Jump to content

sputnik

Salusmaster User
  • Content Count

    2
  • Joined

  • Last visited

  1. Salve a tutti, nel 2008 mi è stata diagnosticata una 4A (foto), ed è da qualche anno che rifletto e mi informo su un possibile autotrapianto. Finalmente mi sono deciso a farmi visitare da due chirurghi (non faccio nomi, ma sono entrambi molto quotati nei forum), il problema è che mi sono stati dati due pareri abbastanza discordanti sul modo di intervenire.... spiego meglio: - Il primo (Modena) andrebbe ad aggiungere i capelli della donor inserendoli tra quelli, seppur fini e diradati, presenti nella zona frontale per andare a rinfoltire la situazione esistente. Metodo che mi sembrerebbe, da profano, il più sensato. - Il secondo (Milano) mi ha invece detto che li andrebbe a "sostituire" al posto dei capelli presenti (parlo della parte frontale compresa tra le tempie), provocando volontariamente una "transection" per farli cadere. Questo perchè secondo lui il risultato finale sarebbe migliore, soprattutto nel lungo periodo visto che i capelli fini/miniaturizzati frontali oltre a non mescolarsi bene con gli altri, sarebbero comunque destinati a cadere. In questo modo secondo lui si risolverebbe il problema al meglio e una volta per tutte.. Quest'ultimo approccio, anche se sostenuto da uno degli specialisti più rinomati d'Italia, mi lascia alquanto perplesso..... senza contare che rimarrei praticamente in piazza nella parte frontale nei primi 2-3 mesi dopo l'intervento.. Cosa ne pensate? Qualcuno con più esperienza è in grado di commentare o aiutarmi a capire meglio? Grazie!
  2. Salve a tutti, sono nuovo qui nel forum. Scusate la domanda da "newbye", ma perchè dovrebbe essere necessario mascherare con toppik o altro nei primi giorni? Quali segni lascerebbe l'autotrapianto e quanto dovrebbero durare? Grazie a chi abbia voglia di rispondere!
×
×
  • Create New...