Vai al contenuto


Foto

Ho incontrato il Dott.Alvi a Roma


  • Per cortesia connettiti per rispondere
28 risposte a questa discussione

#1 garcia76

garcia76
  • Salusmaster User
  • 380 Messaggi:
  • Località:roma
  • Interessi:tanti

Inviato 05 luglio 2003 - 01:58

Ieri ho in contrato il Dott.Alvi in un hotel di Roma.Mi ha contattato telefonicamente e alle 17.00 ero da lui.E' molto giovane,avrà 34-35 anni al massimo.Ha studiato all'università di Toronto e ha fatto il tirocinio per apprendere la tecnica dell'autotrapianto di capelli col Dott.Stough sempre a Toronto.Poi si è distaccato da quest'ultimo per perfezionare la tecnica da solo.Mi ha detto che è specializzato per autotrapiantare giovani che vogliono linee frontali basse e angoli più chiusi.Gli ho subito detto quello che volevo e lui mi ha detto che si poteva fare senza alcun problema.Quando gli ho chiesto perchè molti chirurghi si rifiutano di fare attaccature basse ,mi ha detto che non riesce a spiegarselo neanche lui e che probabilmente è perchè sono molto indietro.Gli ho chiesto se c'è il rischio di ritrovarsi a cinquant'anni.,o anche prima,con una attaccatura bassa e densa e con una zona del vertice e una corona vuota.Mi ha detto che non c'è questo rischio in quanto ognuno di noi mediamente(eccetto calvizie devastanti che pregiudicano anche l'area donatrice)dispone di circa 8000-9000 grafts sufficienti per dare un ottimo risultato estetico.Poi se uno(come nel mio caso)riesce a mantenere tanti capelli usando finasteride,allora si può stare veramente tranquilli.Intendiamoci xxxxx,è quello che dice lui...Ad ogni modo gli ho fatto tante domande..Gli ho chiesto ad esempio quale densità riesce ad ottenere per cm.q. in una sola sessione:mi ha risposto che può arrivare a 55-70 con una sola sessione.Allora gli ho chiesto come era possibile:lui mi ha risposto che in un soggetto normale la densità media è di circa 150 capelli per centimetro quadrato,quindi non c'è rischio di mancata ricrescita trapiantando una cinquantina di grafts per cm.q. Non è vero che il sangue non arriva al bulbo perchè gli innesti sono troppo vicini..Gli ho chiesto circa Shapiro.circa la sua fama di n.1;mi ha detto che è molto,ma molto derivata dal suo marketing che è immenso(Shapiro è il proprietario del sito Hairtransplantnetwork,mi ha detto che per quello che concerne risultati naturali ci sono chirurghi molto bravi ma per quello che concerne la densità ottenibile in una sessione,sono tutti,ma proprio tutti,molto scarsi(compresi i vari Cole,Shapiro,Hasson&Wong...)Gli ho chiesto da chi si farebbe operare in assoluto,mi ha risposto che forse l'unico da cui si farebbe toccare è Woods,quello australianio
Poi ha parlato dei chirurghi italiani,quelli che ha incontrato nei vari congressi,e non me ne ha parlato bene affatto.Ha visto il lavoro che mi ha fatto ***** TERMINE CENSURATO PER PROBLEMI LEGALI ***** ed è rimasto impressionato dalla bassissima densità(15-20 capelli al cm.q. secondo lui)e dalla grossa cicatrice.Mi ha detto che quando opera una sua caratteristica è quella di non sciupare neanche un grafts o quasi e che con una cicatrice come quella che ho io si possono ottenere almeno il triplo dei capelli trapiantati.Immaginate un pò la mia delusione...Ha visto anche che ***** TERMINE CENSURATO PER PROBLEMI LEGALI ***** ha utilizzato su d me molti grafts da 7-9 capelli per le zone dietro la linea frontale ed ha detto che questo provoca secchezza cutanea che a sua volta può crergli qualche problema di non attecchimento di eventuali nuovi grafts da trapiantare.L'impressione che ho avuto è quella di un medico che può icontrare in pieno le esigenze di un giovane che dà molta importanza agli angoli e alla linea frontale bassa.Lui dice che quella è la zona fondamentale,che dà la forma al viso e te la mantiene.Naturalmente se uno è tutto pelato non potrà pretendere lo stesso risultato che voglio io,che ho ancora tanti capelli e una zona donatrice ricca ma si dovrà tyrovare il giusto compromesso.Poi ha detto che usando proscar o propecia ci sono il 90% di probabilità di mantenere i capelli dietro,mentre davanti propecia lavora poco o niente.Questo è tutto xxxxx e penso sia molto ma sarò felice di rispondere alle vs eventuali domande...

Messaggio modificato da AdminSalus il 06 aprile 2006 - 11:35


#2 boro

boro
  • Salusmaster User
  • 2716 Messaggi:
  • Sesso:Sconosciuto

Inviato 05 luglio 2003 - 03:32

ottimo lavoro garcia,potevi dirmelo, venivo pure io

#3 conguero

conguero
  • Salusmaster User
  • 281 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2003 - 08:08

Secchezza cutanea i grafts con sette-nove capelli?
Che significa?

#4 Cioran

Cioran
  • Salusmaster User
  • 73 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2003 - 07:25

Garcia76 tempo fa non avevi parlato male dei tuoi due interventi (sebbene ricordo che riconoscesti alcuni limiti rispetto alla densità ottenuta). Il giudizio e le considerazioni del Dott. Alvi (http://www.dralvihai...e_pictures.html) hanno modificato la tua prospettiva di giudizio? Nelle sue analisi tuttavia c'è qualcosa che non torna anche a me. Mi unisco alle domande di Sansone2003.

#5 garcia76

garcia76
  • Salusmaster User
  • 380 Messaggi:
  • Località:roma
  • Interessi:tanti

Inviato 06 luglio 2003 - 09:19

Nella zona immediatamente dietro la linea frontale,ma di poco,il ***** TERMINE CENSURATO PER PROBLEMI LEGALI ***** ha impiegato secondo Alvi(e non ho motivo di non credergli)dei minigrafts che di 7-9 capelli per dare densità.Il Dott.Alvi mi ha detto che questo può rappresentare un problema(ma piccolo)per il prossimo autotrapianto,in quanto la presenza di minigrafts così grandi rende la pelle immediatamente circostante secca,poco elastica.L'eventuale nuovo innesto su un tessuto cutaneo del genere è più difficile ad attecchire.Tutto qui.Quanto a ***** TERMINE CENSURATO PER PROBLEMI LEGALI ***** tutt'ora non credo abbia fatto un cattivo lavoro ma secondo Alvi mi ha dato una densità bassissima(come del resto tutti i chirurghi del mondo secondo lui)e per la cicatrice che ho(troppo grande per lui anche se i miei amici e familiari che sono al corrente dicono che non si vede proprio niente)dovrei avere trapiantati almeno il triplo dei capelli.Cosa c'è che non è chiaro?

#6 Geronimo

Geronimo
  • Banned
  • 1140 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2003 - 08:41

Ringrazio garcia76 per aver scritto questo post, attraverso il quale possiamo conoscere anche il punto di vista del dott. Alvì.

Punto di vista che personalmente non condivido perché si muove in direzione decisamente opposta rispetto alle regole, applicate quasi universalmente, nell’ambito deontologico della chirurgia della calvizie in generale.

I chirurghi cercano sempre di evitare, comunque sconsigliano caldamente ai loro clienti, la costruzione di attaccature basse e molto dense. Tutto ciò diventa una imposizione quasi inevitabile se ci si trova in presenza di soggetti molto giovani.

Questo modo di agire non ha nulla a che vedere con le scuole di pensiero o le convinzioni individuali dei singoli operatori del settore.
Tantomeno denuncia un handicap, rispetto alle conoscenze del dott. Alvì, da aprte di alcuni suoi colleghi meno preparati.

In un soggetto molto giovane nessuno è in grado di stabilire esattamente quale sarà l’evoluzione della calvizie.

Le cure farmacologiche possono dare buoni risultati ma i loro effetti benefici sono sempre temporanei: presto o tardi subentrano cause come l’assuefazione, gli effetti collaterali indesiderati o semplicemente l’abbandono per mancanza di costanza.

Il rischio concreto, per chi sceglie un disegno della linea frontale decisamente avanzato e folto, è quello di trovarsi a 40 o 50 anni (magari anche prima) con una bella aureola di capelli sopra le tempie, ma con il resto della chioma fortemente diradato o addirittura glabro.

Per ovviare al problema si potrebbe ricorrere ad altri interventi ma bisogna vedere cosa è rimasto poi nell’area donatrice. Infatti, i trapianti ad alta densità, richiedono anche un dispendio di u.f. molto elevato rispetto a quelli meno consistenti.

A mio parere il dott Alvì mostra una discreta dose di incoscienza nelle sue affermazioni.

#7 Ronald

Ronald
  • Banned
  • 983 Messaggi:
  • Località:Terra di Nord Est

Inviato 06 luglio 2003 - 09:39

sembra sicuro del fatto suo questo dott. alvi! parla italiano date le sue chiare origini?

geronimo ma perchè devi vedere il futuro in modo così fosco? se devo partire coll'idea che una cura è temporanea neanche la faccio, e poi speriamo che il futuro ci riservi qualcosa di ottimo (non buono)!!!

#8 conguero

conguero
  • Salusmaster User
  • 281 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2003 - 10:08

Ciao Garcia, grazie per il chiarimento anche se la faccenda dei follicoli da 6-9 capelli secondo me è PIù che altro un problema estetico.
Anche a me Lav. li ha impiegati e pure in prima linea accidenti.
Hai fatto un ottimo lavoro, non capita tutti i giorni di intervistare un chirurgo di fama mondiale quindi grazie per averlo condiviso con noi.
A questo punto la domanda mi sorge spontanea: Alvi é più avanti di tutti oppure è un incosciente senza scrupoli?
sono andato a rileggermi il capitolo che tratta della densità sul libro dei Dott.Rassman e Bernstein del NHI di Los Angeles, e loro dicono che c'è un limite "meccanico" che impedisce di ottenere una densità ulteriore in una sola seduta, infatti chiariscono che non é un problema di circolazione sanguigna, ma bensi' siccome le U.F. vanno trapiantate insieme ad una parte in piu' di tessuto che deve garantire la lunga vita dei capelli, ecco che tentando di mettere troppo vicini i plugs inserendo i nuovi si provoca la fuoriuscita di quelli inseriti poco prima.
Ho riletto anche le note di Tesauro, il quale dice che in una seduta si raggiunge una densità di 20-25 capelli x cmq., (dottore se sbaglio mi corregga), ed in due sedute si raggiungono i 50 capelli per cmq.
A voi le conclusioni.

#9 conguero

conguero
  • Salusmaster User
  • 281 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2003 - 10:27

Sarebbe bello se anche i chirurghi che scrivono sul forum dicessero la loro su questo argomento (la massima densità raggiungibile in una sessione), perchè credo che sia uno dei punti più interessanti per coloro che come me stanno pensando di sottoporsi ad un intervento di autotrapianto.

#10 garcia76

garcia76
  • Salusmaster User
  • 380 Messaggi:
  • Località:roma
  • Interessi:tanti

Inviato 07 luglio 2003 - 09:17

Vedi Geronimo,anche io condivido molte delle tue affermazioni.Vorrei precisare però un paio di cose:la'attaccatura che disegna il Dott.Alvi non è eccessivamente bassa ma sicuramente non è alla Pippo Baudo come molti chirurghi fanno anche su soggetti giovani.Il motivo di una enorme differenza tra il lavoro di Alvi e quello,a questo punto credo di poter dire di tutti gli altri chirurghi,stà nela chiusura degli angoli che danno un'immagine notevolmente più giovane.Lui è convinto che la parte in assoluto più importante sia l'attaccatura ma non pensa che debbano esserci dei capelli solo là..Se guardate la sua galleria fotografica sul suo sito vedrete tranquillamente che ci sono casi in cui si può puntare ad una densità altissima e casi in cui questa un pò si deve sacrificare rispetto ad una copertura totale delle zone calve.

#11 Aragorn

Aragorn
  • Salusmaster User
  • 844 Messaggi:

Inviato 07 luglio 2003 - 09:33

Alvi pare essere un medico in gamba, anche se non condivido del tutto le sue affermazioni.
Per quanto riguarda i colleghi, sia Cole che Hasson sono tra i primi 10 chirurghi al mondo. Su Shapiro, credo sia rimasto indietro a qualche anno fa quando probabilmente era uno dei migliori, ma comunque rappresenta una scelta ottimale rispetto alla preistoria della chirurgia italiani.
Per la densità, ho visto già risultati sopra le 50 u.f. per cm.q. in una sola passata sia da Hasson, Cole, Woods e Jones.
E' indiscutibile che per chi è under 30 avere risultati di 20 u.f. per cm.q. è esteticamente inaccettabile.
Per quanto riguarda ***CENSORED***ha ragione, in quanto innestare grossi plug crea un maggior esito cicatriziale intorno agli innesti pregiudicando spesso l'elasticità della cute con carenze di irrorazione sanguigna e quindi rendendo più difficoltosi gli interventi successivi.
Se tale intervento è più recente di dieci anni fa, su tale medico aveva ragione purtroppo Underdog.
A mio avviso comunque superare le 60 u.f. per cm.q. potrebbe essere nella maggior parte dei casi esteticamente inutile.
Ringrazio Garcia76, chiedendogli se opterà per l'intervento FUE oppure per il più tradizionale strip.

#12 garcia76

garcia76
  • Salusmaster User
  • 380 Messaggi:
  • Località:roma
  • Interessi:tanti

Inviato 07 luglio 2003 - 02:47

Per la strip senza dubbio,in quanto il Dott.Alvi mi ha detto che necessito di circa 1500 grafts quindi fare la fue sarebbe proibitivo...

#13 dylan7679

dylan7679
  • Salusmaster User
  • 217 Messaggi:

Inviato 07 luglio 2003 - 06:30

Cosit dell'intervento?????Se non ti va di rispondere in pubblico mandami un pvt o scrivimi qui [email protected]
Mi indicheresti il sito del dott.Alvi e anche la sua parcella per la prima visita.....sono di Roma anch'io e ho piccoli problemi frontali proprio dove tale dott. pare eccellere......fammi sapere

#14 dylan7679

dylan7679
  • Salusmaster User
  • 217 Messaggi:

Inviato 07 luglio 2003 - 06:34

Ah proposito...ma opera solo in Canada o anche qui in Itlia????

#15 garcia76

garcia76
  • Salusmaster User
  • 380 Messaggi:
  • Località:roma
  • Interessi:tanti

Inviato 07 luglio 2003 - 07:37

Per 1500 grafts mi ha chiesto 6000 euro.Opera solo in Canada per il momento.Il suo sito è www.dralvihairtransplant.com

#16 dylan7679

dylan7679
  • Salusmaster User
  • 217 Messaggi:

Inviato 07 luglio 2003 - 07:54

solo in Canada??? che delusione.....

quindi in un unico intervento in Italia anche i migliori non riescono a superare le 20 Uf per Cm2?????

Mi piacerebbe sapere dal Dott.Morselli se questi sono i suoi standard, anche interevenendo su cui,come me ,e' in possesso di un ampia zona donatrice....

#17 Rachmaninov

Rachmaninov
  • Salusmaster User
  • 490 Messaggi:
  • Località:Salerno

Inviato 08 luglio 2003 - 12:22

Mi vorrei inserire in questo post e chiedere un paio di cose agli amici del forum.

A me sembra che ALVI comunque sia troppo caro. Circa 11 €uro per ogni graft con tecnica FUE è un furto.

Io ho un piccolo problema di diradamento frontale e tempie un po' diradate. Vorrei fare un intervento per dare a queste zone quasi la stessa densità del resto della testa. Cosa che credo sia possibile perchè non sono zone glabre ma diradate.

Ora quello che mi aveva colpito di Alvi è la sua capacità di ricostruire quasi perfettamente la linea frontale. Quello che mi chiedo io è chi sia in grado di fare altrettanto in italia.

Perchè sinceramente in tutti le foto degli interventi di autotrapianto che ho visto la linea frontale non mi ha mai convinto.

C'è qualcuno che ha fatto un intervento magari partendo proprio dalle tempie ?

#18 visper8

visper8
  • Salusmaster User
  • 22 Messaggi:

Inviato 08 luglio 2003 - 02:56

Una domandina banale banale che qualcuno ha giá fatto: Ma Alvi parla decentemente l'italiano, cioé é possibile comunicare in qualche modo con lui in italiano?
Grazie

#19 Ronald

Ronald
  • Banned
  • 983 Messaggi:
  • Località:Terra di Nord Est

Inviato 08 luglio 2003 - 11:15

sarà bravo però è un ladro patentato

#20 Rachmaninov

Rachmaninov
  • Salusmaster User
  • 490 Messaggi:
  • Località:Salerno

Inviato 08 luglio 2003 - 12:13

Questa è la sua risposta d un mio messaggio in cui gli ho chiesto se operava in italia.

"The front hairline is one of my specialties. I could give you very high density especially if we go with FUE.Currrently I am operating in Toronto. But I will cover your travel costs if you book 1000 grafts or more with FUE."

Thanks
Ciao
Antonio

Gli spunti interessanti sono due:

1) Copre le spese di viaggio
2) Sostiene che con la FUE puo' dare una migliore densità nella zona fronto temporale.

Se caz... costasse meno di 10 €uro a Graft io sarei già li

MP




1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi