Jump to content

CHELOIDI SPONTANEI STERNO E SPALLE


ALHYA
 Share

Recommended Posts

<_< IO SE MI TAGLIO O SCORTICO (E TANTE VOLTE MI è SUCCESSO) GUARISCO PERFETTAMENTE ......SOB QUESTO è STRANO MA TI CAPISCO ANCHE TE COME POTRAI STARE...

HO VALUTATO ANCHIO IL CHIRURGO PLASTICO MA MI DANNO CHE AL 80 PER CENTO MI POTREBBERO TORNARE FORSE ANCHE PIU DI PRIMA....

GRAZIE DI ESSERTI FATTO SENTIRE DOBBIAMO UNIRCI MAGARI X SCAMBIARCI INFO E QUELLE POCHE NOVITA' CHE CI POTREBBERO ESSERE

:rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

ma volevo capire come ti nascono sti cheloidi, cioè te li trovi così dall'oggi al domani senza un taglio? a me vengono solo a causa di suture, non penso di avere il tuo stesso problema

Edited by Macc
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

CIAO IL TUTTO MI SI è SVILUPPATO ALL ETA' DI 16ANNI ........NON HO MAI SOFFERTO DI ACNE E NON HO MAI PRESO FARMACI PARTICOLARI..................L UNICA COSA CHE RICORDO è CHE NEL PETTO AVEVO UN BRUFOLETTO DA LI MI PARTì IL CHELOIDE INIZIANDO AD INDURIRSI LA PELLE .........CON GLI ANNI SI SONO ESPANSI ORA HO COME UNA CICATRICE ESTESA DIMENSINE DI UNA MANO SUL PETTO E 2 IN AMBE DUE LE SPALLE

HO FATTO CRIOTERAPIA E INFILTRAZIONI AL CORTISONE MA IL TUTTO è PEGGIORATO E NON TENDE A FERMARSI

:unsure:

 

ciao alhya, questa cosa ce l'hai dalla nascita oppure è stata provocata da qualche farmaco?

Ad esempio aisoskin ( roaccutan)?

Se hai fatto cure per l' acne con questa molecola potrebbe essere la principale indiziata !

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

sì così dal nulla senza tagli ne ferite.....mi partì il primo da un puntino sulla pelle ispessito e poi si sono stesi

 

 

ma volevo capire come ti nascono sti cheloidi, cioè te li trovi così dall'oggi al domani senza un taglio? a me vengono solo a causa di suture, non penso di avere il tuo stesso problema
Link to comment
Share on other sites

cara ALHYA, purtroppo la tua pelle ha una spiccata tendenza a formare cheloidi.

 

Purtroppo sono le cose più difficili da curare, anche peggio delle cicatrici avallate.

 

Di solito le terapie di elezione sono i laser oppure la vecchia crioterapia e il cortisone.

Visto che hai già provato questi ultimi, io lascerei stare. Rischieresti di peggiorare il tutto.

 

E comunque, qualora ottenessi qualche miglioramento, sarebbe solo un piccola miglioria.

Il cheloide si appiattirebbe un pò, ma non scomparirebbe mai del tutto.

 

Spero di non ferirti, nello scrivere queste cose.

 

Come ultima ratio, nella speranza di un miglioramento, potresti tentare la via del laser, circoscritta ad una piccola zona.

Oltre a un co2 frazionato ( trattamento ablativo) potresti tentare anche qualche spot di fraxel (come livellatore cutaneo);

 

forse i costi sarebbero contenuti, visto che l'area da trattare - almeno in prima istanza- è piccola.

 

auguri, di tutto cuore

 

S.

 

 

 

ps per OUTSIDER: purtroppo il roaccutan è micidiale. E' una molecola che dà un sacco di problemi; le creme con siloconi o contenenti cortisone sono inefficaci.

Poi bisognerebbe vedere anche il tipo di cicatrice e il tipo di pelle.

Io eviterei le iniezioni di cortisone, anche se sono comunemente considerate un modo valido di rispondere al problema. (con scarsi risultati, però!)

 

il pennino della crioterapia lo tengono ancora in pochi, adesso si affidano tutti al laser.

Il fraxel dovrebbe agire anche da livellatore cutaneo, come ho scritto sopra. Altrimenti rimangono i vecchi laser ablativi, nella speranza che la pelle non reagisca malamente.

Comunque la cicatrice ipertrofica non scompare: nei migliori dei casi si appiattisce, come se si proiettasse sulla pelle.

Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...

news:ho consultato il primario dell ospedale Bufalini di Cesena dott Arcangeli

mi ha consigliato di "provare" il Dye laser ....................................

ora infatti si buttano piu che altro sull uso di quello abbinato ad infiltrazioni cortisoniche mahhh -_-

 

cara ALHYA, purtroppo la tua pelle ha una spiccata tendenza a formare cheloidi.

 

Purtroppo sono le cose più difficili da curare, anche peggio delle cicatrici avallate.

 

Di solito le terapie di elezione sono i laser oppure la vecchia crioterapia e il cortisone.

Visto che hai già provato questi ultimi, io lascerei stare. Rischieresti di peggiorare il tutto.

 

E comunque, qualora ottenessi qualche miglioramento, sarebbe solo un piccola miglioria.

Il cheloide si appiattirebbe un pò, ma non scomparirebbe mai del tutto.

 

Spero di non ferirti, nello scrivere queste cose.

 

Come ultima ratio, nella speranza di un miglioramento, potresti tentare la via del laser, circoscritta ad una piccola zona.

Oltre a un co2 frazionato ( trattamento ablativo) potresti tentare anche qualche spot di fraxel (come livellatore cutaneo);

 

forse i costi sarebbero contenuti, visto che l'area da trattare - almeno in prima istanza- è piccola.

 

auguri, di tutto cuore

 

S.

ps per OUTSIDER: purtroppo il roaccutan è micidiale. E' una molecola che dà un sacco di problemi; le creme con siloconi o contenenti cortisone sono inefficaci.

Poi bisognerebbe vedere anche il tipo di cicatrice e il tipo di pelle.

Io eviterei le iniezioni di cortisone, anche se sono comunemente considerate un modo valido di rispondere al problema. (con scarsi risultati, però!)

 

il pennino della crioterapia lo tengono ancora in pochi, adesso si affidano tutti al laser.

Il fraxel dovrebbe agire anche da livellatore cutaneo, come ho scritto sopra. Altrimenti rimangono i vecchi laser ablativi, nella speranza che la pelle non reagisca malamente.

Comunque la cicatrice ipertrofica non scompare: nei migliori dei casi si appiattisce, come se si proiettasse sulla pelle.

Link to comment
Share on other sites

Ciao, i cheloidi sono veramente difficili da trattare...asportarli è praticamente inutile visto che spesso si riformano peggio di prima. Mi spiace veramente che tu abbia questo problema. Quello che so è che talvolta delle iniezioni cortisoniche possono "appiattire" il cheloide, rendendolo meno visibile, ma eliminarlo è impossibile. Ti dico anche che QUASI SICURAMENTE qualsiasi laser non ablativo è inutile, mentre un co2 potrebbe fare gravi danni. Personalmente non farei mai un trattamento laser ablativo su zone che non siano il viso, soprattutto se avessi la tendenza a cicatrizzare male.

Link to comment
Share on other sites

ciao alhya purtroppo è tanto che nn passo sul sito volevo postarti quello che ho fatto quest'inverno (21 dicembre) per due cheloidi sulle spalle allora ho avuto 1 notevole appiattiemento in entrambi i casi con crioterapia abbinata a iniezione di cortisone ti premetto che purtroppo nn ho risolto........ in ogni caso i due cheloidi ora sembrano delle piccole cicatrici ipertrofiche ancora arrossate dopo quasi 6 mesi.....

spero di esservi stato utile

bella

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Sono stata da ben 3 chirurghi plastici e tutti mi hanno sconsigliato di operare il cheloide anche perchè è fuoriuscito a distanza di 7 anni dalla formazione di una cicatrice da varicella che, probabilmente, devo aver rotto in qualche modo (è sullo sterno). L'unica terapia consigliata per appiattirlo è stata la dolorosa (e costosa) infiltrazione cortisonica, associata poi a terapia laser per schiarire i capillari rotti dall'iniezione. Il risultato è stato uno schiarimento e parziale appiattimento della cicatrice. Mi accontenterei di appiattirlo tutto e che fosse color pelle invece che rosso. Quante altre infiltrazioni dovrò fare? Che cos'è il fraxel???

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

ciao,

 

quindi secondo te un piccolo esito cicratiziale che mi si è formato dopo una blefaro superiore fatta non benissimo, mi rimarrà?

 

Ho questo antiestetico pallino (cheloide???) e non so come poterlo mandare via.

 

grazie mille,

 

V

Link to comment
Share on other sites

  • 5 weeks later...

ciao a tutti.

ho parecchie cheloidine e una grande sul petto.

oggi sono stato da un dermatologo a torino.

mi ha fatto iniezioni (infiltrazioni di cortisone suppongo).

il problema è che a gennaio avevo piccole cheloidine impercettibili. un dottore in ospedale ha fatto che livellare con un coltellino e dandomi delle cremine e pastiglie. risultato. cresciute il triplo!

quindi mai incidere o far traumi lievi o dannosi che siano.

 

mi avevano detto che durante le infiltrazioni, c'era anche il passaggio con azoto liquido il quale brucia da impazzire (l'ho fatto anni fa e le cheloidi si sgonfiavano: ne avevo solo 2 ai tempi). oggi però non me l'hanno fatto.

le cheloidi a distanza di 15ore sono come prima. è normale? quando mi han messo l'azoto freddo si erano sgonfiate con dolore subito.

non dovrebbero sgonfiarsi subito?

sono come ieri, uguale.

 

sono veramente orribili le cheloidi. brutte da vedere. spero di appiattirle come una grande che avevo. è quasi scomparsa. l'altra è raddoppiata anche perchè è stata ritagliata superficialmente. mannaggia a me che mi fido di certi dottori saccenti.

 

spero riusciamo a trovare una soluzione. cercherò di aggiornarvi se trovo miglioramenti.

 

le cremine che mi han dato son inutili. forse la miglore è quella che non vendono in italia: contractubex (se non sbaglio). la trovate su ebay, sui siti tedeschi, svizzeri e di honkong e nella farmacia internazionale di chiasso. basta telefonare.

Link to comment
Share on other sites

se si curano bene con infiltrazioni mensili, per 5 o sei volte l'anno, dovrebbero piano piano livellarsi e diventare rosee. la mia unica che si è appiattita ci ha messo 5 anni circa a diventare meno visibile e meno brutta quindi.

le cremine secondo me servono niente se non quelle per fermare un eventuale infezione del cheloide. (pus bianco che a volte esce dalla pelle in bollicine bianche)

 

ho notato che le bollicine bianche di pus se bucate con un ago appena le vedo, non plorifera la cheloide.

quelle bianche che un anno fa non mi sono accorto in tempo di bucarle con un ago sterilizzato (e nemmeno lo sapevo che dovevo bucarle) sono diventate dure e ora sono cheloidine. uffa.

 

magari mi sbaglio ma quei pallini bianchi di pus secondo me vanno bucati e fatti svuotare del pus.

credo che il pus dipenda anche dal cibo. sono tutte supposizioni mie da esperienza personale.

quando mangio carne di maiale ho diverse pustole che se non buco e svuoto si gonfiano tipo cisti ma che mi diventano cheloidine nel mio caso.

 

magari mi sbaglio. ma bucandole non ho più nuove cheloidine.

 

non tagliate, livellate.

 

mi potreste dire come funziona il laser?

Link to comment
Share on other sites

da quanto ho capito la migliore è la crioterapia anche se un po' dolorosa ma la più efficace.

 

oggi mi han fatto solo infiltrazioni di cortisone ma nessun risultato per ora.

 

il prossimo mese cercherò un dermatologo che mi possa fare crioterapia perchè quando me l'han fatta anni fa aveva funzionato molto bene.

 

meno male che c'è internet. se mi svegliavo un po' prima e se non mi fidavo di certi dottori... ora non avrei tutte ste cheloidi.

Link to comment
Share on other sites

ciao,

 

quindi secondo te un piccolo esito cicratiziale che mi si è formato dopo una blefaro superiore fatta non benissimo, mi rimarrà?

 

Ho questo antiestetico pallino (cheloide???) e non so come poterlo mandare via.

 

grazie mille,

 

V

 

non andrà mai più via il cheloide ma se curato bene non si vedrà quasi più dopo qualche tempo.

 

l'importante è trovare un vero bravo dermatologo.

 

secondo me la cosa migliore è fare a cicli di 3 mesi la crioterapia: infiltrazioni cortisone + azoto liquido. un po' male ma efficace. sessioni di 3 volte in 3 mesi.

 

vorrei però sapere se qualcuno conosce o ha provato laser o simili...

Link to comment
Share on other sites

I laser non servono a nulla...il perchè lo capirai al volo...basta dirti che il loro scopo è quello di rimuovere strati di cute (il CO2 ad esempio viene assorbito dall'H2O del tessuto che viene in pratica bruciato). Cosa succede se abradi un cheloide? Come hai già sperimentato in genere ricresce peggio di prima. Purtroppo non ho una vasta conoscenza sui cheloidi, quindi non conosco eventuali trattamenti rivoluzionari...le infiltrazioni di cortisone attualmente sono sicuramente la tecnica migliore (almeno non si rischiano peggioramenti). Ciao.

Link to comment
Share on other sites

I laser non servono a nulla...il perchè lo capirai al volo...basta dirti che il loro scopo è quello di rimuovere strati di cute (il CO2 ad esempio viene assorbito dall'H2O del tessuto che viene in pratica bruciato). Cosa succede se abradi un cheloide? Come hai già sperimentato in genere ricresce peggio di prima. Purtroppo non ho una vasta conoscenza sui cheloidi, quindi non conosco eventuali trattamenti rivoluzionari...le infiltrazioni di cortisone attualmente sono sicuramente la tecnica migliore (almeno non si rischiano peggioramenti). Ciao.

 

grazie.

le infiltrazioni che mi han fatto ieri non han prodotto nessun risultato.

quando mi han fatto la crioterapia invece, il freddo le sgonfiava quasi del tutto.

adesso cerco un altro dermatologo bravo (voi sapete consigliarmene uno?) che mi faccia crioterapia perchè il mio attuale dottore mi fa solo infiltrazioni cortisone ma vedo che non serve a molto.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

ciao a tt anke io o questo problema dei chelidi...a dir la verita quando m son cominciati a venire pensavo d essere l uniko..io ho cheloidi soprattutto sulle spalle...o fatto infiltrazioni d cortisone..su quelli piu piccoli a fatto effetto..ma su quelli piu duri e grossi no...voi cosa consigliate d fare??

Link to comment
Share on other sites

Ciao, pure io figuro tra gli eletti colpiti dai cheloidi :cry:

 

sarebbe bello creare un forum dedicato a questa fastidiosissima patologia dove tutti possano raccontare la propria esperienza in merito, con le relative terapie e i relativi risultati...

 

sarebbe utopico, ma se riuscissimo a portare avanti questo tipo progetto, penso che ne guadagneremmo tutti...

 

che ne dite? o.O

Link to comment
Share on other sites

ciao a tt anke io o questo problema dei chelidi...a dir la verita quando m son cominciati a venire pensavo d essere l uniko..io ho cheloidi soprattutto sulle spalle...o fatto infiltrazioni d cortisone..su quelli piu piccoli a fatto effetto..ma su quelli piu duri e grossi no...voi cosa consigliate d fare??

 

ciao.

 

ho provato CONTRACTUBEX ed è servito a poco (non lo vendono in italia).

ho provato DERMATIX 40euro ed è servito a nulla.

forse l'unica cosa decente da usare è la pomata a base di cortisone - antibatterica GENTAMICINA che però il medico deve dire quando e quanto prenderla. con questo ho notato sgonfiamento e, nelle cheloidi più grandi, non si forma più il pus bianco infetto di batteri che alimentano i cheloidi.

 

il sole è un fattore di crescita cheloide. purtroppo bisogna cercare di evitarlo (sulle cheloidi).

 

ti consiglio la crioterapia anche se un po' dolorosa ma sopportabile se il cheloide è grande. falla x tre volte e quando si sgonfia notevolmente continua solo con infiltrazione di cortisone. dopo mesi e qualche anno se le curi bene si appiattiscono del tutto e si colorano di rosa come la pelle.

 

io ora sto facendo la seconda sessione di infiltrazione cortisone. vedremo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...