Vai al contenuto


Foto

Protesi-Lavoro


  • Per cortesia connettiti per rispondere
6 risposte a questa discussione

#1 Agamenone

Agamenone
  • Salusmaster User
  • 31 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • LocalitÓ:Ancona

Inviato 10 dicembre 2017 - 09:35

Mentre studio i dettagli tecnici Delle guide, leggo i feedback ed i report dei veterani, e seguo le varie direttive nonchè i sondaggi dell'utenza per estrapolarne una stima alla spicciolata, volevo chiedere ai più navigati nel mondo new gen, le loro esperienze in situazioni lavorative differenti,sia in aspetto tecnico legato agli impianti, che situazionale e comportamentale.

Il lavoro ideale dei portatori sarebbe il proprio ufficio, con aria condizionata, e magari una segretaria maggiorata.

Invece capitano situazioni lavorative piuttosto diverse tra loro.

Ad esempio grandi aziende di costruzione, cantieri, dove la forza lavoro può anche raggiungere centinaia di dipendenti.

questo significa avere centinaia di occhi che osservano, e piuttosto che mettere un cappellino da baseball sopra l'impianto, per 8 ore al giorno, specialmente nei mesi estivi andando a stressare i vari tape ed adesivi oltre le elevate temperature che si possono raggiungere mentre si lavora ( che non è come sdraiarsi in riva al mare)

Quali sono , per chi si ritrova in questi contesti, gli accorgimenti più adatti?

mettete e levate un berrettino a seconda di quanta gente si ha intorno, o vivete l'impianto con nonchalance vi fossero anche 2000 persone attorno a voi?
il dubbio nasce dal fatto che leggendo i report sulle strategie estive, inevitabilmente la frequenza dei problemi sale in questi periodi.

#2 Buldus2

Buldus2
  • Salusmaster User
  • 318 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 11 dicembre 2017 - 08:50

Il concetto alla base della tua domanda è errato. Se vivi con questi timori, allora la protesi non è per te. Io lavoro a contatto con decine di persone, ho incontri di lavoro, viaggio all'estero per conferenze, parlo davanti a centinaia di persone e vivo serenamente. L'unica e dico unica eventualità per cui puoi dover correre ai ripari è se porti il front scoperto a leccata di mucca e per qualche motivo ti si è scollato qualche mm di lace, allora conviene fare styling tattico con ciuffo a coprire o front comunque meno in vista. Se sei STRA paranoico, puoi optare per una densità più alta così che nemmeno a 1cm si veda la tua cute. Io ho mia moglie che ormai nemmeno crede più che siano protesi (anche se lo sa benissimo, perché mi aiuta nelle manutenzioni).
Le protesi new gen permettono di fare TUTTO. andare in piscina, fare sport, mare, immersioni, non vedo nulla di cui preoccuparsi nel vivere una vita sociale tra centinaia di persone. E poi dai...ci sono personaggi televisivi che la sfoggiano senza problemi con telecamere puntate (vai nella sezione VIP).

#3 zazza

zazza

    Segretario di Medusa

  • Moderatore Salusmaster
  • 15859 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • LocalitÓ:Francoforte
  • Interessi:convincere i newbie a studiare le FAQ

Inviato 11 dicembre 2017 - 09:02

Concordo con Buldus che avere un gran numero di persone che ti guardano (e anche io per lavoro le ho) non cambia assolutamente nulla, anzi molto meglio che avere sempre gli stessi tre colleghi che ti guardano 8 ore al giorno. Chiaramente NON si applica se il tuo lavoro è proprio quello di essere, ad esempio, inquadrato in piena faccia su maxischermo, ma in questo caso suppongo tu ci vada preparato.

 

Molto peggio il lavoro in cantiere nel senso che ti riempi di polvere, oppure chi deve stare in un ambiente caldo e umido tutto il giorno.



#4 pazzolivo

pazzolivo
  • Utenti Esperti
  • 3009 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 11 dicembre 2017 - 12:32

Cambio lunghezza, altezza hl, disegno hl, colore, densità, stile ogni settimana. Nessuno si accorge di niente, al massimo chiedono se sono stato a farmi i capelli. E non ho mai coperto un millimetro di front anche quando non era perfetto.
Cambiare spesso anzi aiuta a dare la percezione che hai qualcosa di “vivo” in testa... i capelli appunto.
Il problema si pone se passi da pelatino a capellone... problemi dei primi mesi e primi incontri. L’importante È mantenere densità più basse possibile durante i primi tempi.
Una volta che tutti hanno memorizzato l’immagine di te senza problemi di capelli, puoi cambiare quanto vuoi.

#5 Buldus2

Buldus2
  • Salusmaster User
  • 318 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 11 dicembre 2017 - 12:41

Quoto in toto quanto scritto da pazzo.
Avere 2-3 protesi con tagli diversi che simulano ricrescite/tagli aiuta tantissimo.
Cambio altezza del front anche di oltre mezzo cm tra alcune protesi, una è 90/100, l'altra 80/90, un'altra 70/80 flat back, un'altra ancora pellicola. Alterno ogni 2 settimane e nessuno penserebbe mai ad una protesi.

#6 Agamenone

Agamenone
  • Salusmaster User
  • 31 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • LocalitÓ:Ancona

Inviato 11 dicembre 2017 - 03:15

Considerazioni preziosissime che rispondono in pieno al senso del topic argomentato.

Ma visto che dovendo scendere in dettagli personali/lavorativi, e le pagine del forum sono indicizzate in modalità open, proverò a chiedere in MP a voi veterani per un paio di considerazioni.

per Buldus:da newbie, calcola che per me il mondo new gen è come imparare da zero l'arabo o il cirillico, e prima di fare la presentazione di rito, vorrei arrivarci almeno con Delle basi teoriche stabili.
meglio studiare un po' prima e magari chiedere opinioni su qualche aspetto particolare ..

Un grande vantaggio è che passerei da capellone camouflage (non si è mai accorto nessuno )a new gen.

#7 Danibellicapelli

Danibellicapelli
  • Utenti Esperti
  • 1406 Messaggi:
  • Sesso:Maschio

Inviato 11 dicembre 2017 - 03:41

Un grande vantaggio è che passerei da capellone camouflage (non si è mai accorto nessuno )a new gen.

..il camouflage è statico ed innaturale, una buona protesi è tutto il contrario. Inizia a capovolgere il tuo modo di vedere le cose perché stai facendo la fine della rana che cotta a fuoco lento invece di saltar fuori dal pentolone si lascia cucinare, è proprio adesso che hai più probabilità di avere un aspetto poco credibile e più passa il tempo peggio è, ok prendere informazioni ma non fossilizzarti nei tranquilli e rilassanti preliminari per il timore di fare il passo decisivo, fai il passo, tanto non riuscirai mai a pianificare tutto prima di partire, anche dopo ci sarà da informarsi per aggiustare il tiro.






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi