Vai al contenuto


Foto

Un cattivo Dottore?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
140 risposte a questa discussione

#21 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 11 maggio 2003 - 08:18

Rispetto alle condizioni di igiene non mi pare affatto di poter condividere le perplessità sollevate. Tutt'altro: si è trattato di un intervento eseguito in una sala operatoria perfettamente attrezzata (di una clinica privata) con l'assistenza di un anestesista.
Ora sono passati esattamente 2 mesi dall'intervento. Settimana scorsa ho deciso di tagliare i capelli a zero ("alla Ronaldo").
Posso affermare con certezza, poichè ora lo vedo, che non esiste alcun segno visibile dell'intervento (ad eccezione della cicratrice sulla nuca, che tuttavia, per ora, costituisce l'ultima delle mie preoccupazioni).
Il risultato (estetico) è là da venire...
Immagino sia comune una certa tonalità emotiva che accompagna i primi mesi successivi all'intervento: ansia (o speranza) di vedere i risultati. In fondo si è pur sempre in una fase di passaggio: si è abbandonato un passato certo (per quanto disprezzato esso fosse) per un futuro ancora indeterminato. E' stato così anche per voi?

#22 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 11 maggio 2003 - 08:41

Per Underdog.

Non ritengo affatto che "siano solo cazzi tuoi".
Mi permetto di svolgere due osservazioni:

1) Nella valutazione del lavoro del medico è necessario considerare l'estrema variabilità delle risposte individuali del paziente (come attestano tutte le foto post-intervento diffuse nella rete, anche quelle di Cole). E' ciò impedisce di stabilire a-priori certezze relative alla quantità (si osservi ad esempio la disparità, a parità di Graft, fra il risultato di una persona e quello di un'altra) ma anche rispetto alla qualità (estetica) che in una sua parte, anche se non esclusiva, può essere considerata una questione di numero.
2) Al paziente invece mi pare sia dovuta una certezza che discende dal carattere della sua scelta: che la sua situazione estetica non sia peggiorata (sia compromettendo il "pregresso" sia alterando, in modo impresentabile, la sua fisionomia).
Io penso che il discrimine fra un buon Dottore e uno cattivo sia questo.

Dunque chiunque effettui questa scelta deve assumersi il margine di rischio legato all'insuccesso ("per così poco")e dunque di avere speso inutilmente (o quasi) i propri soldi. E questi sono cazzi suoi.
Ma permettimi: se un pazente viene "rovinato" sono (o dovrebbero essere) anche cazzi del medico. D'altra parte, sebbene con le difficoltà che conosciamo, questo è l'orientamento di tutta la giurisprudenza in materia.

#23 conguero

conguero
  • Salusmaster User
  • 281 Messaggi:

Inviato 27 giugno 2003 - 03:03

Cioran come sta andando il trapianto che hai fatto tre mesi fà da ***** TERMINE CENSURATO PER PROBLEMI LEGALI ***** ?
Se ben ricordo avevi messo 1000 unità sulla linea frontale, come si presenta il lavoro?
Fammi sapere grazie!

#24 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2003 - 12:54

Avevo intenzione di fare un resoconto dopo un periodo ragionevolmente lungo. Giacchè ritengo che solo dopo diversi mesi (almeno 6) sia possibile esprimere un giudizio fondato sui risultati di questo intervento. Ora sono trascorsi circa 3 mesi e mezzo.

Posso dire quanto segue.
Situazione di partenza: l'intervento è stato eseguito in un'area non priva di capelli (per intenderci: se pettinati in modo corretto non si vedeva lo scalpo). La caduta era "sostanzialmente" stabilizzata da tempo (un percorso di lieve peggioramento lo si poteva valutare solo su scala annuale).

Obiettivo minimo: mantenimento dell'attuale capigliatura nel medio lungo periodo.

Prime valutazioni.
1) Shock Loss. Si è verificato sia nell'area ricevente che in quella donatrice. E' stato piuttosto consistente nell'arco dei primi due mesi. A partire dalla metà del secondo mese è subentrato un costante miglioramento (la ricrescita dei miei precedenti capelli è stata particolarmente evidente, e a tutt’oggi lo è, nell'area donatrice; ma appare chiara, sebbene più lenta, anche nell'area ricevente). Complessivamente oggi mi trovo con una densità paragonabile a quella precedente all'intervento (in alcune aree ancora leggermente inferiore, mentre in altre chiaramente superiore). Ciò si è ottenuto sia con un recupero dallo Shock Loss sia con una moderata crescita di "nuovi" capelli. Il miglioramento è stato (ed è) lento e graduale. Dunque occorrerà attendere ancora qualche mese. Nei siti americani si evidenzia come la ripresa dallo Shock possa continuare anche oltre il 6 mese dall’intervento.
2) Crescita. Si è verificata solo a partire dal terzo mese. E’ stata accompagnata dalla contemporanea insorgenza di piccoli (non tanto!) brufoli sullo scalpo (sino ad ora ne ho contati 8). Un tratto evidente è (stata) la sua asimmetria: in alcune aree (come la tempia sinistra) più intensa e rapida; in altre (come la parte frontale centrale) ancora modesta e lenta. Anche in questo caso occorre attendere per valutare la reale densità prodotta dall’intervento (per intenderci: ora ho i capelli lunghi circa 1,7 cm. ottenendo comunque una copertura “quasi” normale per un uomo della mia età…).

Questo è quanto posso dire sino ad ora. Mi pare sia stata decisiva la “svolta” del secondo mese. Sino a quel momento solo rapido e continuo peggioramento; dopo lento, ma costante, miglioramento. Il mio organismo ha reagito!

La mia impressione è che (se eseguito in area non calva) l’intervento abbia una notevole invasività. Per la mia esperienza, qualora si desideri effettuare questa scelta in condizioni simili alla mia, occorre avere chiaro che si incontreranno due condizioni:
1) un immediato (e temporaneo) peggioramento della propria estetica;
2) un margine di rischio che l’uso dell’aggettivo “temporaneo” reca con sé (cfr. forum americani).

Farò un resoconto più attendibile fra qualche mese.

#25 conguero

conguero
  • Salusmaster User
  • 281 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2003 - 03:39

Grazie Cioran sei stato molto chiaro nel tuo resoconto.
Una curiosità, quando feci il trapianto da ***** TERMINE CENSURATO PER PROBLEMI LEGALI ***** nei primi anni 90 uso' anche sulla linea frontale dei minigraft da 3-4 e 5 capelli, con te cosa ha adoperato? Spero le unità follicolari da mm 1- 1,5 contenenti da 1 a 3 capelli!?
Ciao

#26 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2003 - 07:41

I nuovi innesti sono del tutto indistinguibili dai miei "precedenti" capelli. Occorre tuttavia ammettere che il contesto concorre a mascherare l'effetto da essi prodotto. Non saprei dire (e mi auguro di non poterlo dire mai) quale diudizio formulerei circa la qualità estetica del lavoro se la presenza dei nuovi innesti fosse esclusiva. Posso tuttavia riconoscere che la linea frontale non è stata alterata in modo invasivo (solo unità follicolari da 1 a 3 capelli). Preciso anche che non ho voluto modificare la linea frontale (e ciò anche in contrasto con i suggerimenti del medico - ricordo che feci arretrare di quasi 1 cm. la linea da lui disegnata, sino a un punto di poco oltre la mia naturale che tende a diventare sempre più rada, ma, appunto, appare "naturale"). Questo era ciò che desideravo: il mio obiettivo vero era ottenere un reinfoltimento.

L'unica nota dolente riguarda la direzione di alcuni capelli (soprattutto nella zona tempia sinistra).

#27 Geronimo

Geronimo
  • Banned
  • 1140 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2003 - 09:00

Direi che l'esperienza di Cioran dovrebbe essere presa come esempio da tutte le persone che si candidano ad un intervento di autotrapianto.

Cioran ha compreso perfettamente quali sono le potenzialità ma soprattutto i limiti attuali della chirurgia della calvizie ed ha agito e preso decisioni di conseguenza, in sintonia col chirurgo al quale si è affidato.

Il risultato finale è quello di un lavoro fatto con criterio, senza esasperazioni, con assoluta compatibilità in merito al suo stadio di calvizie iniziale e le sue aspettative.

Il mio sincero augurio per Cioran, affinchè possa raggiungere una buona ricrescita ed un obiettivo estetico soddisfacente.

#28 conguero

conguero
  • Salusmaster User
  • 281 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2003 - 12:09

Auguri anche da parte mia Cioran!
Un'ultima cosa, vorrei sapere se condividi le mie impressioni sul chirurgo che ha operato entrambi:
Avendo io subito 4 trapianti da tre differenti chirurghi ed in epoche diverse
ho trovato che le più spiccate qualità del ***** TERMINE CENSURATO PER PROBLEMI LEGALI ***** siano, primo, la straordinaria abilità nel fare le suture nucali, (io non riesco a vedere le due cicatrici neanche sollevando i capelli.
Secondo, l'assoluta assenza di dolore dell'intervento, (ricordo che quando feci il primo trapianto al Cetrin di Firenze ebbi quasi un collasso dal dolore dell'anestesia).
Terzo, il minimo gonfiore dopo il trapianto.
Nonostante queste belle note probabilmente non mi farò operare da lui per sistemare definitivamente il lavoro, perché penso che con due interventi che ha fatto su di me avrebbe potuto (se voleva) sistemarmi un pochino meglio.
Sinceramente penso che gli stiano a cuore solo i soldi infatti se col primo intervento ho trovato un certo miglioramento col secondo non ci sono stati risultati apprezzabili, ma i milioni io li ho pagati lo stesso.
Mi spiace essere duro ma la verità và detta nel bene e nel male.

#29 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2003 - 12:14

Concordo con quello che affermi rispetto all'assenza di dolore e al limitato gonfiore post-operatorio. Rispetto alla qualità della sutura non posso ancora esprimere un giudizio definitivo (poichè il processo di guarigione non si è ancora concluso)
Devo anche riconoscere che il costo per graft con il "nostro" Dottore è piuttosto elevato, se confrontato con altri prezzi di mercato.

E rispetto alla densità? E alla naturalezza? Che pensi del suo lavoro rispetto ad altri chirurghi italiani? Per la tua esperienza, condividi la mia convinzione che la ricrescita si sviluppa nel corso di diversi mesi a partire dal terzo? Quando si è conclusa nel tuo caso (cioè quando ritieni io sia in gradi di esprimere un giudizio definitivo)?

Per il tuo ultimo intervento hai intenzione di rivolgerti a Cole & similia?

#30 conguero

conguero
  • Salusmaster User
  • 281 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2003 - 02:54

Guarda, proprio rispetto alla densità nasce gran parte della mia delusione, come dicevo nel precedente post, il secondo trapianto fatto dal L.E. ha lasciato la situazione quasi invariata <img src=images/smiles/converted/mad.gif> <img src=images/smiles/converted/mad.gif>
non posso paragonare il L.E. con i chirurghi che mi hanno operato in precedenza, poichè il primo intervento risale al 1981 ed era una specie di "F.U.E."
nel senso che invece di prelevare una striscia, ti prelevavano delle isole di 4 mm direttamente da dietro la nuca,(dei veri macellai).
Ricordo che la zona donatrice sembrava avesse ricevuto una fucilata.
Nemmeno il secondo chirurgo é paragonabile col L.E. perchè era un chirurgo di Arezzo di cui non ricordo nemmeno il nome, il quale eseguiva interventi di vario tipo:
naso, capelli, palpebre, ecc. ed usava ancora i vecchi grafts. Unica cosa positiva operava presso una clinica privata con anestesista ed equipe medica, purtroppo chi ne vuol fare troppe non ne fà bene nessuna <img src=images/smiles/converted/confused.gif>
Per la ricrescita io ho sempre avuto tempi rapidissimi, i medici mi parlavano di prima ricrescita dai tre mesi in poi, invece io ho avuto ricrescite già a partire dai due mesi in poi e con rapida progressione, ma penso che questo sia un fattore soggettivo perchè ho letto sui forum americani che alcuni pazienti hanno avuto la prima ricrescita dopo sei mesi.
Comunque stai tranquillo che ***** TERMINE CENSURATO PER PROBLEMI LEGALI ***** a parte i difetti già evidenziatinon é il tipoche fà errori cosi' grossolani da impedire una regolare ricrescita dei capelli trapiantati.

#31 conguero

conguero
  • Salusmaster User
  • 281 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2003 - 03:03

Caro Cioran, sulla scelta del chirurgo per il mio prossimo trapianto hai messo il dito nella piaga!
Sto valutando alcuni chirurghi italiani perchè épiù semplice e meno costoso, infatti stò effettuando alcune visite conoscitive per trovare il chirurgo giusto.
All'estero mi piace il NHI di Los Angeles, ma c'é il costo del viaggio, quello dell'albergo e in mio inglese che mi consente di leggere abbastanza agevolmente ma quando mi parlano velocemente non ho l'orecchio allenato per capire tutto.
Comunque devo decidermi perchè sono stufo di questo problema.
Auguri ancora Cioran poi piu' avanti facci sapere come butta! Ciao anche a tutti quelli che sono sulla mia stessa barca..

#32 maxim62

maxim62
  • Salusmaster User
  • 53 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2003 - 03:45

ciao Ciora e Sansone..
x la ricrescita per es. nel mio caso ho dovuto aspettare ben + di 6 mesi..addiritura credo di aver raggiunto il mio massimo dopo più di 1 anno. Del resto lo stesso Doc Rinaldi mi confermò questo...
Ho documentato la mia operazione in un lungo post ...prima ero omi62.
Sansone come mai non hai preso in considerazione Rinaldi?
mi piacerebbe sentire le tue opinioni perchè in futuro vorrei infoltire il mio primo intervento..
Rinaldi mi ha detto che ora usa aghi sottilissimi ed è facilmente possibile...oltretutto la mia è una situazione facile..essendo solo leggermente stempiato.
Mi piacerebbe inoltre farmi ridurre al massimo la cic. posteriore.
ciao xxxxx

#33 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2003 - 08:31

Anch'io, Sansone 2003, ti auguro la miglior fortuna possibile per il tuo prossimo e definitivo intervento.

Per quanto riguarda la possibilità di ridurre la cicatrice ho l'impressione che l'argomento mi debba riguardare. Per ora non ci penso. Ma seguirò con attenzione eventuali ipotesi di intervento (quello che ho visto sino ad ora non mi sembra del tutto persuasivo).

Farò seguire fra qualche mese un aggiornamento sull'evoluzione della mia situazione.

#34 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2003 - 08:47

P.S. Grazie Geronimo! Mi auguro che alle considerazioni sulle quali ho fondato le mie scelte corrisponda il risultato estetico desiderato. Per ora mi sembra di poter nutrire una certa soddisfazione.

Devo tuttavia ammettere che nell'effettuare la mia scelta di intervento un elemento non avevo giudicato per il rilievo che avrebbe avuto in realtà: lo shock loss (nell'area ricevente)! Certo nel mio caso è stato temporaneo. Ma resta il fatto che mi sono esposto a un rischio che non avevo valuato nella sua reale portata. Mi auguro che la conoscenza di questa esperienza possa tornare utile a qualche altra persona....

#35 conguero

conguero
  • Salusmaster User
  • 281 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2003 - 09:52

Cioran, strano che tu abbia un problema di cicatrice, pensavo che su questo punto ***** TERMINE CENSURATO PER PROBLEMI LEGALI ***** fosse una garanzia.
Potrebbe trattarsi di un problema di scarsa elasticità del cuoio capelluto?
Oppure il chirurgo avrà tolto una striscia troppo alta?
Gli americani che vanno per la maggiore non superano mai un'altezza di cm.1,5 (vedi sul sito del dott. Cole).
Ciao Maxim62 sono andato a rileggermi il tuo resoconto che peraltro avevo letto mesi orsono, e dentro ci sono i motivi per cui non andrei da Rinaldi:
1)Dolore molto intenso in fase di anestesia.
2)Fasciatura post operatoria.(Segno di tecnica obsoleta.
3)Gonfiore mostruoso post op. Idem come sopra.
Molto interessante il tuo resoconto, se tutti facessero come te avremmo piu' facilità nello scegliere il chirurgo, ripeto é importante raccontare la verità cercando di essere obiettivi, occorre raccontare i punti di forza (se ci sono) ma anche i punti negativi, in tal modo il forum diventa uno strumento che costringe i medici a lavorare bene o chiudere per giusto autospuxxxxxmento.
Ciao xxxxx

Messaggio modificato da AdminSalus il 06 aprile 2006 - 11:35


#36 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2003 - 10:24

La striscia non è stata superiore a 1,5. Ma sai... ero abituato a portare i capelli lunghi non più di 3 mm in quell'area. Ora se lo facessi si vedrebbe...

#37 maxim62

maxim62
  • Salusmaster User
  • 53 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2003 - 10:47

ciao Sansone...vorrei solo precisare meglio alcune cose , per giusta informazione...e non voglio ...tengo a precisare..promuovere o bocciare nessuno.
La fasciatura post operatoria...messa da Rinaldi..è stata solo x una sera..la mattna dopo devi già togliertela e lavarti i capelli.
La fasciatura è molto piccola..tipo caschetto e non è obligatoria ma ti da ..anche mio avviso un pò di sicurezza che la prima sera dormendo tu non metta a rischio l'intervento.
Il dolore ...che ho provato durante l'anestesia..peraltro di forte intensità ma di brevissima durata..credo sia da imputare alla mia sensibilità o al + all'anestesista.
Per il gonfiore è vero..dopo alcuni giorni è sceso gonfiandomi la faccia (cosa daldronde abbastanza comune) ma tieni presente che vista la mia ...già conosciuta..poca sensibilità alle anestesie..me ne hanno dovuta fare un pacco!!!
Tengo a precisare comunque che l'operazione si è svolta in maniera ineccepibile e mi sono sentito veramente seguito da uno staff professionale e preparato.
Rinaldi ha una vastissima esperienza e molti suoi colleghi Doc sul forum me lo hanno consigliato.
Che dire? se tu lo escludi x i motivi che mi hai detto credo che ti stia sbagliando...anche perchè dovrebbe essere un Doc sempre molto preparato sulle notività e innovazioni.
Fammi sapere ...è molto bello che ci scambiamo opinioni e impressioni...anche perchè come ti ho detto + avanti non disdegnerei un ritocchino...
ciao

#38 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2003 - 11:58

Il gonfiore post operatorio credo sia in buona misura prodotto dalla elevata quantità di anestesia utilizzata nell'area ricevente (che tende a "scendere" dopo uno o due giorni). Ma soprattutto attraverso alcuni forum americani ho recuperato informazioni (sebbene non colcusive) dalle quali sembra risultare che anche lo shock loss è provocato dalle sostanze impiegate per attenuare il dolore (insieme al trauma delle microincisioni). Insomma alla fin fine sembra di poter affermare che esistono delle ragioni profonde (e non solo fastidio o estetica) per giudicare negativamente un eccessivo gonfiore post operatorio. Naturalmente al netto di tutte le variabili individuali che in questo genere di intervento assumo un ruolo per nulla marginale.

#39 vertex

vertex
  • Salusmaster User
  • 48 Messaggi:
  • Località:ferrara

Inviato 03 luglio 2003 - 12:12

avrei una curiosita'per maxim62
Il prelievo posteriore ti è stato fatto da rinaldi o dai suoi assistenti?

#40 vertex

vertex
  • Salusmaster User
  • 48 Messaggi:
  • Località:ferrara

Inviato 03 luglio 2003 - 12:16

seconda curiosita'hai notato dei microscopi per la divisione delle graft?
Terza curiosita'in prima linea hai per caso delle graft da tre quattro capelli?




3 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 3 ospiti, 0 utenti anonimi