Jump to content
Sign in to follow this  
fernandez

Tempi Applicazione Colle

Recommended Posts

Per comodità' e per rinfrescarsi le idee ecco le mie modalità' di applicazione:

Pegaso super Matt: 2 strati sottili con asciugatura a phon ( soprattutto in inverno)per 5 minuti

Pegaso Matt: 2 strati sottili con attesa di 5 min e 10 minuti prima dell' applicazione

Ghost bond: 3/4 strati con attesa di 3 minuti..... No phon

Priade: 3 strati a distanza di 3 min uno dall'altro ( consigliata in inverno ma rischiosa x l'estate)

Ora attendo vostre considerazioni e tecniche migliorative.

Ultimamente tra l'altro ho notato una strana irritazione della mia cute con ghost bond xl, e' capitato anche a qualcuno di voi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

bel post!
scusa perchè sostieni che priade è rischiosa d'estate?

ed ultima domanda, queste colle le usi per chiudere un front lace dico bene? o anche per la circonferenza dell'impianto/zone interne?

Share this post


Link to post
Share on other sites

un vero STUDIOSO delle colle! Io le trattavo tutte uguali: due mani e una asciugata da 3 minuti col phon o 10 minuti all'aria. :timido-01:

 

I 3/4 strati di colle all'acqua senza phon a breve distanza, non ti capita che alla seconda passata la prima sia ancora fresca?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me e' rischiosa per via che con le sudate o l' acqua tende a perder il potere adesivo anche se per poco perche' quando si riasciuga tiene bene ma x un front scoperto e' a rischio....

Si chiudo solo gli ultimi mm del fronte con la colla

X zazza: secondo me asciuga alla svelta, in questo periodo anche in un minuto, in inverno occorre più' pazienza

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per comodità' e per rinfrescarsi le idee ecco le mie modalità' di applicazione:

Pegaso super Matt: 2 strati sottili con asciugatura a phon ( soprattutto in inverno)per 5 minuti

Pegaso Matt: 2 strati sottili con attesa di 5 min e 10 minuti prima dell' applicazione

Ghost bond: 3/4 strati con attesa di 3 minuti..... No phon

Priade: 3 strati a distanza di 3 min uno dall'altro ( consigliata in inverno ma rischiosa x l'estate)

Ora attendo vostre considerazioni e tecniche migliorative.

Ultimamente tra l'altro ho notato una strana irritazione della mia cute con ghost bond xl, e' capitato anche a qualcuno di voi?

con ghost bond xl faccio 4 strati i primi tre aspettando solo che diventa trasparente e l'ultimo aspetto 8/10 minuti senza phon prima di abbassare

 

<Ultimamente tra l'altro ho notato una strana irritazione della mia cute con ghost bond xl, e' capitato anche a qualcuno di voi?>

con cosa la stendi?perche' io uso un pennello da pittore,e mi sono accorto che rasando a lametta poco prima di installare poi mi venivano sempre dei brufoli per tutta l'hl..che sparivano in due o tre giorni

siccome il pennello per pulirlo lo lascio una notte a mollo nel diluente nitro e poi lo lavo con sapone...mi sorgeva il dubbio che il pennello non fosse completamente lindo e probabilmente qualche traccia di nitro mi fa reazione.

infatti ora pulendolo ulteriormente con alcool puro sembra che non ho piu' reazioni..

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'utilizzo delle colle o meglio il loro corretto utilizzo, e' la strada che porta al miglior risultato che un impianto possa produrre, trovo, pertanto, utile parlarne e ringrazio Fernandez per l'apertura del post.

 

Pegaso Super Matt: ricordate che lo tengo perennemente capovolto? Bene.......a me (senza alcun utilizzo e supporto di tape arretrato) basta una sola passata, un tempo di attesa (senza phon) di uno-due minuti. Tenuta garantita per almeno quattro giorni. Colla specifica per lace.

 

Pegaso Matt: colla piu' liquida. Una sola passata ma tempi di attesa piu' lunghi ed utilizzo del phon per l'accellerazione. Non la amo sul lace ma la trovo ottima per rinforzare, volendo, il ferro di cavallo.

 

Colle all'acqua: non le ho mai utilizzate e non posso commentare.

 

Da qualche mese a questa parte ho sostituito il pennello con uno stuzzicadenti per la stesura della colla. Ho notato un netto miglioramento estetico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aspettavo "solo" la tua risposta Maurizio!!!

Ottima dritta, ora c provo, ma stuzzicadenti integro o spezzato?

A me con poca colla e luci laterali tende a vedersi la retina.....

Colore del l'ace standard, carnagione chiara ma tendente allo scuro, consigli?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io ormai uso solo uno stuzzicadenti per stendere la supermatt e devo dire che mi trovo meglio così che con il pennello.

Per La gost bond invece utilizzavo la stecchetta di legno del gelato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maurizio, posso approfittare per chiederti quando fai un ritocco al front se pulisci il lace che vai a sollevare oppure se pulisci solo la pelle dove questo (il lace) deve essere riappoggiato dopo aver steso la colla?

se pulisci il lace, con quale prodotto e quale tecnica lo fai?

graziee!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aspettavo "solo" la tua risposta Maurizio!!!

Ottima dritta, ora c provo, ma stuzzicadenti integro o spezzato?

A me con poca colla e luci laterali tende a vedersi la retina.....

Colore del l'ace standard, carnagione chiara ma tendente allo scuro, consigli?

 

Promettetemi che non vi metterete a ridere................

 

utilizzo non propriamente uno stuzzicadenti ma, precisamente, i bastoncini per preparare gli spiedini. La loro lunghezza mi offrono il giusto di manualita'.

Stendere la colla utilizzando la punta del bastoncino o dello stuzzicadenti rimaneva difficile, ho optato per questo metodo:

 

intingo la punta nel tubetto di colla, la sollevo e la faccio roteare su se stessa fino ad ottenere una pallina (FOTO), la SuperMatt solidiica la stessa in pochi minuti. Questa dimensione mi permette la stesura della colla con la corretta profondita'.

 

Credo sia chiaro che la pallina svolgera' le funzioni del pennello. Sara' la stessa che raccogliera' la successiva colla che verra' stesa.

 

La retina non si deve mai vedere e per non vederla deve essere molto tirata, a fasciare la cute. Comprendo, pero', che posizionare un fermo arretrato (il tape) non permetta la perfetta stesura del lace con inevocabile visione della stessa in alcuni punti.

 

Lace leggermente rosa. Sono una persona che tende ad abbronzarsi al primo sole e sia di inverno che in estate la retina scompare.

 

 

 

Maurizio, posso approfittare per chiederti quando fai un ritocco al front se pulisci il lace che vai a sollevare oppure se pulisci solo la pelle dove questo (il lace) deve essere riappoggiato dopo aver steso la colla?

 

se pulisci il lace, con quale prodotto e quale tecnica lo fai?

 

graziee!

 

Premesso che preferisco pulire tutto il front dato che la sola operazione mi porta via un a decina di minuti, capita, a volte, che provvedo alla sola manutenzione di un pezzettino di front. Nella impossibilita', in questa operazione, di utilizzare lo specchio, uso Fenomeno ed un cotton fioc fino che la retina non torna pulita, aiutandomi delicatamente con la parte piatta delle pinzette da sopraciglia nel togliere i residui di colla. La cute sottostante, che deve sempre essere pulita, la pulisco con normale sapone aiutandomi con le unghie. E' necessario, prima di ristendere la colla, rilavare almeno la parte di lace trattata.

 

Attenzione, il cotton fioc non deve essere imbevuto di Fenomeno, al contatto non deve rilasciare liquido altrimenti si avra' lo staccamento di una porzione maggiore di lace.

 

 

Ragazzi ma voi la colla una volta stesa la lasciate così come è oppure provvedete a spalmarla per bene sulla cute?

 

 

Se ho ben compreso.............se intendi ripassare per una migliore stesura, assolutamente no. Ripassare su colla acrilica, oltre a crearti fastidiosi filamenti, produrra' una irregolare stesura della stessa con conseguente attacco di porzione lace non voluta (guarda caso sempre dove ci sono i capelli, incollandoli). Premesso che di colla acrilica ne basta veramente poca, in caso di dubbio e' meglio integrare utilizzando la punta (in questo caso) di uno stuzzicadenti per aumentarne la profondita' di stesura, vale a dire, stendere una seconda linea piu' piccola parallela alla prima.

Edited by maurizio60

Share this post


Link to post
Share on other sites

No non intendevo ripassare un secondo strato di colla dopo aver steso il primo, ma intendevo chiederti se dopo aver steso la strisciolina di colla la lasci asciugare così come è, oppure prima di farla acsiugare e subito dopo averla stesa quella stessa strisciolina la vai a spalmare rendendola priva di quel seppur minimo spessore.....grazie anticipatanente maurizio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarò una mosca bianca ma io di strati di pegaso super matt ne metto uno solo... aspetto 5 minuti il tempo di un buon caffè alla Clooney.. abbasso e con il manico delle pinzette precedentemente inumidito pigio e il tutto scompare per circa 7 giorni... il tempo tra una manutenzione e l'altra... rifinisco come da consiglio di Maurizio60 con uno spazzolino da denti, bagnato con h2o, del tipo per impianto ortodontico e il gioco è fatto ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maurizio, scusa se riscrivo in questo vecchio post, ma non voglio intasare il forum con una nuova discussione da zero,

penso di aver ben capito la fase di "posa" sia la stesura della colla che "l'appoggio" della retina alla cute mediante pinzetta, penso di non aver ben chiaro però come pulire il bordo della protesi in lace: dici in questo stesso messaggio che fenomeno va usato con cautela per non arrivare a scollare pià del dovuto, ok.

 

MA
1) fenomeno lo passi sia sulla fronte che sul lace? e lo passi MEDIANTE cottonfioc senza inzupparlo però dico bene?

2) dici che è necessario rilavare la parte di lace sottoposta al ritocco (dunque grosso modo il front) con cosa lo lavi e con quale metodo?

cioè io mi ritrovo tutta la protesi attaccata e il solo lembo frontale sollevato, come faccio a lavarlo avendo comunque la protesi attaccata in testa senza andare a toccare le parti ancora salde e non coinvolte nel ritocco?

Edited by innavoig9

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maurizio, scusa se riscrivo in questo vecchio post, ma non voglio intasare il forum con una nuova discussione da zero,

 

penso di aver ben capito la fase di "posa" sia la stesura della colla che "l'appoggio" della retina alla cute mediante pinzetta, penso di non aver ben chiaro però come pulire il bordo della protesi in lace: dici in questo stesso messaggio che fenomeno va usato con cautela per non arrivare a scollare pià del dovuto, ok.

 

MA

1) fenomeno lo passi sia sulla fronte che sul lace? e lo passi MEDIANTE cottonfioc senza inzupparlo però dico bene?

 

2) dici che è necessario rilavare la parte di lace sottoposta al ritocco (dunque grosso modo il front) con cosa lo lavi e con quale metodo?

cioè io mi ritrovo tutta la protesi attaccata e il solo lembo frontale sollevato, come faccio a lavarlo avendo comunque la protesi attaccata in testa senza andare a toccare le parti ancora salde e non coinvolte nel ritocco?

 

 

 

1) Attenzione: Fenomeno non va assolutamente passato sulla cute. Fenomeno va passato solo sulle maglie del lace, sia nella parte interna (a contatto della cute) che nella parte esterna (quei pochi millimetri tra i primi capelli) onde permettere la massima pulizia da residui appiccicosi dei capelli stessi. I vari passaggi (perche' ne occorrono piu' di uno) vedono: un cotton fioc immerso in Fenomeno e strusciato sulla colla a vista nel lace in entrambi i lati, segue (dopo breve attesa, al tatto la retina deve cominciare ad appiccicare) strofinamento in verticale della parte in lace trattata su pellicola domopack trasparente applicata allo specchio.L'operazione deve essere piu' volte ripetuta avendo l'accortezza di non ripassare sulla pellicola domopack dove sono rimasti residui di colla. La retina e' in grado di ricatturare tali residui. Solitamente, due tre ripetizioni sono sufficienti per riottenere un lace nuovo.

Terminare l'operazione con una spruzzata di Remover a distanza ravvicinata, avendo cura di non interessare zone limitrofe incollate alla testa, strofinare i capelli con le dita, sfregandoli letteralmente. L'operazione rendera' i capelli perfettamente liberi e non incollati.

 

2) E' necessario e indispensabile rilavare la zona ritoccata, l'uitilizzo di un solvente quale Fenomeno ed un prodotto tendenzialmente oleoso come Remover, impedira' la perfetta adesione del lace alla cute se non ben pulito e sgrassato.

La pulizia si effettuera' semplicemente bagnando la zona con acqua, passaggio di shampoo, risciacquo, passaggio di balsamo e risciacquo finale. E' possibile e semplicissimo effettuare tale pulizia con il telefono della doccia a testa in giu', senza coinvolgere nello shampoo l'intero impianto.

 

Spero di essere stato chiaro, in caso contrario, domandate pure.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...