Jump to content

Danibellicapelli

Utenti Esperti
  • Content Count

    1,725
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    78

Danibellicapelli last won the day on October 3

Danibellicapelli had the most liked content!

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Recent Profile Visitors

4,417 profile views
  1. Stai a vedere che da orbo che ero, sono diventato quello che ci vede meglio di tutti.. caspita.. io vedo anche delle belle ondine (non pieghette) che peggiorano il difetto di riflesso.. il punto più problematico (ma non l'unico) è in punta all'hairline chiaramente visibile nella terza foto.. Con un front del genere tutto esposto, se te ne vai al mare e ti stendi sulla spiaggia di fianco ad una ragazza che ci vede bene, ed inizi a muovere un po' la testa sotto il sole, ti sgama in 2 secondi netti.. Tenete anche presente, che il cervello umano riconosce quello che conosce, molto di più di quello che non ha mai visto.. Quindi, occhio alle appassionate di cucina perché la pellicola sono abituate a sgamarla ogni volta che gli scappa il rotolo del domopack. Se volete vi elaboro la terza foto evidenziando i punti di cui parlo, ma a me sembra abbastanza evidente, e per i portatori di pellicola è un difetto sul quale lavorare se non vogliono essere sgamati.
  2. Splendida testina, molto carino questo castano/biondo così sfumato..
  3. Certo.. ma se guardi con attenzione la terza foto (e non solo), noterai il riflesso di cui parlo lungo tutta l'hairline.. Chiaramente, ci sono punti a favore del lace, e punti a favore della pellicola, ed è giusto provare entrambi i sistemi per capire cosa sia meglio per ogni portatore.. io ad esempio, con il mio taglio non avrei problemi in nessun caso.. ma rimango sul lace per questioni di traspirazione. Tornando alla luce riflessa sulla pellicola, consiglierei di rifilare il bordo con la scallop, in modo da risolvere (parzialmente) il problema.
  4. Secondo me, essendo una pellicola, e quindi una superficie levigata e continua, vista frontalmente sarà sempre più o meno invisibile.. ma di taglio, rivela tutti i suoi limiti riflettendo troppa luce e svelando il trucco (non a tutti chiaramente).. Il lace invece, essendo una retina tutta buchi, la disperde.. Questo lo so, perché anche se non ho mai indossato pellicole, ho visto campioncini abbastanza grandi per farmi notare questo limite. La vloop, anche se molto sottile, è sempre una pellicola.
  5. Zazza il risultato complessivo è più che buono.. ma io che ho l'occhio clinico, nella terza foto noto distintamente la linea della pellicola, specialmente in punta.. Se portassi i capelli lunghi come me potresti sbattertene allegramente perché lateralmente sarebbe tutto coperto.. e saresti anche più figo
  6. Arkantos, se ancora la sopporti buon per te.. io ero arrivato al punto che in qualsiasi modo la utilizzassi, la mia cute la rifiutava producendo dermatite ed essudato.. Quindi, essendo la colla acrilica, a causa della sua composizione, l'adesivo più aggressivo per incollarsi la topa, non è sicuramente la scelta migliore per chi ha cute sensibile.
  7. Da qui si capisce che hai una cute poco sensibile e puoi utilizzare pellicola, io l'acrilica non la tollero proprio.. Ma scusa, inviando il calco non arriva un impianto già bello che definito e da ritagliare solo sul bordo come con il lace?
  8. Chiaramente l'alcool quando evapora secca un po' ma secondo me non rovina niente.. Riguardo la cute irritata, se brucia solo un pochino continua ad utilizzarlo finché non hai preso la mano con l'installazione, dopodiché su cute irritata evita di utilizzarlo, perché è pur sempre un alcool industriale non concepito per l'utilizzo su cute lesa o con dermatite.
  9. Gli oli, dopo avere inumidito l'impianto sotto la doccia, li utilizzo per rimuovere la protesi e togliere i tapes, proprio come si fa con il remover (faticando un po' di più).. Dopodiché, io che ormai ci ho preso la mano e ne utilizzo poco, non lavo neppure l'impianto prima di reinstallarlo, basta che la protesi stia li un giorno e l'olio un po' si secca ed i tapes bene o male attaccano, nei giorni seguenti con il calore della testa si consolida tutto. In ogni caso, anche se ne hai utilizzati in abbondanza con una bella lavata gli oli se ne vanno.
  10. Ciao Fabibella, non mi risulta che l' alcool isopropilico (miracolo) secchi i capelli, poi bisogna vedere quando e come lo utilizzi.. di solito se ne utilizza poco.. Su cute irritata, di certo non dev'essere un toccasana e dovresti accorgertene anche dal bruciore.
  11. Ci vorrebbe un programmatore con gli attributi che mettesse apposto un po' di cose.
  12. Personalmente, utilizzo un mix di idrolato di rosa ed olio di avocado.. ma puoi provare anche qualcosa di più concentrato come il coco silicone o mix di soli oli ad esempio.. https://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=coco silicone la saponaria Comunque, nulla è potente come il remover, però un po' di fatica in più viene ripagata da cute e capelli, perché invece di ritrovarti con cute irritata e capelli pagliosi avrai pelle rilassata e capelli nutriti.. Poi, ho sentito in giro che qualcuno produce un remover 100% naturale, ma anche li bisogna vedere quali sostanze vengono utilizzate.. Perché pure il veleno del cobra è 100% naturale
  13. 9 ore fa, cugino85 ha scritto:Grazie Dani per i preziosi consigli! Prego!
  14. Da quando non aggredisco più i capelli con prodotti chimici, non ho più bisogno di tingerli, porto un impianto anche sette mesi filati (senza alternarlo) senza che si scolori o presenti riflessi rossi.. In ogni modo, se siete tipi che stanno tanto al sole o strapazzano i capelli in altro modo, potete fare come dice gavin, oppure una volta ogni tanto utilizzare le colorazioni semipermanenti di Luca.
×
×
  • Create New...