Jump to content

Gatwick

Salusmaster User
  • Content Count

    21
  • Joined

  • Last visited

  1. Ho trovato questo articoli, molto recente: http://www.stockhouse.com/news/newswire/2015/03/16/replicel-life-sciences-v-rp-hits-lucrative-bio-med-trifecta-with-innovative-tech In particolare ha catturato la mia attenzione questo pezzo, nel paragrafo finale: Meanwhile, as the trial results continue to come in, RepliCel is building a solid foundation for taking the company to the next level and its family of investors may see the lucrative fruition of its efforts as early as 2016. A voi i commenti.
  2. Comunque io penso che non sarebbe difficile testarne l'efficacia. Il principio attivo è presente in un farmaco approvato dall'FDA e pertanto regolarmente in vendita negli Stati Uniti. Tra tutti quelli che hanno la psoriasi ci sarà pure qualcuno che abbia anche problemi di AGA.
  3. Mi sono imbattuto casualmente in un articolo che parla del tofacitinib, principio attivo di un farmaco usato per trattare l'artrite reumatoide e la psoriasi. Curando un paziente affetto da alopecia universale, come effetto collaterale gli sono rispuntati peli e capelli. Non un po' di capelli, ma tutti. http://www.medicalnewstoday.com/articles/278544.php http://en.wikipedia.org/wiki/Tofacitinib Non c'è al momento nessuna indicazione che possa funzionare anche contro l'amica AGA, però anche il finasteride era nato come formaco contro la prostatite e s'è scoperto solo dopo che contrastava l'AGA. Opinioni?
  4. Spiego brevemente il mio problema. Mi sono sottoposto ad autotrapianto nel vertice alcuni anni fa con strip nella donor area. Non sono a dire il vero molto contento del risultato, per cui stavo considerando la possibilità di farmi risposizionare i follicoli trapiantati. L'idea sarebbe quella di "rimettere" i follicoli nella striscia dove c'è ora la cicatrice. Chiedo il vostro parere in merito a questi due punti: 1) rischio cicatrici sul vertice da dove verrebbero prelevati i follicoli 2) possibilità di ridurre l'impatto visivo della cicatrice da strip sul retro della testa, re-impiantandoci i follicoli. Grazie.
  5. Signori, A me pare che il signor Fiat inizi ad avere qualche problema di capelli. Che ne dite? h_t_t_p://video.corriere.it/elkann-risponde-moratti-ha-nascondere-qualcosa/934adf80-c515-11e0-a78d-d70af0455edb
  6. La finasteride non si può abbandonare, altrimenti i capelli non trapiantati continueranno a cadere.
  7. Ho dato un'occhiata nel forum tramite la funzione cerca, ma non ho trovato niente. Mi stavo chiedendo se esista un gel per capelli specificamente destinato a chi ha problemi di diradamento. Un gel insomma, che oltre a svolgere la sua classica funzione di fissante, in qualche modo espanda il volume dei capelli rimasti, facendoli sembrare più fitti. Qualcuno sa se esiste un prodotto del genere?
  8. Grazie per il consiglio: alla fine ho caricato le mie foto su ImageShack qua: acca ti ti pi://img843.imageshack.us/g/01marzo2008.jpg Scusate il formato, ma non mi accetta il link se scrivo http. Le foto sono assolutamente al naturale: solo luce solare, niente toppick (mai usato) o altri accorgimenti. Ho solo eliminato lo sfondo per renderlo irriconoscibile. La prima foto risale al marzo 2008 (credo la feci per avere un consulto online da Hasson & Wong). Poi nell'aprile 2010 mi sono sottoposto ad autotrapianto da Marrocco. La seconda foto evidenzia la situazione circa 45 giorni dopo l'intervento. La terza foto evidenzia la situazione circa 90 giorni dopo l'intervento. La quarta foto evidenzia la situazione circa 9 mesi e mezzo dopo l'intervento. Un qualche miglioramento l'ho notato, ma come ho detto inferiore alle mie aspettative. Soprattutto mi lascia senza parole il fatto che si vedano ancora abbastanza chiaramente i puntini neri in corrispondenza degli innesti. Che debba spuntare qualcosa da lì? Aspetto il vostro parere.
  9. Salve a tutti, Volevo allegare le mie foto che evidenziano l'evoluzione della situazione (anche se a dire il vero il miglioramento è al di sotto delle mie aspettative). Purtroppo però le mie foto sono ben più grandi dei 300k massimi consentiti dal sito, quindi non so davvero cosa fare. Qualcuno ha suggerimenti? A distanza di quasi un anno dall'intervento poi, si notano ancora i puntini neri dove sono stati trapiantati i bulbi. Credo davvero che la cosa non sia normale, ma non so spiegarmela. Qualcuno ha mai notato lo stesso fenomeno?
  10. Salve a tutti. Sono passati più di 6 mesi dall'autotrapianto che ho fatto con Marrocco. Devo dire che i risultati sono apparentemente contraddittori. A distanza di così tanto tempo non noto infatti un vero miglioramento dell'area ricevente: in altre parole si vede ancora chiaramente il diradamento, e se peggioramento non c'è stato, non si può parlare nemmeno di miglioramento. Tuttavia, già da diversi mesi, quando mi passo le dita sulla zona ricevente (il vertex) posso sentire capelli molto corti e duri che stanno spuntando. In conclusione, dopo 6 mesi mi pare nettamente di sentire i capelli nuovi ma di non vederli. E' come se fossero spuntati, ma la loro crescita si fosse fermata. Marrocco mi ha detto che la cosa è normale, e che dovrei aspettare ancora 4 mesi circa per vedere risultati soddisfacenti. Secondo voi è una cosa normale, o devo cominciare a considerare fallito l'intervento? Inoltre, nella zona ricevente si vedono ancora numerosi puntini rosso-scuro (ormai nerastri a dire il vero), in corrispondenza dei punti dove i bulbi sono stati trapiantati. Secondo Marrocco è normale: si tratta dei punti da dove stanno per spuntare nuovi capelli. Voi che ne pensate?
  11. Ci stavo pensando da tanto tempo, e alla fine mi sono deciso. Mi sono fatto operare il mese scorso dal dottor Marrocco nella sua clinica a Padova. Mi ha prelevato una striscia di 10x1cm circa nel retro della testa: 1000 bulbi per un totale di circa 2500 capelli circa, che mi ha poi impiantato nella zona più diradata, ossia il vertice. A distanza di oltre un mese è assolutamente prematuro poter dire se l'intervento è riuscito bene o meno ma, a detta di chi mi ha tolto i punti e dei miei familiari la cicatrice nella donor area si nota molto poco. Le croste nella zona ricevente mi sono in gran parte cadute, ma il cuoio capelluto appare ancora cosparso di tanti piccoli puntini rossi. Mi auguro sia normale. Purtroppo la zona ricevente ora appare più diradata di prima, a seguito della caduta di diversi capelli come shock post-operatorio, ma si tratta di una cosa di cui ero già stato avvertito prima dell'intervento. Inoltre nella zona ricevente soffro talvolta di violenti attacchi di prurito. Per apprezzare i primi risultati mi è stato detto di aspettare tre mesi circa, mentre in 6-8 mesi la ricrescita dovrebbe essere completa. Ho 30 anni, e sono alle prese con la maledetta alopecia da ben 7 anni, duranti i quali l'ho parzialmente tenuta a bada con il finasteride. La mia grande speranza è che la situazione sia quasi stabilizzata e che con un secondo ed ultimo trapianto possa sistemarmi ben benino la parte anteriore della testa e la linea frontale. Spero tra qualche mese di potervi postare sia le foto pre-intervento sia quelle post. Devo comunque dire che l'impressione che ho ricavato del dottor Marrocco è quella di una persona professionale e preparata.
  12. Mi ero informato anch'io per un trapianto dal dottor Gho, tanto che gli mandai persino delle mie foto. Non ricordo più in quale forum (forse in questo??), fatto sta che ho avuto modo di leggere che Gho sarebbe ben poco affidabile. Fossi in te io lascerei perdere. Non c'è infatti nessuna prova che sezionando il bulbo in 2 si ottengano poi due capelli.
  13. Vorrei segnalare alla vostra attenzione questa testimonianza, che ho scovato su internet. Non si tratta della mia esperienza, e non conosco nemmeno la persona in questione. Mi ha fatto riflettere perché pare che nemmeno Hasson di Vancouver riesca sempre a fare lavori eccellenti, e qualcuno di scontento del suo operato si trova. http://www.fototrapianto.altervista.org
  14. Vedo un po' di scetticismo riguardo l'operato del dottor Gho. Nessun problema: sono qui proprio per raccogliere opinioni, e una maggiore conoscenza mi aiutera' (spero) a prendere la decisione migliore. Non e' detto che l'olandese trapiantante sia per me la soluzione migliore. Non conosco il dottor Gho, e non so quanto sia affidabile cio' che sostiene. Posto qui in inglese la descrizione che lui fa della sua tecnica. A voi il giudizio. HairStemcelTransplantation (HST) Since the HairMultiplication method is not giving us the desired results, we have developed an other very patient friendly technique similar to the HairMultiplication and patented this new technique, HairStemcell Transplantation®. This technique is a bit similar to HairMultiplication, but we don’t culture cells. Our specially developed instruments and experience of our staff makes it possible to obtain magnificent results with the new technique of HairStemcell Transplantation®. With HairStemcell Transplantation® we use a needle of 0.5 up to 0.6 mm to extract only a minimal piece of tissue. The tissue contains a very small part of the hair stem cells, but sufficient to produce a new hair. We leave far more tissue behind in the donor area, and therefore the chance of regrowth is higher compared to the other techniques like Follicular Unit Extraction or Follicular Multiplication. The rate of multiplication is therefore higher compared to the other techniques. Because with the other techniques, frequently, too much follicular tissue is extracted from the donor area, so only the graft will generate a new hair. This means that in the future, after the treatment, the hairs in the donor area can be cut short, without any visible density loss and without scars Due to the regrowth of hair in the donor area of at least 70 to 80% and the fact that there are no residual scars, the donor area (following recovery) can be used again. In the reception area, holes are also made with the same size needle as used for extracting the grafts. Because of this, the grafts (which consists of 2-3 hairs) fits perfectly in the holes. There will be no scars in the reception area. Other advantages are better and faster (wound) healing and a higher hair density because we can place the grafts closer to each other. Anaesthesia is painless and also after the treatment you will experience no pain. Although a density of 40 to even 50 grafts per sq cm. is theoretically possible, the density which can be achieved is dependent on the area which has to be treated. Our goal of a hair transplantation is not to achieve a “dense as possible” result, but a “natural as possible” result. [...] These sessions can be performed on two consecutive days. In a later stage other consecutive sessions can be performed to further increase the density and make the crown area smaller. The price until January 1st 2007 for two consecutive treatment-days will be ˆ (Euro) 7000,- (approx. $ 8750,-). After January 1st 2007 the price for two consecutive treatment-days will increase to ˆ (Euro) 7500,- (approx. $ 9375,-). At this moment at least 600 grafts will be transplanted, but the average of transplanted grafts is 650-700 per treatment-day. Each graft may contain 1 to 4 individual hairs. The average is 2.5 hairs per graft, so the number of hair follicles after two treatment days will be around 3000. However, the number of grafts we can and/or will obtain depends on the quality of the skin and follicles, the size of the recipient area and also the wishes of the client.
  15. Ah, si', scusate. Mi sono dimenticato di aggiungere che sono soggetto anche a una caduta di peli della barba e ho un paio di chiazze prive di peli nelle gambe, ma che il mio dermatologo ha escluso possa trattarsi di alopecia universale. La barba in ogni modo non presenta diradamenti.
×
×
  • Create New...