Vai al contenuto


Foto

Trapiantati E Incazzati!


  • Per cortesia connettiti per rispondere
8 risposte a questa discussione

#1 pinkopallino

pinkopallino
  • Salusmaster User
  • 264 Messaggi:

Inviato 22 febbraio 2004 - 11:49

:diavoletto: Visto che il forum e' diventato un pozzo di S.Patrizio di gente miracolata sia in America che in Italia, io voglio andare controcorrente e cominciare a fare il censimento di tutti quelli (e so che sono tanti) che carichi di aspettative si sono fatti operare e spillare un sacco di quattrini per ritrovarsi poi con problemi maggiori di quelli che c'erano prima del trapianto. Chiedo agli amministratori se si possono fare nomi e cognomi oppure se dobbiamo fare quelli che vanno a bisbigliarsi le cose in messanger perche' sul sito non si puo'.
Grazie dell'ospitalita' e delle risposte che verranno.

#2 RAFFAELE1

RAFFAELE1
  • Banned
  • 1494 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2004 - 04:01

ma guarda che nei post vecchi puoi trovare tutte le storie di chi ha effettuato i trapianti i loro risultati e anche le condanne a morte contro alcuni chirurghi ;)

#3 pinkopallino

pinkopallino
  • Salusmaster User
  • 264 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2004 - 05:28

Grazie Raf per l'unica risposta ricevuta.
So benissimo che tra i forumisti ci sono molte persone (me compreso) che ce l'hanno a morte con i chirurghi che le hanno operate ed e' precisamente a loro che mi rivolgo.
Premesso che (a scanso di equivoci) continuo a ritenere il trapianto l'unica possibilita' (in determinati casi) per combattere l'A.A. e che prossimamente volero' anche io oltreoceano per sistemare i danni subiti, mi sono chiesto un sacco di volte: "Possibile che questi cialtroni continuino a spillare quattrini alla gente che poi è costretta a pagara ancora per riparare ai disastri? E possibile che non si riesca in qualche modo ad ottenere un risarcimento per il danno subito?"
Non fermiamoci davanti ad una liberatoria che puo' essere impugnabilissima davanti a un giudice, qui si parla di prestazioni non eseguite a regola d'arte per imperizia e incapacita' e secondo quindi valide cause di annullamento del contratto e rimborso della spesa sostenuta (almeno quella). Eppoi xxxxx sono convintissimo di un'altra cosa: se ci fossero piu' persone pronte a presentare testimonianze dirette e prove tangibili di queste "prestazioni", magari anche con l'appoggio di una buona perizia di qualche Doc del forum :fischietto: , ci sarebbero molte ma molte piu' possibilita' di spuntarla. Chissa' se c'e' un esperto civilista nel forum che puo' illuminarmi.
Ditemi cosa ne pensate, le vostre opinioni sono gradite e ben accette!
Ciao a tutti

#4 pinkopallino

pinkopallino
  • Salusmaster User
  • 264 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2004 - 05:30

.....ehm....c'e' un "secondo" di troppo nel mio precedente post....non fateci caso! :innocente:

#5 RAFFAELE1

RAFFAELE1
  • Banned
  • 1494 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2004 - 06:56

e difficile trovare un doc che in tribunale faccia una perizia contro un collega e la prima cosa che t insegnano quando entri in una corporazione:mai attaccare un tuo collega.Questo comportamenti in italia è ancora piu diffuso infatti le cause civili contro la malasanita sono sempre rare e difficili da combattere

#6 pinkopallino

pinkopallino
  • Salusmaster User
  • 264 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2004 - 10:04

sul corporativismo e sul paraculismo delle categorie professionali sono d'accordo con te sul fatto che noi italiani siamo i numeri uno al mondo. Pero' sono anche dell'idea che qualche cosa in Italia sta cambiando pure sul versante sanita' dove fino a poco tempo fa gli operatori del settore erano considerati intoccabili. Oggi ci sono delle associazioni a difesa del consumatore e del malato che sono molto potenti soprattutto perche' si appoggiano spesso ai mass-media per pubblicizzare la loro opera e denunciare le ingiustizie e i soprusi (Striscia, Le iene, Mi manda raitre). Ho letto da qualche parte di un oculista che ha dovuto pagare un risarcimento miliardario per un intervento al laser che non e' riuscito bene. Adesso io non dico che siamo sullo stesso livello, pero' credo che dovremmo almeno provarci.
HASTA LA VICTORIA, HERMANOS :)

#7 pinkopallino

pinkopallino
  • Salusmaster User
  • 264 Messaggi:

Inviato 28 febbraio 2004 - 05:18

:(
Devo confessare che sono rimasto un po' deluso per la quantita' di risposte arrivate al mio post. Onestamente mi sarei aspettato una reazione diversa.
A questo punto le possibili conclusioni sono le seguenti:
- Tutto sommato gli interventi dei chirurghi italiani non sono neanche tanto male.
Ok, in America e Canada e' un'altra cosa, ma tutto sommato i soldi spesi in Italia
non sono stati buttati via.
- Cercare di ottenere una qualsiasi forma di risarcimento è praticamente impossi-
bile e io sono un povero illuso se anche mi mettessi nelle mani di un buon avvo-
cato.
- Chi ha avuto ha avuto, chi ha dato ha dato, scurdammece 'o passato (ovvero: la
fregatura ormai l'abbiamo presa, meglio pensare al futuro ed a una trasvolata
atlantica verso la speranza) e lasciamo che questi pseudo specialisti dell'autotra-
pianto continuino a fregare la gente.

p.s. Grazie Raffaele per le tue risposte. Seppur intrise di sfiducia e amarezza, mi
hanno comunque fatto piacere.

#8 RAFFAELE1

RAFFAELE1
  • Banned
  • 1494 Messaggi:

Inviato 28 febbraio 2004 - 09:10

pinkopallino nn si puo lottare contro i mulini al vento l unica cosa che possiamo sperare che la forza dell informazioni faccia in modo che nessuno vada da piu da questi cialtroni

#9 Underdog

Underdog
  • Salusmaster User
  • 700 Messaggi:
  • Località:Roma, Italy

Inviato 01 marzo 2004 - 01:54

Pinko, come ti ho gia detto privatamente, la legge italiana tutela in maniera assolutamente sommaria, il consumatore. Se tu muovessi causa contro il doc, ti troveresti invischiato in una poltiglia burocratica terrificante, che avrebbe come scopo immediato quello di estirparti dalle tasche un bel po di denaro da dare al tuo avvocato.

Il dottore presenterebbe fior di relazioni tecniche di parte e addurrebbe a sua discolpa il fatto che l'intervento è stato effettuato tecnicamente bene e che i risultati difformi da quelli sperati, sono da ascriversi all'imponderabile, fuori dal suo controllo. Nel frattempo passerebberò circa dieci anni, minimo...

Purtroppo in Italia il cliente che paga per un bene è considerato ancora un suddito, che se si lamenta, peggio per lui...

IO avrei in mente un altra soluzione, ma non è esattamente legale ed esula dagli argomenti di questo forum...te la dirò a voce :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto:




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi