Jump to content

fluens

Salusmaster User
  • Posts

    192
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    29

fluens last won the day on May 9

fluens had the most liked content!

Recent Profile Visitors

1,689 profile views

fluens's Achievements

  1. Mi ripeto: pessima televisione, squallida pubblicità, messinscene con attori scadenti, servizi a tassametro. Tutte le trasmissioni "verità" di quei paraggi sono ampiamente impersonate da attori di terz'ordine nei panni dell'uomo comune o da disperati che si vendono alle telecamere recitando malamente un copione. Ha ragione Pifevo, arriverà una quarta puntata. In ogni caso di quelle mirabolanti e asserite protesi con micro ventose autoadesive ad attivazione idroponica estratte dai bosoni della materia oscura se ne discusse già quasi 10 anni fa qui sul forum. Ricordo alcuni illuminanti commenti, come sempre impareggiabili, dell'indimenticato Arn. Inoltre, la pubblicità occulta c'è già. Perché basta cercare su internet e ti viene fuori dove si trovano ste pellicole con le microventose quantistiche, che altro non sono che normalissime protesi in pellicola internamente e interamente spennellate di colla con la pennellessa da pittura murale. Autoadesive quindi più o meno come le figurine Panini e le decalcomanie da portellone del bagagliaio auto.
  2. eh già. Dai, che con l'inflazione che monta, raggiunta la doppia cifra percentuale annua tra poco torneremo ai tempi delle elementari ...e dei miniassegni.
  3. Condivido sillaba per sillaba il giudizio di Pifevo. Senza contare la considerazione che percettivamente le protesi applicate in testa appaiono almeno il doppio più dense che tenute in mano o stese su di un copriletto. Quanto alla scelta dei parametri, ti stagli per originalità. Di solito si sceglie una percentuale inferiore per il front e superiore per le zone retrostanti. Così da replicare la distribuzione che Madre Natura dispensa sui nostri scalpi. Infine un accenno alla questione dei ricci. Il procedimento di ondulazione artificiale adottato da tutti i laboratori che realizzano protesi difficilmente si avvicinerà al tuo effetto naturale. Per raggiungere il quale, sulle protesi, bisognerà lavorare con prodotti apposite e abile uso delle dita. Per togliersi ogni preoccupazione credo che l'ideale sia fare eseguire una permanente da un parrucchiere. Ma Sarodido saprà offrirti delucidazioni più precise e pertinenti. Ricordo che accennava all' impiego di olio di semi di lino arricciante. Ma potrei sbagliarmi.
  4. E quando l'acqua evapora, il colore della pellicola torna bianco o rimane trasparente? Il risultato in ogni caso è buono. Favorito anche dai minuscoli pezzettini che lasciano gran parte della superficie senza spessori adesivi sottostanti. Con la colla lo spessore, ancor più che con il sottilissimo 3 mil, rimarrà quasi impercettibile. Con una 0,03 sarà ancora migliore. Anch'io ritaglio la parte frontale delle protesi nhs per una profondità di circa 5 cm. Con ottimi risultati. Data anche la qualità della base e dell'innesto. Non voglio sapere dove l'hai comprata, ma solo quanto hai pagato quella striscetta. Pura curiosità, utile a dare sostanza al passaggio ad una standard da ritagliare. Dalla quale, con un po' di abilità si possono ricavare più strisce frontali. Fermo restando che la striscia ricavata dalla parte costruttivamente frontale sarà la migliore. L'operazione risulta più ovvia con il Lace, ma Bisogna armarsi di grande pazienza e dedizione, iniziando con lo sbiancamento dei nodi dei ritagli posteriori. Ma anche con la pellicola, con occhiali ingranditori e iimpugnando pinzette per estrarre i monconi di capelli risultanti dai tagli e per sfoltire l'attaccatura, si possono ricavare altre strisce oltre a quella frontale d'lezione.
  5. Caspita, Zazza, quanto alla sigla Bot, io ero rimasto a buoni ordinari del tesoro.. Ieri erano visibili sul profilo di sto utente i suoi precedenti interventi. Due erano scritti in castigliano, due in portoghese. Mi era sembrato un'importuno di lingua neolatina. Dalle tue parole invece imparo che è un Bot che parla in bit..
  6. Vedrai che con la 0,03 la dissolvenza del bordo sarà assicurata. L'attuale visibilità secondo me è dovuta in massima parte al tape impiegato. Quello d'elezione per la parte frontale è 3 mil. Anche con la pellicola 0,06 vedrai che utilizzando quel tape arriverai prossimo alla dissolvenza del bordo. Microscopia analitica a parte. Conseguendo anche una tenuta molto più tenace di quella offerta dalla colla all'acqua. Quanto all'utilizzo dei cosmetici femminili a finalità mimetica, Ti sconsiglio drasticamente la cipria. Io con una pellicola più dissestata e spessa, che virava sul bluastro in trasparenza, avevo ottenuto qualche risultato utilizzando qualche microgrammo di fondotinta di mia moglie applicato in dosi impercettibili solo sul bordo. Lei ed io abbiamo carnagione chiara identica. E questo è l'elemento ha aiutato. Comunque il rischio di produrre una "pecionata" indecorosa è altissimo. Soprattutto a partire dal secondo giorno di applicazione. Conclusione? Ho lavato via tutto.
  7. La tua risata risulta tardiva. Non solo in ritardo di due anni, quindi fuori tempo massimo. Ma anche fuori luogo. Risus tuus non solum biennio tarde est. Sic extra tempus. Etiam extra locum. Tu risa es tardía. No solo dos años tarde, tan fuera de tiempo. Pero también fuera de lugar. Sua risada é tardia. Não apenas dois anos atrasado, tão fora do tempo. Mas também fora do lugar.
  8. Fondamentale è proprio che tu ci possa dire quale sia il tape impiegato. Inoltre ci dovresti assicurare che la' dove hai applicato la striscetta la cute è completamente glabra. Con colla all'acqua o 3 mil dovresti arrivare prossimo a ridurre la visibilità della base. Optando per una pellicola ultra sottile 0,03 poi ne avresti certezza assoluta.
  9. Dal, sembrava peggio nelle foto. Anche secondo me. La questione cromatica, vista nel video, non è così sballata. Lascia a desiderare la parte frontale, il resto sarebbe anche dignitoso. Consideralo un punto di partenza. Per un futuro che non potrà che essere migliore. E insgamabile.
  10. Post splendido e da mantenere in evidenza. In bocca al lupo per tutto, Mago Merlino. Sappi che puoi contare su di noi. E soprattutto, grazie al Forum, su te stesso
  11. @sarodidoLa tua esperienza e i tuoi risultati valgono 1000 delle mie parole. Se i trattamenti consigliati potranno avere effetto, Mago Merlino potrà considerare l'attuale protesi un numero zero, come si fa in editoria. E una palestra per i rudimenti e per fare pratica. A mio parere però vale sempre la raccomandazione a lasciar perdere i centri e fare da sé, che e' l'unica vera misura di sensatezza e autonomia nella protesizzazione. L'unica vera libertà. Procedendo presto all'ordine di un paio di protesi su misura. La protesi può liberare da condizioni di sofferenza e non diventare una schiavitù ulteriore solo se il portatore sarà completamente autosufficiente. Rimango anche dell'idea dell'acquisto di almeno una stock da medusa, di un tono o due più scura. Se non altro per il fatto che di questi tempi non si può restare con una sola protesi in mano, per un necessario ricambio. Se i consigli per ridare un effetto decente alla attuale protesi non dovessero sortire effetto, consiglio cappellino e attesa della stock. Ma consiglio anche di seguire i consigli ristrutturanti di sarodido e degli altri utenti, veri maestri da cui imparare e sui consigli dei quali costruire il proprio percorso di libertà e autoaffermazione protesica
  12. Le parole di brusca verità di Zazza valgono oro. Questa volta seguile. Ne avrai enorme giovamento. A volte si fa molto più male a una persona edulcorando i toni, piuttosto che parlarle con assoluta sincerità. Ma il messaggio di Zazza rispecchia ciò che ho tentato di dirti lacunosamente e pietosamente anch'io. Lo faccio ora, con meno riguardosi fronzoli., sulla scia dell'intervento di Zazza. Aggiungendo nel finale quello che mi sono molto a fatica trattenuto dal dirti 12 ore fa. Per un eccesso di delicatezza, a conti fatti per te dannoso. Molto meglio la brusca verità. Quando potrai vederti fra qualche giorno allo specchio con le protesi nuove, so che mi perdonerai. Quindi: affrettati a rifare il calco, a spedirlo rapidissimamente a Medusa ( è molto importante che tu ne abbia a casa uno di riserva) e ad eseguire l'ordine x 2 personalizzate. E poi leggi, studia, studia e ancora studia il Forum. È una miniera d'oro. Grazie alla assidua lettura della quale sono riuscito fin dalla prima installazione ad ottenere un buon risultato, in crescendo. Ma, se vogliamo, ancora più urgente, provvedi quanto prima ad ordinare una o due stock da Medusa, di un tono o due più scure di quella che hai ora. Nel breve tempo dell'attesa gira con il cappellino. Avrai il prima possibile, in qualche giorno, una protesi in testa degna di questo nome e l'attuale la potrai relegare nello sgabuzzino delle scope. A fare compagnia al mocio.
  13. Temo di sì. Scusa la sincerità. Ma sento il dovere di una rispettosa franchezza. Se hai possibilità di aspettare l'arrivo della stock da Medusa prima di fare vita sociale, è meglio. Altrimenti prova a darci dentro con balsami e olii e vedi se puoi tirare avanti un qualche tempo con questa..protesi. Il vantaggio è che con le prossime protesi avrai di fronte enormi margini di miglioramento. Di fondamentalmente positivo c'è pure che il grande passo e' fatto e ora davvero, con assoluta certezza, non potrai che migliorare.
  14. Mi ritrovo perfettamente nelle note integrative di pifevo e anche io non supero mai i 5-6 giorni tra una manutenzione e l'altra. Rispondo volentieri alle domande di cappellinho. Al tatto Lace e v loop si sentono entrambe e diversamente, ma solo a volerle cercare. Da un lato Può risultare più facile percepire la retina del lace rovistando con insistenza tra i capelli. La pellicola ultrasottile invece è più impercettibile al tatto. Se non fosse che all'udito, a differenza del lace, picchiettando sulle zone meno adese si può avvertire un vago rumore di "sacchetto di plastica". Per quanto riguarda la mia biografia, ho superato i 55 anni, 35 anni di minoxidil che ha solo ritardato l'avanzare della stempiatura, sono portatore da 2 anni esatti, ho acquistato le prime protesi nhs in lace 11 anni fa, tenendole 9 anni in un cassetto e ritrovandole 2 anni fa come nuove. Studio e seguo con continuità le nostre discussioni essendo iscritto al Forum da 13 anni. Felicemente portatore di una protesi parziale frontale, il primo anno in lace, il secondo in pellicola vloop. Il cambio è stato determinato fondamentalmente dalla praticità di gestione.
×
×
  • Create New...