Jump to content
Sign in to follow this  
bubamara

Non Tutti I Mali....

Recommended Posts

Ciao a tutti. Lingua madre francese dunque non rompete per gli errori....

Sono un novizio del forum ma non del problemino che ci accomuna. Ho letto parecchio i vostri post prima di decidermi a dare pure io il mio modestissimo contributo. Certamente, a volte più a volte meno, mi ritrovo nei problemi dell'uno e dell'altro. Ho 30 anni e da sette sono rasato (non a zero perché qualche capello l'ho ancora)...di sicuro la soluzione migliore..non vi è dubbio. Paradossalmente le calvizie mi preoccupavano molto di più quando erano praticamente invisibili ad occhio nudo..ü proprio vero che ci si abitua a tutto ;)

 

Le donne: Ne conosco parecchie che adorano i calvi, ne conosco altre che neppure ci fanno caso. Vi assicuro che fra queste "sante ragazze" ve ne se sono di bellissime e di bruttissime esattamente come (dunque non di meno e non di più) fra la popolazione di femmine che ama solo il cappelluto (sono pronto a farne testimoniare molte con tanto di foto). La mia ragazza l'ho conosciuta da calvo, è bellissima dentro e soprattutto fuori :ok2: gli unici momenti in cui ho rischiato di perderla sono stati quelli in cui mi deprimevo per la perdita dei capelli e le rendevo la vita impossibile. Questo per dire che a mio modo di vedere vi sbagliate di grossissimo quando pensate che le vostre calvizie non vi permetteranno mai più di cuccare in disco, di avere una storia steria, di sposarvi, di avere dei figli....sono tutte cazzate quasi fosse che prima di questo le avevate tutte ai vostri piedi (ma per favore). Semplicemente, è probabile che dovrete cercare in un altro stagno ( e mi ripeto assolutamente non fra le brutte).

 

Noi stessi: chiunque legga i vostri messaggi si rende facilmente conto del fatto che quella che voi considerate una malattia mortale vi ha permesso di cercare in voi e con l'aiuto dei vostri "simili" :D qualcosa che vada oltre. Pensate dunque a coloro (indipendentemente dal numero di capelli) che non si sono mai fermati un attimo a riflettere sul senso della loro vita e compiangeteli poiché hanno avuto più sfortuna di voi/noi.

 

Le donne: questo lavoro interiore che volenti o nolenti siete stati costretti a fare vi ha resi più forti ed interessanti ed ha sicuramente aumentato notevolmente il numero di gnagne disposte a passare piû di un microsecondo in vostra compagnia.

 

Noi stessi:Certo che se il vostro lavoro interiore lo avete svolto male, siete ancora più deboli e in questo caso attaccatevi al tram o mettetevi il parrucchino (un pò polemico ma non troppo). Ma se bastano i capelli a farvi felici, non lamentatevi mai più di quelle persone che non vi guardano più perche avete perso i capelli: SONO ESATTAMENTE COME VOI.

 

Le donne: Hanno la cellulite, il cxxxne, le labbra fini, il cxxx basso, le gambe storte, il naso piccolo, le orecchie grandi. le tette piccole, le tette grandi, i brufoli le lentiggini. ne hanno molti più di noi di problemini e ci stanno altrettanto male..andate un pò a vedere sui forum femminili se non ci credete.

 

La società: è odiosa ma è fatta di gente (come noi??), che pensa che solo i propri problemi siano quelli seri e quindi non si preoccupa di quelli "paranoici" degli altri. Non preoccupandosene non è disposta a capire e ad aiutare.

 

Conclusione: Siete delle brave persone è piuttosto chiaro. Ma siate più ragionevoli

per favore...lo sapete quante persone nel mondo darebbero tutti i loro capelli anche solo per mangiare alla loro fame, bere alla loro sete, non sentire più le bombe sopra la testa, dormire al caldo....??

 

Uscite dal ruolo di vittime e diventate attori di questa bellissima cosa che è la vita. Ogni momento passato a disperarsi per i capelli è un momento gettato nel cesso. Ma vi vedete a 60 anni a rimpiangere questo...??????

 

Non è facile lo so e so anche che le mie sono solo delle parole (magari un pò provocatorie) come tante che si leggono ma poi si dimenticano davanti allo specchio che riflette lucido.

 

E ANCORA UNA VOLTA NON PREOCCUPATEVI PER LA CHATTE, SE NON VE LA DANNO NON E MICA PER I CAPELLI....CREDETEMI..CERCATE ALTROVE...

Share this post


Link to post
Share on other sites

infatti non e' facile,io preferivo avere l'hairline completa come una volta,e comunque rimpiango di non aver goduto quello che avevo fin quando ho potuto,o almeno li ho goduti poco .......nel momento in cui ho iniziato a cercare tagli alla moda mi si e' fottuto una tempia........

 

e comunque e' vero,quante serate butate nel cesso per nervosismo.......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunato? ph1L??

E di che? Ne ho così passati di brutti momenti a causa dei capelli...avrei certamente preferito farne a meno :cry:

 

Ricordo che non vedevo niente altro all'infuori di me stesso qualche tempo prima con più capelli e non riuscivo a farmene una ragione...piangevo ero triste perché il mio passato mi sembrava molto più sereno della xxxx che stavo vivendo nel presente. E poi il futuro non ne parliamo nemmeno...

 

Però forse sì, un pò fortunato lo sono poiché ora quando mi guardo indietro non vedo ormai più un felice capellone, ma solo un triste ventenne disperato, angosciato per qualche pelo in meno che non si è goduto la vita come avrebbe dovuto...di conseguenza il mio presente mi sembra ottimo in confronto. e il mio futuro... pieno d'amore spero.

 

Quindi raffa75 sveglaiti pure tu se non vuoi passare la vita a rimpiangere...ora rimpiangi la hairline completa...poi rimpiangerai i 450 capelli rimasti, poi i 270...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con Bubamara... almeno in linea di principio, e dal punto di vista razionale.

 

Quanto a me, quando guardo indietro vedo un triste e disperato ventenne con i capelli che se ne vanno, e quando guardo avanti vedo un triste e disperato 40enne senza piu' capelli.

 

E' il solito discorso del test "dell'isola deserta": non tutti soffrono del problema della calvizie per il giudizio che arriva dagli altri (xxxxx, ragazze); c'e' anche chi ne soffre per una distonia tra immagine esteriore e immagine interiore.

 

In 14 ho imparato a non far litigare piu' a sangue le 2 immagini, ma conciliarle mai. Non ci riesco, non credo neppure sia possibile.

 

Quindi non e' cosi' facile dire "andiamo avanti e non pensiamoci piu', godiamoci la vita". La vita e' anche questa, e quando bisogna soffrire si soffre, cercando di rimediare alla causa, in qualche modo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh,,,ma il corpop evolve è ovvio,quado ti verranno le rughe che farai? se ingrasserai qualche kilo che farai? noi abitiamo il nostro corpo,lo dobbiamo curare per quanto è possibile,ma non ossessionarci perchè cambia,altrimenti non saremo mai sereni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono così d'accordo con il post dell'amico francese che innanzitutto saluto e a cui dò il benvenuto.

Troppo facile.

E' vero che a volte le cose ovvie sono le più veritiere, ma benchè tu abbia ragione, bubamara, non sono interventi come questi che possono risvegliarci dal "torpore" (intervento apprezzabile sia chiaro!).

Sono cose che ci ripetiamo in continuazione che tuttavia non ci aiutano a superare i problemi che , nel nostro contesto, questo difetto comporta.

 

Secondo me e senza polemica che, gli altri lo sanno, non amo particolarmente.

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovvio che esistono problemi/malattie ben più gravi della perdita di capelli e che ci sono tante cose interessanti e stimolanti per cui vale la pena di vivere col sorriso e con l' entusiasmo, considerando anche che non sono solo i capelli a farci interessanti e fascinosi.

 

Si tenta (si dovrebbe tentare) di affrontare la cosa dandogli il peso giusto, cioè non essere schiavi/dipendenti 24h su 24 della propria immagine e non vivere nel terrore di un eventuale peggioramento della propria situazione pilifera, cercando per quanto possibile di mantenere ciò che si ha in testa, senza però farne un dramma se lozioni e pallette non funzionano.

 

In sostanza bisognerebbe cercare di salvare il salvabile guardando la propria calvizie come un qualcosa del tipo: " fin che ci sono capelli, bene, se non ci saranno più...sono figo lo stesso!"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lady, sara' un casino...

a meno che anche la mia immagine interiore abbia le rughe ;)

Il problema e' quando le due immagini invecchiano a ritmi diversi.

Per ora quella dentro ha ancora tutti i capelli... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

le due immagini invecchieranno sempre non in parallelo

per lo meno ora come ora io mi sento una 17 enne,ma ho 12 anni di più :)

penso che quando avrò 40 anni mi sentirò ancora come quando ne avrò 20,ma non mi farò ritoccare le rughe :)

magari se trovano il modo per farmi crescere tanti capelli sarebbe meglio,sai essendo donna..però per il resto no,forse ho anche la fortuna di dimostrare meno anni,ma l'invecchiamento di tutto il resto dell'aspetto fisico non mi preoccupa

Share this post


Link to post
Share on other sites

rieccomi :) mi sento già vostro amico...

mi piacerebbe però chiarirmi...io non sono un veggente od un superuomo che viene qui a sputare sentenze impunemente

i vostri problemi li capisco ...eccome. :diavoletto:

 

Chris: tu dici che è troppo facile invece è il perfetto contrario...tu quindi sarai in pace con te stesso solo il giorno in cui ti dirò che ho trovato la cura per farti riavere la rimpianta chioma...(NON SUCCEDERA MAI credimi e so di quello che parlo, ma ci vorrebbe un altro post di un milone di righe per spiegare :D ).

Il problema è che ognuno di noi tende a focalizzarsi sui PROPRI difetti o problemi e li ingigantisce a dismisura...nonostante ciò sul principio mi dai ragione... questo significa che ti sei reso conto che il problema risiede in te e solamente in te.....(è già qualcosa :) ) ancor più che fisico dunque il tuo problema è psicologico (altrimenti tutti noi calvi ci dispereremmo...) QUESTO DEVE DARTI SPERANZA AMICO perchè se è vero che i capelli non li puoi riavere è anche vero che (dio sia lodato) siamo esseri ragionevoli in grado di utilizzare l'amica psiche a nostro favore.

 

Elias: non sono sicuro di aver compreso il parallelismo a cui fai allusione. Ma se è quello che penso (contrasto fra essere e avere) allora ce l'abbiamo tutti al 100%(calvi o non calvi)...vecchi che si sentono giovani..stupidi-intelligenti e viceversa, belli-brutti, schiavi-liberi, puttane-sante!!!!

 

Io non volevo dare lezioni a nessuno...ANZI!! Ne sono uscito(?) e so PERFETTAMENTE quello che si prova, vi voglio un mondo di bene perché siete COME ME, anime fragili, sempre in cerca di conforto...

 

quindi se posso dare un pò di coraggio anche solo ad una persona che vive quello che ho vissuto (o vivo?) io ...

 

FINE: Lady ...marmelade....tu devi proprio essere una persona dolce e sensibile...abbandona questo forum vivi la tua vita c'è tanta gente che ha bisogno di te in giro, IN CARNE ED OSSA...ti voglio bene

 

Luca

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me abbiamo due parti, una razionale e una emotiva.

la parte razionale SA che chiudersi in casa o in se stessi è tempo perso, che nessuno ci restituisce niente, che non sono solo i capelli a renderci fighi e a caratterizzarci ma è più che altro questione di atteggiamento, sicurezza e modo di fare. SA che ci dobbiamo sbloccare e tirare avanti a testa alta, senza farci problemi, ma anche se ce lo ripete in continuazione c'è anche la parte emotiva che ogni tanto prende il sopravvento. è difficile mantenere un equilibrio. penso sia normale che ogni tanto la parte emotiva prenda il sopravvento, ci sono situazioni nella vita che non credo ci si possa fare altro (e a volte è anche molto bello lasciarsi andare alla propria parte emotiva, quando si sta con una ragazza a cui si tiene molto per esempio, ma ci sono anche moltissime altre occasioni). non sto dicendo che sia giusto nascondersi o non-vivere, ma credo che tutti quelli che hanno problemi di capelli almeno una volta si siano sentiti decisamente a disagio (in discoteca, in un pub, allo stadio, o in spiaggia) per via dei (pochi) capelli. sono dei bei discorsi che noi tutti sappiamo e ci ripetiamo continuamente, ma poi quando siamo la fuori è dura continuare ad ascoltare la parte razionale, quando c'è la parte emotiva che non fa che farti sentire a disagio, disordinato, fuori posto, sbagliato o diverso. ci vuole un gran lavoro dentro, su se stessi. un lavoro spesso lungo, difficile. che può sicuramente arricchirci e farci essere persone più forti, ma che può anche tenerci incasinati per diverso tempo con mille paranoie e pensieri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come non darti ragione cox77...però se non fossero i capelli sarebbe qualcosa d'altro a metterci a disagio e ad alimentare questa dicotomia.

 

Mi spiego meglio: tuti noi abbiamo amici con tanti capelli.... :diavoletto:

sono sempre sereni???? NO :) ...si fanno un mucchio di problemi per cose che tu ritieni stupidissime poiché concentrato solo sulla tua maledetta calvizie........il resto non ti importa..tu pensi..se non avessi questo problema.. non avrei nessun problema...visto che questo è l'UNICO problema per te........SBAGLIATO (rileggendo non o se mi sono davvero spiegato meglio :) )

Nessuno è veramente felice di quello che è...e questa è la maniera con la quale la natura( dio per i credenti...n.b. io non ci credo :diavoletto: ) ci obbliga ad andare oltre, a cercare qualcosa per cui valga la pena andare avanti.

 

Mi faccio troppe pippe mentali vero?????? lo so, ma ci credo...fortemente

 

MI CHIAMO LUCA HO PERSO I CAPELLI E NON ME NE FREGA UN ASSOLUTO CAZZSO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho 30 anni e da sette sono rasato (non a zero perché qualche capello l'ho ancora)...di sicuro la soluzione migliore..non vi è dubbio.

 

Sono d'accordo con te.

 

 

Le donne: Ne conosco parecchie che adorano i calvi, ne conosco altre che neppure ci fanno caso. Vi assicuro che fra queste "sante ragazze" ve ne se sono di bellissime e di bruttissime esattamente come (dunque non di meno e non di più) fra la popolazione di femmine che ama solo il cappelluto (sono pronto a farne testimoniare molte con tanto di foto). La mia ragazza l'ho conosciuta da calvo, è bellissima dentro e soprattutto fuori gli unici momenti in cui ho rischiato di perderla sono stati quelli in cui mi deprimevo per la perdita dei capelli e le rendevo la vita impossibile. Questo per dire che a mio modo di vedere vi sbagliate di grossissimo quando pensate che le vostre calvizie non vi permetteranno mai più di cuccare in disco, di avere una storia steria, di sposarvi, di avere dei figli....sono tutte cazzate quasi fosse che prima di questo le avevate tutte ai vostri piedi (ma per favore). Semplicemente, è probabile che dovrete cercare in un altro stagno ( e mi ripeto assolutamente non fra le brutte).

 

Ma infatti molto spesso il problema di non riuscire a "rimorchiare" deriva più dall'azione che la AA ha su di noi in termini psichici/relazionali che dall'aspetto estetico meno appagante che ci ha regalato.

Ad altri non interessa minimamente anche avere le ragazze più belle al fianco per il senso di inadeguatezza che inquina comunque irreparabilmente tutto.

L'AA in sè è ancora niente rispetto ai suoi "effetti collaterali", chi non li ha di fatto "non soffre" di calvizie, ce l'ha e basta.

 

Noi stessi: chiunque legga i vostri messaggi si rende facilmente conto del fatto che quella che voi considerate una malattia mortale vi ha permesso di cercare in voi e con l'aiuto dei vostri "simili" qualcosa che vada oltre. Pensate dunque a coloro (indipendentemente dal numero di capelli) che non si sono mai fermati un attimo a riflettere sul senso della loro vita e compiangeteli poiché hanno avuto più sfortuna di voi/noi.

 

Ma si risparmiano un sacco di fastidi però.

Tutto sommato qui sono d'accordo ancora con te.

Non penso che siamo al punto però da considerare la calvizie una malattia mortale o da suicidio.

 

Le donne: questo lavoro interiore che volenti o nolenti siete stati costretti a fare vi ha resi più forti ed interessanti ed ha sicuramente aumentato notevolmente il numero di gnagne disposte a passare piû di un microsecondo in vostra compagnia.

 

Mah, anche le donne e le loro esigenze vanno cambiando.

Sono curioso di vedere cosa saranno fra 10 anni...

Le vedo sempre più come gli uomini, come se la parità tanto auspicata dei sessi le abbia un poco mascolinizzate anche nei sensi più negativi del termine.

Anche le donne, giustamente, ed è già stato detto, rivendicano il diritto di essere superficiali, come del resto noi siamo sempre stati.

Comunque ancora per il momento sicuramente esistono parecchie donne disposte a passare sopra la calvizie, rimane quanto detto sopra e che cioè questo non sia necessariamente esaltante/consolatorio per tutti.

 

Noi stessi:Certo che se il vostro lavoro interiore lo avete svolto male, siete ancora più deboli e in questo caso attaccatevi al tram o mettetevi il parrucchino (un pò polemico ma non troppo). Ma se bastano i capelli a farvi felici, non lamentatevi mai più di quelle persone che non vi guardano più perche avete perso i capelli: SONO ESATTAMENTE COME VOI.

 

Eh, sempre la protesi... Vi sta qua eh!?

Invece altri interventi che si potevano menzionare sono i benvenuti?

Quelle persone ,esattamente come me, di cui parli, se come me fossero sul serio non troverebbero da ridire perchè indosso un parrucchino. O non lo indosso.

E in ogni caso io non me ne lamento.

La mia opinione sulla gente in generale difatti non cambierà nel momento in cui mi vedranno con più capelli, non ho grandi aspettative.

 

Inoltre, non è il mio caso, se uno si mettesse il parrucchino per un semplice vezzo come fosse un accessorio che lo rende più piacevole... che c'entrerebbe il lavoro interiore?

 

 

 

Le donne: Hanno la cellulite, il cxxxne, le labbra fini, il cxxx basso, le gambe storte, il naso piccolo, le orecchie grandi. le tette piccole, le tette grandi, i brufoli le lentiggini. ne hanno molti più di noi di problemini e ci stanno altrettanto male..andate un pò a vedere sui forum femminili se non ci credete.

 

mal comune mezzo gaudio?

 

La società: è odiosa ma è fatta di gente (come noi??), che pensa che solo i propri problemi siano quelli seri e quindi non si preoccupa di quelli "paranoici" degli altri. Non preoccupandosene non è disposta a capire e ad aiutare.

 

Lo dicevo... non ho grandi aspettative.

E' l'era dell'effimero, ne siamo tutti consapevoli.

 

Conclusione: Siete delle brave persone è piuttosto chiaro. Ma siate più ragionevoli

per favore...lo sapete quante persone nel mondo darebbero tutti i loro capelli anche solo per mangiare alla loro fame, bere alla loro sete, non sentire più le bombe sopra la testa, dormire al caldo....??

 

Sì, ancora una volta hai ragione ma potremmo biasimarci non solo per il tempo e l'importanza che dedichiamo al nostro aspetto ma anche per le belle auto, i vestiti firmati, e così via.

 

Non è facile lo so e so anche che le mie sono solo delle parole (magari un pò provocatorie) come tante che si leggono ma poi si dimenticano davanti allo specchio che riflette lucido.

 

il confronto è sempre importante, ed è giusto provarci.

 

tu dici che è troppo facile invece è il perfetto contrario...tu quindi sarai in pace con te stesso solo il giorno in cui ti dirò che ho trovato la cura per farti riavere la rimpianta chioma...(NON SUCCEDERA MAI credimi e so di quello che parlo, ma ci vorrebbe un altro post di un milone di righe per spiegare )

 

Temo che sia come dici tu. Una cura non ci sarà mai. Nel mio caso avrei bisogno della HM più che di una cura..

In pace con me stesso non lo sarò mai, non è nel mio carattere, forse nemmeno mi piacerebbe.

Ma mi sarei tolto un peso, questo sì. Potrei almeno passare ad altro. Al di là degli scherzi... non ci confido più molto, ahimè, nella HM o clonazione che sia.

 

sul principio mi dai ragione...

 

certo che sì. Impossibile il contrario.

 

questo significa che ti sei reso conto che il problema risiede in te e solamente in te.....

 

sì, in me e solamente sopra di me! (ehhe, sono un fesso, lo so)

 

ancor più che fisico dunque il tuo problema è psicologico (altrimenti tutti noi calvi ci dispereremmo...)

 

è verissimo, l'ho anche scritto sopra. Non tutti "soffrono" di calvize, alcuni ce l'hanno e basta.

 

QUESTO DEVE DARTI SPERANZA AMICO perchè se è vero che i capelli non li puoi riavere è anche vero che (dio sia lodato) siamo esseri ragionevoli in grado di utilizzare l'amica psiche a nostro favore.

 

Ma io che sono superficiale e cocciuto voglio appiccicarmi dei capelli finti in testa (e passarci la mano sopra), almeno ancora per un pò.

Almeno fino a quando darmi 35 anni ora che ne ho 28 non mi farà sentire fuori posto.

O magari fino a quando avrò 35 anni e sentirmene dare 42 non mi potrà infastidire più di tanto.

 

MI CHIAMO LUCA HO PERSO I CAPELLI E NON ME NE FREGA UN ASSOLUTO CAZZSO

 

alè! eheheh...

 

 

 

 

 

Con la massima franchezza

 

Chris

 

 

PS bel post cox77, interessante interpretazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

be io non li ho persi ancora e mene frega molto.

combattero fino all ultimo, per poi un domani arrendermi o vincere , ma con grande serenità in ogni caso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
tu quindi sarai in pace con te stesso solo il giorno in cui ti dirò che ho trovato la cura per farti riavere la rimpianta chioma...(NON SUCCEDERA MAI credimi e so di quello che parlo, ma ci vorrebbe un altro post di un milone di righe per spiegare  )[/i]

 

Temo che sia come dici tu. Una cura non ci sarà mai. Nel mio caso avrei bisogno della HM più che di una cura..

In pace con me stesso non lo sarò mai, non è nel mio carattere, forse nemmeno mi piacerebbe.

Ma mi sarei tolto un peso, questo sì. Potrei almeno passare ad altro. Al di là degli scherzi... non ci confido più molto, ahimè, nella HM o clonazione che sia.

 

Quoto questo punto. è già un miracolo che ci sia la possibilità di trapiantare quattro peli dalla nuca e che esistano protesi esteticamente ineccepibili, chiedere troppo è inutile ed è meglio non cullare illusioni.

 

Volevo poi quotare Chris anche per quel che riguarda il "parrucchino": se la protesi fosse socialmente accettata, tutti quanti ci faremmo molti meno problemi. Non c'è nulla di vergognoso nel portare una protesi, se la protesi non diventa la tua ossessione, se continui a fare la vita che facevi prima con più sicurezza in te stesso. è la personalità che crea la persona, non il parrucchino, insomma, se mi chiedessero di rinunciare agli affetti, ai libri, ai miei hobby per la protesi io direi di no, quindi non mi vergogno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

buba,

 

ti confesso di essere sicuro di non aver compreso il mio post! Leggo e rileggo ma... :o :D

 

scherzi a parte volevo semplicemente dire che bisognerebbe, finchè ci frega ancora qualcosa degli annessi cutanei, essere meno ossessivi e concentrarsi sui vari aspetti belli che la vita ci offre senza stare quindi a piangere e disperarsi in continuazione davanti allo specchio se si trova nella 'conta' qualche capello in meno.

 

L' ideale sarebbe, se si vuole ancora "curare" un AA o un Te che sia, pensare che i capelli non sono comunque l' unica ragione di vita...non so se sono stato spiegato :lol: ;)

 

E' un discorso banale il mio, lo so! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...