Vai al contenuto


Foto

Si Parte.


  • Per cortesia connettiti per rispondere
29 risposte a questa discussione

#1 Brugnoc

Brugnoc
  • Salusmaster User
  • 105 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2018 - 07:40

Scrivo questo lunghissimo post (avvertiti) che ho ancora i miei (pochi) capelli in testa. Quando ancora non ho l’impianto in testa. Lo avrò presto, dopodomani. E scrivo questo per quelli che si approcciano a questa cosa per la prima volta.

Che molto probabilmente vivranno gli stessi dubbi miei e che si riassumono nel dilemma: meglio la propria immagine come abbiamo sempre sognato o meglio non rischiare di passare per degli sfixati? Perché la figura di m. nel caso di sgamo è alla fine l’unica paura che ha la stragrande maggioranza di noi. Se fossimo un mondo di portatori non avremmo alcun problema, anche se in un mondo simile probabilmente prenderemmo a male parole chi gira cabrio: “Ehi tu, come osi andare in giro senza capelli!!!”

 

Ecco quindi che scrivo questa “cosa” degli inizi perché è ciò che credo chiunque di noi vorrebbe leggere. Perché non ci sono solo componenti tecniche, ma anche, e sicuramente in maggior parte, componenti psicologiche. Fossimo a posto con noi stessi perché spendere tempo e denaro (e rischiare lo sgamo) su un impianto capillare?

 

Quello che segue è tutta la mia prima settimana (installazione con aiuto esperto) con taglio prima protesi fino ad arrivare alla seconda settimana  (installazione con aiuto inesperto) con taglio seconda protesi.

 

Premetto che non ho postato nulla prima d’oggi perché già ero tesissimo, con mille pensieri e paranoie, e scrivere qui per poi leggere tanti pareri contrastanti (perché con l’esperienza ognuno si crea la propria visione di come gestire il tutto) mi avrebbe mandato in tilt e probabilmente fatto demordere.  

 

PS: per i veterani, leggerete cose, avvertimenti, consigli che voi conoscete benissimo, ma questo post non è per voi! :)

 

Le aspettative.

 

Quando uno arriva per la prima volta su questo forum, cercando disperatamente su Google come si può risolvere, e vede le foto di alcuni degli utenti rimane a bocca aperta. E pensa di aver trovato la soluzione al suo problema. Ca**o ci riescono loro, perché non devo farcela io? E si creano certe aspettative. Le mie quali sono?

 

Dopo un anno di lettura di forum, dove ben si capisce che rischi ci sono e che lavoro certosino ci sia da fare è per me impossibile sapere che aspettative ho. Non ne ho idea. Non ho idea come vivrò la cosa. Di aspettativa certa ne ho una sola, ed è di fare un cambiamento che sia in meglio. E per vedermi meglio io, non per gli altri, perché non sono un Casanova e nemmeno un animale della notte.

 

Le mille paranoie.

 

Molti di voi nuovi utenti studiando (= leggendo i vari thread) si saranno imbattuti nel classico consiglio sulla densità da principiante: 70% sul front, 80% il resto. Anch’io un anno prima dell’installazione fui consigliato in questo modo. Ora però, a pochi giorni dal “grande passo” leggo che 70 per un portatore alle prime armi è un azzardo a causa delle bassa densità. Chi avrà ragione? 

 

Agli inizi (ma anche prima di inizare) per forza di cose ci sono mille paranoie. quando uno sta ancora decidendo se mettersi o meno un parrucchino (sì lo so, è una parola che nessuno di noi ama perché utilizzato in termine dispregiativo ma per i babbani, che è la maggioranza delle persone con cui abbiamo a che fare, questo è ciò che portiamo).

 

Se, come me, un utente viene dal camouflage (microfibre) della pelata, sa bene che una volta rasato ha finito col suo giochetto sfruttando gli indigeni residui. E sa bene che se la prima installazione dovesse andare male (colore, densità, ondulazione, percentuale di bianchi, scollamenti, eccesso di sebo, tape sbagliati, lace tagliato male, calco errato, perdita eccessiva, nodi visibili, e così via…) prima che tornino su gli indigeni, campa cavallo!

 

Ci si addentra sempre più nella lettura… ma… devo rispettare anche l’alimentazione?! Io che sono un amante della buona cucina e delle grandi mangiate? E anche sovrappeso aggiungo. Scelgo la protesi perché spero di migliorarmi la vita, non per avere limiti di altro tipo. Non esiste che regolo l’alimentazione in vista della protesi e non esiste che ingoio pillole che non mi servono. Non ne ho nemmeno la possibilità economica, è già un grande sforzo la microfibra ora e le tre protesi già belle pronte che mi aspettano poi.

 

Insomma, dopo tutte queste letture. quelle foto di ottimi risultati di cui all’inizio ti attraggono un po’ meno. Non sono più così “potenti” come quando ci capiti per la prima volta, quando ancora ti chiedi: “Ma che cacchio è sto Miracolo? Sogno? Petalorosso? Petalogiallo? Che sono? Fiori?” perché non hai avuto voglia e / o tempo di leggere tutto il forum.

 

Le vecchie guardie martellano (GIUSTAMENTE) sul leggere le FAQ. Ma le faq non sono NULLA in confronto a ciò che si trova a volte nelle discussioni. Ecco perché c’è davvero da immergersi nella lettura, dove si capisce la mole di lavoro, di pazienza, di dedizione e sacrificio che ci sta dietro. Dove si comincia a pensarla un po’ diversamente. Il gioco varrà la candela? Non è come andare dal parrucchiere e farsi un nuovo taglio, che poi non ci pensi più e se non andasse bene comunque ricrescono. Prima e dopo il taglio c’è da lavorarci bene.

 

Io, dopo un anno di lettura, posso dirvi che non sono ancora convinto. Ma voglio buttarmi, anzi devo buttarmi. Perché? 

 

Perché si arriva ad un punto in cui l’utilizzatore del toppik è più ridicolo che uno spelacchiato. Quando il trucco viene scoperto la tua dignità passa da 10 a sotto zero rispetto ad uno come te ma senza toppik / protesi. Più ci si dirada più diventa dura. Il bagno sembra una ciminiera, i cuscini appena lavati sono già sporchi il mattino dopo, la gente chiede se ti tingi o che cos’è quella riga nera che hai in fronte, e cos’è questa polvere sul divano quando ti appoggi da amici, perchè il colore è diverso sopra, lo styling è impossibile e dev’essere basato sul camuffamento e non sul taglio che più vi piace, e il vento diventa il più vostro grande nemico… e vai di Giuliacci ogni santo giorno, a quanti km/h tira? 10? Oh meno male… pfuiiii. Insomma una rottura di p. che io non riesco più a sostenere. Pelato / rasato però no. Se e quando sarà inevitabile ok, ma le devo provare tutte prima. Ho un brutto cranio e non sto bene. E l’ultima spiaggia che mi rimane era questa, che sinceramente non avrei mai pensato di intraprendere.

 

Questa spiaggia si chiama protesi. Ma tutta la cura richiesta dall’impianto? Sarò in grado di reggerla? Non lo so. Ma ormai ho tre protesi qui. Ho acquistato tutto l’acquistabile per iniziare. Vedremo come va. Intanto posso solo ringraziare tutti voi, ci si sente davvero meno soli e meno “anormali”. D’altra parte vogliamo solo migliorarci, non facciamo nulla di male, anzi. Cerchiamo di renderle il mondo un po’ più capelluto e meno pelato.

 

Primi passi.

 

Il mio programma era farmi aiutare ed ho avuto la fortuna (è proprio il caso di dirlo visto che casualmente abita a non molto da me) di trovare una persona del forum davvero disponibile, che non nominerò per rispetto della sua privacy innaniztutto e poi perché non vorrei che tanti utenti si rivolgessero a lui che (a quanto ne so) non è un incaricato e dunque non credo abbia intenzione di prendersi questa briga. Carissimo ti ringrazio davvero tanto, sarebbe stato davvero tosta per me iniziare “solo”.

 

Dopo aver rotto il ghiaccio andando a casa sua e vedendo una sua manutenzione (che a dire il vero col metodo della scottex mi è sembrata molto più veloce di quanto immaginavo) siamo rimasti d’accordo per fare tutto il resto in più momenti da lui.

 

Il lace.

 

Tornato a casa ho preso un po’ di coraggio (perché se si rovina un impianto…) ed ho iniziato a fare la mia prima cosa: a tagliare il lace a filo. Questo perché avrei iniziato con l’installare i tape (LFS / D&S sul front e i classici stick it arretrato e perimetro con strongtape.) insieme al mio collega del forum.

 

I tape.

 

Poi però, a causa di imprevisti, questo secondo incontro per l’installazione assistita dei tape salta, così, dopo aver lavato tutti e 3 gli impianti 3 volte (2 con Sogno e 1 con sapone di marsiglia) provo ad installarli io, super ansioso. Farò giusto? Sto sbagliando? La prima cosa che penso sul momento è: caxxo se è dura seguire il profilo del lace. Avevo sbagliato tutte le curvature acquistate da [email protected]

 

E poi.. da che lato devo scartucciare? Cartina opaca o cartina lucida? Sembra sia indifferente. E così inizio con la pinzetta. Ovviamente qualsiasi fosse la parte di carta che volevo togliere il tape rimaneva attaccato a quella e non all’altra dove doveva rimanere. E la forbice nel frattempo che si riempie di colla dei tape. E la scallop che va da cani ma era l’unica che mi mandavano con Prime il giorno dopo. 

 

Alla fine però ce la faccio, assolutamente non perfetta. Ma non ho il coraggio di mettere la foto sul forum perché alcuni utenti sono fin troppo schietti e sinceri coi noob, e, come dicevo all’inizio, non ho bisogno ora di sentirmi dire che non va bene da un utente pro, perché so già benissimo che non va bene. Ho letto mille volte di come sono i primi mesi, e che qualcosa va sempre storto. Mi è sufficiente queste cose lette per non avere voglia di andare avanti. Ma ehi, mi sono ripromesso che avrei provato e lo farò.

 

Al momento in cui scrivo la protesi ha i tape come li ho messi io. Dovrei averla sulla testa già da un paio di giorni, e invece è lì nella scatola, in attesa di fare le orecchie per poi scartucciare velocemente. Mi sento come un condannato a cui rimandano l’esecuzione! Perchè me la faccio sotto, i nodi sono ben visibili e tutti in fila nelle file arretrate del lace, poco naturale. Ok, ho l’occhio da futuro protesizzato però boh. Di certo col tempo perfezionerò tutto. Quei tape rimarranno sulla protesi per 5 giorni… vediamo se il lavaggio con sapone di Marsiglia li farà attecchire bene.

 

Dedico questo post all’utente che si è offerto di aiutarmi senza nulla chiedermi in cambio. Ma anzi offrendomi assistenza “live” e a distanza per il puro spirito di fratellanza che si crea con chi vive la tua stessa situazione. Ancora grazie.

 

Ok gentlemen, let’s do it!

 

A giorni la cronaca.



#2 ilmago94

ilmago94
  • Salusmaster User
  • 41 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 09 gennaio 2018 - 07:58

un grosso in bocca al lupo!

 

Capisco perfettamente tutti i tuoi dubbi e ti seguirò con molta molta attenzione!


Messaggio modificato da ilmago94 il 09 gennaio 2018 - 07:59


#3 Kenfalco

Kenfalco
  • Salusmaster User
  • 24 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 09 gennaio 2018 - 09:03

Comprendo benissimo come ti senti, perchè sono le stesse paure e angosce che provo io in questi giorni. 

Più passano le settimane, più si avvicina il giorno X, più l'ansia tende a salire.

 

Però è giusto farlo, è giusto andare avanti, è giusto buttarsi senza guardare indietro (e te lo dice uno che è volato da solo fino in Canada per un trapianto in preda alla paura, ma l'ho fatto).

Arriva un momento in cui sai che devi farlo se veramente ci tieni, costi quel che costi.

 

Quanto tempo possiamo andare avanti a Toppik ? I primi anni era anche tollerabile, ma adesso siamo arrivati ad un punto in cui (almeno io) svuoto mezza boccia a settimana.

Sono straconvinto che tutti se ne siano accorti e che gli stessi amici non dicano nulla perchè mi vogliono bene. Senza contare cuscini e lenzuola nere, divani, caschi e colletti delle camicie.

 

Non ho paura di alcuna manutenzione. Chi usa tanto Toppik sa bene quanto tempo è costretto a perdere (e non parlo di manutenzione settimanale come per le protesi, ma giornaliera !!! E a volte anche più volte al giorno). Sono arrivato ad un punto in cui non ho più paura di cambiare. Quanto può andare avanti il Toppik ?? Mi muovo tra le ombre, mi sposto come un ninja, evito le luci come un vampiro e tengo la distanza di 1 metro con ogni essere umano........dai è ridicolo. Bisogna avere il coraggio di provarci. Senza contare il fatto che più passano gli anni, più la quantità di polvere andrà ad aumentare. 

 

Alla fine ho provato i farmaci nella fase 1 (minoxidil,finasteride), mi sono operato nella fase 2 (trapianto), ho fatto un tentativo con la tricopigmentazione nella fase 3, e mi sono impiastricciato per anni nella Fase 4 (toppik)..........se non provo anche questo, mi sentirei incompleto  :P

 

Mi spaventa un pochino non conoscere i prodotti, quello si. Come dicevo a Zazza nel mio post di presentazione, tu puoi leggerti tutte le guide che vuoi, studiarti milioni di post sul forum, ma finchè non c'è qualcuno che ti dice per bene cosa comprare e come usarlo..........per me Tocco magico, Fenomeno o Miracolo rimarrano sempre marche generiche di preservativi.

 

Detto questo forza e coraggio. Spero di leggerti presto  :love-06:



#4 pazzolivo

pazzolivo
  • Utenti Esperti
  • 2967 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 10 gennaio 2018 - 12:43

Parametri? Io ti avevo consigliato tutto 80% e una delle 3 70/90. Non ci sono più le foto, ma vuol dire che non stai messo così male.
Se hai qualcuno del forum che ti ha visto dal vivo avrà senz’altro saputo dirti meglio.
Una foto di come hai messo i tape ti consiglio di metterla. A me Zazza mi massacrò quando misi la mia, ma mi è stato molto utile.
Non fare solo l’orecchietta, ma apri tutto il tape e riabbassalo delicatamente poco prima di installare.
I tape sono quelli corretto per iniziare, lfs non è il mio preferito, ma per iniziare è ok. Ricordati di premere il bordo con Lima e miracolo.

Gestire il toppik come hai fatto tu è molto più difficile/limitante/costoso. Ci sono passato. Solito trucchetto barba incolta/rasata o occhiali/senza occhiali

E vai sereno.

#5 Brugnoc

Brugnoc
  • Salusmaster User
  • 105 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2018 - 04:12

@ilmago94: grazie mille 

 

@Kenfalco: io sono stato solo da fase 1 e 4. La fase 2 l'ho saltata perchè Hasson mi disse poca densità in donor. In più H&W consigliano finasteride a vita. Mmm... La fase 3 no dopo che vidi uno durante una festa in spiaggia al mare. Mi sono detto: "Si vede lontano un km". Riga troppo marcata, poco sfumata, chiaro tricopigmentato. (Io ero molto peggio eh con il toppik però quando sono anni che cerchi ogni soluzione possibile l'occhio lo fai...).

Se finisci nelle mani di un incompetente rischi lo sgamo anche con la trico. Almeno con la protesi è tutto in mano tua e di un lavoratore cinese, del quale però puoi vedere il lavoro prima di accettarlo o meno. (Ricordo gli 8 giorni per restituire protesi non conformi). Se non ti spaventa la manutenzione non spaventarti per i prodotti. Vai sul sito di Luca che è stato rinnovato da pochissimo e c'è tutto con descrizione e uso. Nessuno ti dice passo passo cosa fare perchè ci sono varie guide e ognuno ha il suo metodo. C'è chi predilige fare meno manutenzioni possibili a costo di avere poi un pasticcio in testa e chi settimanalmente preferisce dare aria. Il primo metodo fa anche risparmiare, il secondo è un po' più dispendioso in termini di tempo e denaro. Ma la cute ringrazia. Insomma, dipende... 

 

@pazzo come scriverò nei prossimi post ti anticipo che una della protesi (sono tutte 70 sfumato 80 / 80) ha un densità molto naturale che lascia intravedere la cute il giusto (salvo, ahimè, i nodi) mentre l'altra è davvero troppo densa (stessi parametri). Quindi benissimo col 70 sul front per partire secondo me, è ciò che consiglierei a uno nuovo. Ecco, forse l'unico caso è a parietali smangiati dove andrei sotto i 70. Però variano troppo le protesi a seconda di chi mette la manodopera, e anche lo schiarimento dei nodi per potersi affidare al 100% ad un unica densità. Ora pensavo di mettere le due protesi, quella densissima e quella "natural" una a fianco all'altra su un foglio bianco. In base alla quantità di bianco che risalta di più capisco a colpo d'occhio. Poi fare loro una foto e quella foto tenerla come campione da raffrontare poi con quelle che arriveranno. Per le mie foto vado cauto, Zazza sa perché gliele ho fatte rimuovere. 



#6 Brugnoc

Brugnoc
  • Salusmaster User
  • 105 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2018 - 04:16


Non fare solo l’orecchietta, ma apri tutto il tape e riabbassalo delicatamente poco prima di installare.
 

 

Ottima dritta. Passaggio che ho saltato! Dettagli che mi sono sfuggiti ma fondamentali. Grazie!



#7 Brugnoc

Brugnoc
  • Salusmaster User
  • 105 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2018 - 11:31

Giorno 0 -  Installazione, assistita però.
 
 
Per la prima volta in vita mia mi raso, anzi vengo rasato, a zero, anche se solo nella parte centrale. Ed è qui che il dado è tratto, dove non si torna indietro. La mia paura più grande riguardo le protesi era, nonostante le varie prove col calco sulla testa e raffrontato poi alle protesi, la lunghezza.
O meglio la distanza tra front e back. Fortunatamente la prima protesi da me scelta (ne ho tre in tutto) per questa prima installazione, una volta appoggiata sulla parte rasata, si è rivelata perfetta sotto questo aspetto, la punta cade esattamente dove avevo due capelli (non per modo di dire, proprio due come Homer Simpson) residui, il che significa che la mia attaccatura naturale finiva lì. Nessuno può contestarmi l’altezza della hairline, perché lì c’erano i miei ultimi capelli di front. Poi bella o brutta non lo so, ma l’avevo così e così sarà quella della protesi.
 
Ribadisco ancora in questa fase l’importanza della curvatura dei tape. Su un pattern come il mio, che è identico a quello del metodo The Drummer, la curvatura del back è molto accentuata, e avendo preso io strongtape sostanzialmente dritto (o comunque poco curvato) è stato un lavoraccio dover fare tanti piccoli pezzi per seguire la curvatura, non sono mancati infatti gli errori, ma nonostante tutto anche grazie a qualche pezza messa dal mio aiutante, siamo riusciti a fare una prima installazione quantomeno decente.
 
Prime impressioni e sensazioni in mezzo a sconosciuti.
 
Avendo tenuto i parietali lunghetti, la protesi così come mi è arrivata, era di una lunghezza che non faceva troppo stacco, dunque ho deciso subito dopo l’installazione (e senza integrazione, proprio coi capelli lasciati come sono arrivati), di andare al centro commerciale. Sinceramente non mi sentivo a mio agio. Ho anche incrociato, fortunatamente senza essere visto, un paio di persone di quelle che mi conoscono meglio, e a quel punto mi sono dovuto dare alla fuga, perché mi avevano visto pochi giorni prima coi capelli corti. La prima impressione allo specchio è stata contrastante: mi piaceva l’immagine generale ma assolutamente per nulla la densità. In zona front avevo scelto 70 a sfumare 80. (Zona 1 per chi ha già compilato il modulo almeno una volta). Le prossime sicuramente farò a 70 senza scalare a 80.
 
Sensazioni del lace sulla pelle subito dopo l’installazione. Personalmente il lace é come non lo sentissi. La sensazione di copertura è come avere i propri capelli, nessuna sensazione di avere “un buco” come ho letto, o qualcosa di strano. Tutto questo però al primo giorno. Vedremo come si evolverà la cosa.
 
Il colore appare un po’ più scuro del mio (così mi sembra), io ho riflessi sul marrone, la protesi sul rosso vediamo se col taglio dei parietali si riduce alla vista. Setup non so se usarlo perché sono già molto scuri e la densità rende ancora più scuro il quadro generale. Quindi al momento visto che con un cappuccio posso scegliere se mostrare o meno la chioma, tengo tutto così.
 
Tornando al discorso densità, pur avendo preso una 70/80, sul front è altissima. Tanto da creare un muro di capelli che pare di avere una riga nera sul front senza che si veda la fuoriuscita del capello, la qual cosa a me pare un po’ l’effetto tappetino / parruccone quando mi vedo. Alla faccia chi diceva che era una percentuale bassa per iniziare, sicuramente sarebbe da sfoltire. Ma una cosa alla volta. A giorni andrò a fare il taglio con un’integrazione spero decente. Ma soprattutto spero di riuscire a coprire il front che ancora è in alto mare, lontano dalla perfezione. Penso anche io, come bene o male tutto il forum, che bisogna partire con 70% e 80%. Sono le due densità che, se sbagliate da chi fa la protesi (che è una mano diversa a ogni protesi), creano meno danno. Detto questo, per la mia poca esperienza, credo che quella che indosso sia un 80 / 90. Perchè i 70 di molti di voi sono molto più radi e naturali sul front che non i miei. Ad ogni modo sul back meglio restare alti come densità, perchè si possono coprire le magagne e perchè quando una persona interagisce con te, spesso lo fa guardandoti in faccia dunque non si preoccupa se sul back siano troppo densi. O meglio, io che sono uno che ha interesse da babbano, me ne sbatto dei capelli del back degli altri. Quindi immagino che chiunque sia un babbano come me (anche se sono portatore) se ne freghi. Diverso è il discorso front, se parli con qualcuno interessato o no ai capelli te li vede sulla fronte. Sul back infatti ci sono un sacco di pieghette, ma presumo perché essendo la prima rasatura, il primo calco e quant’altro tutto debba ancora essere perfezionato. 
 
Il mio verdetto dopo questo primo giorno è contrastante. Perché non vedo naturalezza. I miei parietali poi ci sono ma non sono foltissimi. Sia chiaro, la naturalezza non c’era nemmeno prima col toppik, ma con tutti abituati vedermi con quella roba da qualche anno, non mi hanno mai chiesto nulla. Con un’attaccatura così folta però, difficile che quelli più vicini a me non faranno domande. Che risponderò? Non lo so.
 
 
Giorno 1  - Il taglio e la prima reazione con qualche conoscente.
 
La nottata dopo l’installazione è stata un po’ movimentata. Avevo paura si staccasse tutto, con quella lunghezza poi, dormendo a pancia in su, si sentiva il peso di tutta la “topa”, come dice qualcuno qui sul forum (fantastico!).
 
La parte destra del back, che è stata per sbaglio installata su parte dei miei capelli, ha mollato durante la notte, quella sulla pelata invece sta reggendo. C’è ancora da trovare la quadra tra la base rasata (la mia capoccia) e il contorno lace. Non dovendo uscire in pubblico in questi giorni (ho atteso finora proprio per l’ampio spazio di tempo senza dovermi far vedere) me ne sbatto e vado a fare il taglio.
 
Una cosa che ho notato (non so se questione psicologica o fisica) è che avevo una sensazione di mal di testa simile agli ultimi momenti dove si smaltisce una sbornia. Nulla di pesante o con cui non si può convivere, ma comunque c’è questa sensazione. Leggendo in giro non sono l’unico. Forse è una cosa al quale il corpo deve adattarsi, come letto in alcuni post qui su Salus è anche vero che la pelle assorbe tutto ciò con cui va a contatto o comunque una parte. Vedremo nei prossimi giorni.
 
Vado dalla parrucchiera, le mostro la foto del risultato che vorrei e ci proviamo. Inizia a tagliare poco alla volta ma  non voglio i classici capelli a coprire le tempie, se non poco, in genere quando non ero portatore quelli col taglio così erano quelli che davo per scontato avessero la protesi. Anche se magari erano i loro. Alla fine arriviamo alla giusta lunghezza / integrazione. Devo dire che mi piaccio, ma è una sensazione che cambia a seconda della luce, dell’umore, di tutto. 
 
Torno a casa per far controllare il tutto alla mia compagna che è entusiasta, salvo poi guardami sul back dove mi dice: “Qui si vede… se copri magari…” Ma comunque contenta. Alla fine il buon samaritano mi ha installato la protesi solo il giorno prima. E le parti brutte devono ancora venire, perché non ho mai disinstallato, manutenzionato e reinstallato. La prima cosa è la più semplice, le altre due sarà per me la prima volta. Ancora presto per esprimersi su questo. Ho un fastidioso prurito sul vertex a circa 24 ore dall’installazione. Per il resto ancora nessuna reazione allergica (pare) dai tape.
 
Per quanto riguarda la mia prima uscita in mezzo a sconosciuti no problem. Ma in questa sera per la prima volta ho visto gente che mi conosce. Sono entrato ma solo per salutare, se hanno notato non mi hanno detto nulla, sembrava tutto come nulla fosse, probabile che sia perché subito, essendo un ex toppik, non sembro così diverso. Al mio secondo incontro con una conoscente subito nulla, poi guardandomi bene mi fa: “Ma ti sei tagliato i capelli? Stai bene!” Ovviamente il tutto non alla luce del sole. Le prove “toste” sono ancora lì che aspettano. Brrr… tremo.
 
Giorno 2 
 
Il back nella zona lato destro ha ceduto un altro po’ sulla parte installata sui miei capelli. Ma chissene, non devo uscire, colla per rattoppare anche no, voglio la mia prima manutenzione agevolata quindi no colla al momento. Vedrò di sistemare il tutto da solo, o al limite con l’aiuto della mia compagna, alla mia prima installazione con la protesi numero 2.
 
Per la protesi da alternare riserverò un trattamento un po’ più decente, con nuove forbici per il lace, nuove forbici dentellate per i tape e un’installazione dei tape più precisa. Ma soprattutto voglio capire i migliori metodi per il “matching” tra lace e pelata. Sul lato sinistro è perfetto e non si è scollato assolutamente nulla. Leggendo post vecchi e nuovi ho notato che nonostante il decennio di attività ci sia ancora un sacco da sperimentare come metodologie, nonostante le mille guide infatti ci sono sempre cose nuove ma a cui nessuno pensa finché non arriva l’utente con la pensata semplice ma geniale  (vedi scottex).
Niente di particolare da segnalare tranne forse un po’ di sporcizia sul front e pruriti (gestibilissimi) in vari punti. Stasera esco per vedere una parente anziana. Vedremo come andrà, se mi vede il back sono finito, si vede fin troppo bene. (Aggiornamento: non mi ha nemmeno chiesto se mi sono tagliato i capelli).
 
Una considerazione che ho maturato in questi giorni è sull’alternanza della protesi. Farlo è una grossa comodità in quanto una volta disinstallato ci si può lavare, pulire e tutto, installare la protesi coi tape già pronti, magari dopo aver fatto respirare un po’ la cute, e dedicarsi poi con calma alla manutenzione.
 
Il punto è: uno che, come me, vuole fare manutenzione (almeno in questi primi mesi) una volta alla settimana poi riuscirà ad installare così bene che nessuno da una settimana all’altra noterà differenze da una protesi / installazione all’altra? Se cambio ogni mese ok, ma ogni settimana… mmm…
 
E mi chiedo ancora perché dicono tutti che le protesi i primi tempi non dureranno come quando si è esperti in quanto si tende a “massacrarla” a causa dell’inesperienza. Se ci si è informati bene non vedo il problema, basta manutenzionare con calma, trattando bene la protesi e non credo si faranno tutti questi danni. Ma sono pensieri di uno che non ha mai fatto la manutenzione. A breve lo scoprirò.
 
Giorno 3
 
Ragazzi la parola del giorno è prurito!!! Non so se sia perché sono passati 3 giorni dall’installazione senza mai lavare nulla. Ma ho un sacco prurito, voglio tenere botta un altro giorno senza lavare nulla. E teniamo botta.
 
GIORNO 4
 
È tempo di provarci con la doccia, vado di Sogno (e se si stacca tutto chissene).
 
Lavo come fossero miei, ma stando più leggero con le dita ovviamente. Esco, spazzolata, asciugo, cera di Luca, perfetto così. Altro che microfibre. Il prurito effettivamente un po’ passa salvo poi tornare anche se meno di prima, e qui mi rendo conto di essere uno che ha bisogno di manutenzione settimanale.
 
Anche se la cosa non mi entusiasma dal momento che, sarà perché sono all’inizio, devo adattare i tape ad una curvatura che non è la loro, perché voglio essere il più preciso possibile, perché premo forte forte forte ,ma ci metto un bel po’ a mettere i tape. Un’ora minimo. Spero di velocizzarmi! E se sono lungo ad installare i tape figuriamoci a fare manutenzione, lo scoprirò presto.
 
Intanto uscite “in società” ancora devo farle. Ho iniziato oggi ad installare i tape sull’impianto che alternerò a quello che ho ora. Che è  la protesi che installerò provando da solo e, se in difficoltà, con aiuto della mia compagna. 
 
Dalla mia brevissima esperienza, a mio parere la cosa più importante in fase di installazione è prima ancora che centrare la protesi, che la base in lace calzi PERFETTAMENTE su quella rasata. Quella che ho ora sborda dietro e a destra. I casi sono due su quella che ho adesso. O raso o adatto il lace tagliandolo. Preferisco la seconda per non allargare troppo la parte rasata, metti che i prossimi lace siano più stretti.
 
GIORNO 5
 
E’ quasi una settimana ormai che porto la protesi. Com’è stato? Le mie più grosse preoccupazioni rimangono il colore, perché c’è poco da fare, sono protesi vecchie di un anno e hanno i riflessi tendenti al rosso, diversi dai miei marroncini. Al momento ho paura a usare setup perché non voglio far pasticci, almeno finché non ho tutte le protesi già col taglio fatto.
 
Chi sa che la porto, così come chi mi ha tagliato i capelli, mi dice che il colore è azzeccato, io però li vedo più scuri. Che sia la densità? Ad ogni modo ho in programma di mandare quella che ho ora ad Ice appena installo l’altra, che sembra già meno densa di questa. Intanto che ci sono ho chiesto ad Icese scolorisce anche i nodi che a me paiono tutt’altro che schiariti come avevo richiesto e non ho la manualità per farlo!
 
Ancora non mi sento sicuro. Anche se nelle foto mi vedo un sacco bene, nello specchio sono alla ricerca di difetti, e li trovo. Ne trovo un bel po’, figuriamoci domani quando dovrò fare manutenzione ed installare! Ma è più difettoso avere la pelata…
 
GIORNO 6
 
M A M M A M I A.
 
Ora capisco perché tutti cercano di tirare il più possibile con la protesi che hanno in testa. Oltre a risparmiare sulla protesi (perché dura di più) si risparmia anche sui prodotti per la rimozione. E se la pelle con la colla non respira, amen!
Mi sono spruzzato un botto di Remover, che mi pareva di essere in un’officina tanto era forte l’odore. Ho resistito questa settimana alla tentazione di ritoccare con la Ghost Bond perché non volevo nulla da dover rimuovere al momento della mia prima manutenzione che non fosse tape.
 
Parte sulla capoccia, parte sul lace, i tape (LFS front e Strong perimetro, Stick It back) sono venuti via tutti agevolmente. Forse c’era un po’ più di pasticcio sul front e non so se sono riuscito a pulirlo come si deve a dire il vero. Non vedevo altra colla ma un po’ si sentiva, ho provato a strusciarlo sullo specchio ed effettivamente rimanevano strisciate. Con la scottex non vedevo però alcun pallino di colla crearsi… mmm… Cosa che non credevo è quando rompe le p. il tape che rimane sulla capoccia. Qualche residuo mi è finito sugli indigeni… vabbè dai, basta fare il bagno nel remover… non vedevo l’ora! Alla fine ce la faccio a togliere tutto e rimango solo io e lo specchio a ricordarmi che sono uguale a Krusty il Clown. Non sto poi così male pelato mi dico, vabbè c’è sempre tempo per fare il Brinner o il Savalas della situazione.
 
“Non c'è nulla, come tenuta, che sia pari al fissaggio diretto del tape. Però, per fare questo e farlo bene, ci vuole una seconda persona che operi sopra la nostra testa.
In caso contrario, due volte su tre otterrete installazioni storte, formazioni di pieghe, spostamenti ed arricciamenti del tape e così via...”
 
Memore di queste parole di Arn e non essendo disponibile la mano esperta della mia “prima volta” chiamo un amico fidato. Anche lui potenziale portatore. Ma chissà quando, prima vuole vedere, e vediamo allora. Partiamo dalla fine: 3 ore. Per spiegargli tutto ci va un po’. E’ un mondo nuovo per me, figuriamoci per lui. Poi cerchiamo di rasare il più preciso possibile (l’altra volta era installata quasi perfetta ma oggi volevo la perfezione… sì, come no). Fin troppo bravo. Dico solo che stimo davvero tanto chi inizia in solitaria, e che se subito non credevo al ragazzo che aveva scritto di averci messo 6 ore… beh ora ci credo perché ne abbiamo impiegate 3 in due persone, e come si dice, la matematica…
 
Cerchiamo di centrarla. Lui sistema dietro mentre tengo fermo, centro il front con l’altra mano, scartuccio i due stick it e attacco per tenerla ferma. Poi vado io col front. Pessimo: le orecchie per scartucciare le ho fatte verso l’interno…. ma vaff… ma vado avanti e ce la faccio. Errori da pivello. Altezza hairline identica alla protesi che ho rimosso ieri. Magra consolazione. A questo punto mi siedo e parte lui col back dalla tempia sinistra. Bravissimo mi dico, senza pieghette poi… poi una piega ENORME tra l’ultimo strongtape e il primo LFS della tempia destra. Ci passava un dito. 
 
PANICO PAURA.
 
Ma come? Avevamo controllato tutto, col calco e tenendo fermo lui dietro e io davanti. Tutto tornava. Gli dico di sruzzare Miracolo che proviamo a stenderla di modo che se delle pieghe devono esserci che almeno siano nel back. Lui capisce male e dopo aver spruzzato Miracolo mi toglie i due tape della zona con la piega, anzi più che piega la chiamerei galleria. Mi innervosisco e mi stacco tutto il front con Miracolo, stendo e rimetto giù.
 
A questo punto vado di Ghost Bond. Una sola strisciata. E sperimentiamo su. C’è scritto di farne quattro ma se gli utilizzatori di Ghost Bond si accorgono che con una fanno uguale… non sarebbe bene per la Pro Hair Labs!
 
Tra l’altro quanto fanno schifo i capelli della protesi quando non è tutta bella pettinata, capelli a destra, a sinistra senza un senso. Sembra sempre di fare un pessimo lavoro. Poi quando dai tocco magico e spazzolata all’indietro… beh ciao. Oggi sono andato in panico devo ammettere. Spero di imparare a gestirmi meglio come sangue freddo perché “scatto” abbastanza in fretta (con relativo surriscaldamento del corpo e tutti i caxxi e mazzi che tutti ben conoscete a certe temperature).
 
La rottura di scatole è che oggi proprio non  avevo voglia di fare tanti tentativi perché i tape li ho messi 5 giorni prima apposta, quindi immaginate la voglia che uno poteva avere di rifare tutto all’ultimo. Che li metto giorni prima a fare allora?
 
Proviamo così, tutto impiastricciato, domani secondo taglio. Dovrò spiegare perché ho la protesi che tira più a destra che a sinistra ma me li farò fare come l’altro impianto, almeno ne ho due già tagliati da alternare. Poi con calma sistemiamo anche la terza. Mai scelta fu più azzeccata (e fortunata alla fine coi parametri, salvo le cose che tengo per Ice), mi sono preso i rischi prendendone 3, visto che sapevo di sfondare gli 8 giorni per restituirle, per fortuna mi è andata bene almeno sotto questo aspetto. Se fossi sicuro che azzeccate parametri e calco vi consiglierei di fare tre, perchè anche alternandone due averne una sempre lì di scorta ti fa stare tranquillo.
 
Intanto il front già ci sta mollando dopo il macello di oggi, tiriamo fuori di nuovo la ghost bond e passata… domattina speriamo tenga. Mi chiedo se l’inizio è stato così in a installare in due quanto sarò impedito da solo. Vabbè dormiamoci sopra… in tutti i sensi. 
 
 
Giorno 7
 
Sveglia con colla spappolata vicino all’hairline, cosa chiedere di meglio come buongiorno. Ma vabbè, visto il macello successo ieri…
Mi sono reso conto che vado a fasi alterne su questa scelta che ho fatto. Ieri il panico durante l’installazione, poi alla sera ero carico e mi dicevo fregatene, proverai altri metodi, imparerai e farai meglio, devi stare bene con te stesso e senza capelli non è così! E stamattina con quella roba sull’hairline mi sono ritrovato a chiedermi “Vecchio, che caxxo stai facendo?”. Non lo so davvero… ancora non mi sono “presentato in società” nel senso che non sto ancora affrontando la vita di tutti i giorni. Però cavoli mi vedo bene… ma se mi avvicino allo specchio un po’ meno. Però, però, però. 
 
Sinceramente agli sguardi sono abituato e ultimamente anche persone che non avevano mai lanciato sguardi ai miei capelli si fissavano perché qualcosa stonava e non poco. E non era la differenza di colore come può essere una protesi, ma il capire cos’era quello scuro sulla pelle perché i capelli, essendo pochi, non trattenevano più nulla. Ho tirato avanti per tanti anni e sicuramente  le microfibre hanno avuto un impatto positivo sulla qualità della vita, quindi grazie microfibre. Ma quanti limiti…
 
Mi informo un altro po’ in giro per la rete in attesa di andare a tagliare l’impianto. Perché ce n’è da imparare ad libitum. Decido di andare fuori dal forum, non ho voglia di leggere e scopro questo ragazzo su YouTube. Ho guardato alcuni video per newbie che sono davvero utili. A patto di conoscere l’inglese.
 
 
Il forum é indiscutibilmente utile, con dieci anni sul groppone, ma a volte per trovare delle dritte giuste bisogna scavare sotto centinaia, se non migliaia, di post inutili. Serve tanto, tanto tempo. Per risparmiarne un po’, magari quando si é in fila in posta e non si ha voglia di leggere, invece di guardare Netflix, ci si può guardare un video di questo ragazzo. In alcuni video, come ad esempio il metodo di installazione, non c’è la barriera linguista, ed é un video in più che potrebbe tornare utile e con un metodo molto alla buona: colla spalmata con le dita!
 
A proposito di quanto ho visto nel video, mi chiedo da newbie perché lui non stia a mettere i tape sul lace giorni prima, ma sulla testa il giorno stesso.  Avendo sempre letto sul forum che c’è chi li prepara anche 30 giorni prima. Queste sono le cose che confondono un noob, ed é proprio a me stesso e a voi che dico: alla fine la confusione é all'inizio. 
 
Piano piano vi renderete conto che tante info se ben separate vi daranno un quadro generale dal quale potrete scegliere la soluzione che fa al caso vostro. C’è solo da stringere i denti i primi tempi, cosa che ripetono tutti i veterani del forum. E’ lì che si molla. Vedi andreacosenza, che dall’inizio di un mese era entusiasta e alla fine dello stesso ha mollato, sembra per mancanza di tempo, spero davvero sia solo quello e che si ravveda perchè la soluzione ce l’ha.
 
Magari farò così anche io, mi renderò conto che è ingestibile.. non lo so, davvero. Ma sto trovando il coraggio di sperimentare e cambiare.  Ho iniziato con solo tape, terrorizzato dalla manutenzione delle prime volte. Ma la Ghost Bond mi ha salvato il c. nella (pessima) installazione di ieri. Quindi chissà, anche dopo aver visto come mette la Ghost Bond il tipo nel video. Altro che pennellino a punta fine! Sono morto!
 
Intanto oggi taglio alla seconda protesi anche se installata alla cxxxx, ho già avvertito chi di dovere, basta che sia un taglio identico all’altra protesi poi se si vede che è decentrata amen. La lunghezza dovrebbe coprire, aggiornamenti a seguire.
 
Taglio fatto simile al precedente per ovvi motivi e ci siamo accorti entrambi che questa seconda protesi ha una densità nettamente diversa dall’altra (ricordo che ho ordinato 3 protesi IDENTICHE). Molto più naturale. E adesso che faccio? Alterno? Proseguo con questa che è più diradata? Se ne accorgeranno? E capisci che ti puoi affezionare anche a una cosa del genere, all’impianto perfetto… d’altra parte cosa dice Niccolò Fabi? Non può biasimarci nessuno. Sono ancora in dubbio sull’alternare… help.
 
Dopo il taglio sono uscito per commissioni ed ero molto tranquillo, ma è facile quando esci in mezzo a sconosciuti. Lo ero anche col Toppik nonostante fossi conscio di essere ridicolo. Ma coi conoscenti? In parte ho già provato ed è andata bene, ma devo ammettere che era sera, le condizioni, come anche la luce interna, erano favorevoli. Ho notato nel guardarmi nello specchietto retrovisore all’ora del tramonto, col sole che illumina il viso dal basso, che l’hairline aveva proprio la riga del lace / colla che si vedeva. Ma comunque da ex toppik è sempre meglio di prima. Se la vivevo bene prima, altrettanto (spero) farò d’ora in poi. Ciò che mi preoccupa di più è la manutenzione, mille sono i metodi per la rimozione della colla, ma ho paura di rovinare il lace del front. Vedremo.
 
Giorno 8
 
Affronto oggi due amici che non vedevo da un po’ e… boom. Il mio entusiasmo passa dalle stelle a sotto le scarpe in un nanosecondo. Hanno sempre saputo che usavo le microfibre, ma non ho detto loro di cosa avevo intenzione di fare: uno mi ha letteralmente segato le gambe, appena mi ha visto mi fa: 
 
“Me la fai provare?” Poi mi ha detto di coprire il front (e che ca**o però, è semicoperto, devo farmi la frangetta!?) che non è assolutamente naturale. Sostanzialmente diceva di non vedere quelli che in un’attaccatura naturale sono i famosi “baby hair”. E poi la densità e poi il colore più scuro e in ultimo i pochi bianchi rispetto ai parietali e per chiudere in bellezza i riflessi.
 
L’altro mi dice che sto bene e che sembro ringiovanito. Ma i complimenti vai a sapere se sono sinceri o di compatimento (del tipo poverino). Eeeeee ok, ho tre protesi così, devo ancora impratichirmi con colore e tutto, che famo? Ad Ice la mando a breve ma devo valutare se fargli fare anche i nodi o meno, perché con densità bassa è un rischio. Ora non so davvero se alternare, perché se già ho poca naturalezza con queste cose (sono agli inizi), figuriamoci se una settimana ho dei capelli radi e una dei capelli fitti. Non mi resta che provare la terza.
 
E insomma ad ogni modo o accetto di girare pelato o accetto di prendere inevitabilmente commenti quando a qualcuno qualcosa non torna. PER ORA scelgo la seconda. Se diventa insostenibile valuterò ma al momento sono contento così.
 
Nel frattempo mi sono fatto qualche foto dall’alto con la nuova protesi. Potrebbe anche andarmi bene così, ma con quei nodi… volevo tenere su questa per la densità bassa, ma si vede troppo, non ricordo chi lo diceva, “l’effetto zanzariera” dato dal lace. Che poi non so se sparisca schiarendo i nodi… Così non va, la tengo per questa settimana poi sostituisco. 
 
Salto qualche giorno dove non è accaduto nulla di speciale. Come ognuno di noi alcuni giorni sono semplicemente da vivere. Senza pensare, senza scrivere. Solo vivere. 
 
Da segnalare solo che nel togliere la protesi, gli stick it arretrati si erano attaccati così bene che ho un po’ di pelle morta, tipo dopo una scottatura, dov’erano attaccati. Sto valutando di provare a installare senza. Non alla prossima, ma a quella dopo.
 
Ultimo giorno di cronaca.
 
Oggi provo ad installare come indicato su HD. Sempre in due però. Miracolo su pelata e tape. Impianto io sul front, il mio amico sul back a centrare e, a protesi centrata, si aspetta che miracolo perda l’effetto.
 
A cose fatte è chiaro che dobbiamo perfezionare la tecnica.  Però abbiamo impiegato la metà del tempo rispetto all’ultima volta, è già qualcosa. C’è da dire che, sfortuna vuole, il front di questa protesi è messo davvero ma m. essendo molto molto rado, o forse è il giusto per essere 70%, non lo so. 
 
Ad ogni modo me la tengo in testa che così taglio anche la terza. Dalla prossima installazione se non altro i capelli sono corti quindi non dovrebbero finire sotto i tape o coprirmi la visuale sul front. Non escludo di iniziare a fare un tentativo da solo.  
 
Ad ogni manutenzione / installazione mi passa la voglia, che nervoso ogni volta! Però mi insegna il forum che c’è da tenere botta per tot tempo. E così farò prima di gettare la spugna. Anche perché finora non posso lamentarmi. Nonostante le due installazioni pessime (pieghe e centraggio) hanno fatto il loro lavoro: darmi un immagine decente e nessuno che ha fatto domande (per ora).
 
Taglio della terza protesi fatto. Ora che le ho tagliate tutte quante sopra devo imparare a gestire i parietali da solo, vediamo che ci salta fuori.
La sensazione di mal di testa di cui parlo al giorno 1 non l’ho più sentita. O almeno al momento non ce l’ho e non ricordo nemmeno quand’è stata l’ultima volta. 
 
Prima uscita a mangiare la pizza con amici: ho notato solo un’occhiata di una ragazza alla mia tavolata ma non so bene per cosa… mmm… vedremo.
 
In conclusione dopo 2 settimane cosa posso dire dopo aver “toccato con mano”?
 
1. Se la protesi la vedete messa malissimo aspettate sempre di pettinarli all’indietro e di farvi il taglio. Potreste non credere che quello che avete ora era quella roba con cui lottavate durante l’installazione. Don’t panic.
2. La prima installazione fatela in due e con mani esperte ad aiutarvi. Partite soli quando ve la sentite ma io eviterei con la prima. Dico questo non solo per la comodità ma perché farete meno fatica = non vi agitate = non sudate. Questo chiaramente avendo la disponibilità di una seconda persona di ESTREMA fiducia. Poi se anche non è un esperto beh… non lo siete nemmeno voi. Nessuno è nato “imparato”.
3. Ogni protesi è a sé, nessuna sarà MAI uguale. Delle tre che ho ordinato una è densa ovunque, una è giusta su tutte le zone, l’altra è densissima nel back e giusta nel front. Giusto per farvi capire. 
4. Vedersi allo specchio senza impianto ad ogni manutenzione è davvero deprimente, almeno per me.
5. Io che ho deciso, la sera dopo che ho fatto manutenzione, di dormire cabrio, ci sto ripensando perché ho l’ansia dell’imprevisto. Del dimenticarmi di essere cabrio. Non dormo tranquillissimo…
6. Inventatevi qualsiasi cosa da dire, ma le persone che vi sono vicine devono sapere SUBITO che avete fatto qualcosa. Non c’è da dire per forza cosa, ma ditelo prima che vi chiedano, così non vi fate trovare impreparati.
7. I ca**i più grossi sono l’80% delle volte da reputarsi al front. Il fronto non si nasconde. Salvo pettinature extra difensive ma che risultano poi sospette. Densità, pieghette, lace che svolazza sul back il capello lo rende comunque difficile da sgamare al babbano. Non impossibile ma difficile.
8. Nella manutenzione la cosa più delicata è la pulizia del front, soprattutto se tagliate a filo (e all’inizio, causa inesperienza, il front dovete tenerlo così) perché una manutenzione fatta in modo non delicato su un front in lace sfilaccia le maglie. E se si sfilacciano e poi rompono le maglie coi capelli.. già sapete. Può accadere su tutto il perimetro anche, ma ovviamente non è un danno estetico come quello che si arreca con front spelacchiato.
9. Quando siete mezzi addormentati e volete spruzzarvi al mattino tocco magico ricordatevi sempre che è da scuotere. Io 9 volte su 10 non lo faccio, salvo poi dirmi “Caxxo, è vero che devo scuoterlo…”
10. Sudate in installazione e siete fott.ti. Questo va sempre ripetuto e tenuto a mente.
11. La luce del tramonto, quando va sotto l’attaccatura, potrebbe svelare l’arcano. Occhio ai momenti romantici… me ne sono accorto tornando a casa al tramonto. 
 
Per ora è tutto, direi che può bastare!


#8 pazzolivo

pazzolivo
  • Utenti Esperti
  • 2967 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 14 gennaio 2018 - 12:41

Bella discussione, anche se senza supporto fotografico si perde molto.
Tutto normale direi, il prurito passa completamente dopo una quindicina di giorni.
Alterna anche se sono diverse. I capelli sono un organo vivo, è normale che siano diversi anche da un giorno all'altro. Ne alterno 6 tutte diverse in ogni aspetto. Se il colore è scuro, aspetta qualche shampoo, se è rosso, mandala ad ice. La manderei cmq per i nodi.
Per il resto è solo questione di pratica. Ci siamo passati tutti.
Il mio metodo di installazione è veramente banale, ti consiglio quello, ma utilizza quello con cui ti trovi meglio.



#9 Buldus2

Buldus2
  • Salusmaster User
  • 318 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 14 gennaio 2018 - 06:49

Confermo la bontà dei suggerimenti del tizio di quel video. Lo seguo fin dal suo primissimo video.

#10 DiavoloPerCapello

DiavoloPerCapello
  • Salusmaster User
  • 500 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2018 - 11:05

Dai brugnoc che ce la fai...tieni botta non mollare nulla e studia il forum e quant'altro a piu'non posso...poi la pratica affinera'la tecnica e gli errori spariranno e ti passeranno tutte le paure!!

#11 pazzolivo

pazzolivo
  • Utenti Esperti
  • 2967 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 14 gennaio 2018 - 11:08

Ti do un consiglio al volo che mi è venuto in mente: arretrato utilizza un tape elastico come No shine o supertape curvatura a B o D in base a quanto sei stempiato. 
gli anelastici arretrati rischi che non supportino adeguatamente dallo scivolamento e può presentarsi il problema che hai descritto quando li togli.



#12 zazza

zazza

    Segretario di Medusa

  • Moderatore Salusmaster
  • 15524 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • LocalitÓ:Francoforte
  • Interessi:convincere i newbie a studiare le FAQ

Inviato 15 gennaio 2018 - 12:13

Bella LUNGHISSIMA recensione, bravo.

 

Mi fa molto piacere che traspaia che i casino principali sono CENTRARLA e non fare cesso sul front, secondo me tutto il resto sono finezze da vietare i primi sei mesi.

 

Tanto per non smentire il fatto che questo forum è un coacervo di opinioni diverse, ribatto solo ai punti finali su cui discordo

 

> 3. Ogni protesi è a sé, nessuna sarà MAI uguale. Delle tre che ho ordinato una è densa ovunque, una è giusta su tutte le zone, l’altra è densissima nel back e giusta nel front. Giusto per farvi capire. 
 
a me le protesi ordinate a coppie son sempre arrivate uguali
 
> 5. Io che ho deciso, la sera dopo che ho fatto manutenzione, di dormire cabrio, ci sto ripensando perché ho l’ansia dell’imprevisto. Del dimenticarmi di essere cabrio. Non dormo tranquillissimo…
 
mamma mia dormire cabrio che goduria... settimana scorsa mi son fatto due notti di fila! Poi c'è sempre il rompipalle che ti fa uscire al terzo giorno...
 
> 6. Inventatevi qualsiasi cosa da dire, ma le persone che vi sono vicine devono sapere SUBITO che avete fatto qualcosa. Non c’è da dire per forza cosa, ma ditelo prima che vi chiedano, così non vi fate trovare impreparati.
 
Inventatevi qualcosa da dire PRIMA e siate BEN PRONTI!!! La cosa peggiore è lo stronzo che vi dice qualcosa a bruciapelo davanti a tutti!
 
> 8. Nella manutenzione la cosa più delicata è la pulizia del front, soprattutto se tagliate a filo (e all’inizio, causa inesperienza, il front dovete tenerlo così) perché una manutenzione fatta in modo non delicato su un front in lace sfilaccia le maglie.
> E se si sfilacciano e poi rompono le maglie coi capelli.. già sapete. Può accadere su tutto il perimetro anche, ma ovviamente non è un danno estetico come quello che si arreca con front spelacchiato.
 
avevo lo stesso problema i primi anni. Adesso che uso tape... chissenefrega
 
 
 
 
Aggiungo per il caso del piegone che hai avuto. Secondo me se te ne accorgi subito, soprattutto se hai uno dietro, puoi tranquillamente sollevare gran parte e riposizionale senza usare Miracolo, così non devi rifare nulla. E puoi farlo più volte. Basta farlo prima di dare la premuta finale e farlo presto, non il giorno dopo!


#13 Brugnoc

Brugnoc
  • Salusmaster User
  • 105 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2018 - 12:33

@pazzo: grazie delle dritte, mi chiedo, se ne alterni 6 lintegrazione la fai poi sempre fare al tuo barbiere / parrucchiera di fiducia o ti occupi da solo dei parietali? Io ho un po troppi km è ok per tagliare la protesi, ma sistemare ogni volta i parietali spenderei più di carburante che di taglio... shampoo ne avrò fatto 5/6 in totale quindi secondo me non perde altro colore coi lavaggi. Vedremo! Ice lho contattato devo scegliere quale mandare! Per i tape devo fare a breve un ordine da Luca, oltre alle curvature giuste provo a prendere anche quelli che dici per larretrato.

@Buldus: lo immaginavo che prendevi dritte da quel canale perché ho visto che usi la colla e sei un sacco soddisfatto della Ghost Bond proprio come lui. Nella sua manutenzione lui una un remover e dei batuffoli di cotone, ho provato e non va male, tu fai cosi? Una cosa che non ho capito della colla: se è vero che il lace affonda per poi svanire, la colla non finisce sulla base dei capelli che sono annodati al lace? Mmm...

@Diavolo: non si molla per ora!!!

@Zazza: per le protesi diverse, a parte la mia esperienza personale, anche la parrucchiera che ne vede sicuro più di me mi ha detto che non ne ha mai viste due identiche. Per quello dicevo così, ad ogni modo nellacquisto secondo me cè da mettere in conto che non è detto siano uguali.

#14 pazzolivo

pazzolivo
  • Utenti Esperti
  • 2967 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 15 gennaio 2018 - 01:03

Anche la mia parrucchiera di fiducia non è dietro casa e i parietali ho imparato a sistemarmeli da solo.... con rasoio elettrico e testina regolabile, non è difficile. Non viene bene come quando ci pensa la parrucchiera, ma neanche così male

#15 Buldus2

Buldus2
  • Salusmaster User
  • 318 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 15 gennaio 2018 - 01:40

@pazzo: grazie delle dritte, mi chiedo, se ne alterni 6 lintegrazione la fai poi sempre fare al tuo barbiere / parrucchiera di fiducia o ti occupi da solo dei parietali? Io ho un po troppi km è ok per tagliare la protesi, ma sistemare ogni volta i parietali spenderei più di carburante che di taglio... shampoo ne avrò fatto 5/6 in totale quindi secondo me non perde altro colore coi lavaggi. Vedremo! Ice lho contattato devo scegliere quale mandare! Per i tape devo fare a breve un ordine da Luca, oltre alle curvature giuste provo a prendere anche quelli che dici per larretrato.

@Buldus: lo immaginavo che prendevi dritte da quel canale perché ho visto che usi la colla e sei un sacco soddisfatto della Ghost Bond proprio come lui. Nella sua manutenzione lui una un remover e dei batuffoli di cotone, ho provato e non va male, tu fai cosi? Una cosa che non ho capito della colla: se è vero che il lace affonda per poi svanire, la colla non finisce sulla base dei capelli che sono annodati al lace? Mmm...

@Diavolo: non si molla per ora!!!

@Zazza: per le protesi diverse, a parte la mia esperienza personale, anche la parrucchiera che ne vede sicuro più di me mi ha detto che non ne ha mai viste due identiche. Per quello dicevo così, ad ogni modo nellacquisto secondo me cè da mettere in conto che non è detto siano uguali.


Solitamente alterno più impianti, quindi la pulizia non è un problema. Ho provato però il metodo del cotone e devo dire che va benissimo. Quindi penso che d'ora in avanti farò così. La Ghost se la fai asciugare BENE ingloba perfettamente il lace senza arrivare allo stelo del capello. Mai avuto problemi. Anzi, la prossima volta proverò a mettere qualche pezzo di tape al centro e ai lati giusto per centrare e poi solo colla anche per il perimetro. Mi sto annoiando troppo a sagomare i tape...

#16 Brugnoc

Brugnoc
  • Salusmaster User
  • 105 Messaggi:

Inviato 29 gennaio 2018 - 12:51

Ciao a tutti! Alcune domande per chi ha due minuti e che ringrazio anticipatamente:

 

Leggo spesso del tanto tempo richiesto dalla manutenzione. Io personalmente, però (almeno per il momento) faccio il ricambio una volta a settimana e quando tolgo tutto mi rimangono i tape sul lace che vengono via semplicemente tirandoli (strongtape sul perimetro) senza lasciare alcun residuo, e per quanto riguarda il front ho LFS che rimane attaccato alla pelle e che tolgo aiutandomi con la pinzetta. Quindi sostanzialmente, a parte qualche residuo sul front, non ho nulla da pulire sull’impianto. Chiedo a chi usa solo tape, è così anche per voi? 

 

Preferisco al momento i tape proprio per la rapidità di manutenzione, che è così quasi inesistente. L’utilizzo dei tape però rende obbligatorio il taglio del lace a filo, volevo però provare dalle prossime protesi a tagliare il lace lasciando una o mezza maglia e usare il tape… secondo me col front semicoperto non dovrebbe creare troppi problemi, voi che dite? Ovviamente non lo farei mai con la leccata…

 

Già dopo 3 / 4 giorni quando premo sul front nella parte ovviamente dove ho i tape sento come degli schioppettii come se premendo facessi fuoriuscire delle bolle d’aria, a qualcuno di voi è successo? Premetto che uso Scalp Protector Thick per preparare il front e do prima anche una passata di miracolo per rimuovere impurità. 

 

Ho un problema quando premo i tape al lace per preparare l’impianto, i capelli sul front si appiccicano, ho provato a tirarli subito indietro come ho letto, ma alcuni nel tirarli indietro portano su il tape ma non si staccano, sbaglio qualcosa io?

 

 

Pieghette: come mai mi si formano dopo l’installazione anche se durante non c’erano? Che abbia attaccato male il tape?

 

Grazie mille alle anime pie del forum che risponderanno! :)


Messaggio modificato da Brugnoc il 29 gennaio 2018 - 12:53


#17 Buldus2

Buldus2
  • Salusmaster User
  • 318 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 29 gennaio 2018 - 05:09

Le pieghette che si formano DOPO significano che hai tirato troppo o hai premuto troppo poco i tape sul lace quando li hai messi.
Lo scoppiettio può sempre capitare, a me capita a volte sul back (sul front raramente, anche perché sono più le volte che uso colla che tape). Solitamente lo scoppiettio avviene con i lace che non si spappolano, tipo bluetape, strongtape, stickit, duotac etc...non dovrebbe capitare con ds o 3mil.

#18 zazza

zazza

    Segretario di Medusa

  • Moderatore Salusmaster
  • 15524 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • LocalitÓ:Francoforte
  • Interessi:convincere i newbie a studiare le FAQ

Inviato 30 gennaio 2018 - 08:03

Sì è così anche per me e puoi lasciare 1 maglia senza problemi.

Se premo molto forte fa gli scoppiettii anche a me, non penso sia aria... boh, magari è tape che si dilata

Eh, non far attaccare i capelli è difficile difficile

Le pieghette sono un mistero non risolvibile in questa vita

#19 Buldus2

Buldus2
  • Salusmaster User
  • 318 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 30 gennaio 2018 - 08:48

Sì è così anche per me e puoi lasciare 1 maglia senza problemi.

Se premo molto forte fa gli scoppiettii anche a me, non penso sia aria... boh, magari è tape che si dilata

Eh, non far attaccare i capelli è difficile difficile

Le pieghette sono un mistero non risolvibile in questa vita


Aiuta molto la sagomatura giusta dei tape misto ad una equilibrata stesura del lace. Ma è comunque un mistero di Fatima.

#20 DiavoloPerCapello

DiavoloPerCapello
  • Salusmaster User
  • 500 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2018 - 06:15

Aiuta molto la sagomatura giusta dei tape misto ad una equilibrata stesura del lace. Ma è comunque un mistero di Fatima.

Io le ondine ho cominciato da circa 3/4 mesi A non farle più venire...questione di stesura a mio avviso...una volta imparato a stendere bene l'impianto sul front senza pressioni forti e delicatezza, senza tirare l'impianto mentre si stende un tape alla volta direi che ci si arrivi al risultato sperato delle Zero ondine!




2 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 2 ospiti, 0 utenti anonimi