Jump to content

Corona virus


Recommended Posts

Mi unisco ai ringraziamenti per Medusa. Molto probabilmente dovrò anche io ricorrere all'ordinazione di una stock. A tal proposito, visto che sarebbe la prima volta, ho una domanda da fare :  le protesi stock ovviamente non corrispondono al nostro calco personalizzato.
Leggo nella lista di Medusa che sono indicate delle "dimensioni massime" questo significa che possono essere tagliate a piacimento, secondo le nostre necessità di grandezza, immagino che questo taglio dovrà essere operato da noi ?
E' come tagliare il lace in eccesso (cosa che mi riesce abbastanza bene ) o l'operazione presenta maggiori difficoltà ?



 

Edited by modern
Link to comment
Share on other sites

Presenta la difficoltà che hai capelli tra le scatole e quindi devi:

1. separare bene i capelli, consiglio bagnati, sulla linea del taglio
2. oppure tirarli tutti verso l'interno della protesi così mozzerai quelli che restano esterni e comunque avresti buttato via
3. oppure infilare la forbicina con molta cura tra i capelli

Link to comment
Share on other sites

ciao  chiedo scusa  ho una richiesta che in qualche modo c'entra con la discussione, ho un paio di protesi ancora decenti ma rovinate per il classico diradamento che si forma dopo  i 2/3 mesi, normalmente cestino il tutto ,ma considerando il momento ho pensato di applicare, un prodotto tipo topic o simile; qualcuno ha mai provato e quale sarebbe il prodotto più indicato visto che parliamo di protesi? uno spry coprente?

dimenticavo, utilizzo una pellicola iniettata.

Edited by orlandone
precisazione su pellicola
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, orlandone ha scritto:

ciao  chiedo scusa  ho una richiesta che in qualche modo c'entra con la discussione, ho un paio di protesi ancora decenti ma rovinate per il classico diradamento che si forma dopo  i 2/3 mesi, normalmente cestino il tutto ,ma considerando il momento ho pensato di applicare, un prodotto tipo topic o simile; qualcuno ha mai provato e quale sarebbe il prodotto più indicato visto che parliamo di protesi? uno spry coprente?

dimenticavo, utilizzo una pellicola iniettata.

Putroppo i prodotti cosmetici coprenti (toppik etc) dati su un impianto, sia esso lace o pellicola, creano molti più problemi rispetto ai propri capelli. All'inizio va bene, qualche giorno, poi ti rendi conto che il prodotto ha sporcato la base; i nodi, si è incollato ai tapes. Insomma, io generalmente in casi limite lo uso al massimo per l'ultima settimana di vita della protesi per coprire i buchi, ma più di quel periodo è impossibile..

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, orlandone ha scritto:

ciao  chiedo scusa  ho una richiesta che in qualche modo c'entra con la discussione, ho un paio di protesi ancora decenti ma rovinate per il classico diradamento che si forma dopo  i 2/3 mesi, normalmente cestino il tutto ,ma considerando il momento ho pensato di applicare, un prodotto tipo topic o simile; qualcuno ha mai provato e quale sarebbe il prodotto più indicato visto che parliamo di protesi? uno spry coprente?

dimenticavo, utilizzo una pellicola iniettata.

Ma se è totale il diradamento la vedo dura, unico rimedio è il Toppik, credo che se è di pellicola la base non rischi, visto che con i lavaggi va via. Mentre se il diradamento è a zone Bhe di due ne fai una. Una specie di collage.... Come ho già fatto io. Parliamo in emergenza... 

Link to comment
Share on other sites

15 hours ago, orlandone said:

ciao  chiedo scusa  ho una richiesta che in qualche modo c'entra con la discussione, ho un paio di protesi ancora decenti ma rovinate per il classico diradamento che si forma dopo  i 2/3 mesi, normalmente cestino il tutto ,ma considerando il momento ho pensato di applicare, un prodotto tipo topic o simile; qualcuno ha mai provato e quale sarebbe il prodotto più indicato visto che parliamo di protesi? uno spry coprente?

dimenticavo, utilizzo una pellicola iniettata.

Secondo me invece sulla pellicola iniettata non avrai problemi di base e tape che si sporcano, basta che ti tieni lontano dai bordi. Facci sapere come va.

Il collage potrebbe anche essere un'idea valida, tanto sei a casa e tempo ne hai...

Link to comment
Share on other sites

Il 10/3/2020 alle 12:44, medusa ha scritto:

Le stock sono arrivate e dopo una quarantena di 10 giorni sono state spedite a chi le aveva chieste.

Per sicurezza ne avevo ordinate altre che adesso sono immediatamente disponbili. Per informazioni mandatemi un'email.

E' anche disponibile una protesi TOTALE con colore capelli 4 donna in europei lunghi 25cm.

 

Ciao Medusa, la protesi europei totale da 25 cm potrebbe interessarmi. mi puoi fornire maggiori info in privato?

Grazie mille e FORZA E CORAGGIO A TUTTI!!

Link to comment
Share on other sites

Ciao  a tutti......una soluzione per coprire le zone diradate non molto estese(tipo vertex....riga diradata...) e' quella che uso io in situazioni particolari.... ,  quando voglio mettere una protesi diradata da usare in condizioni di emergenza.....e' quella di prodursi un pseudo toppik fatto in casa....consiste nel prendere i capelli di una vecchia protesi  e con molta calma e pazienza, triturarli finemente il piu' possibile(con forbici o forbicine).......quindi con molta cura cospargo le zone diradate con questa polvere di capelli e spruzzo successivamente della lacca ...a distanza naturale......diciamo che l'effetto che si ottiene non e' male ed e' naturale,,,,,,logico che questa operazione bisogna ripeterla ogni mattina......o in momenti in cui potrebbe venire via causa agenti esterni.......tipo giornate ventose......

Link to comment
Share on other sites

25 minuti fa, alexanto ha scritto:

Ciao  a tutti......una soluzione per coprire le zone diradate non molto estese(tipo vertex....riga diradata...) e' quella che uso io in situazioni particolari.... ,  quando voglio mettere una protesi diradata da usare in condizioni di emergenza.....e' quella di prodursi un pseudo toppik fatto in casa....consiste nel prendere i capelli di una vecchia protesi  e con molta calma e pazienza, triturarli finemente il piu' possibile(con forbici o forbicine).......quindi con molta cura cospargo le zone diradate con questa polvere di capelli e spruzzo successivamente della lacca ...a distanza naturale......diciamo che l'effetto che si ottiene non e' male ed e' naturale,,,,,,logico che questa operazione bisogna ripeterla ogni mattina......o in momenti in cui potrebbe venire via causa agenti esterni.......tipo giornate ventose......

Ciao Alexanto.. Sarebbe utile un "macinatope" per velocizzare l'operazione.. Comunque, se le zone diradate non sono vastissime, si possono anche ritagliare delle "toppe" da vecchi impianti, rasare l'area da rinfoltire, ed incollarcele  (anche con bostick tanto non è contatto con la cute).. Metodo già testato con successo pure al mare, mi pare da mik20..

Edited by Danibellicapelli
Link to comment
Share on other sites

anche ora che la banca ci ha mandato a casa e sono in quarantena , uso una protesi con una toppa di altra protesi .

come colla uso le colle per capelli. non sono un grande installatore ed i lembi della toppa svolazzano, ma il sistema in generale funziona. 

con un po' più di manualità sarebbe perfetto

Link to comment
Share on other sites

Ho come l'impressione che in questo periodo ci sia un calabrache generalizzato.... io sto tranquillamente con due enormi lembi laterali che mi si alzano anche solo camminando...

Link to comment
Share on other sites

ciao zazza,al momento non sono riuscito a reperire ne' topic o simili, ho preso al supermercato  un prodotto spray della  l'oreal (ritocco perfetto) che si usa per la ricrescita, utilizzato sulla pellicola per piccoli diradamenti  copre discretamente, accettabile.

Link to comment
Share on other sites

https://www.internazionale.it/notizie/kelly-kasulis/2020/03/26/corea-nord-nasconde-epidemia

E' la prima cosa che ho pensato quando Medusa ci ha detto che i capelli vengono innestati in Corea del Nord.

La Cina sarebbe un problema quasi risolto, e 6 mesi di ritardo non mi disturberebbero affatto. Il mio terrore è il doppio passaggio in Corea, dove non si hanno informazioni ufficiali su quello che succede. Se solo la Factory rilasciasse qualche informazione circa la produzione, tipo "siamo in grado di innestare capelli in territorio cinese"....

Edited by ARES67
Link to comment
Share on other sites

37 minuti fa, ARES67 ha scritto:

https://www.internazionale.it/notizie/kelly-kasulis/2020/03/26/corea-nord-nasconde-epidemia

E' la prima cosa che ho pensato quando Medusa ci ha detto che i capelli vengono innestati in Corea del Nord.

La Cina sarebbe un problema quasi risolto, e 6 mesi di ritardo non mi disturberebbero affatto. Il mio terrore è il doppio passaggio in Corea, dove non si hanno informazioni ufficiali su quello che succede. Se solo la Factory rilasciasse qualche informazione circa la produzione, tipo "siamo in grado di innestare capelli in territorio cinese"....

Giusta riflessione.... Penso di sì, sono in grado anche perché prima l'ho facevano.... È x via dei costi di lavorazione che hanno mandato il tutto in Corea. Almeno mi pare di aver capito da un post di medusa. 

Link to comment
Share on other sites

Il 27/1/2020 alle 10:32, medusa ha scritto:

 

La città dove vengono prodotte le protesi è Qingdao. Questo lo sanno quasi tutti.

Quello che molti non sanno è che da diverso tempo in Cina si limitano a preparare le basi, ma l'innesto dei capelli viene fatto in Corea del Nord.

Il costo della manodopera infatti in Cina è aumentato parecchio e tutte le fabbriche preferiscono far lavorare le protesi in Corea. Anche i tempi quindi si stanno allungano rispetto a queli degli anni passati. Ecco perchè molti rivenditori rifilano protesi stock spacciandole per personalizate.

 

🤔🤔🤔

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo le cattive notizie non hanno mai fine. Se i capelli per la maggior parte provengono dall' India, che ha appena dichiarato il lockdown per 21 giorni dal 24 marzo, non riesco proprio ad immaginare quando potranno arrivare le protesi ordinate. Forse l'unica speranza è davvero quella che le factory cinesi si organizzino per avere tutta la filiera in Cina.

Link to comment
Share on other sites

Esatto, i cinesi dovrebbero ricominciare a produrre in autonomia, o almeno, avere la possibilità di farlo in caso di qualsiasi tipo di problema, che può essere un virus, una guerra, o un incendio nella fabbrica alla quale si appoggiano.. in questo caso, una factory coreana.. Anche perché, non credo che la differenza tra la manodopera coreana e quella cinese sia abissale.. Barattare la sicurezza di avere il prodotto, e di averlo in tempi brevi, con dieci o venti euro di risparmio a topa non mi sembra un grande affare.. Credo comunque che se l'emergenza in Corea ed in altri paesi non dovesse rientrare in tempi brevi, la Cina, essendo già completamente fuori dal tunnel, si organizzerà di conseguenza.. Non ce li vedo proprio i cinesi a girarsi i pollici nell'attesa che gli altri si rimettano in piedi.. 

Link to comment
Share on other sites

Allora aspettiamo aggiornamenti da Medusa. . . . una soluzione sicuramente esiste 😉  E come dice @Danielebellicapelli se fosse il caso di pagare 10 o 20 € in più per un certo perido a fronte di una consegna in tempi più brevi sono certo non sarebbe un problema.

Direi quindi di non allarmarsi prima del tempo 🙂

 

Link to comment
Share on other sites

Io per l'India prevedo a naso un ritorno alla normalità tra due mesi ma abbastanza devastata. Ragionando egoisticamente, ciò non influisce sulla produzione di capelli.

Per la Nord Corea di più, stava messa molto male addirittura come cibo (leggete articoli sulle condizioni dei suoi militari), sarà una strage ovviamente tenuta nascosta. Secondo me prima di 6 mesi non si mette a produrre.

I cinesi produrranno per conto loro, ma aumentando i prezzi.

Link to comment
Share on other sites

Ottima notizia davvero. L'unico dubbio che mi rimane è per chi come me ha effettuato ordini normali il 1 novembre e per il Black Friday e un super rush a dicembre.. C'è il rischio concreto che tutto sia in Corea bloccato fino a non si sa quando e quindi svantaggiati rispetto ad ordini successivi che sono sicuramente rimasti in Cina e sono di prossima produzione? Chiedo per chiarezza ed eventualmente correre ulteriormente ai ripari. Grazie mille

Edited by mckagan
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...