Jump to content

NON confondete Androgenetica ed Effluvio


Marliani
 Share

Recommended Posts

Quella che spesso viene etichettata come androgenetica della donna è in realtà una alopecia carenziale (carenza di estrogeni).

L'androgenetica vera esiste (ovviamente) ma si può parlare di androgenbetica solo quando gli androgeni sono veramente eccessivi (a livello maschile) e la terapia è di conseguenza.

Link to comment
Share on other sites

Cioè pillole come la Arianna o minesse..che da quel che so' sono le più leggere?

mentre per tutte le altre pillole, che hanno pregestinici leggermente androgenizzanti...quelle non dovrebbero creare problemi di virilizzazione?

Ve lo domande, perchè a volte...mi è capitato di sentire che chi ha iniziato o sospeso la pillola...si è ritrovata dei peli indesiderati.

Una mia amica, con ovoaio policistico, prende la gracial, e si è ritrovata con peluria diffusa sul viso. E' stato l'ovaio policistico, oppure la pillola a causare ciò?

vabbè, lei non ci fa' caso...perchè ha risolto con la ceretta.... biggrin.gif

Link to comment
Share on other sites

Di solito l'alopecia carenziale si vede dopo la menopausa.

Però si può vedere nella anoressia, nelle amenorree e come causa di pillole stroprogestiniche a bassissimo dosaggio.

Link to comment
Share on other sites

Tra le varie "modernissime pillole" forse una evoluzione positiva è rappresentata da Yasmin che, con i suoi 30 mcg di etinilestradiolo accoppiati ad un progestinico non androgenizzante, va molto bene e rappresenta comunque un ritorno alle pillole degli anni 60 - 70.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me è eccessivo riservare una pillola a chi ha problemi di peso... c'è un antiandrogeno con effetti drenanti, ma non è una pillola per dimagrire... non mi sembra abbia detto giusto il tuo ginecologo, anche se io non sono nessuno per dirlo... Però lessi tempo fa' su un giornale che c'era stata una cattiva propaganda sulla yasmin, proprio perchè non fa' dimagrire...ma aiuta solo a non ritenere i liquidi..

Ciao smile.gif

Link to comment
Share on other sites

In effetti il mio ginecologo ha detto che è proprio x la forte componente anti ritenzione che la Yasmin è adatta alle persone in sovrappeso e non a quelle magre. A me sembra un peccato visto tutte le buone cose che si dicono su questa pillola.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Gli esami base da fare in caso di sospetto "Telogen effluvio" sono, in prima istanza, i seguenti:

Emocromo, ves, colesterolo tot, sideremia, proteine totali,

magnesiemia, cupremia, zinchemia, ferritina,

ft4, TSH, vit Bl2, ac folico.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • 3 months later...

Gentile dr. Marliani,

 

sono una ragazza di 23 anni che da circa 5 anni è in ballo con una forte caduta di capelli che non riesce a trovare soluzione.

Ecco i miei sintomi: ferro alto e anemia macrocitica, grande produzione di sebo (notata anche dal mio parrucchiere che, dopo il lavaggio accurato, con una lente mi ha osservato la cute e l'ha trovata ancora con grasso), a tal punto che anche dopo solo 1 ora da quando lavo i capelli (uso Shampoil e/o Base lavante eudermica della Most) mi ritrovo la fronte che sembra una teglia imburrata; grande quantità di capelli (con bulbo attaccato, ma anche capelli corti)che cadono anche solo a bagnarli quando li lavo (non parliamo di quanti me ne restano nella spazzola!); prurito a tratti anche intenso, che interessa tutta la testa e che subentra dopo 1 o 2 giorni dall'ultimo lavaggio; forfora che definirei "secca", cioè piccolissime scagliette bianche che volano via se vi soffio contro; retrocessione della linea frontale, più marcatamente a sinistra; caduta di capelli che riguarda l'intero capillizio.

Mio padre è calvo, mia madre no. Mio nonno materno era un po' stempiato, ma non calvo. Mia nonna materna presenta tutt'ora, a 80 anni, una folta capigliatura, come mia nonna paterna.

Ho girato 5 dermatologi diversi e un endocrinologo (nel dubbio si trattasse di una questione ormonale); il primo mi aveva diagnosticato un'infezione non meglio precisata, curata con antibiotico e antiinfiammatorio. Il secondo, non aveva trovato nulla e mi ha liquidato con un "Pensi positivo e vedrà che il suo problema si risolve!" e la lozione Anastim. L'endocrinologo sospettava una policistosi ovarica (presento un'abbondante peluria), prontamente smentita dall'ecografia; gli esami ormonali erano tutti nella norma tranne la SHBG leggermente elevata.

Il terzo dermatologo mi parlò di alopecia androgenetica e mi diede il Diane, che presi per 5 mesi. Lo dovetti interrompere perchè mi si gonfiarono molto le gambe.

Il quarto dermatologo, che avrebbe dovuto essere un esperto in tricologia, mi ha diagnosticato l' alopecia androgenetica e mi ha messo in cura con Regaine lozione al 2%. Dopo 6 mesi, al controllo, il tricogramma evidenziò un netto miglioramento, sicchè mi fu detto di proseguire con Regaine 2% per un altro anno.

Dopo 2 mesi (cioè all'8° mese di Regaine) ho notato la retrocessione della linea frontale e la caduta anche di quei capelli che il minoxidil mi aveva fatto crescere.

Mi sono allora rivolta ad un ennesimo dermatologo che mi ha letteralmente bastonato, dicendomi che non esiste cura per l'androgenetica e che tutto ciò che posso fare è restare a guardare, oppure sottopormi all'autotrapianto.

Dopo questa visita, avvenuta nel mese di giugno di quest'anno, sono caduta in depressione. Non esco più volentieri e spesso ho attacchi d'ansia nel pensare a come diventerò.

Ansia che aumenta se considero che per il lavoro che voglio fare io (l'assistente di volo) l'aspetto fisico conta.

Per completare il quadro, devo essere sincera fino in fondo: nella mia famiglia non c'è un clima sereno e le tensioni tra me e i miei genitori sono molto frequenti. Oltre a questo, da sommare il fatto che non sono una grande studiosa e che 8 mesi fa ho subito un intervento in anestesia locale per l'asportazione di 3 nevi.

 

Mi rivolgo a lei e a tutti coloro che vorranno aiutarmi: sono davvero all'ultima spiaggia! Cosa devo fare?

 

Grazie infinite, dr. Marliani, per la risposta che mi vorrà dare!

 

F.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Gentile dottore,

 

ho i risultati degli esami che mi ha consigliato (e qualcuno in più).

Premetto che nel mese di agosto ho seguito una cura a base di integratori quali magnesio, rame, calcio, vit.C, vit.H, lievito di birra, selenio, polline, propoli, lecitina di soia, vitamine del gruppo B, olio di pesce e di borragine, acido folico e altre cosette.

Ecco i risultati:

 

GLOBULI ROSSI: 4,02 x10^6/ul (prima erano bassi)

MCV: 101,0 fl (risulta ancora eccessivo)

MCH: 35,0 pg (risulta eccessivo)

 

DHT: 216 pg/ml

VES: 4

COLESTEROLO: 161 mg/dl

FERRO: 144 mcg/dl

FERRITINA: 37,2 ng/ml

MAGNESIO TOT.: 2,0 mg/dl

PROTEINE TOT.: 7,6 g/dl

ZINCHEMIA: 580,00 microgr/l

TSH: 1,37 mcUI/ml

FT3: 2,57 pg/ml

FT4: 1,11 ng/dl

PROLATTINA: 14,1 ng/ml

 

PARATORMONE: 33,6 pg/ml

CUPREMIA: 77,0 microgr/100ml

VIT. B12: 276,0 pg/ml

ACIDO FOLICO: 19,10 ng/ml

 

A questo punto è sensato ritenere che la mia caduta sia dovuta ad una carenza di qualche cosa?

Ho notato che i capelli mi cadono anche a "stare ferma". Cioè, per esempio quando sono seduta a tavola a mangiare, ogni tanto mi vedo cadere qualche capello sulle spalle.

Quando invece mi lavo la testa...beh, lì c'è la nota dolente, perchè ora della fine (balsamo compreso) me ne rimangono nel lavandino (compresi quelli della spazzola per il balsamo) circa 300. E tutti con quello che credo essere il bulbo (una micro pallina bianca).

Nell'alopecia androgenetica come cadono i capelli? Senza il bulbo?

Può essere che la mia caduta sia dovuta ad una forte seborrea?

 

La ringrazio molto per la sua disponibilità.

 

F.

Link to comment
Share on other sites

Gentile dottor Marliani, grazie al passaparola di un'amica sono giunta in questo forum, molto competitivo. smile.gif

Il mio problema risale a circa 6 anni fa, quando credetti di esser finalmente uscita da un lungo tunnel nero, ed invece mi ritrovai con un sacco di problemi di salute.

I problemi del *tunnel* sono troppo lunghi da spiegare, posso dire che mi hanno influenzato in maniera spropositata a livello psichico, e di conseguenza anche fisico.

All'epoca feci diversi esami e mi venne diagnosticata una ipotiroidite, più altri problemi ormonali che al momento purtroppo non ricordo.

Ricorsi a diversi endocrinologi ed alla fine riuscii a trovarne uno "serio", nel senso che gli altri mi facevano fare pochi esami e mi appioppavano subito diete strettissime, dicendo che il mio problema erano i chili in più.

Sono tutt'ora in cura per l'ipotiroidismo, che tengo sempre controllato.

Dopo circa un anno dalla scoperta dei problemi di cui sopra, iniziarono a cadermi i capelli. All'inizio lo trovai normale, data la situazione che stavo vivendo, ma feci ugualmente degli esami ed il mio dermatologo mi diede diverse cure, l'ultima a basa di minoxidil.

Ma i capelli continuavano a cadere e la "radura", come la chiamo io, sulla fronte si fece sempre più presente.

Tornai dal dermatologo, chiesi di fare altri esami, ma mi venne risposto che la mia era semplice alopecia androgenetica.

Mio padre è quasi calvo, lo è sempre stato.

Mio fratello, nato nel 1977, si trova nelle stesse condizioni di nostro padre.

I fratelli di mio padre hanno capelli molto radi, tutti gli altri parenti di sangue, sia paterni che materni, hanno una capigliatura normale, alcuni molto folta.

La mia attuale perdita di capelli non è eccessiva; molti quando mi lavo i capelli, frequentemente dato che li ho sempre avuti un pò grassi e soprattutto dato che il Tricoxidil me li unge parecchio, pochissimi, quasi nulla, durante la giornata.

Raramente trovo capelli spezzati, hanno tutti il bulbo.

Lo stress emotivo è purtroppo spesso presente, la mia condizione famigliare non è delle più rosee.

Cerco di "tirarmi su", ma non sempre è possibile.

Alcuni mesi fa ho subito un'operazione chirurgica, nulla di grave, ma ho dato a lei la colpa dell'aumento della "sparizione" dei miei capelli. Dico sparizione, perchè al contrario degli anni passati, non trovo capelli nè sul cuscino nè sull'abbigliamento, ma la mia "radura" sta aumentando.

Prima di tornare dal dermatologo, mi piacerebbe avere un suo parere, o di altri suoi colleghi.

La mia, è veramente alopecia ereditaria o posso ancora fare qualcosa?

Link to comment
Share on other sites

Il tuo è QUASI SICURAMENTE un Telogen Effluvio.

Per ora medica il cuoio capelluto con Locoidon lozione,

lava poi la testa dopo alcune ora, o meglio il giorno dopo, con

un detergente delicato come Triderm Oil shampoo

a cui aggiungerai un poco di Nizoral scalp fluid.

Massaggia la cute, lavandola, per almeno un minuto e sciacqua bene,

ripeti tutto questo abitualmente ogni 3 - 7 giorni.

 

Fai il test diagnostico proposto su http://www.sitri.it/viadiag.html

poi fammi sapere il risultato.

 

Fai i seguenti esami:

Emocromo, ves, colesterolo tot, sideremia,

magnesiemia, cupremia, zinchemia, ferritina,

ft4, TSH, vit Bl2, ac folico.

Se vuoi fammi avere, copiati su e-mail e non come allegato, i risultati.

 

amarlia@tin.it

Link to comment
Share on other sites

Grazie per la sua cortese risposta.

Nel primo post, ho dimenticato di dirle che ho 30 anni e, mi scuso, ho sbagliato ad indicare la situazione di alcuni parenti. Dalla parte paterna, ho tutti cugini maschi e tranne uno sono tutti calvi, tutti nella stessa situazione di mio padre e dei suoi fratelli.

Farò gli esami il prima possibile, poi le farò avere i risultati come da lei suggerito.

Il test che mi ha segnalato mi ha dato come risultato Telogen Effluvium.

Volevo porle una domanda...

E' possibile che il Tricoxidil faccia aumentare la caduta dei capelli, o meglio l'avanzare della loro "sparizione" nelle zone medicate?

Mi spiego: non so se è solo la mia fervida immaginazione, ma ho la netta impressione che più uso il Tricoxidil, più la zona interessata perda capelli.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Premetto che sto attraversando un periodo a dir poco "nero". Sono depressa perchè vedo i miei capelli cadere a tonnellate e non ho la minima idea di cosa fare.

Sto assumendo la B12 come da consiglio del dr. Marliani, ma ogni volta che trovo un capello sui vestiti è una tragedia.

 

Cerco di reagire e di tirarmi un po' su, ma non è facile!

Se poi mi capitano giornate come oggi, in cui mi metto a curiosare per il forum...mannaggia a me e a quando mi è venuta l'idea di avventurarmi tra gli altri messaggi!

 

Ho letto che nella donna l'arretramento fronto-parietale è rarissimo e dovuto solo a problemi ormonali. E' vero?

Io ho un lieve arretramento frontale, ma gli esami ormonali erano a posto.

 

Ho letto poi di un rapporto tra arretramento dei capelli e digestione...Qualcuno ne sa di più?

 

Io ho fatto il test consigliato dal dr. Marliani e ho avuto come risultato il Telogen Effluvium.

 

Ho una così grande confusione in testa e sono così tanto demoralizzata che non so più che fare!

E se mi buttassi sulla finasteride? Ho letto messaggi entusiastici di gente (anche ragazze e donne) che hanno visto raddoppiare la loro capigliatura con Minoxidil e Finasteride...

 

Un'altra cosa: qualcuno mi sa consigliare qualche prodotto contro la seborrea, forfora e prurito?

 

Grazie infinite a chiunque vorrà rispondermi.

 

F.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Sono un pò perplessa blink.gif da circa 1 anno ho iniziato a notare un diradamento nella zona frontale e all'attaccatura, più che sottili i capelli sembrano non esserci in piccole zone vicine tra loro, la dermatologa mi ha detto che ho un'alopecia androgenetica, cosa di cui ora dubito visto che di genetico nel caso non vi è proprio nulla, mio padre, per carità, ma ha più di 60 anni, mia madre o le nonne nulla del genere. comunque, per curarla mi ha prescritto una pillola anticoncezionale più forte di quella che già predo (insieme a shampoo anticaduta e regaine 5%), ed ora sto leggendo un pò ovunque che la pillola potrebbe causare lei stessa problemi di caduta.

ehm...qualche consiglio? ammetto di essere alquanto confusa adesso dry.gif

Link to comment
Share on other sites

L'interruzione della pillola può provocare un effluvio, ma questo non sempre...

 

Che pillola prendi?

 

più che altro secondo me è importante che ti sia stata fatta la diagnosi giusta.. Puoi dirci qualcosa di più sulla tua caduta?

(Tipo di capelli caduti, quanti capelli ti cadono a lavaggio, da quanto tempo ti cadono...ti ha fatto fare degli esami?)

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

prendevo Harmonet, ora diane. non ho fatto interruzione tra le 2.

perdo circa una ventina di capelli a giorno (quindi nulla di che) i capelli caduti sembrano sani (ho comunque capelli che tendono ad essere secchi e sono sempre stati sottili, essendo bionda forse si vede di più, non so) , sono lunghi e non corti (ho i capelli oltre la metà della schiena). quando li lavo ne trovo qualcuno in più ma nulla che sembri al di fuori della norma, mettiamo un massimo di 30 più o meno.

sono più radi e ancora più sottili solo nella parte immediatamente sopra l'attaccatura e solo al centro della fronte (più o meno una zona di non più di 3 cm per 3), mentre nelle zone delle tempie o sulla nuca o sulla cima della testa sono come sempre. sembra quasi ci siano delle piccole zone (cìvicine una all'altra) in cui non ci sono capelli, ho controllato per cercare se vi erano capelli difficili da vedere, molto più sottili e ancora più chiari, ma non ne ho visti. tra l'altro i capelli persi non sembrano venire da quell'area poichè la lunghezza dei capelli davanti è circa la metà degli altri mentre quelli che trovo sono decisamente lunghi.

vedendo le foto di 1 anno fa ho notato che pur notandosi (se si guarda bene) un diradamento i capelli sembravano abbastanza voluminosi e spessi (sempre tenendo conto che ho capelli sottili comunque) da non far notare il problema.

grazie per l'aiuto smile.gif

un bacio

 

p.s.: aggiungo perchè forse può essere di importanza che sono una persona piuttosto nervosa sempe e che mi sono sposata 2 mesi fa, non so se il periodo (tremendo) della preparazione all'evento possa aver peggiorato la cosa, ma sta di fatto che proprio in questi ultimi mesi (circa da aprile) ho notato molto il diradamento

 

p.p.s. ho fatto esami completi del sangue che sono risultati a posto in tutto

Link to comment
Share on other sites

ciao Juno, innanzitutto congratulazioni (anche se in ritardo..) per il tuo matrimonio w00t.gif

 

Secondo me ci sono alcuni dottori che diagnosticano l'androgenetica con troppo faciltà...l'a.a. nella donna è molto rara e comunque è fondamentale il fattore ereditario che a quanto dici non hai...

L'effluvio è più difficile da riscontrare, da quello che ho letto ci vuole tanta esperienza...ci sono tante cose da valutare nell'effluvio, stress, incidenze...(leggendo quello che hai scritto mi verrebbe in mente l'incidenza digestiva...l'attaccatura della fronte)ma questo te lo deve dire un dermatologo..con l'occhio sveglio...preparato!

La cosa che mi sento di consigliarti è di fare un'altra visita da un altro dottore...

 

Ti allego un link che parla delle incidenze:

 

http://www.sitri.it/incidenze/incidenze.html

 

E' probabile che ti risponda anche il Dr. Marliani,(sicuramente preparato wink.gif ) le sue capatine le fa' nel forum, tra un po' di tempo magari dacci un'occhiata wink.gif

 

baci

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...