Vai al contenuto


Foto

Dhi Implanter: Cattivi Risultati?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
12 risposte a questa discussione

#1 Aragorn

Aragorn
  • Salusmaster User
  • 844 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2004 - 12:04

Questi pareri di Feller e Cole sulla DHI, confermerebbero quanto detto da Hasson sulla prima sessione avuta da Occhi in Grecia.
Personale consiglio, state lontani dalla DHI.
Ciao :lol:

___________________________________________________________________

I'm sorry, I can't keep silent on this issue any longer:
I still don't understand why DHI tauts their procedure as a "NO TOUCH" technique.
There is certainly more graft "touching" involved in the use of an implanting pen as opposed to fine forceps. I know this because I've used two versions of implanting pens in the past and have rejected them.
Every doctor has their own preference of instrumentation, and if DHI favors implanting pens, fine; but to imply a superior technique based on a false premise just isn't right.
I absolutely invite a response on this issue.
As a physician I normally wouldn't bring this into a public forum, but the endless advertising of this glaring misnomer has become intolerable.
The silence from DHI is deafening.

It's now been several days since my simple request. Surely DHI has read of it by now.
Guess we'll never know what is meant by NO TOUCH.
I've discussed this with 6 other hair transplant doctors and they were just as outraged as I was when I told them about NO TOUCH.
I agree that a certain amount of hyperbole is acceptable for marketing and education, but professionals should be held to a higher standard.
There is NO response from DHI because the use of this phrase is wrong, indefensible, and they KNOW it. I suggest they drop it, post haste!
DHI, your credibility in the hair transplant community is dropping quickley. Either justify your claim, or remove it.
This issue should have been addressed a long time ago.
The use of the phrase NO TOUCH in connection with ANY surgery is false advertising. Making it the popularized name of a particular “technique” is doubly reprehensible, and I KNOW you know better.

I understand the nature of your defense as written in your post to me which boils down to:

1. You believe “no touch” has credibility because it has been written about and discussed over several years by my colleagues without being attacked.

2. You actually try to justify the “no touch” terminology by claiming that the follicle is never touched, but rather manipulated by the hair itself.

I’ll assume this is your best and most direct defense, so I will address each issue separately.

The fact that you or others may have “presented” this technique at meetings or in “publications” is irrelevant. This may impress a lay public, but I and other veteran HT doctors know better. Multibladed knife methods and recipient area punch “techniques” are also presented and written about to this day. Would any knowledgeable person on this chat site submit to such “techniques”? I don’t think so.

Your contention that “NO TOUCH” is justified because you manipulate grafts by grabbing the hair instead of the surrounding tissue is contradictory and ridicxxxus.

First: NO hair transplant doctor or technician in the HISTORY of hair transplantation has routinely touched or manipulated the delicate “follicles” the way you imply. There has always been a mantle of tissue around the follicle to give it support and substance, from the fattest plug to the thinnest micrograft. I’m sure you know this.
It is disingenuous to contend that touching a graft is somehow taboo. What’s more ironic is the fact that your staff MUST touch a graft FAR more than the average clinic to use the methods you claim to use.

Second: Manipulating the graft by the hair is the LAST thing you would want to do as it is connected DIRECTLY to the matrix of cells constituting the follicle that you pointed out were so delicate. You are actually “touching” the follicle far MORE than any doctor or technician ever would. The pulling on the hair will disrupt the matrix far more readily than simply grasping the outer mantle of dermal tissue. If you are not sure about the detriment of pulling on hair, I refer you to the thousands of patients I’ve seen with traction alopecia. This is destruction of the hair root through pulling of the hair, the very basis of the technique you laud for it’s superiority.

Not to mention the amount of EXTRA touching you would have to do to manipulate the bulk of the graft during dissection using just the hair.What do you do when the hair pulls out? I’ll bet you touch the graft then.

Third: When dissecting the grafts, your staff MUST be manipulating the tissue by touching it. All the more so if they are doing it under a microscope as positioning the slivers requires touching all around, not just the hairs.

Forth: When your staff takes a blade and cuts into the dermal tissue, are they not touching and shearing and torquing the tissue FAR more than if it were grasped by a forceps? Of course they are, and this is OK, because follicles are not as fragile as you conveniently make them out to be. I know you know this, or at least you should..

Fifth: When you place the graft into the implanting pen, don’t you manipulate it more than when it is just grasped and inserted directly into the head? (I should change MY name to Direct Hair Implant since my method is more direct than yours). By the way, I’ve used the Choi and Kim implanting pens and I know from experience what they are and are not capable of. So do most doctors which is why none of the top docs I know use them.

Sixth: Going back to the fragility of the follicle issue, compressing the graft along the longitudinal axis of the graft, as happens only with the use of implanting pens like yours, will cause far more damage than simply grasping the graft by the side and slipping it into the slit.

Seventh: The amount of friction and “touching” the graft experiences with an implanting pen is 10 TIMES more as you slide it down the lumen of the needle. It doesn’t matter whether you grabbed it by the hair to get it into the needle, it will be sheared just the same. At no point during my technique will the bulb contact metal, in yours, it TOUCHES and slides against metal every time. Where exactly does “no touch” come in during this process? Oh, I forgot, your staff grabs it by the hair prior to insertion.

Eight: Implanting pens, and “place and stick methods”, have inherent popping problems. Are you going to tell me that you never have to re-load the hair several times, thereby TOUCHING the graft even more? I’ll bet you move to a forceps at this point. Come to think of it, do you claim not to even own forceps? I doubt it. Much touching going on here.

Nine: The penultimate contradiction and hypocrisy is your move to FUE after touting NO TOUCH for years. Here, all of a sudden, your “fragile follicle philosophy” and NO TOUCH requirement is forgotten. NOW it’s ok to touch the graft. In fact it is ok to squeeze it substantially while applying significant traction, which is exactly what has to be done to extract the grafts during FUE. What happened to NO TOUCH and the reasons behind it??????????????????

Dr. Feller
Specializing in FUE and Strip Hair Transplantation

___________________________________________________________________

I am very happy that the FUE procedure we performed on you in Cyprus is growing well. You have a very wide scar and extremly poor growth from the surgery performed on you by the Doctors at DHI in Athens.

It will take a considerable amount of work to reach your goals. It would have been a much better decison by the staff at DHI to refuse surgery for you due to the excessive degree of hair loss you have. It is also unfortuante that they performed their DHI implanter technique since this technique rarely produces better than a 50% yeild. Unfortuanately, your yeild was even less than 50% and you can't afford to loose even a single hair. Then they promissied you that they had improved their techniques and offered you anohter surgery. I have seen this scenario many times. The do the second surgery and still you have bad results. then you had a wide scar. they offered to repair this and even recomended their plastic surgeon to fix the problem. Well, you wound up with an even wider scar. After everything you went through, the wide scars, the repeated surgeries, and the poor growth, they refused to refund your money.

It is good for individuals such as yourself to come forward and expose the poor quality of work available at DHI.

Dr. Cole

#2 mammo52

mammo52
  • Salusmaster User
  • 204 Messaggi:
  • Località:Firenze

Inviato 06 febbraio 2004 - 12:23

Anche Pierone1 se non sbaglio non è che sia rimasto così soddisfatto dall' intervento in Grecia fatto con la strip

#3 sansone2003

sansone2003
  • Salusmaster User
  • 496 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 06 febbraio 2004 - 12:36

Se vi ricordate io chiesi un consulto ed un preventivo e mi chiesero 5 euro x graft, mentre a Piero avevano applicato 3,5 euro, questo mi dette subito la misura di gente poco seria.

#4 cameron

cameron
  • Salusmaster User
  • 230 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2004 - 01:13

Eccellente ed esauriente disamina del Dr. Feller: grazie re Aragorn!!!

#5 OcchYVerdi

OcchYVerdi
  • Salusmaster User
  • 253 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2004 - 01:28

Aragon o chi fosse bravo in inglese potrebbe dire cosa dicono (nel succo) Cole e Feller della DHI in Italiano?

Scusate ma in inglese io zero!

Naturalmente basta il senso del discorso non la traduzione totale! http://forum.salusma...tyle_emoticons/default/biggrin.gif

Grazie mille.

#6 Aragorn

Aragorn
  • Salusmaster User
  • 844 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2004 - 05:20

Aragon o chi fosse bravo in inglese potrebbe dire cosa dicono (nel succo) Cole e Feller della DHI in Italiano?

Scusate ma in inglese io zero!

Naturalmente basta il senso del discorso non la traduzione totale! http://forum.salusma...tyle_emoticons/default/biggrin.gif

Grazie mille.


Ci sono dei passaggi di Feller assolutamente spassosi.
Da leggere tutto, un grande Dr. Feller.
Ciao :P

P.S. La DHI ha promesso di cambiare il termine NO TOUCH per il mercato americano.

___________________________________________________________________

Mi scuso ma non posso restare ancora in silenzio;
Io non ho ancora capito perché la DHI chiama la sua procedura come tecnica "NO TOUCH".
Ci sono certamente più “contatti” con l’innesto utilizzando la penna rispetto ad una sottile pinzetta.
Sono in grado di dirlo, poiché ho utilizzato personalmente due versioni di penna per gli innesti nel passato e le ho giudicate inutili.
Ogni dottore ha le proprie preferenze nella strumentazione e se la DHI preferisce le penne per gli innesti, bene;
ma insinuare una tecnica superiore basata su una falsa premessa non è corretto.
Io vi invito a rispondere su tale questione.
Come medico normalmente non avrei portato questo dibattito su un forum pubblico, ma la pubblicità interminabile di questo evidente termine fuorviante è diventato intollerabile.
Il silenzio della DHI è assordante.
Sono ormai parecchi giorni dalla mia semplice richiesta e di certo la DHI l’ha gia letta.
Suppongo che non sapremo mai cosa si intende con NO TOUCH.
Ho discusso quest’argomento con altri sei dottori esperti nel trapianto dei capelli e loro sono sdegnati quanto me quando ho nominato il termine NO TOUCH.
Concordo che una certa esagerazione sia tollerabile per marketing e formazione, ma i professionisti dovrebbero mantenere un livello più elevato.
Non c’è risposta dalla DHI perché l’uso di questo acronimo è sbagliato, indifendibile e loro lo sanno benissimo.
Suggerisco che cessino di usarlo il prima possibile!
DHI la tua credibilità nella comunità dei trapianti dei capelli sta crollando rapidamente. O giustificate i vostri proclami, oppure abbandonateli.
Questo problema doveva essere risolto molto tempo fa.
L’utilizzo del termine NO TOUCH legato a qualsivoglia chirurgia è una falsa pubblicità.
Far di essa un nome comune per una particolare “tecnica” è doppiamente riprovevole e voi sapete che questo lo so bene.
Comprendo che la natura della vostra difesa nel post a me indirizzato punti su:
1. Voi credete che la “no touch” abbia credibilità, perchè essa è stata descritta e discussa nel corso degli anni da alcuni miei colleghi senza essere stata attaccata
2. Voi attualmente giustificate la terminologia “no touch” proclamando che il follicolo non viene mai toccato, ma piuttosto manipolato attraverso il capello.
Supporrò che questa sia la migliore e più immediata difesa e indirizzerò ciascun problema individualmente.

Il fatto che voi o altri possiate aver “presentato” questa tecnica ad un meeting o in “pubblicazioni” è irrilevante.
Questo può impressionare l’opinione pubblica, ma io e gli altri veterani dottori del settore sanno bene la verità.
Le tecniche che utilizzano bisturi multilama e le aree riceventi con “tecnica” punch sono state presentate e discusse anch’esse sino ad ora.
Pensate che qualche persona con qualche conoscenza nel campo si sottoporrebbe a questo tipo di “tecniche”?
Io non credo.
La vostra asserzione che il termine “NO TOUCH” è giustificato, poiché voi manipolate l’innesto prendendo il capello invece che il tessuto circostante è contraddittoria e ridicola.

Primo: NESSUN chirurgo o tecnico nella storia dei trapianti dei capelli ha generalmente toccato oppure manipolato il delicato “follicolo” nel modo che voi intendete. Esiste sempre uno strato di tessuto intorno al follicolo che gli da supporto e consistenza, dal prelievo più grosso al più sottile microinnesto.
Sono certo che voi questo lo sapete benissimo.
E’ fuorviante far intendere che toccare un innesto sia in qualche modo un tabù.
Quello che è più divertente è il fatto che il vostro staff DEVE toccare l’innesto MOLTE più volte della media del settore per utilizzare il metodo che proclamate di utilizzare.

Secondo: Manipolare l’innesto per il capello è l’ULTIMA cosa che si dovrebbe fare poiché esso è connesso DIRETTAMENTE alla matrice delle cellule che costituiscono il follicolo che voi evidenziate come così delicato. Voi state attualmente “toccando” il follicolo MOLTE più volte di ogni altro dottore o tecnico abbia mai fatto.
La tensione sul capello danneggerà la matrice molto più rapidamente di quanto si ottiene prendendo lo strato esterno che avvolge il follicolo.
Se non credete ai danni provocati dalla trazione del capello, posso fare riferimento al migliaio di pazienti che ho visto con alopecia traumatica.
Questa è la distruzione della radice del capello tramite la trazione del capello, cioè la base della tecnica che voi acclamate come superiore.
Non parlando dell’ammontare di ULTERIORI contatti che avrete manipolando la sezione dell’innesto durante la dissezione usando solo il capello.
Cosa fate quando il capello viene strappato?
Scommetto che voi toccherete l’innesto allora.

Terzo: Quando si suddividono gli innesti, il vostro staff DEVE manipolare il tessuto toccandolo. Tutto al più se essa sta compiendo quest’operazione sotto il microscopio il posizionamento della striscia di tessuto richiede un contatto e non solo dei capelli.

Quarto: Quando il vostro staff utilizza un bisturi e taglia il tessuto dermico, non stanno essi toccando, tagliando e muovendo il tessuto MOLTO più di quanto viene fatto afferrandolo con delle pinzette? Naturalmente che lo fanno e questo per voi è giusto, perché i follicoli non sono così fragili come voi per convenienza fate credere. So benissimo che voi sapete questo, o almeno dovreste saperlo.

Quinto: Quando inserite l’innesto nella penna, non lo manipolate molto di più di quanto venga fatto prendendolo e inserendolo direttamente nello scalpo? (dovrei cambiare il mio acronimo in Direct Hair Implant dal momento che il mio metodo è molto più diretto del vostro). Comunque ho utilizzato sia il Choi che il Kim implanters e io so dalla mia esperienza cosa sono e cosa non sono in grado di fare. Così come la maggior parte dei chirurghi e questo è il motivo per il quale nessuno dei migliori medici li utilizza.

Sesto: Tornando alla questione della fragilità del follicolo, comprimendo l’innesto lungo il suo asse longitudinale come avviene solo con l’utilizzo delle penne da voi utilizzate, si causeranno molti più danni della semplice manipolazione dell’innesto dai lati e dall’inserimento nel sito.

Settimo: La soma degli attriti e dei contatti che l’innesto subisce con una penna è 10 VOLTE maggiore dal momento che voi inserite esso spingendolo in basso comprimendolo con l’ago contenuto nella penne. Non importa se voi lo manipolate tramite il capello e l’inserite nella penna, esso viene tagliato lo stesso. In nessuna fase durante la mia tecnica, il bulbo viene a contatto con il metallo, nella vostra esso viene in contatto e scivola contro il metallo della penna sempre. Dove esattamente il “no touch” avviene durante questo process? Oh, dimenticavo, il vostro staff prende l’innesto per il capello prima dell’inserimento.

Ottavo: Le penne per gli innesti e i metodi “preleva ed inserisci” hanno i relativi problemi di inserimento. Mi volete dire che voi non avete mai dovuto ricaricare il capello nella penna più volte con il relativo ulteriore CONTATTO? Scommetto che voi passiate alle pinzette a questo punto. Pensandoci nuovamente, dite di non possedere pinzette? Ne dubito.

Nono: La penultima contraddizione ed ipocrisia è il vostro passaggio alla FUE, dopo aver inneggiato alla NO TOUCH per anni. Qui improvvisamente, la vostra filosofia del “follicolo fragile” e i requisiti di nessun contatto (NO TOUCH) vengono dimenticati.
ORA va bene toccare l’innesto. Nei fatti, è corretto stringerlo sostanzialmente applicando significanti trazioni, che è esattamente quello che viene fatto estraendo gli innesti durante la FUE. Cosa è successo al NO TOUCH e alle ragioni contenute in questo termine?????????????????????

Dr. Feller
Specializing in FUE and Strip Hair Transplantation

____________________________________________________________________

Sono felice che la procedura FUE che abbiamo eseguito a Cipro stia dando buoni risultati di ricrescita.
Lei ha una cicatrice molto larga e una crescita estremamente scarsa dovuta all’intervento dei Dottori della DHI di Atene.
Sarà necessario considerare un notevole impegno per il raggiungimento dei suoi obiettivi. Sarebbe stata una decisione molto più saggia per lo staff della DHI, rifiutare l’intervento considerando la grave entità della sua alopecia. Per di più, purtroppo, l’intervento è stato eseguito con il DHI implanter che produce raramente una ricrescita superiore al 50%.
Disgraziatamente, la sua ricrescita è stata meno del 50% e lei non poteva permettersi di perdere un singolo capello.
Quindi la DHI le ha promesso di aver migliorato la propria tecnica e le hanno offerto un altro intervento. Ho visto personalmente questo scenario molte volte. Eseguono un secondo intervento e lei ancora ha dei pessimi risultati. Dopo di questo lei ottiene una cicatrice evidentissima. Quindi le offrono un intervento di correzione della cicatrice, raccomandandogli il loro chirurgo plastico per correggere il problema. Dopo questo intervento lei si ritrova con una cicatrice persino peggiore. Dopo tutto quello che ha passato, la cicatrice ampissima, i ripetuti interventi e la scarsa ricrescita, si rifiutano di rimborsarle i suoi soldi.
E’ lodevole che persone come lei escano all’aperto e espongano la scarsa qualità degli interventi offerta dalla DHI.

Dr. Cole

#7 OcchYVerdi

OcchYVerdi
  • Salusmaster User
  • 253 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2004 - 08:10

Wow.....
Grazie della traduzione Aragon sei stato davvero gentile.

Comunque ribadisco,Hasson quando mi ha visto mi ha detto che come ricrescita ho avuto non piu' di 500 grafts contrariamente alle 1200 pagate.......

Mi sono scansato un bel fosso.............

Se solo leggo ora DHI mi vengono i brividi! E meno male che mi e' andata bene (cicatrice ottima) e che non ero un caso disperato se no quelli della DHI veramente mi rovinavano!!

Meno male.....

#8 Karime

Karime
  • Salusmaster User
  • 565 Messaggi:
  • Località:europe

Inviato 06 febbraio 2004 - 08:51

eh...eh...anche io ho saltato il fosso...volevo andarci l'anno scorso, poi non so perche' ho lasciato perdere. Cmq grazie aragorn!

#9 sansone2003

sansone2003
  • Salusmaster User
  • 496 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 06 febbraio 2004 - 10:44

So di rendermi antipatico ma devo dirlo:

Io l'avevo detto!

Il mio fiuto non si sbagliava.

#10 ilciumbia

ilciumbia
  • Salusmaster User
  • 104 Messaggi:

Inviato 07 febbraio 2004 - 12:28

Curioso! Ma spiegatemi una cosa, Cole non lavora (o lavorava, a questo punto!) anche alla DHI? E come mai ne parla cosi' male?

Ciaux

Ciumbia

#11 Aragorn

Aragorn
  • Salusmaster User
  • 844 Messaggi:

Inviato 07 febbraio 2004 - 01:32

Curioso! Ma spiegatemi una cosa, Cole non lavora (o lavorava, a questo punto!) anche alla DHI? E come mai ne parla cosi' male?

Ciaux

Ciumbia


In realtà non ci ha mai lavorato, era solo un loro consulente scientifico.
Cole ha deciso di non condividere la sua tecnica con la DHI poichè non reputava etico il loro modo di comportarsi e in seguito alle sue critiche all'implanter ne è uscito nell'estate dello scorso anno.
Credo che avesse pienamente ragione a non condividere allora come oggi i metodi basati esclusivamente sul marketing della multinazionale greca.

Ciao :babbonatale:

#12 cameron

cameron
  • Salusmaster User
  • 230 Messaggi:

Inviato 09 febbraio 2004 - 09:04

C'è un aggiornamento: la DHI ha rimosso il termine NO TOUCH dal web-site.

#13 El Funambolo

El Funambolo
  • Salusmaster User
  • 591 Messaggi:

Inviato 09 febbraio 2004 - 01:53

era il minimo




2 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 2 ospiti, 0 utenti anonimi