Jump to content

fairy

Salusmaster User
  • Content Count

    680
  • Joined

  • Last visited

About fairy

  • Birthday 04/14/1978

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0
  1. Ho letto sulla Home in questa sezione che se uno conosce un bravo dermatologo di segnalarlo, perchè voi della "redazione" l'avreste contattato per avere una copertura. Io vi segnalo la D.ssa Ioculano con tutto il cuore, è una Dermatologa esperta in calvizie bravissima, responsabile e molto precisa. Una per cui i pazienti sono pazienti e non solo numeri ed incassi. Ti segue davvero con passione per tutto il ciclo delle cure. Ha un suo sito se volete contattarla e se volete il cell o il numero di studio contattatemi. Fairy
  2. si si, ma io ho capito, nn voglio star li a fare una crociata per far sconfessare tutte le diagnosi dei medici o ad izzare i pazienti contro i dermatologi, e ho capito che il test si esprime in percentuali di rischio, io mai mi sognerei di dire di eseguire il test senza che sia il dermatologo aconsigliarlo, io per prima ho seguito il consiglio della mia dermatologa, la quale ha detto che nel mio caso nn è necessario, ma come dice lei ....sono cmq molto entusiasta che si sia arrivati a ciò e sono sicura che si migliorerà e un domani forse sara possibile anche curare definitivamente patologie come acne ed alopecia....un domani, spero nn molto lontano!
  3. Mi permettodi pubblicare il link ad una rubrica di tiscali dove la dermatologa che mi segue per problemi di capelli e di pelle( soffro di dermatite seborroica e sono un soggetto che ha sofferto di acne) ha pubblicato un articolo che può essere molto utile per un'esposizione al sole corretta. E' molto carino anche l'articolo del dr Migliaccio che da consigli sulla dieta. Buona lettura : http://lifestyle.tiscali.it/rubriche/?canale=6&page=1)
  4. anzi un punto poco chiaro ce l'ho, e forse è proprio quello dove abbiamo vedute differenti qui si da per scontato come premessa al test, che la doagnosi di aga di Tizio sia giusta. Ricapitolondo: è un test predittivo che mi dice la percentuale in probabilità che avro? durante la mia vita di "contrarre" (nn mi veniva parola migliore) questa patologia....mi esprime una valutazione in petrcentuale. Ora supponiamo che Tizio abbia avuto una diagnosi di aga, e iniziato da 2 anni la cura. Ad oggi non abbiamo risultati. Il medico non ha fatto una anamnesi corretta e non ha approfondito gli esami ematici di Tizio il quale soffre di una brutta patologia tiuroidea che, o di qualsiasi altra patologia, che gli porta anche un diradamento. Nel caso di una diagnosi sbagliata o in caso di dubbio, può essere utile fare il test? A me che non ho patologie in corsa, ma una buona capigliatura non è stato consigliato, ora nel 2011. Ma nel 2005 quando mi hanno fatto una diagnosi di aga sbagliata, sarebbe stato utile in dubbio effettuare il test???? mi sarei risparmiata cure sbagliate e dispiaceri??? le faccio esempi per deformazione professionale, dopodichè può scrivere anche che nn voglio capiree quello che vuole, tanto noi avvocati siamo presi a stoccate continuamente come categoria. Ho scritto alla casa farmaceutico lo stesso esempio, se rispondono anceh loro pubblicherò la risposta. La ringrazio cmq del tempo speso... saluti
  5. ah e cosa più importante il tutto cmq facendomi consigliare dal mio medico di fiducia, nemmeno quello di base, ma da uno specialista gastroenteroilogo, nel mio caso sarebbe Piretta, ha salvato di cancro realmente mia nonna. E quello di eseguirlo sotto consiglio medico , del proprio medico è una cosa che ho detto anche all inizio della discussione.
  6. cmq, mi permetto di pubblicare quello che ho trovato sulla sua pagina, che per gli utenti sarà più utile delle mie di parole, anche se.....non capisco per lei quale parte del mio post risulta inesatta...che uso la parola diagnosi????? ma?!?! uno screening positivo all'80% per me, povera paziente. se già ho un diradamneto incipiente di dubbia valutazione, è come una "diagnosi. Questo test permette di valutare il rischio genetico di perdere precocemente i capelli. Il test è utile per valutare la predisposizione genetica alla calvizie e quindi permette di individuare e trattare precocemente i soggetti che hanno un alto rischio di sviluppare la malattia. Non si tratta di un test diagnostico, è un test di screening che individua il rischio genetico. le faccio un altro esempio tanto per dimostrarle che ho capito: mi sottopongo ad un test genetico per vedere se sono predisposta a svilppare cellule cancerose nella zona del colon, dal momento che tutti i parenti dal lato materno hanno sviluppato tale patologia......il test da l'80% positivo, vuol dire che genetivcamente ho ereditato la possibilità di sviluppare il cancro del colon. Faccio esami come il sangue occulto e una colonscopia e ancora ora a 33 anni nn ho nulla, ma le possibilità di svilupparle sono più elevate, inizio subito i controlli magari anche a 6 mesi.. caso2, ho già alcuni sintomi quali dimagrimento, feci nere etc etc: faccio l'esame 80% postivo, stranamente ca19.9 negativo, dato iltestgenetico positivo , che ho deciso di eseguire perchè dubitavo del risultato del markers , mi sottopongo a colonscopia subito senza aspettare i controlli annuali consigliati per chi supera i 40 anni e risulta una piccola area colpita nel colon da cui per fortuna non sono partite metastasi. Faccio l'inetrvento, breve ciclo di chemio "preventiva" e mi salvo. Pensa che io abbia capito il senso del test???
  7. metto anche il link della casa che materialmente effettua il test, in modo da poter far leggere e apprendere nozioni più "corrette" di quelle che un paziente può dare.quindi mi scuso con gli altri utenti se nn ho usato i termini precisi , ma vi metto oltre all'articolo del gitri dove la Tosti spiega benissimo quando farlo e per chi è utile, anche il link del sito ufficiale, li siamo sicuri che nn ci sono errori o informazioni non corrette. http://www.dermagenoma.it/alopecia/test_per_alopecia.php ovvio che mica dico che tutti lo devono fare o che è l'unica strad per avere una "diagnosi" o una "predizione di diagnosi" la mia vecchia dermatologa effettivamente mi ha fatto decisamente una predizione, e lavorava pure in ospedale, e vabbè....
  8. pubblicare un link, scritto da una società di "tricologi" e scritto da una dermatologa di eccellenza come la Tosti non credo si possa definire fornire informaizoni sbagliate.
  9. e io per un certo verso concordo con lei, però nn sempre a noi utenti azzeccano la diagnosi, a me per esempio quella dottoressa diagnosticò un aga che non c'era e per colpa di una cura sbagliata ho passato l'inferno, se la Ioculano nn avesse pronunciato le parole magiche : dermatite seborroica e avesse cominciato la giusta terapia a quest'ora probabilmente sarei pelata, visto che nel 2005 i capelli mi cadevano come ad una persona sotto chemioterapia. Penso che sia giusto per chi non è convinto di una diiagnosi avere l'opportunità di eseguire la conferma. Le complicazioni psicologiche legate alla perdita dei capelli sono più pesanti della malattia stessa per chi ne soffre, io stessa sono stata malissimo e nn scorderò mai quello che ho passato, e avere ora una testa "normale " di capelli, abbastanza normale da riuscire addirittura a portare le extensions senza traumi per me è un miracolo( anche se la Ioculano non è molto cvontenta quando le dico che le ho messe!! :)), ma se fossi rimasta nelle mani sbagliate che fine avrei fatto ora???? continuare lozioni a base di minoxidil per continuare a massacrarmi il cuoio capelluto???? io farei il test solo per avere la conferma di non averla e mandarlo alla prima doc magari chiedendo i danni morali e fisici. e se esistono altri esami è giusto che i pazienti abbiano lìopportunità di documentarsi e scegliere se eseguirli o meno, ma è giusto sapere tutto. Ci sono medici che ti prescrivono cure, le stesse per tutti per mesi e nenache ti guardano la capoccia, ma neanche si degnano di farti un pull test, siete pochissimi voi medici di coscienza.
  10. pubblico anche qui l'articolo che ho trovato pubblicato dalla tosti e dal GITRI http://www.gitri.it/approfondimenti/utilita_test_genetico.php
  11. pubblico direttamente l'articolo della Tosti e del GITRI, magari è più di aiuto per farsi un'idea , magari è meno palesemente fuorviante! :) http://www.gitri.it/approfondimenti/utilita_test_genetico.php
  12. mi ripeto come sopra, veramente sul sito ufficiale, in lingua americana, nonchè su molti studi in lingua inglese ho letto, che è disgnostico, ci fanno anche la disgnosi di patologie come l'herpes, virus intracellulare e li avrebbe ben poco senso una banale predizione. NN so, a me sembra meglio ma molto meglio sia di un'epiluminescenza che di un tricogramma e cmq ripeto l'america sta avanti...
  13. a me invece sembra una grande innovazione!!! stavo giusto per l'appunto leggendo alcune pubblicazioni, alcune direttamente dall'america, sicuramente più utile di un tricogramma, mi sembra di aver letto tra i medici che lo eseguono che ci sia anche Antonella Tosti, che sicuramente se il test non fosse valido nn ci avrebbe sprecato il suo tempo. Cmq ripeto, ho lasciato la mail della d.ssa apposta anche perchè io in questo momento nn ho un'aga e quindi sarebbe stato inutile e forse dannoso per la mia ansia provarlo e le informazioni approfondite è giusto che le dia un medico che lo esegue. Il discorso è che può essere predittivo per chi nn è venuto ancora in contatato con la patologia , ma in caso di aga conclamata ti da la conferama, altrimento dovremmo rivedere le teorie nonche il nome stesso della malattia.....alopecia e basta e non genetica. Ma lei non lo fa???
×
×
  • Create New...