incisione e la densità aumenterà progressivamente in direzione radiale rispetto al taglio.
E' evidente come con la strip il limite massimo di prelievo sarà dettato dalla densità minore, ovvero quella in prossimità dei tagli, anche se magari la densità in altre zone della nuca sarebbe tale da consentira l'asportazione di molte altre UF.
Al contrario la FUE si libera di questi limiti andando a a prelevare le singole UF là dove possibile.
In questo modo chiunque dotato di un minimo di intelligenza capirà come sia possibile massimizzare il numero totale di UF prelevabili dal paziente.
Non solo : la FUE permette di andare a prendere UF anche laddove la strip non può per ovvi motivi ovvero ai lati del cranio, aumentando così ulteriormente il numero di UF prelevabili.
A questo si aggiungono gli esiti cicatriziali che nel caso della FUE sono ESTETICAMENTE NULLI al contrario della strip il cui allegro sorriso tutti ben conosciamo.

#34 Ciccio79

Ciccio79
  • Salusmaster User
  • 392 Messaggi:
  • Località:Roma

Inviato 09 luglio 2004 - 05:13

Per ciccio : la foto è stata scattata con il flash e infatti ha un rifelsso strano pero' se fai attenzione i capelli sono a macchie.

Ecco quello che mi fa paura della fue proprio quell'effetto.

I capelli sono a macchie perché tu li vuoi vedere a macchie Lucchetto e perché sai che è stata effettuata una FUE, semplice psicologia...
Chiunque vedesse questa foto senza sapere di cosa si tratta giudicherebbe la densità dei follicoli assolutamente normale.
se la FUE ti fa paura allora la strip ti dovrebbe terrorizzare... ;)
Ciao

#35 Luchetto

Luchetto
  • Salusmaster User
  • 528 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 05:19

Malgrado le apparenze FUE e Strip usano esattamente lo stesso artifico estetico di base in zona donatrice.
Entrambi infatti puntano a diradare la zona fino al limite esteticamente accettabile.
Ovviamente lo fanno in modo diverso.



Non sono d'accordo su questa cosa!

differiscono molto l'una dall'altra.

La fue dirada la superficie donatrice la strip riduce la superficie donatrice sono due cose completamente diverse.

#36 Brasileiro

Brasileiro
  • Salusmaster User
  • 2817 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 05:22

Ringrazio Ciccio e Aragorn per i contributi che hanno dato e che rendono interessantissima e ricca di informazioni la discussione, e li invito a non esitare mai in futuro a far sentire la loro voce nelle discussioni.

Il loro contributo è prezioso e apprezzato dalla Community.

grazie

Brasileiro

#37 Ciccio79

Ciccio79
  • Salusmaster User
  • 392 Messaggi:
  • Località:Roma

Inviato 09 luglio 2004 - 05:27

La fue dirada la superficie donatrice la strip riduce la superficie donatrice sono due cose completamente diverse.

Lucchetto cosa vuol dire che la strip "riduce la superficie donatrice"?
E al posto della striscia di pelle asportata cosa ci va?
La pelle che prima gli stava intorno ovviamente.
Riflettici un po', vedrai che capirai.
Ciao

#38 Luchetto

Luchetto
  • Salusmaster User
  • 528 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 07:00

Io rifletto ciccio e la differenza è come te l'ho illustrata con la strip asporto la striscia di cuoio capelluto quindi la zona donatrice sara' di una superficie ridotta rispetto al normale infatti con ripetuti interventi la linea posteriore arretra.

Invece nella fue la superficie rimane invariata.
.

#39 Aragorn

Aragorn
  • Salusmaster User
  • 844 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 08:12

Ciascuno di voi ha ragione, poichè si assiste ad entrambi i fenomeni.
In parte, con la strip, la cute prelevata viene sostituita grazie all'elasticità della cute con un effetto lifting che distanzia impercettibilmente i follicoli.
E' anche vero che per prelievi importanti o in sessioni multiple si assiste ad una evidente riduzione della zona donatrice dovuta alla trazione esercitata dalla consistenze porzione di tessuto rimosso.
Questo fenomeno descritto da Luchetto era evidente in una delle ultime foto pubblicate in merito all'intervento di Cole che comunque superava le 5000 u.f.

Purtroppo la FUE non è una tecnica miracolosa, però i benefici soprattutto nel post operatorio sono indiscutibilmente apprezzabili, poichè essa consente una ripresa quasi immediata delle attività e dei rischi molto ridotti.
Questo non vuol dire però che sia la tecnica migliore in assoluto e da adottare in tutti i casi.
Ritengo però che avere un'alternativa chirurgica possa dare benefici soprattutto ai pazienti e che la tendenza all'innovazione sia una prerogativa molto apprezzabile in ambito scientifico.
L'obiettivo non è comunque quello di convincere nessuno poichè ognuno fa coerentemente la propria scelta e auspicabilmente otterrà i risultati desiderati.
A mio avviso, è più il chirurgo funzionale ai risultati, che la tecnica.

Ciao :babbonatale:

#40 Angelino Cicerchia

Angelino Cicerchia
  • Salusmaster User
  • 63 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2004 - 10:04

Ho sentito peter riguardo la'offerta della DHI.
Ecco la sua risposta:

The special offer is you receive 500 free grafts as long as you schedule a
session for at least 1000 grafts. All grafts are only 5,5 Euros as well for as
many as you want.

Peter Mac

altro non so.
Voi che dite?




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi