Vai al contenuto


Foto

80 Uf/cm2: nn sono troppe?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
39 risposte a questa discussione

#21 dylan7679

dylan7679
  • Salusmaster User
  • 217 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2003 - 02:18

Dottore se le manda anche a me mi fa un favore

[email protected]

grazie in anticipo

#22 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 05 ottobre 2003 - 07:08

Ho grande fiducia nelle capacità dei chirurghi americani.E' un fatto "a sensazione":mi piace il loro modo di presentare le soluzioni,mi piace la fiducia che hanno nelle megasession,mi piacciono i loro archivi fotografici e mi piacciono perfino le pettinature che i loro pazienti sfoggiano nei suddetti archivi(ben lontane da quelle che possono permettersi i pazienti che vediamo sugli archivi fotografici dei medici italiani,con i pochi capelli ottenuti dai loro trapianti).
Credo che lo spirito di fare sempre qualcosa in piu' rispetto agli altri,la voglia di osare,sia la caratteristica che subito salta agli occhi,di un paese come l'America.
Mi spiace, non credo che i varii Cole,Shapiro,Hasson,etc. siano dei falliti o truffatori che operano attraverso megasession destinate a scarse percentuali d'attecchimento.Inoltre credo che fino a che i risultati "garantiti" dai medici italiani sono caratterizzati da densità di 25/30 u.f./cm2,non valga la pena affatto di farsi operare.
Piccola considerazione che si propone come risposta all'atteggiamento cauto dei chirurghi italiani:
"E' facile non sbagliare vero? basta non fare".
Piccola ipotesi personale:
Forse il Brasile ha visto le prime megasession negli anni 80 ma forse da allora l'America ha fatto progressi mentre in Brasile si son fermati a quegli anni e nel frattempo si sono concentrati di piu' su tette e culi .Ecco perchè è la che si vedono quelle/i piu' belle/i.
-shon-

#23 Ronald

Ronald
  • Banned
  • 983 Messaggi:
  • Località:Terra di Nord Est

Inviato 05 ottobre 2003 - 01:54

"chi non fa, non falla"

è proprio vero shon!!!

#24 Ciccio79

Ciccio79
  • Salusmaster User
  • 392 Messaggi:
  • Località:Roma

Inviato 05 ottobre 2003 - 06:59

"Probabilmente perchè non hanno ancora completato l'esperienza che inevitabilmente porta a "correggere il tiro" sul numero di FU da impiantare in ogni seduta. Tutti i chirurghi della calvizie un po' acerbi si entusiasmano all'inizio e credono di essere più bravi perchè impiantano più fitto degli altri. Poi gli capita l'inconveniente di un paziente con i capelli che non crescono, e cominciano a pensare che qualcosa non va."

Senza vergogna...

#25 GanjaMan

GanjaMan

    Asmed Manual Trapianto di capelli FUE

  • Salusmaster User
  • 1980 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Località:Istanbul
  • Interessi:Trapianto di capelli

Inviato 05 ottobre 2003 - 08:16

Scusate xxxxx ma nn mi piace e nn capisico l'atteggiamento "aggressivo" che avete contro il dottore, che in questo caso come in altri ha espresso semplicemente la propria opinione (di esperto). Siccome per fortuna siamo nel libero mercato e nessuno vi obbliga poi a rivolgervi a lui, abbiate almeno l'educazione di ascoltare cosa ha da dire.Fine del "rimprovero"

A parte questo, dottore anche io nn condivido del tutto la sua risposta. Jones, Cole ecc. nn mi sembrano esattamente dei pivelli alle prime armi, ma dei seri professionisti che si sono fatti un nome nn solo con il marketing e grazie al fatto di operare in America (fattore che da solo garantisce un privilegio considerate l'affluenza di clienti sicuramente maggiore e le grandi "vetrine" che sono i forum USA), ma anche e soprattutto con la loro competenza. Un motivo a mio avviso più logico potrebbe essere invece proprio la questione del marketing. La concorrenza fra i grandi chirurghi oltreoceano forse genera una corsa a cercare ottenere sessioni sempre più spinte come area e densità, tutto questo per affermare il proprio nome a discapito della qualità finale. I chirurghi in questione potrebbero poi essere tutelati da contratti che garantiscono alta densità di impianto, ma nn dicono nulla riguardo la % ricrescita, e da risultati finali comunque eccellenti.

Questo potrebbe valere xò per chi propone densità elevatissime,sopra i 50/cm2,nn per chi ne garantisce di più modeste ma cmq superiori alle 25/30. In quest'ultimo caso potrebbe essere una questione nn tanto di diverse abiltà, quanto di tecniche usate. Che ne pensa dottore? perchè nessuno in italia ha mai pensato di imitare al 100% le tecniche dei rinomati chirurghi USA? Ovviamente queste sono solo considerazioni da profano, ma nn credo siano tutte stupidaggini.

Cmq Doc credo di aver capito cosa intende: se impiantiamo 30 graft cm2 ne cresceranno 30, se ne impiantiamo 60 ne cresceranno 45. Considerato che l'area di donor ha dei limiti, bisogna sfruttarla al 100%. Ma mi chiedo, è possibile che Jones nn si ponga questo problema?

#26 nocalvono

nocalvono
  • Salusmaster User
  • 373 Messaggi:
  • Località:Italy
  • Interessi:cure anticalvizie

Inviato 05 ottobre 2003 - 10:29

I trapianti che vengono effettuati oggi in Italia,sono gli stessi che si effettuavano oltreoceano 10 anni fa....
Aghi troppo grossi per le incisioni,uf troppo grossolane,testa a pallini.Ne avro' visti una decina di italiani trapiantati da italiani,nessuno mi ha soddisfatto.

#27 Dott. Tesauro

Dott. Tesauro
  • Salusmaster User
  • 352 Messaggi:
  • Località:Na

Inviato 05 ottobre 2003 - 11:51

Avete ragione
Ci vogliono più foto.

Dott. Tesauro

#28 GanjaMan

GanjaMan

    Asmed Manual Trapianto di capelli FUE

  • Salusmaster User
  • 1980 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Località:Istanbul
  • Interessi:Trapianto di capelli

Inviato 06 ottobre 2003 - 12:27

Dottor Tesauro faccia conto che le tutte le domande in questo topic siano rivolte anche a lei! se poi lei e Morselli nn siete d'accordo, organizzeremo un combattimento clandestino stile "Celebrity Deathmatch" nel quale voi due lotterete strenuamente in uno scontro all'ultima UF

#29 Guest_Dott. Morselli_*

Guest_Dott. Morselli_*
  • Ospite

Inviato 06 ottobre 2003 - 11:06

GanjaMan:
Ha centrato l’obbietivo quando ha parlato di marketing. La strategia di mercato (mi si perdoni questa espressione, ma purtroppo non ne trovo una migliore) degli americani è diversa dalla nostra, e decisamente vincente.
La domanda pretende alte densità? Il chirurgo viene valutato in base alle densità che promette? In America si promettono alte densità, online e nei consulti telefonici e ambulatoriali. Che poi ai congressi (americani) si dibatta accanitamente su come (non) superare le 30 FU/cmq il grande pubblico non l’impara. Che poi sulla prima pagina dell’ultimo numero (luglio/agosto 2003) di “Forum International”, rivista ufficiale dell’americana ISHRS, compaia un articolo che indica una nuova strada per superare le benedette 30 FU/cmq con un artificio tecnico che mantiene comunque 25 incisioni per cmq, e che pertanto dà per scontato che questo sia il limite accettato dall’intera comunità dei chirurghi della HR, nessuno lo impara.
Mi dirà: e se poi i capelli non crescono, non casca l’asino? Anche qui abbiamo da imparare. Si legga il consenso informato che ogni cliente deve sottoscrivere presso i chirurghi americani, le trascrivo per comodità quello di John Cole che può trovare sul suo sito:

www.forhair.com, “Instruction & Consent”, “Surgical Consent Form” sotto « Forms »:

“FAILURE OF TRANSPLANTED HAIR TO GROW: As in all surgical procedures results cannot be guaranteed. It is possible that some or all of the transplanted hair may fail to grow.”

Traduco:

“INSUCCESSO NELLA CRESCITA DI CAPELLI TRAPIANTATI: Come in tutte le procedure chirurgiche non si può garantire il risultato. E’ possible che qualcuno o tutti i capelli trapiantati non ricrescano”.

Qualcuno o anche tutti i capelli possono non ricrescere, una bazzecola. Semplice, no? Chi andrà a protestare dopo aver firmato un simile consenso? Questo è il modo, molto tecnico e professionale, con cui gli americani soffiano ampie quote di mercato alla concorrenza. Impariamo e copiamo, fra qualche tempo in Italia si prometteranno 200 FU/cmq, in Grecia forse 400.
Vorrei invitare chi si reca in USA a farsi inviare prima di partire copia del consenso che dovrà sottoscrivere e a farlo conoscere alla community di Salusmaster.

Per Ronald:
la promessa di 100 FU/cmq è di Hasson e Jones, riportata da GanjaMan il 2 ottobre, non dubito che sia vera.

#30 Ronald

Ronald
  • Banned
  • 983 Messaggi:
  • Località:Terra di Nord Est

Inviato 06 ottobre 2003 - 02:38

100 uf sono sicuramente false. hasson ha detto che è riuscito ad arrivare ad 80 in un solo caso e non conosco il massimale di jones.
per la par condicio vorrei ricordare che anche in italia non promettono la ricrescita di alcune o tutte le uf trapiantate... quindi tutto il mondo è paese!
la risposta ancora non è soddisfacente.

#31 Aragorn

Aragorn
  • Salusmaster User
  • 844 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2003 - 02:57

Per la precisione Jones non garantisce più di 50 u.f. per cm.q.
Confermo quanto detto da Ronald, Hasson definisce una tecnica ad alta densità un intervento con non più di 50-60 u.f.
Solo in rari casi e con capelli molto fini ha detto di essere riuscito a superare tale soglia e comunque questa rappresenta un'eccezione.

Ciao

#32 GanjaMan

GanjaMan

    Asmed Manual Trapianto di capelli FUE

  • Salusmaster User
  • 1980 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Località:Istanbul
  • Interessi:Trapianto di capelli

Inviato 06 ottobre 2003 - 05:13

ho preso 2 nomi ed una densità stratosferica a caso era giusto per fare un esempio.. cmq 80 uf/cm2 le ho sentite sul serio più di una volta

#33 Guest_Dott. Morselli_*

Guest_Dott. Morselli_*
  • Ospite

Inviato 06 ottobre 2003 - 07:15

Ronald scrive:
"per la par condicio vorrei ricordare che anche in Italia non promettono la ricrescita di alcune o tutte le uf trapiantate... quindi tutto il mondo è paese!
la risposta ancora non è soddisfacente."
Mi permetto di pignoleggiare: non promettere la ricrescita di alcune o tutte le FU trapiantate significa prospettare che in buona parte ricresceranno: mentre far firmare che si accetta la possibilità che nessuna FU ricresca, come fanno in USA, significa non soltanto segnalare la possibilità che nessuna FU ricresca, ma anche che in questo caso il cliente se ne assume la responsabilità in quanto preventivamente informato.

#34 dylan7679

dylan7679
  • Salusmaster User
  • 217 Messaggi:

Inviato 06 ottobre 2003 - 07:18

Dottore io sto attendendo ancora le foto dei suoi recenti interventi....

le ripeto la mia email

[email protected]

Grazie mille.....

#35 Ronald

Ronald
  • Banned
  • 983 Messaggi:
  • Località:Terra di Nord Est

Inviato 07 ottobre 2003 - 10:15

questo è decisamente un pignoleggiare. anche in italia viene segnalata l'evenienza (rarissima) che nessuna uf ricresca.
percui non andiamo a cercare il busillis, la risposta sta altrove.

#36 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 07 ottobre 2003 - 10:19

Possiamo discutere all'infinito mentre i chirurghi americani permettono ai loro pazienti di sfoggiare (e far fotografare per i loro archivi)belle capigliature mentre.....i chirurghi italiani continuano a creare teste rade che fanno rabbrividire chi consulta gli archivi di questi ultimi.
Consideriamo un fatto importante:
Gli americani avranno anche un loro modo di fare marketing(che cmq propone dei fatti tangibili attraverso foto)ma a me pare che non siano Cole,Shapiro o Hasson ad affannarsi fino allo stremo delle forze per cercare di prevalere sulla concorrenza in questo forum.
Loro hanno un sito,un archivio fotografico e basta! poi chi vuole andare da loro perchè convinto dalle argomentazioni proposte...vada pure!
Cari dottori italiani del forum,il Vs pensiero è chiaro ma non prendetevela se non è condiviso.
-Shon-

#37 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 07 ottobre 2003 - 10:25

Nel consenso informato che mi venne inviato dalla DHI di Atene,non c'è alcun accenno alla possibilità di uf che non ricrescono.Allego il consenso e aggiungo che Alessia Fiumi della DHI mi assicuro' la firma dei responsabili della struttura e di quella del chirurgo che mi avrebbe operato(io scelsi J.Cole)sul documento che io proposi e di cui inviai una copia a lei.
Il documento parlava della garanzia di ricrescita di tutte le uf impiantate(J.Cole mi promise una densità cm2 di 60uf.
-Shon-


CONSENSO ALL’AUTOTRAPIANTO FOLLICOLARE DI CAPELLI

NOME: _____________________________________________________________
ETA’: _______ TELEFONO: ___________________________________________
INDIRIZZO: __________________________________________________________
_____________________________________________________________________
Chirurgo:__________________________Data:_______________________________



1. Confermo di aver avuto un colloquio durante il quale mi sono stati spiegati il metodo di autotrapianto, la tecnica ed il tempo impiegato per eseguirlo.

2. Consento e autorizzo la somministrazione della dose di anestesia locale considerata necessaria dal chirurgo che eseguira’ l’intervento.


3. Sono consapevole che non riavro’ capelli dello stesso spessore di quelli che avevo prima di iniziare a perderli.

4. Acconsento a farmi fotografare: (a) Le fotografie rimarranno proprieta’ del medico / del Gruppo Medico DHI. (b) Le fotografie saranno pubblicate solo in riviste scientifiche e mostrate nel corso di Congressi Medici senza rivelare la mia identita’.


5. Acconsento e autorizzo il Dottor ___________________________e la sua equipe medica ad eseguire la procedura di autotrapianto capillare. Confermo di avere letto attentamente e capito tutti i punti della presente.


ATENE DATA:________________



Nome: ____________________________________
Firma: ____________________________________

#38 Ronald

Ronald
  • Banned
  • 983 Messaggi:
  • Località:Terra di Nord Est

Inviato 08 ottobre 2003 - 02:04

appurato che il discorso del consenso e quello delle foto non sussistono, aspettiamo altre brillanti spiegazioni Ascientifiche...
come siamo ridotti male però...

#39 shon67

shon67
  • Banned
  • 598 Messaggi:

Inviato 08 ottobre 2003 - 11:53

Già....malissimo direi.

#40 Aragorn

Aragorn
  • Salusmaster User
  • 844 Messaggi:

Inviato 09 ottobre 2003 - 10:54

Shon hai ricevuto il PM?




1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi